Tu sei qui

Gamberetti d'acqua dolce

...conosciamoli un po' meglio

Caridina Red Crystal - Foto di Chris Lukhaup

Quasi sconosciuti fino a pochi anni fa, e riservati a pochissimi appassionati, i piccoli gamberetti del genere Caridina e Neocaridina stanno diventando sempre più di moda, e si stanno diffondendo a macchia d'olio.

Non sono più le classiche Caridina japonica semi-trasparenti e difficili da riprodurre, ma decine di specie dalla colorazione più disparata: rosse, bianche, verdi, blu, a bande, screziate, che cambiano colore a seconda dei momenti... ma soprattutto, quello che le ha rese molto più attraenti agli occhi degli acquariofili, è la maggiore facilità con cui è possibile riprodurle in acquario: basta fornire loro un ambiente adatto (una vasca dedicata a loro, con tanto muschio di Giava) per ritrovarsene centinaia a zonzo per la vasca, di tutte le misure.

Un consiglio utile: se siete tentati dalle caridina, prima di svenarvi in negozio (eh sì, costano abbastanza care, e perchè si vedano bisogna prenderne un gruppo molto numeroso) chiedete ai tanti appassionati che le riproducono e che saranno lieti di aiutarvi: potete chiedere in proposito su it.hobby.acquari :-)

Queste sono le uniche due specie di cui ho per adesso esperienza diretta:


Per tutte le altre specie di Gamberetti, vi rimando al sito a loro dedicato: www.invertebrati.info in cui c'è un forum molto ben frequentato :-)
Una piccola anticipazione dei contenuti del sito è la
Piccola guida per l'aspirante "Caridinomane" ottima ed esauriente guida sulle specie di caridina in commercio, con splendide foto di tutte le varietà, descrizione dell'allestimento di vasche dedicate alla loro riproduzione, tabella con le specie che rischiano di ibridarsi o meno se allevate insieme, ecc. ecc.
E' disponibile anche una versione html della guida sul sito di Francesco Potortì, dove c'è una pagina dedicata alle Caridina, con molte foto di molte specie e varietà.

Inoltre vi segnalo anche il sito dedicato alle Neocaridina denticulata sinensis var. Red, o forse ora più correttamente Neocaridina heteropoda, alias Red Cherry, di Tognamax, che ha scritto anche una utile guida all'allevamento di queste splendide caridine.

Con l'aumentare della diffusione delle caridine sono aumentati comunque anche i siti e i portali a loro deidcati; vi segnalo anche caridine.it, il sito ufficiale dell'Associazione Italiana CARidine

Articoli Correlati:

Halocaridina rubra nel loro ambiente (invertebrati.info)
Studio sulle caridine d'acqua salmastra delle Hawaii, del loro ambiente naturale e delle minacce a cui è sottoposto - traduzione in italiano di Marina dell'articolo: "Strategia di conservazione dell’ampia fauna selvatica delle Hawaii 10/6/2005
Ordine: 
Famiglia: 

Commenti

Ritratto di Anonimo
Io ho nel mio acquario 4 gamberi di 8-9 cm.mangiano i detriti di scalari e discus.

Ritratto di Anonimo
Ciao io ho un'acquario di 250 litri ed e lungo un metro,comunque ho 4 gamberoni lunghi 12 cm.sono rossi e mangiano i detriti dei discus.

Aggiungi un commento