Tu sei qui

La Riproduzione dei Guppy

...come avviene la riproduzione in acquario e come riuscire a far crescere gli avannotti

Guppy  - Foto © Hristo Hristov

Dimorfismo sessuale

Dimorfismo sessuale nei guppy - biggia

Il dimorfismo dei guppy è molto facile da individuare: non solo i maschi hanno la livrea più colorata e la coda e la pinna dorsale molto più sviluppate delle femmine, ma soprattutto i maschi hanno la pinna anale trasformata in gonopodio, un organo sessuale che serve per fecondare le uova direttamente nella pancia della femmina, che partorisce quindi piccoli vivi.
La foto a lato (anche se non è riuscita molto bene, si muovono di continuo  ) illustra dove bisogna guardare per vedere la differenza: spesso i Guppy sono i primi pesci che si vedono, con i quali si entra nel mondo acquariofilo, per cui l'inesperienza è grande... il gonopodio non è altro che quella protuberanza fatta a forma di "pisellino" :-) evidenziata con un cerchietto nel guppy in alto; nella femmina invece la pinna anale ha la forma normale di... pinna :-)
Il maschio della foto è ancora molto giovane, la coda non è ancora pienamente sviluppata, gli diventerà ancora più ampia e colorata...

Coppia di guppy, Poecilia reticulata: il maschio a destra, la femmina a sinistra - Foto di marrabbio2 (Wikipedia)

Coppia di guppy, Poecilia reticulata: il maschio a destra, la femmina a sinistra - Foto di marrabbio2 (Wikipedia)

Coppia di guppy, Poecilia reticulata: il maschio sopra, la femmina sotto - Foto di Aquafanat.com.ua

Coppia di guppy, Poecilia reticulata: il maschio sopra, la femmina sotto - Foto di Aquafanat.com.ua

Riproduzione

coppia di guppy - biggia

Beh, se ci sono pesci per cui non bisogna dare indicazioni per la riproduzione, sono proprio i Guppy :) Basta metterli in acquario e fanno tutto loro, se non lo fanno non sono malati, devono proprio essere moribondi :)

E' molto importante però mettere sempre un maschio ogni 2-3 femmine, a causa dell'estrema "focosità" dei maschi; mettere soltanto una coppia significa spesso condannare a morte prematura la femmina, per il troppo stress.

L'enorme prolificità dei Guppy è dovuta al fatto di essere ovovivipari, cioè le uova non devono essere deposte su un qualche supporto esterno per essere poi fecondate dallo sperma del maschio, ma, grazie al gonopodio maschile, vengono fecondate direttamente all'interno della pancia della madre. Così gli embrioni all'interno delle uova fecondate si possono sviluppare al sicuro, al riparo dai predatori, nutrendosi del sacco vitellino contenuto all'interno. Al momento del parto quindi la mamma espelle le uova che si stanno schiudendo, partorendo piccoli già formati, della lunghezza di 5-6 mm. praticamente autosufficienti.
Se a questo si aggiunge il fatto che una femmina partorisce da una ventina fino a 35-40 piccoli ogni 30 giorni circa (dipende da molti fattori, dall'età, dalla temperatura, ecc.) si riesce a comprendere come mai venga soprannominato "pesce milione": in un tempo relativamente breve si moltiplicano a dismisura, senza contare il fatto che una femmina già a un mese o due è sessualmente matura ed è in grado di partorire a sua volta... ===:-)))

Ceratophyllum demersum - Foto di Bjarne Sætrang (aquadigital.net)

Ceratophyllum demersum - Foto di Bjarne Sætrang (aquadigital.net)

Questa prospettiva in genere non è colta dai neo acquariofili, i quali non appena scorgono una guppina con la pancia gonfia subito corrono a comprare sale parto da appendere all'interno della vasca, per salvare quanti più possibili avannotti... :-)
Ve lo dice una che ha fatto proprio così :-), salvo poi rendersi conto che se l'acquario è piantumato (non dico in stile olandese, bastano parecchie piante che formino cespugli un po' intricati e che magari arrivino al pelo dell'acqua, tipo Limnophila, Bolbitis heudelotii, o piante galleggianti come Ceratophyllum demersum e Riccia fluitans i guppini sono perfettamente in grado di cavarsela da soli... Magari dipende anche dai casi, ma non ho mai visto i guppy adulti mangiarsi i piccolini, gli unici pesci che mi hanno portato il tasso di sopravvivenza a zero sono stati gli Scalari e i Badis badis.

