I Ciclidi Nani

I Ciclidi nani sono pesci piccoli, per cui non è molto difficile accasarli, dalla bella livrea diversa specie per specie, ma soprattutto con una gamma di comportamenti, sociali e riproduttivi, che hanno da sempre affascinato ogni acquariofilo.

Apistogramma erythrura (era A. sp. mamorè) - Foto di Tom Christoffersen (www.apisto.sites.no)

I Ciclidi nani sono pesci piccoli, per cui non è difficile accasarli, dalla livrea molto bella, diversa specie per specie, ma soprattutto con una gamma di comportamenti, sociali e riproduttivi, che hanno da sempre affascinato ogni acquariofilo, uniti alla relativa semplicità d'allevamento.
La loro famiglia d'appartenenza, quella dei Cichlidae, appartiene al Sottordine dei Labroidei, dell'Ordine dei Perciformes.

La Tassonomia

"Ciclide nano" è un termine convenzionale che indica ciclidi che raggiungono una lunghezza massima di circa 10 cm e che non hanno un carattere troppo aggressivo; in genere si intendono i piccoli ciclidi del Sud America (bacino del Rio delle Amazzoni); molti inseriscono in questo gruppo anche i piccoli ciclidi dell'Africa Occidentale e centrale (bacino del fiume Congo), però i ciclidi nani africani tendono ad essere ben più aggressivi dei cugini sudamericani, non limitandosi a parate di minaccia ma arrivando anche ad uccidere pesci ben più grandi di loro; la maggior parte nel periodo riproduttivo tollera difficilmente eventuali compagni di vasca, alcuni non tollerano più nemmeno il partner!

Per conoscere meglio i criteri per cui un ciclide può essere definito "nano", leggete questo articolo che lo spiega abbastanza bene.
Non esiste comunque una lista "definitiva" di Ciclidi nani, anche qui ci sono controversie tra studiosi e appassionati; io vi metto qui sotto una lista abbastanza ampia, ma a seconda dei siti consultati sappiate che la potrete trovare con più specie o con meno, a seconda dei casi :)

I generi compresi nel gruppo "Ciclidi nani"

Sottofamiglia: Geophaginae

  1. Apistogramma
  2. Apistogrammoides
  3. Biotodoma
  4. Crenicara
  5. Dicrossus
  6. Laetacara
  7. Mikrogeophagus
  8. Taeniacara

Sottofamiglia: Pseudocrenilabrinae

  1. Anomalochromis
  2. Pelvicachromis
  3. Nanochromis
  4. Teleogramma
elenco specie nel sito: 
Anomalochromis thomasi - Foto © The Cichlid Exchange

Anche se spesso quando sono in vendita vengono trascurati, essendo i giovani ancora poco colorati, in realtà sono una delle migliori scelte per chi si vuole avvicinare ai ciclidi nani. Sono relativamente poco impegnativi, tranquilli, facilmente riproducibili e molto belli, una volta acclimatati in acquario.

Dimensioni max in natura: 8 cm TL
Aspettativa di vita: 6 – 8 anni
Apistogramma cacatuoides maschio - Foto © Ingo Koslowski (Fishbase.org)

Tra i ciclidi nani più presenti in commercio, grazie alla sua robustezza e adattabilità anche ad acque più dure, a differenza di molti altri ciclidi nani sudamericani.

Dimensioni max in natura: 7.5 cm SL il maschio, 5 cm la femmina
Aspettativa di vita: 3 - 5 anni
Apistogramma nijsseni maschio - Foto di Sascha Biedermann (Wikipedia)

Appartiene al gruppo dei ciclidi nani, nonostante le relativamente ridotte dimensioni è una specie territoriale che può divenire molto aggressiva soprattutto nel periodo riproduttivo.

Dimensioni max in natura: 8 cm SL i maschi, 7 cm le femmine
Aspettativa di vita: 3 - 5 anni
Apistogramma panduro maschio - Foto di Benny Ng (AquaticQuotient.com)

Come tutti gli Apistogramma appartiene al gruppo dei ciclidi nani, e nonostante le relativamente ridotte dimensioni è una specie territoriale che può divenire molto aggressiva soprattutto nel periodo riproduttivo.

