• No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette

Betta albimarginata

Kottelat & Ng, 1994

Dalla livrea inconfondibile, non è facile da trovare in commercio, ed è una specie in cui il padre incuba le uova in bocca e lì custodisce anche gli avannotti fino a che non sono indipendenti.

Coppia di Betta albimarginata che sta iniziando il corteggiamento - Foto © Zhou Hang

dimensioni massime in natura
2.8 cm SL
aspettativa di vita
6 - 8 anni
aspettativa di vita in acquario
10 anni

Le due specie Betta albimarginata e Betta channoides insieme costituiscono il gruppo Betta albimarginata di specie strettamente correlate all'interno del genere, e sono diverse da tutti gli altri membri del genere per il disegno della livrea e per il possesso di 9-12 spine nella pinna anale vs. 0-4.

Quello dei Betta è il genere più specioso all'interno della famiglia degli Osphronemidae con quasi 70 membri riconosciuti, e sembra comunque destinato a crescere ancora, in quanto continuano ad essere descritte regolarmente specie nuove.
Le specie si sono adattate con successo ad abitare una grande varietà di nicchie ecologiche, dai fossati stagnanti ai corsi d'acqua collinari, fino ad arrivare ad alcuni ambienti estremi, come quelli fortemente acidi delle foreste di torbiere.

La suddivisione dei membri in un certo numero di gruppi che contengono specie strettamente correlate è ormai generalmente accettata, ma in gran parte basato su caratteri morfologici/comportamentali. Sarebbe quindi necessario un lavoro filogenetico molecolare, che senza dubbio si rivelerebbe utile per determinare con maggiore precisione i rapporti tra questi pesci. Un elenco completo dei gruppi di specie come attualmente riconosciuto può essere trovato in questa pagina.

Come le altre specie del sottordine degli Anabantoidei, anche le specie del genere Betta possiedono un organo respiratorio accessorio noto come il labirinto. Chiamato così per la sua struttura labirintica, quest'organo permette ai pesci di respirare aria atmosferica in una certa misura. Composto da organi suprabranchiali appaiati formati attraverso l'espansione della sezione epibranchiale (superiore) del primo arco branchiale e alloggiato in una camera sopra le branchie, contiene molti risvolti di pelle altamente vascolarizzati, che funzionano come una grande superficie respiratoria. La sua struttura varia in complessità tra le specie, e tende a essere meglio sviluppato in quelle che abitano ambienti più duri e difficili.

distribuzione

Asia: regiatrato solo nel bacino del fiume Sebuku, Kalimantan Timur, Borneo, Indonesia.

habitat

Ambiente: Acqua dolce, bentopelagico; clima tropicale.
Si trova nei torrenti forestali con moderata corrente, in acqua poco profonda (5-10 cm di profondità) tra le radici delle piante e la lettiera di foglie lungo gli argini.

allevamento

Dimensioni minime dell'acquario: 45 cm di lunghezza per un maschio e 2-3 femmine.
Sta al meglio in un acquario ben piantumato, ombreggiato con abbondante copertura superficie sotto forma di piante ad alto fusto e piante galleggianti come Salvinia o Riccia sp.. Possono essere usati radici e rami, collocati in modo che si formano zone ombreggiate; per fornire ulteriore riparo possono anche essere inclusi, magari nascosti da altri arredi, vasi di terracotta rovesciati o pezzi di tubo. L'aggiunta di foglie secche (faggio, rovere, mandorlo indiano Ketapang) sottolinea ulteriormente la sensazione naturale e oltre ad offrire ripari supplementari per i pesci, favorisce la crescita di colonie microbiche mano a mano che avviene la decomposizione. Questi microrganismi possono fornire una preziosa fonte di cibo secondaria per gli avannotti, inoltre i tannini e le altre sostanze chimiche rilasciate dalle foglie in decomposizione sono considerate vantaggiose per i pesci. Non c'è alcun bisogno di utilizzare torba naturale, la cui raccolta è sia insostenibile che ambientalmente distruttiva.
Siccome abita naturalmente acque con scarso movimento, la filtrazione o meglio la corrente d'acqua in uscita dal filtro non deve essere troppo forte.
Come altre del genere, questa specie sembra stare meglio in condizioni di luce piuttosto fioca. Si potrebbero aggiungere piante acquatiche che possono sopravvivere in tali condizioni, come Microsorum, Taxiphyllum o Cryptocoryne spp., sarebbe anche utile qualche cespuglio di vegetazione galleggiante.

