• No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette
Tempo di lettura
13 minuti
Letto finora

Come allevare gli Hillstream e i Brook Loaches in acquario (E. Turner)

Dom, 09/04/2016 - 17:57
Posted in:
1 comment

Emma Turner ci offre una guida precisa e puntuale sugli Hillstream loaches e i Brook loaches (in italiano potrebbero chiamarsi cobiti dei torrenti montani e cobiti dei ruscelli), pesci che devono superare ogni condizione d'acqua che la natura lancia contro di loro.

Traduzione dell'articolo
"How to keep hillstream and brook loaches in the aquarium" di Emma Turner
sul sito di Practical Fishkeeping, che potete leggere al link seguente nella versione originale in inglese.

Hillstream Loach, capolavoro dell'evoluzione - Foto di Emma Turner

Gli Hillstream loaches e i Brook loaches (in italiano potrebbero chiamarsi cobiti dei torrenti montani e cobiti dei ruscelli) sono abitanti del fondo altamente modificati per resistere in ambienti incredibilmente difficili, che possono variare da rapidi, freddi torrenti montani ricchi di ossigeno ai fiumi torrenziali e alle rapide con acqua che sfreccia a più di 3m/10' al secondo!

Perché allora così tanti rivenditori trattano questi pesci così male? Troppo spesso questi capolavori dell'evoluzione vengono scaricati nell'acqua dal movimento relativamente lento di un tipico allestimento per pesci rossi, ed erroneamente etichettati come "mangiatori di alghe d'acqua fredda", "pleco di Hong Kong" e "cobiti climatici nani". Così saranno incredibilmente infelici, stressati, e spesso chiuderanno le pinne mentre soffocheranno lentamente.

Hillstream loach - Foto di Emma Turner

La classificazione tassonomica è cambiata da quando stato scritto questo articolo: ora le famiglie degli Hillstream loaches sono tre: Balitoridae, Gastromyzontidae e Nemacheilidae

Questi pesci appartengono all'ordine Cypriniformes e alla super famiglia Cobitoidea (pesci loach) all'interno dell'ordine, che è divisa in 8 famiglie, due delle quali sono Balitoridae e Nemacheilidae.
La famiglia Balitoridae contiene più di 30 generi, molti che appaiono stagionalmente in commercio. I più comuni includono Annamia, Gastromyzon, Homaloptera, Pseudogastromyzon, e Sewellia, diventato popolare recentemente.

Questo trattamento scadente nei nostri negozi è particolarmente doloroso per le specie dei balitoridi, e molti rivenditori sembrano agire in questo modo semplicemente perché le loro scorte vengono vendute molto in fretta, spesso ad acquariofili incauti, oltre che probabilmente impreparati alle condizioni specializzate che richiedono questi pesci.

Gli hillstream loaches, con le loro forme aerodinamiche altamente adattate, vivono nelle acque temperate dei torrenti e fiumi che scorrono veloci, in rapide, in tutto il subcontinente indiano, nel sud-est asiatico, in Cina, e in parte dell'Eurasia. Possiedono pinne pettorali e pelviche modificate, che creano una potente ventosa che permette loro di aggrapparsi, strisciare e mangiare sulle superfici delle rocce nelle rapide ad alta velocità.

I Brook loaches abitano una nicchia un po' meno dura; freschi torrenti di montagna ricchi di ossigeno con molta corrente e poco profondi. Questi pesci, dal corpo a forma di siluro, appartengono ad una famiglia molto diffusa, distribuita in tutta l'Eurasia, nel subcontinente indiano, nel sud-est asiatico e in Cina. Una volta erano raggruppati con la famiglia Balitoridae, mentre nel 2006 i Nemacheilidae sono stati riconosciuti come un gruppo geneticamente distinto. Comprendono alcuni pesci diffusi in acquario, come Aborichthys, Acanthocobitis, Mesonoemacheilus, Nemacheilus, Schistura e Yunnanilus.