Dimensioni max in natura: 7.5 cm il maschio, 5.5 cm la femmina
Aspettativa di vita: 3 - 5 anni
Biotodoma cupido 'Coari' - Foto © Enrico Richter (Aqua-global)

Bella specie di ciclide nano, è disponibile in commercio in diverse forme di colore, la più comune è quella venduta semplicemente come 'Santarém'. Insieme a Biotodoma wavrini sono le uniche due specie del genere Biotodoma.

Dimensioni max in natura: 10 cm TL
Biotoecus opercularis - Foto © Robin Hedström (Ciklid.org)

Compreso generalmente nel gruppo dei ciclidi nani, per le ridotte dimensioni ed il comportamento abbastanza pacifico, diventa aggressivo nel periodo riproduttivo, e preferisce acqua tenera e acida.

Dimensioni max in natura: 10 cm TL secondo Fishbase; 3,5-4 cm secondo Seriouslyfish
Dicrossus filamentosus - Photo © Benny Ng (Aquaticquotient.com)

Non sono facili da trovare nei negozi, ma se si è tanto fortunati da trovarli ed avere una vasca adatta, sono pesci splendidi la cui riproduzione è ancora una sfida, perchè sembra che le uova non schiudano se il pH non è abbondantemente sotto il 6.0.

Dimensioni max in natura: 10 cm TL i maschi, 7,5 cm TL le femmine
Dicrossus maculatus, maschio - Foto © Aquarium Glaser GmbH

Non facili da trovare in commercio, sono però una specie assolutamente affascinante da allevare. La loro riproduzione è una sfida, a causa dei valori estremi dell'acqua che richiedono, ma quando accade è un'esperienza molto gratificante.

Dimensioni max in natura: 5.3 cm SL i maschi; 6 cm SL le femmine
Laetacara curviceps - Foto © Benny Ng

Quella di Laetacara curviceps è meritatamente una delle specie più popolari in acquariofilia del genere, e la più diffusa in acquario insieme a Laetacara dorsigera. Gli esemplari di cattura a seconda della località in cui vengono raccolti possono avere forme di colore molto diverse, anche se non si trovano facilmente, in quanto gli esemplari in commercio sono per lo più riprodotti nei grandi allevamenti.

Dimensioni max in natura: 6 cm TL
Aspettativa di vita: 5-7 anni
Laetacara dorsigera - Foto © oudrun (Flickr.com)

Insieme a Laetacara curviceps è una delle specie più popolari e più diffusa in acquario del genere, ed ha un carattere tranquillo, quasi timido.

Dimensioni max in natura: 6 cm TL
Aspettativa di vita: 5-6 anni
Laetacara thayeri - Foto © Aquaesfera.org

Quella di Laetacara thayeri è una specie abbastanza rara in acquariofilia, e per questo è molto ricercata dagli appassionati di ciclidi.

Dimensioni max in natura: 12 cm TL
Aspettativa di vita: 5-6 anni
Mikrogeophagus altispinosus - 03 agosto 2003

Più rari e meno conosciuti dei cugini Mikrogeophagus ramirezi, sono in realtà molto attraenti e più adatti a chi si avvicina all'allevamento dei ciclidi nani rispetto ai ram.

Dimensioni max in natura: 8 cm SL
Aspettativa di vita: 5 - 6 anni
Mikrogeophagus ramirezi - Foto di Massimo Macciò (www.massimom.net)

Splendida specie, una volta abbastanza facile da allevare e riprodurre, ma attualmente, con la produzione sempre in maggior numero e in forme e colorazioni sempre diverse per il commercio acquariofilo, si è notevolmente indebolita, ed è sempre più difficile trovare esemplari che vivano a lungo e abbiano conservato gli istinti parentali.

Dimensioni max in natura: 3.5 cm SL
Aspettativa di vita: 3 - 6 anni
Aspettativa di vita in acquario: 6 anni (Massi)
Maschio di Nannacara anomala - Foto di Bjarne Sætrang (aquadigital.net)

Se ne viene allevato un harem (un maschio e due femmine) in una vasca dedicata solo a loro con area di base di almeno 80x40 cm, sono ottimi anche per i principianti, se interessati ad allevare i ciclidi e conoscerne i comportamenti riproduttivi. La femmina di Nannacara che cura la prole è tra i ciclidi più aggressivi in rapporto alle dimensioni.

