Attenzione

Acquariofilia Consapevole

Consideriamo per un secondo il vostro animale preferito non acquatico. Che si tratti di cane, gatto, canarino, furetto o serpente, tollerereste che fosse allevato in un contenitore stretto e sporco, che fosse denutrito o nutrito con una dieta inappropriata, che venisse messo in condizioni da non mostrare un comportamento naturale, che soffrisse di problemi di crescita e di conseguenza fosse destinato a stress, sofferenza e morte precoce?
(Io non sono solo un pesce)

L'obiettivo principale che si propone questo sito è quello di promuovere la consapevolezza che l'acquariofilia non è collezionismo, ma è allevamento consapevole e responsabile di animali da compagnia. Anche i pesci hanno necessità e dignità pari a quelle di tutti gli altri animali che teniamo in casa, e vanno trattati con le stesse cure e amore che riserviamo a cani, gatti, criceti, furetti, conigli.

Anche se nel sentire comune i pesci non godono della stessa importanza e sensibilità riservata agli altri animali da compagnia, dobbiamo renderci conto che anche loro sono esseri senzienti, provano emozioni e sofferenza, sono intelligenti alla pari di molti mammiferi e sono in grado di risolvere problemi e imparare compiti...

Prima di comprare un qualsiasi essere vivente per farlo vivere con noi, dobbiamo quindi informarci di tutte quelle che sono le sue necessità, per dargli un'esistenza dignitosa, non soltanto farlo sopravvivere alla meno peggio. Non soddisfare le esigenze dei pesci provoca stress e sofferenze, e loro li manifestano, anche se molti non se ne accorgono nemmeno, e magari non tollererebbero le stesse sofferenze inflitte ad un cane, un gatto, un canarino.

No ai pesci giganti in acquario

Ed è disarmante il fatto che quasi nessuno si renda conto che, così come quando si trovano in vendita cani, furetti, criceti, i pesci in vendita nei negozi sono giovanissimi, "cuccioli", piccoli che devono ancora crescere e diventare adulti...

Non sono oggetti colorati che rimarranno sempre come li avete comprati, ma sono cuccioli che devono crescere, e se ci sono specie che crescono di pochi cm e rimangono piccole anche da adulte, ce ne sono altre che diventano grandi, e che quindi avranno bisogno di più spazio.

Quando si comprano dei pesci, bisogna controllare che abbiano misure DA ADULTI compatibili con le dimensioni della vasca, è inutile e dispendioso pensare di comprare una vasca più grande quando i pesci cresceranno: sappiamo già come andrà a finire, i pesci moriranno prima che voi vi decidiate a prenderla davvero, per cui o la prendete subito, o scegliete altri pesci.

Inoltre, sono comunemente in vendita come pesci d'acquario anche pesci che diventeranno più grandi di qualsiasi acquario domestico, e che ovviamente in acquario non hanno alcuna possibilità non solo di raggiungere la vecchiaia, ma neppure di diventare adulti: pesci che possono raggiungere il metro, ma anche i 3 metri di lunghezza, sono presenti in tutti i negozi, e ci saranno sempre, finché c'è qualcuno che li compra...

Circostanze impreviste possono capitare a chiunque, ma un animale che raggiunge la sua lunghezza completa non è una circostanza imprevista (It's not just a fish)

Così come cani, gatti, criceti, ogni creatura acquatica ha le sue necessità e il suo stile di vita: ci sono specie che vivono solitarie, altre che vivono in branco; specie che rimangono qualche cm di lunghezza, altre che superano il mezzo metro, specie vegetariane, altre carnivore, specie che vivono pochi anni, altre che superano i 30-40 anni... mettere un pesce rosso o un Oscar in un acquario da 30 litri è come mettere un cane San Bernardo in una stanza di pochi metri quadrati senza mai farlo uscire... in quest'ultimo caso la sofferenza del cane non sarebbe tollerata, si solleverebbe la pubblica indignazione, e magari qualche chiamata alla protezione animali, mentre nel primo la cosa apparirebbe ai più perfettamente normale, e anzi per il pesce rosso qualcuno direbbe "che bravo! invece di tenerlo in una boccia come fanno tutti..." :-(((

Si contano sulla punta delle dita quelli che sanno che il pesce rosso da adulto supera i 30-40 cm di lunghezza, i 2 kg di peso e può vivere più di trent'anni...
Ed è uno dei pesci più diffusi al mondo!!!