Quello dei Schistura è il genere più vario dei Nemacheilidae, contiene all'interno circa 190 specie di cui più di 100 sono state descritte a partire dal 1990!

Hillstream loach - Foto di Emma Turner

Preparare il vostro acquario per questi pesci

Questi pesci non stanno bene - in alcuni casi, non sono neanche in grado di sopravvivere - in un comune acquario di comunità. Il loro acquario deve essere impostato in modo diverso; vale a dire con acqua più fredda, corrente estremamente forte (unidirezionale se possibile) ed elevato livello di ossigenazione.

Una filtrazione potente fornita da filtri esterni con barre a spruzzo e pompe di movimento aggiuntive può garantire la corrente e l'ossigenazione adeguata, ma un metodo più efficace sarebbe quello di allestire un kit conosciuto come collettore del fiume-acquario. Idealmente la vasca dovrebbe essere piuttosto lunga ma non troppo alta, qualcosa sulla falsariga di 122x38x46 cm va bene. Certamente niente più corto di 91 cm.

Prima di aggiungere qualsiasi tipo di arredamento, deve essere costruito il collettore. Non è difficile da assemblare e non è eccessivamente costoso.

Vasca per gli Hillstream loach - Foto di Emma Turner

L'acqua viene aspirata in corrispondenza di una estremità tramite i filtri d'aspirazione a spugna, passa attraverso i tubi, nascosti sotto il substrato, e torna indietro attraverso l'acquario in direzione delle pompe di movimento. Questo processo si ripete continuamente, creando una potente corrente unidirezionale, simile a quella che trovano principalmente questi pesci nel loro ambiente naturale. La semplice aggiunta di pompe di movimento in una vasca, anche se è comunque ovviamente vantaggiosa per i pesci, darà turbolenza all'acqua, ma non quello che stiamo cercando di creare. A lungo termine, questo potrebbe non servire ai pesci, così come potrebbe.

Avrete bisogno di procurarvi un po' di tubi in plastica rigida da 20 mm da un negozio acquariofilo, insieme a gomiti a 90° e a T per adattarli. Alcuni negozi di bricolage hanno tali articoli come forniture per l'acqua. La lunghezza del tubo necessaria dipende dal vostro acquario. Quando sarà montato insieme, l'intero collettore deve andare da un'estremità all'altra della vasca. Per il lato aspirazione possono essere utilizzati alcuni tubi forati, più le spugne per filtri da laghetto. Può essere necessaria un po' di improvvisazione durante il montaggio delle pompe al collettore. Comunque ci sono prodotti, come le pompe Maxi-Jet, con tubi di aspirazione rigidi che possono essere uniti direttamente nei montanti a T. Il collettore deve essere incollato saldamente insieme prima dell'uso, con una colla sicura per l'acquario, come ad esempio il Tangit, una colla solvente - anche qui, un buon negozio dovrebbe essere in grado di ordinare il prodotto. Si asciuga in 30 secondi, quindi tutto deve essere tagliato a misura e assemblato insieme, assicurandosi che tutto si adatti con precisione - prima di attaccare in modo permanente.

Tasso di rotazione dell'acqua

Fate dei segni sui tubi correttamente montati e sui raccordi con una penna prima dell'incollaggio. Questo assicura che tutto si riunisca perfettamente nel tempo limitato che vi concede il Tangit.
Le dimensioni delle pompe necessarie sarà determinata dalle dimensioni dell'acquario, ma è meglio puntare ad un tasso di rotazione totale dell'acqua di almeno dieci volte all'ora. Più lungo è l'acquario, più sarà efficace il flusso unidirezionale. I montanti centrali del collettore, ma anche il ritorno dell'acqua alle pompe, contribuiscono ad assicurare che la struttura sia supportata e tenuta saldamente dal substrato e dagli arredi. Senza un montante centrale, è difficile ancorare adeguatamente il collettore, quindi non dovrebbe essere omesso. Per gli acquari più ampi, il collettore può essere adattato a più pompe e possono essere previsti ulteriori montanti centrali.