Questa specie richiede condizioni d'acqua acida con trascurabile durezza carbonatica e bassissima durezza generale, per cui si potrebbe avere bisogno di acqua ad osmosi inversa, acidificata con CO2 o altri metodi.
L'acquario va tenuto ben coperto e non riempirlo fino all'orlo in quanto come come tutti Betta richiede di accedere occasionalmente allo strato di aria umida che si forma sopra la superficie dell'acqua, ed è un ottimo saltatore.

Comportamento e compatibilità: Non sono consigliabili per gli acquari di comunità standard: viste le loro particolari caratteristiche, è preferibile allevarli da soli o con specie molto tranquille e pacifiche, in quanto compagni di vasca troppo vivaci o grandi li intimoriscono, facendoli restare sempre nascosti, oltre a vincere la competizione per il cibo. Sono compatibili piccoli ciprinidi e cobitidi che abitano ambienti simili, ma va verificato attentamente.
Si possono allevare in gruppo, ed anzi è proprio in queste condizioni che mostrano una serie di comportamenti molto interessanti.

comportamento riproduttivo
Specie incubatrice orale paterna.
dimorfismo sessuale
I maschi sono più colorati ed hanno il profilo della testa notevolmente più largo, perché sono responsabili dell'incubazione orale di uova e avannotti.
riproduzione

E' meglio allestire un acquario dedicato alla riproduzione, a meno che i pesci non siano già allevati da soli, con un coperchio aderente, che garantisca la presenza di uno strato di aria calda e umida sopra l'acqua, in quanto gli avannotti hanno bisogno di accedere ad uno strato di aria calda e umida senza la quale lo sviluppo dell'organo labirinto può essere compromessa.
Dopo un protratto corteggiamento, uova e sperma vengono rilasciati nel corso di un 'abbraccio' tipico degli anabantoidei, in cui il maschio avvolge il suo corpo intorno a quello della femmina. Possono volerci diversi abbracci prima che tutte le uova vengono rilasciate. Quando inizia la deposizione le uova vengono deposte in piccole quantità e spinte dalla pinna anale del maschio verso la bocca dalla femmina, che poi le sputa perchè siano prese dal maschio. Una volta che il maschio ha tutte le uova in bocca il ciclo si ripete, fino a quando la femmina ha deposto tutte le uova, processo che può richiedere un certo tempo. Le dimensioni delle covate sono molto esigue, 10 uova sono già considerate un buon numero.

Il periodo di incubazione va dai 10 ai 21 giorni; a questo punto il maschio inizia a rilasciare avannotti completamente formati già in grado di nuotare liberamente. Gli avannotti possono essere spostati o anche lasciati crescere insieme agli adulti, che in genere non li mangiano.

Gli avannotti sono abbastanza grandi da accettare alimenti come microworm e naupli d'artemia immediatamente, ma ci sono segnalazioni di giovane Betta che hanno avuto problemi di salute se alimentati con quantità eccessive di questi ultimi. Per un tasso di crescita ottimale vanno offerte piccole quantità di cibi diversi 2 -3 volte al giorno, e non va cambiata troppa acqua in una sola volta, ma è preferibile effettuare piccoli cambi regolari.

Tutto Quello Che Avreste Sempre Voluto Sapere Ma Non Avete Mai Osato Chiedere...
i messaggi più interessanti tratti da it.hobby.acquari

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi i miei preferiti, acquariofiliafacile.it e acquarioacquadolce.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.