Tu sei qui

Riproduzione delle Rane Nane Africane, le Hymenochirus - Da Uova a Girini

di Todley, Dr. Barb & ~deb (Flippers 'n' Fins)

Tutto quello che c'è da sapere sulla riproduzione delle Hymenochirus, dall'accoppiamento alle uova, ai girini, alle rane adulte, dal racconto di esperienze personali, corredato da moltissime foto.

Traduzione in italiano dell'articolo
"African Dwarf Frog Breeding"
dal sito Flipper 'n Fins, che potete leggere al link seguente
nella versione originale in inglese

Hymenochirus - Foto di Flipperandfins.com

Da uova a girini!

Se vi svegliate una mattina e trovate la superficie dell'acqua coperta di uova o girini e decidete di allevare alcune rane, è necessario spostarli in un acquario separato. Diventeranno una gustosa merenda per i loro genitori o altri abitanti dell'acquario se lasciati lì per molto tempo.

si vede come una piccola larva all'interno di una piccola, chiara sacca di gelatina rotonda

Entro da 24 a 48 ore, le uova fecondate sembrano dissolversi e si verifica un cambiamento, in quanto inizia la loro prima fase di sviluppo. A questo punto, si vede come una piccola larva all'interno di una piccola, chiara sacca di gelatina rotonda.

Una maggiore trasformazione avviene entro le seguenti 24 ore

Una maggiore trasformazione avviene entro le seguenti 24 ore, in quanto la testa, gli occhi, il corpo e la coda si sviluppano e diventano più riconoscibili, e l'involucro di gelatina assomiglia a una bolla.

L'involucro che li circonda fornisce nutrimento e protezione

L'involucro che li circonda fornisce nutrimento, nonché protezione da elementi quali detriti che si spostano attraverso l'acqua, che si attaccano all'esterno dell'involucro.

hymenochirus_tad_flipperandfins_04.jpg

Entro la fine del secondo giorno, usciranno dalla sacca di gelatina e nuoteranno liberamente, ma non si muovono molto velocemente e non vanno molto lontano. Si attaccano alle pareti della vasca, si seppelliscono nel substrato o si nascondono tra le piante. In questa fase, appaiono come minuscoli granelli di riso e anche se talvolta è possibile trovarli sulla superficie dell'acqua, hanno branchie e "respirano" l'acqua e non aria, come fanno i girini più vecchi. E' una buona idea usare un po' d'acqua verde o una miscela di acqua verde e acqua dell'acquario per fornire gli infusori di cui hanno bisogno per nutrirsi in questo momento. Si può aggiungere una pianta viva o delle foglie galleggianti per aiutare a provvedere i cibi microscopici di cui si nutrono. E' giunto il momento di preparare lo schiuditoio per i naupli di Artemia salina, per fornire loro il cibo vivo di cui avranno bisogno tra un paio di giorni.

hymenochirus_tad_flipperandfins_05.jpg

Al terzo o quarto giorno, avranno sviluppato una piccola coda e riempito un po' il corpo. Sarà ancora facile trovarli in superficie, nascosti sotto le foglie delle piante o su un lato della vasca. In questa fase sono ufficialmente girini, e se non avete raccolto tutte le uova quando li avete trasferiti, questa è la fase in cui potete trovarne la maggior parte nell'acquario. Si nutrono ancora di infusori in acqua, ma richiederanno cibi più solidi nei prossimi uno o due giorni.

hymenochirus_tad_flipperandfins_08.jpg

Vedrete i piccoli occhi rotondi quando inizieranno a muoversi di più, a caccia di cibo. La colorazione iridescente intorno agli occhi sembra brillare in determinate angolazioni, come i fari di un 747 in miniatura che sta atterrando.

hymenochirus_tad_flipperandfins_07.jpg

Le foto che seguono vi daranno un'idea delle dimensioni reali, rispetto ad un tappo di bottiglia e un piccolo girino in una provetta d'acqua.

hymenochirus_tad_flipperandfins_06.jpg

Testi e foto © Todley, Dr. Barb & ~deb (Flippers 'n' Fins)

Articoli Correlati:

Fermiamo la strage dei rospi - Foto tratta da LaStampa.it
Ogni anno i rospi ed altri anfibi muoiono schiacciati dalle auto nel tentativo di attraversare le strade trafficate per raggiungere i siti di riproduzione. Annalisa Plaitano descrive il problema e le soluzioni messe in atto dalla Lega Ambiente - articolo di Annalisa Plaitano
Xenopus laevis - Expresso2222 (Flickr)
Resoconto dettagliato di una esperienza di riproduzione delle rane artigliate africane, Xenopus laevis - traduzione in italiano di un articolo di Terry Tankersley
Xenopus laevis, piccolo - Foto di Berksmike (Caudata.org)
Racconto di un'esperienza nell'allevamento e nella riproduzione delle rane albine, Xenopus laevis. Prendersi cura delle centinaia di girini è una benedizione o una maledizione? :-) - traduzione in italiano di un articolo di Charles Drew
Hymenochirus - Foto di Flipperandfins.com
La crescita passo passo delle piccole rane fino alle dimesioni adulte, con il racconto delle esperienze personali, corredato da moltissime foto. In questa parte c'è anche una divertente sezione su del comportamento a volte ridicolo delle Hymenochirus,i tanto particolare da essere uniche :) - traduzione in italiano di un articolo tratto da Flippersandfins.net
Hymenochirus - Foto di Flipperandfins.com
La crescita dei girini, dopo la prima settimana di vita fino alla metamorfosi, con molti consigli per l'allevamento e l'alimentazione, e tante foto di questo spettacolo di madre natura - traduzione in italiano di un articolo tratto da Flippersandfins.net
Hymenochirus - Foto di Flipperandfins.com
Descrizione di come avvengono la deposizione e la fecondazione delle uova, di quali problematiche si possono incontrare, di come sono le uova e come possono essere preservate. Com moltissime foto della deposizione e delle uova - traduzione in italiano di un articolo tratto da Flippersandfins.net
hymenochirus - Foto di Flipperandfins.com
Amplexus 101: Le mie rane si abbracciano! - in questa prima parte dell'articolo, tutto quello che precede la riproduzione vera e propria, dal corteggiamento agli abbracci, con tante belle foto - traduzione in italiano di un articolo tratto da Flippersandfins.net
Al contrario del congenere Xenopus laevis, che in alcuni ambienti è addirittura considerato infestante, X. longipes è una specie fortemente minacciata - Lauretta Lussana (Neptunalia)
Noti agli acquariofili come divoratori di chioccioline e agli scienziati come modelli di studio per la biologia cellulare, gli xenopi sono tra le poche rane tranquillamente allevabili in acquario, a causa della loro spiccata preferenza per l'ambiente acquatico. Se si soddisfano le loro poche esigenze, possono vivere a lungo nelle nostre vasche - articolo di Annalisa Plaitano
Xenopus laevis - Foto di Elena C. Gaua (Dr.Pez.com)
Resoconto quasi giornaliero, scandito da bellissime foto, della deposizione, dello sviluppo e della metamorfosi di una nidiata di ranocchie Xenopus laevis albine - traduzione in italiano di un articolo di Elena C. (Gaua)
Ordine: 
Famiglia: 
Genere: 

Aggiungi un commento