Anche se le spugne sul collettore saranno colonizzate da un'infinità di batteri benefici, associate a questa apparecchiatura un filtro esterno, per movimento dell'acqua / ossigenazione / rimozione aggiuntiva di scorie azotate. Posizionate la barra spray sul lato dell'acquario alla fine delle pompe e ponete il tubo di aspirazione del filtro dallo stesso lato delle spugne.
Inoltre, lasciando il livello dell'acqua leggermente abbassato e posizionato la barra spray più in alto, l'acqua filtrata di rinvio sarà spruzzata sulla superficie, massimizzando così l'ossigenazione.

Anche se le pompe di circolazione a forma di sfera forniscono un'eccezionale corrente, non vanno usate in un acquario di hillstream. I pesci, con una superficie ventrale piatta particolarmente ampia, e una ridotta capacità di nuotare in mare aperto, possono essere facilmente risucchiati dalla superficie della gabbia che circonda la girante delle pompe, e trovarsi nell'impossibilità di staccarsi.

Una volta che il collettore è in posizione, aggiungere lentamente il substrato pre-risciacquato, facendo attenzione che i tubi vengano nascosti. I letti dei fiumi tendono a essere costituiti da una varietà di substrati: rocce/ciottoli di diverse dimensioni sono erosi dalla corrente inesorabile, che forma piccoli sassi, ghiaia liscia e sabbia. Io preferisco la sabbia per tutti i miei acquari con gli hillstream, ma un mix di substrati può dare un aspetto più naturale. Qualsiasi ghiaia tagliente al tatto può danneggiare questi pesci, abitanti del fondo.

Possono essere aggiunti grandi massi e ciottoli lisci, posizionarli sopra le zone in cui si sa che sotto passa il collettore è l'opzione migliore, in quanto questo assicura che il tutto sia appesantito. Scegliete arredi lisci/piatti che assomiglino alle rocce erose dall'acqua.

Si possono aggiungere anche legni e radici, ma assicuratevi che il percorso della corrente delle pompe non venga eccessivamente interrotto, poiché interferirebbe con la corrente unidirezionale.

Acquario per gli Hillstream loach - Foto di Emma Turner

Possono essere aggiunte anche delle piante, ma non tutte le specie crescono bene in queste condizioni. Questi pesci non incontrano molte piante in natura, ma il verde può rendere l'acquario esteticamente più gradevole.

Specie robuste che hanno dimostrato di stare bene includono Anubias e Microsorum (felce di Giava), che possono essere ancorate agli arredi dove la corrente è meno intensa. Alcuni acquariofili hanno avuto successo con il muschio di Giava (Taxiphyllum barbieri), ma deve essere legato saldamente agli arredi e come prima lontano dalla corrente più veloce.

Aggiungere fertilizzanti

Ho coltivato Cryptocoryne crispatula var. balansae in molti fiume-acquari e sono sempre cresciute eccezionalmente bene, anche quando piantate in pieno flusso della corrente. Anche un fertilizzante per le radici posto tra i montanti del collettore, prima di aggiungere il substrato sopra i tubi, può essere molto utile.

La temperatura è meglio mantenerla entro 18-25° C. A temperature più alte l'ossigeno inizia ad impoverirsi e i vostri cobiti di torrente/ruscello possono iniziare a non stare bene. Alcune specie possono affrontare periodi con temperature più elevate, ad esempio durante una calda estate, ma questo non dovrebbe essere la norma. Possono essere aggiunte delle pietre porose, per aumentare ulteriormente i livelli di ossigeno, e che rappresentano una pratica risposta se la temperatura diventa insolitamente alta.

L'illuminazione deve essere abbastanza intensa, per favorire la crescita delle alghe su rocce e ciottoli - un alimento su cui le specie di balitoride godono pascolare, per gli organismi che contiene.

Hillstream loach - Foto di Emma Turner

Introduzione dei pesci

Siccome gli Hillstream e i Brook loaches possono essere molto delicati al momento della prima importazione, devono essere inseriti solo in acquari ben maturi e, anche allora, solo dopo che il rivenditore li ha quarantenati in condizioni adeguate.

