• No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette
Tempo di lettura
3 minuti
Letto finora

Nannostomus mortenthaleri - il pesce matita rosso corallo (G. Ramsay)

Gio, 02/25/2016 - 20:25
Posted in:
0 comments

Due maschi di Nannostomus mortenthaleri - Foto © Graham Ramsay

La specie di Nannostomus mortenthaleri, conosciuta come il pesce matita rosso corallo, è un'aggiunta recente e molto gradita all'acquariofilia. E' stata descritta da Paepke e Arendt nel 2001 come Nannostomus marginatus mortenthaleri in onore del Sig. Martin Mortenthaler, un esportatore ittico austriaco. E' stata poi promossa al pieno rango di specie da Weitzman et.al. nel 2003. E' ancora molto ricercato e rimane un pesce costoso da acquistare.

Distribuzione e disponibilità

Il pesce matita rosso corallo si trova solo in un'area ristretta e piuttosto isolata del Perù - in alcune parti del Rio Nanay, un fiume d'acqua nera. Qui vive in corsi d'acqua forestali, tra radici immerse e foglie. La difficoltà nel raccogliere questa specie, insieme con i relativamente pochi resoconti di riproduzione con successo in acquariofilia, fanno sì che rimanga un pesce per intenditori. È importato in piccole quantità e può essere trovato, ad un certo prezzo, solo nei negozi migliori.

Descrizione

Sono piuttosto grandi (fino 3,5 cm) e robusti per dei pesci matita; hanno la parte superiore del corpo marrone che si dissolve in bianco sui fianchi. Due strisce scure orizzontali si estendono dagli occhi alla pinna caudale e una terza striscia corre lungo il ventre. Le pinne impari hanno una colorazione rossa abbastanza variabile. A seconda delle condizioni e dell'umore dei pesci, le parti pallide del corpo possono diventare rosse. Nelle parate dei maschi tutto il loro corpo diventa di un sorprendente vermiglio profondo. La parte superiore dell'occhio è rosso intenso. La pinna adiposa è assente.

  • Maschi - spot bianco sulla pinna dorsale, pinna anale completamente rossa.
  • Femmine - nessuno spot bianco sulla pinna dorsale, pinna anale più ampia di quella del maschio, con un bordo chiaro.
Nannostomus mortenthaleri - maschio sopra e femmina sotto - Foto di Graham Ramsay

Nannostomus mortenthaleri - maschio sopra e femmina sotto

C'è una specie molto simile apparsa in acquariofilia all'incirca nello stesso periodo - Nannostomus rubrocaudatus, talvolta chiamato pesce matita nano viola. Questo pesce ha il ventre di colore rosso anziché bianco, non ha lo spot bianco sulla pinna dorsale e ha meno colore rosso nella parte anteriore.

Esigenze

E' un pesce difficile da allevare e non adatto a chi ha poca esperienza. E' segnalata una forte aggressività intraspecifica e spesso i maschi combattono tra loro, a volte fino alla morte. I maschi possono anche stressare le femmine fino alla morte. Un grande acquario con un grande branco di pesci può funzionare bene, ma dati i costi questo è ovviamente al di fuori della portata della maggior parte degli acquariofili.

Io ho separato i maschi, mettendoli insieme solo per deporre le uova.

  • Dimensioni dell'acquario: minimo 90 cm per un branco (almeno 6 pesci con più femmine che maschi), anche se per la riproduzione vanno meglio acquari più piccoli.
  • Arredi: piante a foglie fini e galleggianti. Assicurarsi che ci siano molti nascondigli.
  • Temperatura: 25 - 29°C
  • pH: 5-7,0
  • Durezza: richiede acqua tenera, 2-8 dH

Alimentazione

Accettano il mangime secco in fiocchi, ma richiedono cibo vivo per mantenersi in salute a lungo termine. Il nome del genere significa "piccola bocca" e non sono in grado infatti di mangiare cibo grande. Sono avidamente consumati però naupli d'artemia appena schiusi, dafnie, vermi Grindal e chironomus congelato.

Allevamento

Questi pesci in realtà sono abbastanza semplici da riprodurre, una volta che sono in buone condizioni e che la natura aggressiva dei maschi la consenta.

Inserire due o tre coppie ben condizionate in un piccolo acquario con una grande quantità di elementi per la deposizione: l'ideale sono il muschio di Giava e la felce di Giava mescolati, ma possono essere utilizzati anche mezzi artificiali come i mop. Tenete d'occhio i pesci perché se l'aggressività diventa troppo accentuata è necessario separarli. Se invece sono in vena di deporre le uova i maschi faranno parate gli uni verso gli altri, ma passeranno la maggior parte del loro tempo alla ricerca delle femmine. Nei giorni successivi i pesci si riprodurranno ogni giorno, e potranno essere rimossi dopo circa una settimana.

Nannostomus mortenthaleri - avannotto di 5 settimane - Foto di Graham Ramsay

Nannostomus mortenthaleri - avannotto di 5 settimane

Se tutto va secondo i piani, gli avannotti inizieranno ad apparire circa una settimana dopo che i genitori sono stati rimossi. Nel caso in cui gli adulti siano stati lasciati più a lungo, si ritroveranno comunque alcuni avannotti insieme ai genitori.
Gli avannotti sono piuttosto piccoli e richiedono piccolo cibo vivo. Infusori e parameci sono ideali per cominciare, ma mangeranno abbastanza rapidamente anguille dell'aceto e naupli d'artemia appena schiusi. Dopo un inizio piuttosto lento, i giovani pesci matita crescono molto rapidamente e si può preso osservare la caratteristica tacca sulla pinna caudale superiore. I giovani pesci di questo genere hanno un movimento di nuoto piuttosto simile ad un serpente, il che nel loro habitat naturale aiuta a mantenerli mimetizzati.

Nannostomus mortenthaleri - avannotto di 8 settimane - Foto di Graham Ramsay

Nannostomus mortenthaleri - avannotto di 8 settimane

Vanno effettuati regolari cambi d'acqua parziali con acqua invecchiata, che aiuteranno a mantenere alta la qualità dell'acqua. Il disegno della livrea adulto si sviluppa a circa 8 settimane ed i pesci dopo poco tempo cominciano a colorarsi. A 12 settimane d'età sono grandi abbastanza per essere scambiati, e a 4 mesi sono abbastanza grandi da poter essere venduti ai negozi.

In breve

I Nannostomus mortenthaleri sono piccoli pesci impegnativi. Se siete disposti a investire in loro un po' di tempo e di risorse, sarete ricompensati da una splendida esposizione di splendidi, vibranti, pesci matita rosso corallo.

Specie nel sito
Splendido esemplare adulto di Nannostomus mortenthaleri, pesce matita rosso corallo © Charles König (Seriouslyfish.com)
Coral red pencilfish, Pesce matita
Aspettativa di vita: 4 - 5 anni
Dimensioni massime: 2.9 cm SL

Splendidi pesci matita, non per niente chiamati 'rosso corallo', che nonostante le ridotte dimensioni hanno bisogno di acquari grandi, perché i maschi mostrano un'alta aggressività intraspecifica.

  1. Weitzman, M. and S.H. Weitzman, 2003. Lebiasinidae (Pencil fishes). p. 241-251. In R.E. Reis, S.O. Kullander and C.J. Ferraris, Jr. (eds.) Checklist of the Freshwater Fishes of South and Central America. Porto Alegre: EDIPUCRS, Brasil.
  2. Fishbase species summary

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi i miei preferiti, acquariofiliafacile.it e acquarioacquadolce.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)