Carassius auratus: Pesci rossi e boccia non sono un'accoppiata vincente (Injaf)

Spesso si tiene un acquario, piuttosto che allevare dei pesci, e il layout dell'acquario diventa più importante delle creature che ci vivono dentro... ma sono gli abitanti dell'acquario la cosa importante, l'acquario è la loro dimora, dove abiteranno fino alla fine dei loro giorni, deve essere accogliente e studiata per loro...

Tante volte poi chi va a comprare dei pesci non si pone nemmeno il problema di quanto tempo staranno con lui, per quanto tempo dovrà occuparsene... mentre chi compra un cane o un gatto sa che si prende un impegno in ordine di anni, chi compra pesci tante volte non si stupisce se gli muoiono dopo qualche settimana o mese... ma anche i pesci, a parte poche specie, hanno un'aspettativa di vita che si misura in ANNI, non in mesi, e tantissime specie sono anche più longeve di cani e gatti... come già detto, i pesci rossi possono vivere più di trent'anni, e sono in buona compagnia.

Durata della vita di popolari animali domestici, grafico a barre © Injaf
File PDF per il download: Durata della vita degli animali - grafico a barre

Al bando quindi il termine "pesci ornamentali": i pesci non sono ornamento, complemento d'arredo, ma esseri viventi, veri e propri animali da compagnia, e vanno scelti in base all'acquario, all'acqua e ai coinquilini che si possono fornire loro, non solo in base al loro colore o al loro aspetto.

Questi piccoli simpatici squali argentati giovanissimi (Balantiocheilos melanopterus) non rimarranno così per sempre, presto supereranno i 30 cm di lunghezza e devono essere tenuti in gruppi - Foto © fishtanksandponds.co.uk (Injaf)

Perché è così importante fare ricerche e quali informazioni bisogna cercare PRIMA di comprare qualsiasi pesce o creatura acquatica - tratto e tradotto da un articolo di Suey (Injaf)

I Pacu (Colossoma macropomum) sono una specie tankbuster comunemente disponibile - Foto © Injaf

Le domande imbarazzanti di Mister Fish: quando andate a comprare un pesce per il vostro acquario, oltre alla compatibilità con i vostri valori dell'acqua e con gli altri coinquilini, valutate anche il tempo per cui dovrete prendervene cura e le dimensioni che raggiungerà una volta adulto?

I cardinali (Paracheirodon axelrodi) sono la chiave del Progetto Piaba - Foto © ProjectPiaba.org

Chiedete sempre al negoziante se i pesci che state per comprare sono di cattura o di allevamento, e soprattutto da dove provengono.

Trasparenze: un membro semitrasparente della famiglia Planorbidae - Foto © Marcus Wallinder

La prima cosa che chi si avvicina al mondo dell'acquariofilia deve fare PRIMA di comprare qualsiasi acquario, attrezzatura, o peggio pesci, piante e altre creature viventi, è INFORMARSI.

Un pesce rosso fantasia (quello più grande!) ha una coda doppia e la forma del corpo compatta e arrotondata. Rocket era 30 cm di lunghezza e 30 cm di altezza da punta della pinna a punta della pinna, e pesava circa mezzo chilo... Foto © Injaf

Analisi dettagliata e completa di un falso mito acquariofilo che purtroppo è molto diffuso e che come vedremo deriva da una mancata o superficiale conoscenza delle esigenze dei pesci che vogliamo allevare - tratto e tradotto da un articolo di INJAF

Io non sono solo un pesce - sono Ronnie - Foto © Viriconia (Injaf)

Io non sono solo un pesce. Io sono una vita, un respiro, un animale senziente. Posso imparare. Posso ricordare - Tratto e tradotto da un articolo di Injaf.org

Il pesce rosso (Carassius auratus) nella foto, a confronto con un pesce rosso appena acquistato, è "Goldie", ha 15 anni e misura circa 40 cm

Dedicato a tutti quelli che comprano i pesci in negozio pensando quasi siano di plastica, senza sospettare nemmeno che stanno prendendo dei 'cuccioli' destinati a crescere, e qualcuno anche tanto...

Danio rerio - Foto tratta da Acquariofacile.wordpress.com

I pesci non sono il ramo stupido dell'albero genealogico degli animali. Più li studiamo, più scopriamo che essi sono in grado di apprendere procedure complesse e mostrano un discreto grado di successo nella risoluzione di problemi.