In definitiva, se il vostro scopo non è di allevarli a livello professionale o di selezionare le loro svariate livree e colori, vi consiglio di non mettere le femmine in sala parto, perchè si stressano enormemente, non è del tutto inusuale che messe in quelle "trappole" prima del tempo si stressino fino ad abortire, partorendo piccoli morti o ancora non sviluppati...
Basta, come ho già detto, qualche pianta adatta a nasconderli e ripararli, e dare due o tre volte al giorno del mangime finemente sbriciolato, che gli altri pesci non riescano a mangiare e che quindi riesca ad arrivare alle loro minuscole bocche.

La riccia da questo punto di vista è ottima anche perchè tende a raccogliere frammenti di cibo e altre schifezzuole/microrganismi vari che sono perfetti per l'alimentazione dei minuscoli avannotti

avannotti di platy

Certo che i cespugli galleggianti di Riccia fluitans sono fondamentali per la sopravvivenza e la sicurezza degli avannotti di platy e guppy...

avannotti di platy

...guardiamo più da vicino... :-)))))

 

Un altro problema che spesso si presenta ai nuovi allevatori di guppy è riconoscere quando per la femmina si avvicina il momento del parto... le femmine di guppy, come degli altri poecilidi, hanno spesso e volentieri la pancia gonfia, anche quando non sono incinte, quindi per un occhio inesperto può essere difficile distinguere gonfiore da gonfiore, e la differenza si coglie con l'esperienza, è difficile anche descriverla a parole e farsi capire... Le guppe che stanno per partorire hanno la pancia non solo gonfia, ma che sembra stia per esplodere :) La macchia nera sul retro della pancia allo stesso modo non è indicativa di parto imminente, perchè è presente anche nelle guppe non incinte, più piccola naturalmente... ma quando la guppa sta per partorire, la macchia nera, oltre che più grande, diventa come "traslucida" e osservando molto attentamente è anche possibile scorgere i piccoli dentro la pancia... qui sotto ci sono due foto di Cerbero, che troverete anche nei commenti qui sotto, dove si può vedere una guppina normalmente gonfia, ma non sul punto di partorire, e una che sta per partorire, con i piccoli visibili all'interno della panzona.

Poecilia reticulata: guppy femmina con pancia gonfia ma non in prossimità del parto - Foto di Cerbero

Femmina di guppy (Poecilia reticulata) con pancia gonfia "normale", non in prossimità del parto - Foto di Cerbero

Poecilia reticulata: guppy femmina prossima al parto - Foto di Cerbero

Femmina di guppy (Poecilia reticulata) prossima al parto: osservando la pancia dal dietro si possono scorgere i piccoli che presto nasceranno - Foto di Cerbero

Crescita degli avannotti

avannotto di guppy - biggia

Se volete usare la sala nido perchè in vasca avete pesci famelici che non consentono la sopravvivenza degli avannotti, la dovete usare solo per il parto della femmina, e poi dovete procurarvi una vaschetta a parte dove farli crescere fino alle dimensioni in cui potrete rimetterli in vasca senza pericolo: infatti le sale parto sono troppo piccole per farli crescere, se sono in parecchi rimangono piccoli, molto più piccoli rispetto a quelli fatti crescere liberamente; inoltre l'acqua all'interno tende ad inquinarsi molto più facilmente di quella in vasca (per il ricircolo d'acqua scarso, per il cibo che non viene mangiato tutto, perchè ci sono troppi avannotti in poco spazio), con conseguenze letali.