Dimensioni max in natura: maschi 5 cm SL, femmine 3,5 cm SL
Aspettativa di vita: 5 - 8 anni
  Nanochromis nudiceps - Foto © Aquanet.de

Questa specie è importata raramente ed è facilmente confusa con Nanochromis parilus. Ha esigenze specifiche di valori d'acqua e di cure, per cui non è adatta ai principianti.

Dimensioni max in natura: 7.0 cm TL
Nanochromis parilus - Foto © Hippocampus-bildarchiv.com

Quella di Nanochromis parilus è una tra le specie del genere Nanochromis più diffusa negli acquari, in quanto è molto più facilmente catturabile negli habitat naturali rspetto alle altre specie.

Dimensioni max in natura: 4.4 cm SL secondo Fishbase, 8 cm i maschi e 7 cm le femmine secondo Seriouslyfish
Nanochromis transvestitus, femmina in livrea riproduttiva - Foto © Frank Schäfer (Aquarium Glaser GmbH)

Affascinanti ciclidi nani dell'Africa occidentale, dai comportamenti molto interessanti, sono tra le specie di ciclidi che rimangono più piccole.

Dimensioni max in natura: 3.4 cm SL secondo Fishbase, 7 cm i maschi e 6 cm le femmine secondo Seriouslyfish
Pelvicachromis humilis 'Liberia Red' femmina - Foto © Frank Schäfer (Aquarium Glaser GmbH)

Specie rara da trovare in commercio, Pelvicachromis humilis è anche la più grande specie conosciuta nel genere, ed è leggermente più difficoltosa delle altre da far riprodurre.

Dimensioni max in natura: 12.5 cm TL
Aspettativa di vita: 5 - 8 anni
Coppia di Pelvicachromis pulcher

E' una delle specie di ciclide più comune e popolare in acquariofilia, la stragrande maggioranza di quelli in vendita oggi sono allevati in cattività e sono molto più adattabili in termini di chimica dell'acqua dei pesci provenienti dalla cattura in natura, ed hanno in genere un carattere meno aggressivo (in genere, ci sono sempre le eccezzioni)...

Dimensioni max in natura: 10 cm SL i maschi, 7.5 cm le femmine
Aspettativa di vita: 5 - 8 anni
Femmina di Pelvicachromis subocellatus in livrea riproduttiva - Foto © Hippocampus-bildarchiv.com

E' una delle specie di Pelvicachromis meno diffuse in acquariofiliadella quale esistono diverse forme di colore. La femmina in livrea riproduttiva non è confondibile con nessun'altra femmina delle specie di Pelvicachromis.

Dimensioni max in natura: 8 cm SL il maschio, 6 cm la femmina
Aspettativa di vita: 5 - 8 anni
Pelvicachromis taeniatus 'Kienke' - Foto © Hippocampus-bildarchiv.com

E' una specie dalla colorazione mozzafiato, attualmente molto più facilmente disponibile di un tempo. Ci sono più di una dozzina di forme di colore disponibili, che è meglio non allevare insieme perchè si incrocerebbero tra loro.

Dimensioni max in natura: 8 cm SL i maschi, 6 cm le femmine
Aspettativa di vita: 5 - 8 anni
Pseudocrenilabrus multicolor victoriae, maschio - Foto © Stanislav Kislyuk

E' stata una delle prime specie di ciclidi che sono state riprodotte in cattività, e sono presenti nell'hobby acquariofilo da più di un secolo. Anche se non sono molto popolari sono un'ottima scelta per i principianti, perchè non hanno bisogno di valori molto ristretti d'acqua e sono facili da riprodurre.

Dimensioni max in natura: 8 cm TL
Pseudocrenilabrus nicholsi - Foto © Dave Hansen

Si trova raramente in commercio, ed è uno splendido ma combattivo piccolo pesce che comunque vale la pena allevare. Alcuni maschi sviluppano lunghe estensioni nelle pinne ventrali.