Una volta che l'acquario è ciclato, iniziare ad inserire piccoli 'pesci rassicuranti' che potranno godere della veloce corrente e della temperatura più bassa. Alcuni dei Danio, Rasbora e Barbus più piccoli sono candidati ideali per questo ruolo, così come i pesciolini di montagna e altri ciprinidi d'acqua fredda come le specie di Barilius.

Glowlight danio (Danio choprae), Kyathit danio (Danio kyathit) e il pesciolino di montagna vietnamita (Tanichthys micagemmae) sono belle integrazioni e integreranno i cobiti superbamente.

Dieta/mantenimento

Gli Hillstream loaches hanno bisogno di una dieta variata. Pascoleranno naturalmente sulle alghe bentoniche che contengono aufwuchs, ma va integrato con verdure, come cetrioli, zucchine, spinaci sbollentati, più alimenti carnosi come chironomus, larve di zanzara bianche, Artemia arricchita con vitamine, Daphnia e piccolo mangime secco in pellet che affondi. Si dovrebbe pulire solo il vetro anteriore dell'acquario, lasciando che le alghe colonizzino liberamente i lati e il retro.

I parametri dell'acqua esatti dipenderanno dalla specie. Alcuni provengono dalle tenere e acide acque nere della foresta pluviale, altri da condizioni più neutre o dalle acque alcaline  e dure che incanalano la loro strada attraverso montagne calcaree.

I cambi parziali dovrebbero essere effettuati idealmente due volte a settimana. In un allestimento per gli Hillstream non deve essere permessa la presenza di nitrati, in quanto questi cobiti provengono dalla cattura in natura, e sono abituati alle acque dolci che i loro habitat naturali forniscono costantemente e quindi sono intolleranti a qualsiasi accumulo di rifiuti organici.

Fascino

Hillstream e Brook loaches sono creature affascinanti. La maggior parte delle specie sono abbastanza tranquille, anche se a volte difendono il loro territorio, in particolare quando è coinvolta la ricerca del cibo, contro conspecifici. I maschi dei generi Gastromyzon e Pseudogastromyzon sono talvolta coinvolti in qualche zuffa, sferzandosi l'un l'altro con le loro squisite code e pinne dorsali, ma raramente questo dà come risultato dei danni reali.

Sewellia - Foto di Emma Turner

Le specie di Sewellia possono essere invadenti, e piazzarsi l'una sull'altra, come le razze. Altri balitoridi, come Annamia, Beaufortia, e Homaloptera saranno delle aggiunte pacifiche. Fate attenzione con alcuni cobiti di ruscello, in quanto molte delle specie di Schistura e Nemacheilus possono essere aggressive, in particolare verso i propri simili. Acquari più grandi con barriere visive tra gli arredi sono la chiave per mantenere l'armonia.

Altri generi, come ad esempio Traccatichthys (ex Micronemacheilus) contengono alcuni tra i cobiti di ruscello più socievoli in acquariofilia.

Hillstream loach - Foto di Emma Turner

Posso riprodurre qualcuna di queste specie?

Qualche appassionato è riuscito a riprodurre con successo alcune specie di deliziosi Hillstream, vale a dire Pseudogastromyzon cheni, Pseudogastromyzon fangi, Liniparhomaloptera disparis disparis, Sewellia lineolata, Sewellia sp. 'spotted' e Homaloptera confuzona.

Inoltre sono stati riprodotti un buon numero di cobiti di ruscello, allevati in fiume-acquari, tra cui Mesonoemacheilus triangularis, Acanthocobitis botia, Schistura cf. balteata, Schistura nicholsi.

La maggior parte delle riproduzioni con successo si verificano prevalentemente in acquari mono-specifici, dove c'è poca predazione di uova e avannotti. Sono stati trovati anche un certo numero di giovani nei filtri esterni attivati nei fiume-acquari, dopo che le uova fecondate erano state risucchiate nella presa d'acqua, e che avevano continuato a svilupparsi nella relativa sicurezza del contenitore del filtro. Controllate il contenuto dei vostri filtri durante la manutenzione di routine!

Guida alle specie

Alcune delle specie di balitoridi, gastromyzontidi e nemacheilidi che si possono trovare più comunemente in commercio sono:

Borneo sucker (Gastromyzon ctenocephalus)

Borneo sucker (Gastromyzon ctenocephalus) - Foto di Emma Turner

Questa bella specie di balitoride (ora gastromyzontide) fa parte di una manciata di specie regolarmente importate come Borneo sucker, ventose del Borneo. Allevati in condizioni corrette, sono molto attivi e mostrano meravigliosi lampi di un blu brillante sulla dorsale e sulla caudale.
Gastromyzon scitulus sembra molto simile, ma le due specie possono essere distinte dalle macchie dorsali blu presenti su Gastromyzon ctenocephalus (assenti in Gastromyzon scitulus), dal blu nella pinna caudale di Gastromyzon ctenocephalus interrotto da sottili strisce nere orizzontali (blu nella caudale interrotto da barre nere verticali e orizzontali, che dà un aspetto di vetrata colorata in Gastromyzon scitulus), spot più piccoli lungo dorso e fianchi (contro macchie più grandi meno densamente distribuite in Gastromyzon scitulus), oltre ad altri caratteri, come ad esempio il numero di raggi nelle pinne.
Dimensioni massime: 5 cm.

Hong Kong Plec (Pseudogastromyzon cheni)

Hong Kong plec (Pseudogastromyzon cheni) - Foto di Emma Turner

Il pleco di Hong Kong è una specie di balitoride (ora gastromyzontide), proveniente dal drenaggio del fiume Hanjiang della provincia del Fujian, in Cina, si trova in commercio abbastanza spesso - ed è probabilmente il più abusato degli appartenenti a queste famiglie amanti dell'acqua corrente e ricca d'ossigeno, per quanto riguarda l'essere alloggiati in modo non corretto.
Gli esemplari sani e felici, tuttavia, si mostreranno energici e lampeggeranno attivamente la loro distintiva pinna dorsale bordata di rosso. E' uno dei loach più facili da riprodurre, e il comportamento riproduttivo è semplicemente affascinante da osservare.
Dimensioni massime: 6 cm.

Gold ring butterfly sucker (Sewellia lineolata)

Gold ring butterfly sucker (Sewellia lineolata) - Foto di Emma Turner

Originario del Vietnam centrale, il pesce ventosa farfalla dagli anelli dorati è uno dei balitoridi (ora gastromyzontidi) più attraenti, nero con un suggestivo disegno di colore dorato, accoppiato con un comportamento dalla forte personalità.

Facili da riprodurre, gli avannotti subiscono drammatici cambiamenti nel colore e nel disegno della livrea man mano che crescono. Dal momento che sono eccezionalmente sicuri, a volte invadenti, potrebbero battere nella competizione alimentare specie più tranquille. Le battaglie per la dominanza intraspecifica, più appariscenti che dannose, sono particolarmente interessanti.
Dimensioni massime: 6.5 cm.

Tri band sumo loach (Schistura cf. balteata)

Tri band sumo loach (Schistura cf. balteata) - Foto di Emma Turner

Questa specie vistosamente colorata è ancora in attesa di descrizione scientifica, ma è spesso disponibile in commercio. E' stata raccolta nelle sorgenti del drenaggio del fiume Ataran attraverso Kayin nel Myanmar, ex Birmania, e anche in Thailandia occidentale, vicino al Myanmar.
Bisogna fornire molte barriere visive per garantire che l'aggressività sia diffusa in tutto il gruppo, e non allevateli con specie più pacifiche. Nonostante qualche momento di belligeranza, sono timidi e possono trascorrere gran parte della giornata nascosti in qualche scuro anfratto, ma un po' di pesci rassicuranti li incoraggeranno ad uscire allo scoperto più facilmente.
Disegno della livrea e colorazione possono essere variabili, e in natura vivono simpatricamente due forme di colore (rosa e giallo).
Dimensioni massime: 7.5 cm

Red lizard loach (Homaloptera confuzona)

Red lizard loach (Homaloptera confuzona) - Foto di Emma Turner

Il cobite lucertola rossa è il membro più comunemente in commercio di un complesso di specie simili, distinguibili dalla forma delle chiglie delle squame. Questo balitoride allungato è noto provenire dal bacino del fiume Mekong, a valle delle cascate Khone nel Laos meridionale, nei pressi della Cambogia, e anche da piccoli scarichi fluviali costieri nel sud della Thailandia, nel sistema del fiume Mae Klong.

A questi pesci va fornita acqua satura di ossigeno e con una corrente formidabile. Le specie di Homaloptera sono micro-predatori che guizzano come lampi dal luogo di riposo per strappare un boccone di carnoso cibo congelato nell'incessante corrente, per poi tornare in un batter d'occhio a riposare.
Dimensioni massime: 7.5 cm.

Zodiac Loach (Mesonoemacheilus triangularis)

Zodiac loach (Mesonoemacheilus triangularis) - Foto di Emma Turner

Questo esuberante nemacheilide proviene dal Kerala e dal Tamil Nadu in India, ed è il membro che si trova più regolarmente in commercio del genere. I giovani di questa specie spesso mostrano un accattivante disegno a spina di pesce sui fianchi, ma in generale il disegno della livrea è molto variabile.

Alcuni lotti importati si sono rivelati in realtà essere l'altrettanto attraente Mesonoemacheilus guentheri, che ha un attraente disegno della livrea maculato, per cui controllate attentamente le vasche del vostro rivenditore per evitare confusione e un possibile acquisto sbagliato da parte vostra.
Quando si allestisce un acquario per questi pesci, bisogna creare una grande varietà di barriere visive e nascondigli, per ridurre i livelli di aggressività.
Dimensioni massime: 7.5 cm.

Red tailed squirrel loach (Aborichthys elongatus)

Red tailed squirrel loach (Aborichthys elongatus) - Foto di Emma Turner

Il cobite scoiattolo dalla coda rossa è una specie vermiforme proveniente dai freschi, poco profondi e veloci torrenti di montagna dell'India nord-orientale. Le femmine dovrebbero essere più grandi e più grassocce, mentre i maschi mostrano una colorazione più brillante, in particolare sugli anelli rossi concentrici sulla pinna caudale.

Amano scavare, per cui possono minare la stabilità degli arredi dell'acquario, per cui accertatevi che le strutture siano sicure. Gli esemplari possono litigare tra loro, quindi vanno garantite un sacco di barriere visive e di nascondigli - e non è molto sicuro farli convivere con pesci a pinne lunghe.
Dimensioni massime: 7.5 cm.

Zipper Loach (Acanthocobitis botia)

Zipper loach (Acanthocobitis botia) - Foto di Emma Turner

Il cobite cerniera è un nemacheilide molto disponibile in commercio, ed è molto adatto ai principianti, essendo relativamente pacifico e robusto. Ha una distribuzione abbastanza ampia, dal bacino dell'Indo in Pakistan al bacino del Mae Khlong in Thailandia, attraverso i bacini di Gange, Chindwin, Irrawaddy, Sitang e Salween - e anche Yunnan, in Cina. Tuttavia, la stragrande maggioranza dei cobiti cerniera in commercio provengono dall'India e alcune popolazioni possono rivelarsi rappresentanti di specie separate.
Dimensioni massime: 11 cm.

© Emma Turner su Practical Fishkeeping

Specie nel sito
Homaloptera parclitella © Frank Schafer (Aquarium Glaser GmbH)
Hillstream loach
Aspettativa di vita:
Dimensioni massime:

Comprati nella maggior parte dei casi con grande leggerezza, come "mangia-alghe" o "pulivetri", i pesci della famiglia dei Balitoridi sono destinati a morire molto presto nei comuni acquari domestici, perché non riescono ad assumere ossigeno, essendosi adattati in natura a sopravvivere in acqua con forte corrente e quindi fortemente ossigenata.

Gastromyzon ctenocephalus, notare le grandi macchie dorsali © Charles König (Seriouslyfish.com)
Hillstream loach, Pesce ventosa
Aspettativa di vita: 4 - 6 anni
Dimensioni massime: 4.5 cm SL

E' la specie di Gastromyzon che si trova più facilmente in commercio, anche se spesso confusa con altre specie di Gastromyzon e di Beaufortia.

Una coppia di Gastromyzon ocellatus, maschio in alto © Charles König (Seriouslyfish.com)
Hillstream loach, Pesce ventosa
Aspettativa di vita: 4 - 6 anni
Dimensioni massime: 4.5 cm SL

E' tra i membri del genere Gastromyzon che si trovano più comunemente in commercio, e che spesso si trovano in spedizioni miste che possono contenere altre specie di Gastromyzon o pesci correlati, come Beaufortia kweichowensis.

Gastromyzon stellatus -Foto © Mark Duffil
Hillstream loach, Pesce ventosa
Aspettativa di vita: 4 - 6 anni
Dimensioni massime: 5,2 cm SL

E' uno dei membri del genere Gastromyzon che si trova più comunemente in commercio, e che spesso si trova in spedizioni miste che possono contenere altre specie di Gastromyzon o pesci correlati, come Beaufortia kweichowensis.

Tre specie diverse di Gastromyzontidae apprezzano le alghe fresche - Foto di Martin Thoene (Loaches OnLine)
River loach, Hillstream loach
Aspettativa di vita:
Dimensioni massime:

Comprati nella maggior parte dei casi con grande leggerezza, come "mangia-alghe" o "pulivetro", i pesci della famiglia dei Gastromyzontidae, che contiene specie precedentemente ascritte alla famiglia Balitoridae, sono destinati a morire molto presto nei comuni acquari domestici, perché non riescono ad assumere ossigeno, essendosi adattati in natura a sopravvivere in acqua con forte corrente e quindi fortemente ossigenata.

Schistura cf. carbonaria - Foto © Enrico Richter
Stone Loaches
Aspettativa di vita:
Dimensioni massime:

Precedentemente nota come la sottofamiglia Nemacheilinae dei Balitoridae, raggruppa una serie di generi dal corpo cilindrico e dal carattere aggressivo e territoriale

Pseudogastromyzon myersi - Foto © Choy Heng Wah
Sucker-belly loach
Aspettativa di vita: 8 - 10 anni
Dimensioni massime: 6.0 cm TL
E' il membro del genere più comune da trovare in commercio, ma in passato è stato spesso erroneamente identificato come il congenere Pseudogastromyzon cheni, in quanto le due specie sono indistinguibili in termini di disegno della livrea.
Sewellia lineolata - Foto © Martin Thoene (Loaches OnLine)
Tiger Hillstream Loach, Pesce ventosa
Aspettativa di vita: 6 - 8 anni
Dimensioni massime: 6 cm SL

E' una tra le specie di hillstream loach più belle e più facili da riprodurre in acquario, se ne vengono rispettate le esigenze. Si è diffusa nel commercio acquariofilo solo a partire dalla metà degli anni 2000 e rapidamente si è affermata come uno dei gastromizontidi più popolari in acquariofilia.

Yaoshania pachychilus (ex Protomyzon pachychilus) - Foto © Frank Schäfer (Aquarium Glaser GmbH)
Panda Loach
Aspettativa di vita: 6 - 8 anni
Dimensioni massime: 5.8 cm SL
Questi pesci, dalle esigenze particolari e non adatti ai comuni acquari domestici, sono splendidi nella loro livrea giovanile bianca e nera, ma molto meno attraenti quando diventano adulti e perdono la bella colorazione.

Commenti

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi i miei preferiti, acquariofiliafacile.it e acquarioacquadolce.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.