Attenzione

Cardisoma armatum

(Herklots, 1851)

Grande granchio d'acqua salmastra dai colori molto intensi, ha bisogno di un grande terrario con una parte acquatica con acqua appunto salmastra.

Rainbow crab, Cardisoma armatum - Foto tratta da Crustaforum.com

Nome comune
Rainbow crab, Granchio arcobaleno
Aspettativa di vita
10 anni
Dimensioni massime in natura

lunghezza del carapace: 15 cm

Il loro nome scientifico deriva dal fatto che hanno il carapace a forma di cuore. Il carapace è di colore blu intenso o viola scuro, contrastato dal rosso-arancio delle sfavillanti zampe. Le chele sono generalmente bicolore: la parte dell'arto più vicina al corpo è arancio splendente, mentre la chela vera e propria è bianca con parti azzurro-bluastre. La colorazione diventa più pallida mano a mano che invecchiano.

Distribuzione

Africa: regioni costiere dell'Africa occidentale

NOT EVALUATED
Habitat

Ambiente: Clima tropicale, acqua salmastra
I Cardisoma armatum vivono negli ambienti delle mangrovie, soggetti all'influsso delle maree.

White forest crab, Cardisoma armatum, nell'Isola di Principe, Repubblica di Sao Tome e Principe, Golfo di Guinea - Foto © Luis Quinta (Mindenpictures.com)

Temperatura in natura
20 - 28°C.
Allevamento

Dimensioni minime dell'acquaterrario: 80x40x40h cm per un esemplare da solo, sono solitari e aggressivi.
Cardisoma armatum ha bisogno di una parte acquatica molto grande, con acqua salmastra, e di molte caverne e legni per nascondersi e per arrampicarsi. Il substrato dovrebbe essere preferibilmente di sabbia fine.
L'acquaterrario deve essere chiuso perchè possono evadere dalla vasca.

Temperatura consigliata
25-26°C. sia dell'acqua che dell'aria
Alimentazione

Sono onnivori, in natura mangiano vegetali, frutti, carcasse di altri animali. In acquaterrario possono essere nutriti con ogni tipo di frutta e verdura, piccoli crostacei, piccoli pesci e mitili, e mangime per pesci sia congelato che in stick.
Vanno alimentati 2-3 volte alla settimana. con piccole quantità.

Riproduzione

I Cardisoma armatum tornano nell'oceano solo per la riproduzione, infatti le femmine rilasciano le uova in mare, dove le larve schiuse si nutrono di plankton.
Per queste modalità, in acquaterrario la riproduzione purtroppo non avviene.

Riferimenti & Link
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.

Testo semplice

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
  • Indirizzi web ed indirizzi e-mail diventano automaticamente dei link.