Dimensioni max in natura: 8.5 cm SL
Pseudocrenilabrus philander dispersius - Foto © Hippocampus-bildarchiv.com

Questa specie non si trova spesso in commercio, e questo è un vero peccato, perché è un pesce splendido, con un comportamento interessante.

Dimensioni max in natura: da 7,5 a 13 cm TL, a seconda della sottospecie
Aspettativa di vita: 5 anni (registrato da AnAge)

Riferimenti & Link

Bibliografia:

Hydra 1/2001 - "Dimmi come mangi... Gruppi trofici in acquario"
Si parla di ciclidi e della loro alimentazione in questo articolo di Livio Leoni
Playfish 8/2005 - "Cure parentali, saperne di più"
In questo numero di Playfish c'è un articolo di Nadia Formosa (GARB) con osservazioni etologiche e comparazioni delle varie e diverse esperienze di molti (e rinomati) allevatori di Ciclidi nani.
Playfish 7/2004 - "Apistogramma spp. Inka50"
Articolo di Massi (GARB) sull'allevamento e riproduzione di questo piccolo e bellissimo ciclide nano, oggi classificato come Apistogramma baenschi.
Hydra 18/2002 - "Dicrossus filamentosus - piccolo, prezioso, interessante"
articolo sull'allevamento e la riproduzione di Dicrossus filamentosus, di Marco Fumagalli, molto interessante e completo, con descrizione dell'ambiente naturale, morfologia, riproduzione e cure parentali ottenute con la simulazione del ciclo delle stagione, e considerazioni etologiche interessanti
Hydra 23/2003 - "Apistogramma nijsseni & C. - Piccoli di successo"
articolo molto interessante di Uwe Romer, dedicato agli Apistogramma nijsseni e a molti altri (panduro, norberti, atahualpa, payaminonis, martini e sp. "fascia pettorale") con bellissime foto
Playfish 1/2003 - "Tutto (o quasi) sui Ciclidi nani"
articolo di Massi (GARB) che spiega quello che c'è da sapere per allevare al meglio i Ciclidi nani
Ciclidi Americani I - I Ciclidi nani
Un manuale per la classificazione, l'allevamento e la riproduzione dei Ciclidi nani, con foto, descrizioni dettagliate dei biotopi naturali, ed esperienze dirette di allevamento e riproduzione di ben 75 Ciclidi nani, tra Apistogramma, Apistogrammoides, Biotecus, Crenicara, Crenicichla, Dicrossus, Laetacara, Nannacara, Papiliochromis (ora Mikrogeophagus) Taeniacara, Teleocichla.
Maestri dell'Evoluzione - George W. Barlow
"I Ciclidi. E' in acqua il più grande esperimento di evoluzione della natura" - George W. Barlow - Ed. Hydra - Sesto Continente
E' un libro che consiglio caldamente di leggere a tutti, tratta dei ciclidi e in particolare delle loro strategie riproduttive, che si sono evolute in modo anche diversissimo tra loro; soprattutto però è scritto in un linguaggio semplice e discorsivo, comprensibile e direi quasi "appassionante" :-)
Cichlid Atlas 1
E' il primo degli Atlanti di Aquarium sui Ciclidi, dedicato ai Ciclidi nani: tantissime splendide foto, con descrizioni particolareggiate, indispensabile per riconoscere le diverse specie, le cui distinzioni sono messe in evidenza da foto, descrizioni, disegni. Peccato che è solo in inglese.

Articoli Correlati

Alcune note sulle specie più comuni di Ciclidi nani

Coppia di Pelvicachromis pulcher con avannotti

Un piccolo compendio per l'allevamento dei ciclidi nani, con una serie di schede riassuntive sulle principali specie del gruppo, tra i quali l'autrice ha inserito anche dei ciclidi africani, alcuni dei quali in realtà non sono considerati appartenenti al gruppo, perché anche se piccoli hanno un carattere molto più aggressivo dei "veri" ciclidi nani. - traduzione in italiano di un articolo di Becky "Apistogramma"

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario siete pregati di rivolgervi dove ci sono delle persone più esperte in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi acquariofiliafacile.it e acquarioacquadolce.it che secondo me sono i migliori, ma ce ne sono molti altri :)

Aggiungi un commento

  • No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette