• No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette

Osphronemus

Informazioni e notizie sulla tassonomia e sulle specie appartenenti al genere degli Osphronemus, del gruppo dei labirintidi

Giant Gourami - Foto tratta da Badmanstropicalfish.com

La Tassonomia

Il genere Osphronemus (Giant Gouramies) è l'unico appartenente alla sottofamiglia Osphroneminae della famiglia Osphronemidae, con 4 specie; sono pesci che raggiungono tutti ragguardevoli dimensioni, dai 50 ai 70 cm. di lunghezza standard, ossia senza contare la coda.

Da giovani hanno un temperamento molto aggressivo, con l'età diventano più pacifici, ma nel frattempo hanno raggiunto dimensioni troppo grosse per gli acquari domestici (più di 70 cm.!). Osphronemus goramy è il pesce più grande di tutto il sottordine degli Anabantoidei (le specie di questa sottofamiglia sono allevate come cibo nelle regioni tropicali, ma principalmente in Asia).

Nonostante gli Osphronemus abbiano veramente poco per essere consigliati come pesci d'acquario, sono apprezzati tantissimo in Asia per la loro gustosa carne. Essendo dei Labirintidi, il loro organo respiratorio accessorio che permette loro di respirare aria, li rende anche più tolleranti rispetto a condizioni dell'acqua non proprio ottimali. La loro robustezza inoltre accresce la loro fama tra gli acquacoltori.

riproduzione

La loro riproduzione avviene in piccoli laghetti. Le grosse labbra dei maschi e il ventre gonfio e le pinne rossastre della femmina permettono di distinguere agevolmente i due sessi. I maschi costruiscono con foglie e materiale vegetale un nido di bolle sferico e sommerso, ancorato alle piante, dove vengono ricoverate tra 3000 e 4000 uova, aventi il diametro di 2,8 mm. e lo stesso peso specifico dell'acqua (altre fonti dicono che galleggino).
Gli avannotti lasciano il nido dopo approssimativamente 2 settimane e mezza dalla deposizione. Sia il nido che gli avannotti vengono sorvegliati dal maschio. A 3 mesi d'età i piccoli sono lunghi circa 3 cm, ma sono ancora molto fragili. All'età di 5 mesi, alla lunghezza di 5-8 cm, sono più robusti e sopravvivono meglio al trasporto. Il loro sviluppo è più lento rispetto a quello normalmente osservato nei pesci tropicale, ma in contraccambio una volta raggiunto (a circa 18 mesi) al mercato del pesce può valere una discreta somma, in quanto le loro carni sono considerate una prelibatezza.
La maturità sessuale dovrebbe essere raggiunta intorno all'età di un anno - un anno e mezzo, ma per la riproduzione negli allevamenti sono preferiti esemplari di 4-8 anni.

Specie nel sito
Osphronemus goramy, Giant gouramy: lo stesso pesce da giovane e da adulto
Giant gourami
Aspettativa di vita: 20-25 anni
Dimensioni massime: 70 cm SL

Pesce longevo e incredibilmente resistente, può sopravvivere per più di 20 anni in cattività. Mostrano una vera personalità e possono imparare a riconoscere il loro proprietario. Sono spesso venduti da piccoli nei negozi d'acquari senza che siano fornite informazioni in merito alle loro dimensioni da adulti.

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi i miei preferiti, acquariofiliafacile.it e acquarioacquadolce.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.

La Campagna Big Fish: No Ai pesci giganti in acquario!

E' stata rilanciata nell'estate del 2012 nel Regno Unito la Campagna "Big Fish", che informare sul fatto che nei negozi d'acquari sono in vendita pesci che possono potenzialmente diventare enormi, e se qualche specie può essere allevata in acquari dalle dimensioni adeguate, altre diventano così grandi che solo gli acquari pubblici e pochissimi privati possono avere vasche grandi abbastanza per farli sopravvivere...

Non Solo Chanda

Purtroppo la barbarie di colorare artificialmente i pesci non è rimasta limitata ai trasparenti Chanda,ma la pratica si è estesa anche ad altre specie, già di per sé colorate e belle, ma che evidentemente vendono di più con una mano di colore fluorescente. Il metodo utilizzato però è sempre quello delle iniezioni sottocutanee, con grave stress e altissima mortalità dei pesci...