Attenzione

Le Lumache Acquatiche: Tutto Quello Che...

Tutto Quello Che Avreste Sempre Voluto Sapere Ma Non Avete Mai Osato Chiedere sulle Lumache acquatiche, grazie ai messaggi più interessanti tratti da it.hobby.acquari

Downhill - Foto © Marcus Wallinder

it.hobby.acquari

Ho intenzione di raccogliere qui le domande e le risposte più interessanti e più frequenti trovate sul Newsgroup it.hobby.acquari che riguardano le Lumache acquatiche. Come sempre, per quanto mi riguarda le esperienze vissute in prima persona sono quelle che insegnano più di mille pagine di teoria e di schede precompilate; per cui qui troverete i messaggi "di vita vissuta", da cui ho tolto saluti e convenevoli vari per lasciare solo le cose essenziali, evidenziando le frasi a mio parere più importanti.

Ringrazio innanzitutto tutti i partecipanti ai gruppi di discussione, vecchi e nuovi, sia chi dà le risposte, sia chi fa le domande, ringrazio Google che con la ricerca avanzata nei gruppi mi ha permesso di ricercare nei vecchi messaggi quelli che avevano più attinenza a questo argomento, ringrazio coloro che citerò riportando il loro messaggio... non vorrei comunque che qualcuno pensasse ad uno "sfruttamento" dei newsgroup a fini personali, il mio intento è solo quello di dare una mano a chi cerca informazioni su internet; se qualcuno si sentisse disturbato da quanto scritto, o per essere stato citato, non esiti a scrivermi.