avannotti di guppy - biggia

Se avete tante piante e pesci non troppo predatori, è senz'altro meglio farli crescere liberamente nella vasca, troveranno riparo tra le piante, preferendo quelle galleggianti (riccia, salvinia, ceratophyllum) o quelle a stelo lasciate crescere fino a pelo d'acqua (Limnophila, cabomba, myriophyllum).
Può succedere a volte che le prime nidiate vengano mangiate, mentre con il susseguirsi delle nascite i pesci sembrano quasi "stufarsi", fanno l'abitudine a vederseli intorno e non se li mangiano più.

Come si può vedere da queste foto, adulti di guppy e platy convivono tranquillamente con i loro avannotti, quelli nella foto hanno solo 2 giorni.

avannotto di guppy - biggia
avannotti di guppy e platy - biggia

Nella prima foto, un avannotto di guppy passa davanti tranquillamente ad un platy adulto, senza che quest'ultimo accenni minimamente a considerarlo del cibo vivo; nella seconda, ho cerchiato gli avannotti di guppy sempre di 2-3 giorni, perchè veramente minuscoli, che nuotano per la vasca senza cercare minimamente riparo tra le piante, nemmeno i Mikrogeophagus altispinosus provano a mangiarseli...


A questo proposito, ho osservato che la mia coppia di Pelvicachromis pulcher, comprata in negozio, così come gli altispinosus, non solo non si mangiavano gli avannotti appena nati, ma non li calcolavano proprio come cibo, infatti non provavano nemmeno ad inseguirli, addirittura quando avevano la nidiata di piccoli, mentre scacciavano con veemenza guppy e platy adulti, lasciavano tranquilli gli avannotti, scacciandoli senza troppa convinzione solo se cercavano di "mescolarsi" alla loro nidiata.
Io ho quasi fatto l'ipotesi che provenendo da allevamenti, non siano mai stati nutriti con cibo vivo, e quindi abbiano perso il loro istinto predatorio... anche perchè tutti i figli della coppia, nutriti da piccoli con naupli d'artemia salina, hanno sempre considerato gli avannotti di guppy e platy una squisitezza, facendone strage, e lasciando sopravvivere solo qualche guppino più sveglio (i platini, con il loro colore rosso spiccante, non avevano scampo)...
Naturalmente è solo, appunto, un'ipotesi, potrebbero esserci alla base moltissimi altri motivi, ma è l'unica cosa che mi è venuta in mente per spiegare un fenomeno che magari è semplicemente un caso, e come tale, inspiegabile...
Se avete avuto esperienze analoghe, o del tutto diverse, potete scrivermi, l'indirizzo è a lato, se ne può parlare :-)


avannotti di Guppy - Poecilia reticulata - biggia

In questa foto, un po' bruttina come tutte le altre, ci sono due avannotti di guppy, quello sotto ha 5 giorni ed è nato nella "sfornata" successiva a quella del primo, che ha quindi quasi un mese (tra i due parti sono passati circa 25 giorni).
Gli avannotti lasciati crescere in vasca di comunità crescono più lentamente che in una vasca da parte, forse perchè è più difficile "rimpinzarli" di cibo, ma crescono lo stesso sani e robusti, anzi, forse di più che allevati da soli...


guppy e platy - biggia

Nella foto a fianco (un po' sfocata, come le altre del resto, ma non stanno mai fermi  ) sono a confronto un avannotto di guppy di 2 giorni e un avannotto di platy di un giorno. C'è un giorno di differenza, ma gli avannotti di platy appena nati in genere sono più piccoli dei cugini guppy, e tendono a crescere più lentamente.
Il fatto che siano così rossi fin dalla nascita li rende molto più visibili dei grigi guppini ad eventuali predatori, forse è per questo che ho notato essere molto più guardinghi, è difficile finchè sono così piccoli vederli nuotare all'aperto come fanno invece i guppini, tendono a stare sempre al riparo delle piante.