Le Lumache Acquatiche

Ttizianaa (28 giu 2004)
Finalmente le mie ampullarie sono riuscite a far nascere qualche piccina!
La notizia e' particolarmente bella perche' qualche giorno fa il maschio mi era morto e la cosa mi spiaceva in p articolar modo perche' sapevo che avevano deposto un sacco di uova, ma non era mai nato niente.
E ieri ho trovato 3 mini ampullarie di 3 dimensioni diverse che banchettavano in giro. Che tenerezza! Son proprio piccine.
Un po' meno tenerezza mi fanno tutte le altre lumache che stanno diventando veramente troppe e sono pure belle grandi (non so che tipo siano...).
La domanda e': come fare a liberarmene? Non voglio ne' metterle in pattumiera ne' buttarle nel bagno. Vivono solo in acqua? Ho un posto vicino a casa con un po' di laghetti. Se le porto li' combino danni?
Ogni suggerimento e' benvenuto.
AbAcAb
> vicino a casa con un po' di laghetti. Se le porto li' combino danni?
Secondo me SI', non lo fare.
Non liberare mai animali in natura.
E' un errore grave.
ECCI'
> Non liberare mai animali in natura. E' un errore grave.
Purtroppo il nostro sport e' pericoloso. Io prendo una caraffa d'acqua dall'acquario per fare un cambio e la butto nel cesso o nel vaso di margherite sul terrazzo e rischio di ritrovarmi nel canale che passa sotto casa centinaia di uova di marisa o piccole lumachine quasi invisibili. Per non parlare poi delle caridina o dei pesci d'acqua fredda.
Ttizianaa
> Non liberare mai animali in natura. E' un errore grave.
Immaginavo. Per questo chiedo: cosa ne faccio di queste lumache dal momento che devo eliminarne un po' (un po' tante) dall'acquario? Le butto nella pattumiera? Non ditemi di schiacciarle perche' non ce la faccio.
Gia' ieri ho provato a schiacciare le uova e non mi e' piaciuto affatto (a parte che non ci sono riuscita.... quella gelatina che le ricopre e' proprio potente...)
ECCI'
> Immaginavo. Per questo chiedo: cosa ne faccio di queste lumache dal momento che devo eliminarne un po' (un po' tante) dall'acquario?
Su applesnail.net ci sono diverse ricette.
> Le butto nella pattumiera?
Ma sei matta? Ti mangiano tutto l'umido e poi inizi a dire che ci sono i fantasmi golosoni.
> Non ditemi di schiacciarle perche' non ce la faccio.
Hanno il guscio molto duro? Non puoi usare un martello o una Chilotilapia rhoadesi?
> Gia' ieri ho provato a schiacciare le uova e non mi e' piaciuto affatto
E' difficile schiacciare le uova, anche perche' ti sguinciano via e ti riempiono la vasca. Devi schiacciare le lumachine appena nate oppure prendi il nido e lo fai seccare per diversi giorni e poi lo butti. Se trovano umidita' tipo pattumiera "umido differenziato" possono vivere tranquillamnete e crescere.
> (a parte che non ci sono riuscita.... quella gelatina che le ricopre e' proprio potente...)
Ma scusa allora se hanno la gelatina non sono ampullaria intese come Pomacea. Che so'? Se sono Marisa le uniche che mangiano le uova sono le stesse marisa piccole ma non ti conviene farle crescere perche' ti devastano la vasca. Se sono queste prendi il nido appena lo fanno cercando di non far disgregare la gelatina e mettilo al sole a seccare. Se le butti nel cesso comunque vivranno fino a ottobre novembre e poi dovrebbero morire. Almeno dicono che sotto i 10/12°C schiattino. Nel frattempo pero' ti decimano tutta la fauna locale di lumache, piante e pesci.
Ttizianaa:
Scusami, non sono stata chiara.
Io ho in vasca alcune ampullarie (lumacone gialle, come quella che c'e' sulla home page di applesnail.net) e quelle le voglio tenere e voglio farle crescere. SOno un adulto e 3 piccine che sono riuscite a nascere dopo mesi e mesi di deposizioni che non avevano buon fine. Per ora non sono un problema, ma anzi una soddisfazione.
Il problema sono altre lumache che sono arrivate con le piante e che sono molto piu' piccole di un'ampullaria adulta, ma molto piu' grandi di qualunque lumachina io abbia mai avuta e soprattutto proliferano all'infinito. Queste voglio, non dico eliminarle, ma almeno ridurle drasticamente. In passato avevo abbassato il kh, ma adesso non voglio toccarlo, altrimenti ne risentono anche le ampullarie.
NOn so che tipo di lumaca siano. Tempo fa avevo trovato un sito in cui erano censite anche tutte 'ste lumachine, ma non l'ho segnato e non riesco a ritrovarlo.....
ECCI'
> NOn so che tipo di lumaca siano. Tempo fa avevo trovato un sito in cui erano censite anche tutte 'ste lumachine, ma non l'ho segnato e non riesco a ritrovarlo.....
Dal tipo di nido dovrebbero essere Lymnaea. Con il caldo dovrebbero soffrire molto e ridursi drasticamente in acquario. Eventualmente se sono queste puoi gettarle tranquillamnete dove vuoi perche' sono locali e popolano quasi tutti i nostri stagni, fossi, laghi e fiumi.
Aragorn
Giusto, una domanda che non ho mai osato fare all'ECCIclopedia... ma le lumache come cavolo respirano sott'acqua???
hanno le branchie?
e com'è che ogni tanto si fanno i giretti anche fuori dall'acqua (se ne stanno sul bordo dell'acquario o sul vetro, ma emerse)???
Serena Pila
> Giusto, una domanda che non ho mai osato fare all'ECCIclopedia... ma le lumache come cavolo respirano sott'acqua??? hanno le branchie?
Le melanoides si, la maggior parte delle altre specie no.
> e com'è che ogni tanto si fanno i giretti anche fuori dall'acqua (se ne stanno sul bordo dell'acquario o sul vetro, ma emerse) ???
Le Ampullarie depongono fuori dall'acqua: se il nido finisce in acqua le ampullarine annegano prima di uscire dall'uovo.
Tra le specie "infestanti" di lumachine le Physa e le Linnea hanno sicuramente i polmoni mentre ho qualche dubbio sulle Planorbis.
Di quelle acquistabili sembra che le Neritine abbiano le branchie, probabilmente sfuttano una cavita' che riempiono d'acqua quando fanno i giri fuori.
Un ottimo sito sulle Ampullarie (e altre lumache):
www.applesnail.net
AbAcAb
> sicuramente i polmoni mentre ho qualche dubbio sulle Planorbis.
Why? Inquadramento sistematico
Phylum Mollusca
Classe Gastropoda
Sottoclasse Pulmonata
Ordine Basommatophora
Genere Planorbis...
Almeno che "pulmonata" non significhi "Tamponata da un pullman (pul-man, pul-mann,pull-mann???boh!)" :-DDDDDD
Serena Pila
Non avevo mai controllato, e per quanto ne veda tante vicino alla superficie sono troppo piccole perche' le veda fare scorta d'aria.
Enrico il Pentolaio
avendo le lumache in vasca, non è che alla fine sia come avere delle conchiglie nel fondo? nel senso che, quando sono morte le lumache, possono aumentare la durezza dell'acqua?
Alessio Comai