Articoli Correlati:

Black Molly - Foto di Hristo Hristov
Tra i più noti pesci d'acquario, il molly si presta bene alla vita in cattività a causa della sua elevata prolificità ed alla sua spiccata tolleranza alle più diverse condizioni ambientali. Anche se spesso si tende a considerarlo un pesce "da principianti", esso può riservare grandi soddisfazioni anche all'acquariofilo esperto - articolo di Serafino Teseo
Nascita - Foto tratta da Tropicalfish.it
Foto e notizie sui guppy e sulla loro riproduzione, con un accenno al fatto che quelli in commercio non sono più forti e robusti come in passato - traduzione in italiano di una articolo di Véronique Ivanov
Famiglia: 
Genere: 

Commenti

Ritratto di mattyoo

ciao il tuo sito è molto interessante io di piante non ho la riccia ma ne ho una altra con un nome latino o greco che sia che è alta circa 7cm e sono tipo dei boschetti
va bene secondo te?

Ritratto di giorgio

Ciao!
articolo molto interessante,
sono un principiante e, come tale, non posso fare altro che stressati con le mie mille incertezze.
oggi ho comprato 1 guppy maschio e 2 femmine, inoltre mi hanno anche venduto una nursery galleggiante.
volevo chiederti se la temperatura va bene a 26 gradi.
poi mi servirebbe una mano per quanto riguarda l'alimentazione sia della femmina prossima al parto (avendola comprata oggi credo ci vogliano almeno 30-40 giorni)
e dei piccoli.... premettendo che non ho molto tempo per trovare il cibo, sapresti consigliarmi qualche preparato da prendere su internet?
l'acquario non è molto grande, 25-30 litri, oltre ai guppy c'è un pesce pulitore e 5 neon, va bene?
scusa ancora se ti stresso,
grazie mille
Giorgio

PS:
volendo evitare la nursery, che da quel che ho capito non è il massimo, io avrei un acquarietto più piccolo (sai quando da piccoli predavamo i pesci rossi :D) solo che non ha un filtro.... che ne pensi se la femmina la facessi partorire li e spostassi i piccoli nell'acquario dopo qualche giorno?

Ritratto di biggia
Ciao, ti consiglio di scrivere su qualche forum, nella sezione per chi è agli inizi, come questa (ma ce ne sono molti altri) dove senz'altro potranno aiutarti in tutti i tuoi dubbi.
26° sono un po' tantini, io abbasserei a 22-23°; la femmina potrebbe essersi accoppiata anche prima di arrivare nel tuo acquario, per cui potrebbe partorire molto prima del previsto :)
senz'altro usare un acquarietto separato è meglio, vista anche l'esiguità dello spazio, anche perchè dovrai tenerli lì per molto più di qualche giorno, se non vuoi che genitori e soprattutto neon se li pappino...

Ritratto di giorgio

grazie mille per la tua risposta,
ho abbassato la temperatura come hai detto tu prima che si cuocessero :D
a parer tuo quanto li terresti gli avannotti nell'acquarietto? e come li sfameresti?
...purtroppo non credo che la femmina possa essere già incinta, nel posto dove li ho comprati tenevano maschi e femmine ben separati, il che credo sia un po una sofferenza per questa specie dato che sembrano molto propensi alla riproduzione...

grazie mille ancora per i tuoi consigli buona serata

Ritratto di biggia
penso che dovrebbero essere almeno un cm e mezzo di lunghezza... io gli davo il mangime dei grandi ben sminuzzato due o tre volte al giorno, va benissimo anche quello in polvere apposta per avannotti, con un occhio di riguardo al fatto che in entrambi i casi l'acqua si inquina molto rapidamente...

Ritratto di Loremi

Salve ottimo articolo mi è stato più volte molto utile!!! :)
volevo chiederle un consiglio visto che hai gia avuto esperienze con guppy e scalari insieme...ho un acquario di 60Lt con 4 guppy femmine e 2 maschi....mi hanno regalato insieme ai primi 2guppy anche 2 scalari di circa 5 cm (lunghezza tra la bocca e l'estremita' della coda :) )... so che non dovrei tenerli insieme e che l'acquario è piccolo per gli scalari che vorrebbero molto più spazio solo che non ho la possibilita' di prendere un altra vasca e non so nemmeno a chi regalarli...mi hanno rassicurato comunque che visto che non sono grandi si abituano benissimo alla presenza dei guppy...e così è stato... solo ke ora mi sono accorta nello scomparto dei filtri la presenza di 2 avannotti di cui uno è scappato nella vasca attraverso i buchi e non riesco più a vederlo quindi presumo lo abbiano gia mangiato... e l'altro che sono riuscita a salvare ora è nella sala parto che è comunque abbastanza grande... adesso però i 2 scalari passano tutto il tempo incollati alla sala parto per provare a mangiarlo!!! :'-( .. secondo lei cambieranno atteggiamento una volta che sara' cresciuto??? mi conviene lasciare le cose come stanno o togliere gli scalari e trovare un altra vasca??? Grazie mille!!

Ritratto di biggia
gli scalari in genere hanno un istinto predatorio formidabile, e come tutti i predatori hanno una grande pazienza... e l'avannotto dovrebbe essere mooolto grande per non essere mangiato, anche perchè nel frattempo anche gli scalari saranno cresciuti, entro l'anno di vita crescono molto rapidamente (sempre che lo spazio a disposizione glielo permetta). Alcuni imparano anche ad aspirare gli avannotti attraverso le sbarre della sala parto...

Ritratto di giorgia

ieri ho comprato 3 guppy 1 maschio e 2 femmine, una è già incinta,e l'alta no... quella in cinta l'ho già messa in sala parto però non riesco a capire se deve già partorire oppure se la devo lasciare ancora dei giorni libera. per favore datemi un aiuto che cosa faccio la lascio libera o la tengo in sala parto?????

Ritratto di biggia
Ciao, questo non è un forum, è il mio sito, se ho scritto nella pagina dove hai commentato che è meglio non mettere le femmine in sala parto, che cosa vuoi che ti risponda? Per me è meglio che la lasci libera, e che metti tante piante alte a foglia fine, come ho già scritto.

Ritratto di Bianca

Ho una coppia di guppy che hanno filiato ripetutamente. Ho comprato una settimana fa un pesce pulitore e oggi ho trovato dei piccoli guppy nati ieri morti e lui sembra moribondo.. lo trovo a pancia in su e poi si rimuove. Ha una malattia? Posso fare qualcosa? è meglio separarlo dagli altri (però ho un solo acquario con solo termostato).

Ritratto di biggia
prova a chiedere su un forum, tipo Acquariofiliafacile.it dove ci sarà senz'altro qualcuno che puoi darti qualche consiglio, ma la prima cosa è dire che pesci sono e come vengono allevati, altrimenti chi può immaginarsi cosa possa essere successo?

Ritratto di costantino
ciao sono costantino vengo da terracina ho un acqurio di 40L.e sto per comprarmene un' altro. dentro questo acqurio ho dei guppy che mi piacciono un sacco. poi ci sono una platy (incinta) dei guppy nani dei neon un pesce femmina che non so come si chiami e altri 4 pesci che non so come si chiamano poi ho 4 anguille lunghe 4 cm. epoi ho una lumachina (vera) di acqua e poi infine ho 3 pulitori . ahahahaha già dimenticavo ho dei pesciolini nella (sala parto ) 2 ne ho liberati e sono uno maschio e uno femmina di guppy e poi sempre nella (sala parto)ho anche 2 platy poi uno è morto di platy quindi me ne è rimasto solo 1 speriamo bene !!! ps. leggetela (è bella) ciao.