certo.. ma considera che:
1) il calcio che si trova nel guscio le lumache lo hanno prelevato dalla tua acqua (e quindi al limite lo scambio e' alla pari.. prima sottraggono e poi restituiscono)
2) sono piccole.
Reignfire (26 ott 2003)
Chiocchiole: ma sono davvero dannose?
Ho un acquario avviato da circa 2 mesi plantumato con Egeria densa e Anubias barterii variante nana. La fauna è rappresentata da 2 guppy maschio e 1 femmina (a dire la verità avrei comprato due femmine ma quando sono arrivato a casa mi sono accorto che il pescivendolo si era sbagliato, peggio per lui perchè i maschi costano 40 cent in più, peggio per me perché i due maschi si sono alleati per stressare la femmina) e una Cory hambrosus.
Quando ho comprato le piante non mi sono accorto che ho importato anche alcuni clandestini 2 chiocciole: una con il guscio a spirale "piatta", l'altra con la conchiglia a cono. Mentre le prime rimanevano piccole la seconda è diventata abbastanza grande (1 cm circa). All'inizio ero un po' preoccupato perchè avevo paura che mi invadessero completamente l'acquario e in più avevo un problema con le alghe marroni e verdi. La scorsa settimana vedo sulle foglio dell'Anubias le uova delle chiocciole e la mia paura si trasforma in panico ma decido di lasciar fare alla natura (a dire il vero speravo che qualche pesce se le pappasse). Le uova sono sopravvissute e sono nate tante chioccioline di entrambi i tipi e sono state la mia fortuna.
Disdegnano completamente le piante mentre mi hanno tirato a lustro in due giorni le foglie dell'Anubias, dell'Egeria, le ventose del filtro e del termostato e buona parte del vetro. Sono consapevole che quando cresceranno mi daranno alcuni problemi ma per adesso sono state la mia salvezza. Una curiosità mia: è possibile che sopravvivano alle nostre latitudini in un laghetto esterno?
Luca Miselli
Per quello che ne so io, le chiocciole sono decisamente utili all'equilibrio dell'acquario, peccato solo che non sappiano contenersi e si riproducano a livelli inverecondi.
Di solito attaccano le piante solo come ultima risorsa, prima rovistano gli avanzi di cibo e le più tenere alghette. Non pensare però di alimentarle perché tendono sempre a svilupparsi ben oltre le risorse di cibo disponibili.
Il problema è che ad un certo punto diventano davvero troppe e che ad alcuni fanno schifo
Io personalmente apprezzo la compagnia delle melanoides (quelle con il cono a punta) che si rendono utili rovistandomi il fondo a livelli in cui cory e compagnia non arrivano a pulire.
Sono molto meno felice della compagnia delle limnee e delle planorbis, anche se ad onor del vero a parte le Alternanthera reineckii che vengono falcidiate dal pleco e dalle lumache tutte le altre piante stanno benone.
Serena
> Sono consapevole che quando cresceranno mi daranno alcuni problemi ma per adesso sono state la mia salvezza. Una curiosità mia: è possibile che sopravvivano alle nostre latitudini in un laghetto esterno?
Ti daranno problemi se avranno davvero abbastanza cibo da proliferare, una volta finite le alghe quindi andranno sui resti di cibo (se ce ne sono) e forse sulle parti morte delle piante. Ne ho tante di chioccioline (ho fatto la minivasca solo per loro) ma non ho ancora avuto la certezza che apprezzino le foglie morte. Nel dubbio non gliele tolgo...
In ogni caso, quelle con il guscio piatto a spirale dovrebbero essere delle Planorbis, e da quanto ho letto in giro ce ne sono di europee, ovviamente c'e' il dubbio che le nostre (le ho anch'io) lo siano.
Identificare le altre non e' cosi' immediato: ci sono due possibilita' principali, che sono le Lymnea e le Physa, si differenziano per il guscio simile ma speculare e per la corporatura, più tozza nella Lymnea.
L'orientamento del guscio si definisce ponendo il guscio con la punta verso l'alto e l'apertura rivolta verso di se': sara' a destra per Lymnea e a sinistra per Physa. Secondo me potrebbero ambientarsi in un laghetto, ma ci sono comunque altre specie magari raccoglibili da fossi e simili che potrebbero dare piu' certezze.
Reignfire
Grazie mille per le informazioni sulla classificazione sono Lymnea e Planorbis quelle presenti nel mio acquario. Se fosse estate o primavera le metterei tranquillamente nel laghetto e penso sopravviverebbero almeno per la stagione ma adesso mi pare una esagerazione provarci, mi sa che quando saranno troppe dovrò inventarmi qualche sistema per eliminarle, per ora mi diverto a vedere la più grande (la Limnea) che ogni tanto si lascia trasportare in giro per l'acquario dalla corrente.
EC
> Se fosse estate o primavera le metterei tranquillamente nel laghetto
Le mie passano tranquillamente l'inverno all'esterno.
> per ora mi diverto a vedere la più grande (la Limnea) che ogni tanto si lascia trasportare in giro per l'acquario dalla corrente.
Anche tu hai quelle che nuotano a dorso? :))
Reignfire
> Le mie passano tranquillamente l'inverno all'esterno.
Ok ci farò un pensierino più avanti quando saranno agevoli da prendere perora sono troppo piccole
> Anche tu hai quelle che nuotano a dorso? :))
La prima volta che l'ho vista ho pensato che fosse morta ma poi appena l'ho toccata si è ritirata..
Serena
> Ok ci farò un pensierino più avanti quando saranno agevoli da prendere per ora sono troppo piccole
Portarle fuori adesso sarebbe pericoloso, sono abituate al clima della vasca in casa e il freddo improvviso potrebbe essere fatale. Falle ambientare da primavera-estate e si regoleranno da sole con il clima e il cibo.
ECCI'
Menu' lumache nelle mie vasche:
Canaliculata: mangiano qualsiasi alimento per pesci (un individuo puo' mangiarsi anche una decina di stick o palline per koi in un'oretta), qualsiasi verdura (cruda o appena scottata) e saltuariamente piante (principalmente pteropus).
Bridgesii: verdure scottate e foglie in decomposizione.
Marisa: qualsiasi verdura, lumache e qualsiasi pianta d'acquario.
Particolarita' di questa lumaca e' che riesce a mordere il guscio dei suoi simili lasciando delle belle "cicatrici" (dicono per carenza di calcio ma io non ci credo).
Melanoides tuberculata: mangimi per pesci, diatomee, verdure scottate e detriti di qualsiasi natura.
Lymnaea stagnalis: alghe e foglie di ninfee in decomposizione.
Lymnaea auricularia: alghe, patina sullo strato superficiale e forse cianobatteri.
Planorbis sp.: diatomee.
Viviparous: queste non riesco a vederle mangiare ma siccome sfornano lumachine vive presumo che riescano a mangiare abbastanza, probabilmente alghe o detriti.

Per approfondire:

Guida con disegni, foto e descrizioni per identificare e distinguere le varie specie di lumache acquatiche - tratto e tradotto da un articolo di Stijn Ghesquiere

Allevamento e riproduzione di queste insolite lumache d'acqua dolce, con utili consigli per farle vivere (e moltiplicarsi) in salute - tratto e tradotto da un articolo su labo-the-earth.kir.jp

Tutto Quello Che Avreste Sempre Voluto Sapere Ma Non Avete Mai Osato Chiedere sull'allevamento delle lumache Neritine, grazie ai messaggi più interessanti tratti da it.hobby.acquari

Foto e descrizioni delle caratteristiche più visibili che distinguono le ampullarie, per riconoscerle dalle altre lumache - tratto e tradotto da un articolo di Stijn Ghesquiere

Disegni, foto, descrizioni e confronti tra le varie specie, per identificarle e quindi allevarle meglio - tratto e tradotto da un articolo di Stijn Ghesquiere

Guida completa sulle ampullarie e sul loro allevamento in acquario. In questa pagina la 'guida rapida', che non fa distinzione tra le esigenze delle singole specie, ma potrà aiutarvi comunque nella loro cura - tratto e tradotto da un articolo di Stijn Ghesquiere

Guida completa sulle ampullarie e sul loro allevamento in acquario. In questo capitoletto consigli per trasportarle in sicurezza - tratto e tradotto da un articolo di Stijn Ghesquiere