Ritratto di dadunpi
ciao a tutti mi sono nati 26 guppini e ora sono nella sala nido ma dopo quanto tempo devo liberarli nell'acquario ??????????? ciao :D e grazie

Ritratto di giorgia

ciao dadumpi quando i avanotti sono almeno la metà della mamma li puoi lasciare liberi nell'acquario... perchè se li lasci prima se li mangiano

Ritratto di jessica
mi sono nati sette guppini grigi e rossi speriamo solo nn se li mangino!!!!!!!!!!!! sn tutti nascosti nelle piante

Ritratto di dadunpi
ciao io ho appena preso 3 guppy 1 maschio e 2 femmine e ho già preso la sala parto ma non so quando le femmine sono incinta come si riconosce . io non ho piante e grave???????????????????????????

Ritratto di biggia
è grave sì, i pesci si allevano rispettandone le esigenze, e tra queste c'è di dar loro un ambiente simile per quanto è possibile ai loro habitat naturali, altrimenti per loro l'acquario rimane quello che è, una prigione...
in questa pagina comunque c'è scritto tutto sulla riproduzione dei guppy, basta leggere e guardare le foto.

Ritratto di sergio
ciao a tutti possono convivere in un acquario guppi con prole e pulcher

Ritratto di biggia
dipende dalla grandezza del'acquario e dalle piante presenti: se l'acquario è abbastanza grande (più di 100 litri) e ci sono molte piante fitte a far da riparo, guggpy e guppyini dovrebbero essere al sicuro anche quando i pulcher andranno in riproduzione; occhio però che si sono esemplari di pulcher più fetenti di altri...

Ritratto di sergio
grazie

Ritratto di carmelo
ciao a tutti
sono un neofita e mi hanno dato un piccolo acquario da 20-25 litri mi sembra ho preso 6 guppe e 2 guppi leggendo in giro ce chi dice che le femmine incinte partoriscono 10 20 guppini io al massimo ne ho visto 4-5 e non li vedo più mi sa che hanno fatto una brutta fine!Piante vere non ne ho o solo preso una specie di grotta e messa nel centro dell acquario per bellezza e qualche pianta finta bassa basta per i piccoli?

Ritratto di biggia
Ciao, 20-25 litri è un po' troppo piccolo come acquario, in moltissimi comuni italiani è proibito tenere pesci vivi in meno di 30 litri... che piccoli ce ne siano così pochi è un bene per quella piccola vasca, se ce ne fossero di più l'acqua si inquinerebbe troppo rapidamente, e spesso le popolazioni di guppy si "autolimitano" in base allo spazio che hanno a disposizione...
comuque per far sopravvivere gli avannotti sono indispensabili le piante vere, che oltretutto aiuterebbero anche il lavoro del filtro, piante come la limnophila, il ceratophillum, la rotala rotundifolia, lasciate crescere fino a toccare il pelo dell'acqua.

Ritratto di Anonimo
Adoro questo sito è struturato molto bene e mi ha insegnato cose che non sapevo ora è meglio comprare tante piante perchè così i piccolini che nasceranno non moriranno; io ho molte sala parto ma siccome ha detto che causa molto stress è meglio non utilizzarle ... grazie mille ... Volevo chiedere se si posso utilizzare le piante di plastica .... perchè quelle vere poi...

Ritratto di biggia
le piante di plastica non servono a niente, se non come supporto per le alghe... basta prendere piante poco esigenti (limnophlia, hygrphila, rotala rotundifolia, ceratophillum demersum...), piantarle nel fondo e lasciarle crescere, bastano i pesci a fertilizzarle...