Guida completa sulle ampullarie e sul loro allevamento in acquario. In questo capitolo indicazioni per riconoscere le patologie da cui possono essere affette e come curarle - tratto e tradotto da un articolo di Stijn Ghesquiere

Guida completa sulle ampullarie e sul loro allevamento in acquario. In questo capitolo tutto quello che c'è da sapere sulla riproduzione delle varie specie - tratto e tradotto dai un articolo di Stijn Ghesquiere

Guida completa sulle ampullarie e sul loro allevamento in acquario. In questo capitolo si parla della loro alimentazione - tratto e tradotto da un articolo di Stijn Ghesquiere

Guida completa sulle ampullarie e sul loro allevamento in acquario. In questo capitolo si parla di come deve essere allestito un acquario per ospitarle nel rispetto delle loro esigenze - tratto e tradotto da un articolo di Stijn Ghesquiere

Descrizione con foto e spiegazioni per capire come sono fatte le Ampullarie e come è meglio allevarle - tratto e tradotto da un articolo di Stijn Ghesquiere

Come è strutturato il corpo delle ampullarie e come lo usano per muoversi - tratto e tradotto da un articolo di Stijn Ghesquiere

L'anatomia dell'apparato riproduttivo delle Ampullarie, con consigli su come individuare e distinguere i due sessi - tratto e tradotto da un articolo di Stijn Ghesquiere

Descrizione dell'apparato digestivo delle ampullarie, a partire dalla poderosa bocca - tratto e tradotto da un articolo di Stijn Ghesquiere

Elenco con informazioni sui principali organi sensori delle ampullarie - tratto e tradotto da un articolo di Stijn Ghesquiere

Come è strutturato e come funziona l'apparato respiratorio delle ampullarie, a partire dal loro sifone - tratto e tradotto da un articolo di Stijn Ghesquiere

Come è fatta la conchiglia delle ampullarie all'esterno e all'interno, che funzione ha, che problemi può avere e come risolverli - tratto e tradotto da un articolo di Stijn Ghesquiere

Come distinguere Physa acuta, la lumachina 'infestante' presente in molti acquari, da Physa marmorata

Un acquariofilo ha scoperto che le lumache possono essere molo piacevoli da avere in acquario, ed hanno abitudini e comportamenti molto interessanti da osservare. Da leggere comunque con un po' di senso critico, consultando anche altre fonti - tratto e tradotto da un articolo di Richard Brown

Descrizione particolareggiata con molte osservazioni utili di una esperienza d'allevamento delle lumache acquatiche Anentome helena, arricchita da foto e video - articolo di Alessandro Rossi

Presenti in moltissimi acquari, spesso non intenzionalmente, le lumache acquatiche non solo non sono pericolose, ma secondo me fanno molto bene al sistema acquario, svolgendo molte funzioni utili e positive.

Attualmente il commercio delle ampullarie del genere Pomacea è vietato in tutta l'Unione Europea, a causa del pericolo che come specie alloctone diventino infestanti in natura, grazie alla loro estrema voracità e prolificità, in mancanza di nemici naturali.

Tutto Quello Che Avreste Sempre Voluto Sapere Ma Non Avete Mai Osato Chiedere sulle lumache del genere Melanoides, grazie ai messaggi più interessanti tratti da it.hobby.acquari

Tutto Quello Che Avreste Sempre Voluto Sapere Ma Non Avete Mai Osato Chiedere sulle Ampullarie, grazie ai messaggi più interessanti tratti da it.hobby.acquari

Tutto Quello Che Avreste Sempre Voluto Sapere Ma Non Avete Mai Osato Chiedere sulle Planorbis, grazie ai messaggi più interessanti tratti da it.hobby.acquari

Tutto Quello Che Avreste Sempre Voluto Sapere Ma Non Avete Mai Osato Chiedere sulle lumache del genere Anentome, grazie ai messaggi più interessanti tratti da it.hobby.acquari e da altri forum sul web...

Riferimenti & Link
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.

Testo semplice

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
  • Indirizzi web ed indirizzi e-mail diventano automaticamente dei link.
anonimo

Andrea

3 anni 7 mesi fa

ancora non ho identificato una specie ma devo dire che ho ben 8 specie che dire non ho idea cosa mangino ma si riproducono alla grande soprattutto le Physa e le Planorbarius ma pure le Melanoides ne ho vista una piccola appena nata pochi giorni fa direi che in un piccolo 30 litri dovrebbero stare strette eppure vivono bene

Taxa

Freshwater Limpet

Una patella d'acqua dolce, tra le più piccole lumachine d'acquario

Assassin snail, Lumaca killer

Le Anentome hanno la caratteristica di essere lumache carnivore: vengono chiamate "lumache killer" perché in acquario si nutrono delle altre lumache presenti.