Ritratto di Carole
Ciao a tutti, stavo cercando notizie sulla riproduzione dei Guppy e ho trovato questo bel post =DD Ho un acquario con 2 Pristella e un pesce pulitore e domenica ho comprato altri 3 Guppy (2 maschi e una femmina), uno Scalare e 10 piccoli Neon =D L'acquario è bello grande, composto da piante di plastica (fossero vere non riuscirei a starci dietro) e pietre, sassi, conchiglie... In questi giorni sto curiosando qua e la per vedere i Guppy come si riproducono perchè la pesciolina sembra incinta (ma non ne sono sicura). Purtroppo non ho la "vaschetta parto" e leggendo questo post mi sono un pò sollevata =), potrei lasciar fare alla natura e chissà... Ll'unico problema, penso sia lo Scalare. Ma non sembra aggressivo (forse perchè è ancora piccolo e si sta ambientando) se ne sta in disparte negli angoli dell'acquario, nessuno gli si avvicina e viceversa. Il venditore m'ha detto che se mettevo insieme fin da subito i pesci, lo Scalare stava tranquillo e non dava fastidio, poi dipende tutto dal carattere, quando crescerà... secondo voi è sicuro che lo Scalare mi mangia i piccoli della Guppy??? oppure anche per questo dipende dal carattere??? Sarebbe stupendo vederli nascere e crescere nel mio acquario cn tutti gli altri =DDDDD ps. altra curiosità, quando nascono, da chi prendono il colore??? Grazie mille se mi rispondete =D spero di non esser stata troppo lunga e d'aver scritto decentemente xD sono troppo curiosa!!!! Ciaoooo!!!

Ritratto di biggia
gli scalari sono pesci che devono vivere in gruppo, quel poverino che hai comprato sta in disparte perchè è da solo :(
che mangi gli avannotti è certo, che mangi i neon una volta cresciuto più essere (uno dei miei scalari si era mangiato un otocinclus, che era grande più o meno, forse anche più, di un neon.
Sperando che la tua vasca abbia le dimensioni adatte (almeno 100 cm di lunghezza) se vuoi tenere gli scalari prendine un gruppo. O riporta il solitario dove l'hai preso, se non lo vuoi vedere morire presto d'inedia.
dicendo che i piccoli possono sopravvivere cercando rifugio tra le piante intendo ovviamente piante vere, quelle finte non sono rifugio per nulla, se non per le alghe... e le piante vere basta piantarle, e potarle un po' solo se crescono troppo, non danno certo da fare come tenere pesci senza rispettarne le esigenze.

Ritratto di debora
oggi sono nati 7 avanotte e forse ne nasceranno ancora. il problema e' che credo di aver stressato troppo la mamma cioe', mi spiego...l'ho messa nella sala parto perche' ho tre scalari pericolosi e un bacio che mi ha gia' mangiato dieci neon, allora, nonostante ho parecchi nascondigli non ho voluto sperimentare...il mio acquario e' di 180 litri ed e' pieno di pesci di ogni specie. partoriti i primi tre mi sono spaventeta perche' la madre sembrava cercasse di mangiarseli..ho avuto paura, e' il primo parto. allora l'ho tolta e i due maschi non le hanno dato tregua. allora l'ho rimessa nella sala parto,povera, uno stress allucinante..ne ha fatti altri cinque. chissa' se i piccoli resistono e tra quanto li metto in liberta'?perche' nell'altra parte della nursery ne ho un'altra che sta per partorire. non so come fare. non posso prendere un altro acquario per fare partorire le guppy....e se lasciassi il corso della natura?ma gli scalari me li mangiano, gia' non mollano la vaschetta e gli vanno contro per mangiarseli...

Ritratto di biggia
gli scalari sono pesci predatori, c'è poco da fare... e non si mangeranno solo gli avannotti appena nati, ma anche quelli non cresciuti abbastanza e ancora a misura della loro bocca... il che vuol dire qualche mese, e in una nursery non possono starci così tanto, oltretutto allo stretto crescono molto meno e molto più lentamente... se non puoi proprio farli crescere in un acquario a parte, ti conviene lasciar fare alla natura e farli mangiare subito, piuttosto che vederli morire dopo settimane di stenti...
Se hai una nursery di plastica, occhio che gli scalari sono capaci di risucchiare gli avannotti attraverso le feritoie.

Pagine

Aggiungi un commento