Dimensioni max: 1,5 - 2 cm
Zebra apple snail, Ampullaria zebra

E' una lumaca acquatica dai movimenti lenti e dal comportamento prevalentemente notturno

Ramshorn snail

Una lumaca d'acquario male identificata (spesso indicata come Helisoma nigricans), e uno dei vettori di uno stadio del parassita che provoca la schistosomiasi nell'uomo

Simile alla cugina Melanoides tubercolata, può raggiungere i 10 cm di lunghezza ed ha bisogno di mangiare molto e in continuazione per rimanere in salute.

Dimensioni max: 10 cm

Una delle specie più diffuse tra quelle del genere Brotia, grazie al bel guscio dalla forma insolita, può raggiungere i 5,5 cm di lunghezza e deve poter mangiare in continuazione per rimanere in salute.

Dimensioni max: 5,5 cm
Horned Nerite, Neritina cornuta

Potrebbe essere una delle specie in commercio come mangia-alghe negli acquari d'acqua dolce, ma sono lumache esclusivamente d'acqua salmastra o marina.

Dimensioni max: 1,7 cm di diametro
Aspettativa di vita: 5-6 anni
Horned Nerite, Neritina cornuta

Potrebbe essere una delle specie in commercio come mangia-alghe negli acquari d'acqua dolce, ma sono lumache esclusivamente d'acqua salmastra o marina.

Dimensioni max: 1,5 cm
Aspettativa di vita: 5-6 anni
Horned Nerite, Neritina cornuta

Vengono commercializzate con questo nome (o anche come 'sowerbyana') delle lumachine dalla colorazione molto variabile

Dimensioni max: 1,7 cm di diametro
Aspettativa di vita: 5-6 anni

Conosciamo meglio questo genere, che comprende diverse specie di lumache presenti in acquario, a volte come ospiti indesiderati.

Questa specie da molti autori è stata ascritta ad un nuovo genere, ed è diventata Pseudosuccinea columella

Aspettativa di vita: 1 anno

E' una specie di Lymnaea che in natura vive in acque stagnanti ricche di vegetazione ed è presente in quasi tutta Europa, Italia compresa

Queste lumache mangiano tutto ciò che trovano: piante morte e in decomposizione, molti tipi di piante acquatiche, animali morti, uova di altri animali. Non sono adatte per acquari piantumati.

Live bearer snail, Malayan snail

Sono tra le più onnipresenti lumache "infestanti" degli acquari, insieme solo forse alle Planorbis, ma sicuramente sono più utili che dannose :)

Belle e affascinanti lumache acquatiche, dai luminosi occhi rosso-arancio, non facili da trovare in commercio.

Dimensioni max: 3 cm
Temperatura: 18 - 27°C

Sono tra le tante lumachine non ben identificate che appaiono nelle vasche degli acquariofili senza essere state consapevolmente introdotte

E' molto simile a Physa acuta, la lumaca 'infestante degli acquari d'acqua dolce, e spesso viene confusa con quest'ultima

Ramshorn snail

Una lumaca d'acquario che si trova in commercio più spesso nella variante albina rossa,e che diventa abbastanza grande.

Dimensioni max: 3,5 - 4 cm
Aspettativa di vita: 3-5 anni
Temperatura: 4 - 27°C
Ramshorn snail

Una lumaca ornamentale tra le 'Ramshorn', a guscio piatto, che si trova in varie forme, red, pink, blue, e che apparteneva al genere Helisoma

Ramshorn snail

Sono tra le più onnipresenti lumache "infestanti" degli acquari, seconde solo forse alle Melanoides, ma sicuramente sono più utili che dannose :)

Apple snail, Ampullaria

Si pensava che fosse questa specie la più diffusa in commercio come "apple snail", mentre attualmente è riconosciuto che non viene affatto esportata, quella che si pensava fosse Pomacea bridgesii è in realtà Pomacea diffusa.

Dimensioni max: La dimensione della conchiglia varia da 4 a 5 cm. di larghezza e 4,5 - 6,5 cm. d'altezza.
Aspettativa di vita: 4-5 anni