• No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette
Tempo di lettura
6 minuti
Letto finora

Fate attenzione all'etichetta! (Izzy the Fish Girl)

Gio, 03/05/2015 - 09:25
Posted in:
0 comments

Perché è sempre necessario fare una ricerca prima di acquistare un pesce: sono troppe le specie vendute nei negozi d'acquari che avrebbero bisogno di vasche molto più grandi di quello che si pensa...

Traduzione dell'articolo
"Be careful of that label!" di Izzy the Fish Girl
tratto dal sito Sitting by the Koi Pond, che potete leggere al link seguente nella versione originale in inglese.

Pangasius sanitwongsei adulto catturato in Thailandia (Matt Leete @ Fishbase.org)

Quando il neo acquariofilo medio entra per la prima volta in un negozio d'acquari, si fida in tutto e per tutto dei dipendenti/negozianti lì presenti. A volte la fiducia è ben posta, e l'acquariofilo in erba esce con un acquario da 100 litri, alcuni bei tetra X-ray (Pristella maxillaris), e un kit di test dei parametri dell'acqua. Altre volte, il nuovo (e presto deluso) acquariofilo se ne esce fuori con un 70 litri, un pleco, un Oscar, e, peggio di tutto, un pesce coltello fantasma nero (se non siete rabbrividiti a questo nome, non vi preoccupate, presto lo farete).

In questo particolare articolo ho intenzione di utilizzare le grandi catene di negozi d'acquari Petsmart e Petco come esempi, semplicemente perché so che questi sono i negozi migliori e li ho vicino a me. Non è in alcun modo da intendere come una pugnalata a questi negozi, perché mentre c'è molta cattiva informazione, ci sono anche delle informazioni corrette sulle etichette dei pesci che vendono. Mi soffermo su casi particolari, in cui l'etichetta è grossolanamente sbagliata, come un esempio del perché è necessario fare delle ricerche o si può finire con più di quanto ci si aspetta.

Chromobotia macracanthus (Clown Loach)

Quando diventano adulti, i botia pagliaccio sbiadiscono la bella colorazione (Foto tratta da Wikipedia.org)

Ho intenzione di iniziare con il mio pesce preferito tra quelli che voglio mettere in evidenza oggi: Chromobotia macracanthus, il Botia pagliaccio. Divertenti e attivi, questi bei pesci sarebbero una grande aggiunta per il vostro acquario, giusto?
Sbagliato. Come accade per tante specie che diventano grandi, i piccoli Botia pagliaccio che vedete al negozio sono bambini, cuccioli. Probabilmente non hanno neanche un paio di mesi di vita. Ora confrontiamo i consigli per la cura che danno Petsmart e Petco per queste specie rispetto al parere degli esperti di cobitidi di Loaches Online.

 

Loaches Online

Petsmart

Petco

Dimensioni minime dell'acquario

700 litri

150 litri

190 litri

Dimensioni da adulto

30 cm

30 cm

30 cm

Durezza

1-12 dGH

NON INDICATO

NON INDICATO

pH

6,5-7,0

NON INDICATO

6,0-7,5

Come potete vedere ci sono alcune discrepanze importanti. Gli esperti allevatori di botia pagliaccio di Loaches Online raccomandano che i giovani (che sono quelli venduti nei negozi) siano alloggiati come vasca minima in un 200 litri, con cambi d'acqua bisettimanali perché questi pesci sono nuotatori attivi e meno spazio causa stress e arresto della crescita, ma questo dovrebbe essere solo un alloggio temporaneo. E il fatto che alcuni parametri quali pH e durezza non siano nemmeno dati nelle etichette di Petsmart e Petco è spiazzante, in quanto sia il pH che la durezza se sbagliate a lungo termine possono portare un pesce alla morte. Purtroppo, ho trovato che questa è una costante nelle etichette di Petco e Petsmart. Un'altra sorprendente costante che ho scoperto attraverso le raccomandazioni di cura di Petsmart e Petco era la giusta temperatura per questi pesci, ma è solo una parte di ciò che è necessario per mantenere un pesce sano. Non è possibile completare un puzzle senza tutti i pezzi.

Fortunatamente, se vi piace l'aspetto di questo pesce, ci sono alcuni Botia che rimangono abbastanza piccoli da stare in un acquario domestico medio. Il Botia almorhae (botia yoyo), Botia kubotai (botia angelico), Botia striata, e Botia histrionica hanno tutti una forma e una personalità simili a quella del Botia pagliaccio. Se si cerca il nome scientifico, è possibile trovare le foto di questi simpatici pesci colorati. L'unica differenza tra loro e il massiccio botia pagliaccio è che questi ultimi possono vivere tranquillamente la loro vita in un acquario da 200 litri, dimensioni molto più comuni e gestibili in casa.

Hypostomus plecostomus (Pleco, Plecothemus)

Pleco adulto (Derek Ramsey @ Wikipedia)

La ragione principale per cui la gente compra questo pesce, chiamato per brevità pleco o plecostomus, è per le sue capacità come mangia-alghe (discuterò sul perché questo sia un male in un prossimo articolo). Sì, in genere mangia le alghe quando è piccolo, ma man mano che cresce comincia a mangiare anche un sacco di proteine. Questo può facilmente significare piccoli pesci; ma è già stato anche visto attaccare pesci più grandi ma dai movimenti lenti, come i Carassius auratus auratus (pesci rossi). Vediamo di confrontare quello che dicono gli esperti allevatori di Tropical Fish Keeping.com sui pleco rispetto alle etichette di Petsmart e Petco.

 

Tropical Fish Keeping

Petsmart

Petco

Dimensioni minime dell'acquario

200 litri

200 litri

40 litri

Dimensioni da adulto

50 cm

61 cm

61 cm

Durezza

Meno di 28 dGH

NON INDICATO

NON INDICATO

pH

6,0-8,0

NON INDICATO

NON INDICATO

Mentre Petsmart avverte delle giuste dimensioni, vedo ancora i soci che vendono questi pesci a chi chiede un "mangiatore di alghe." D'altra parte, Petco sbaglia proprio. I Pleco hanno bisogno di grandi acquari, non solo a causa delle loro dimensioni, ma anche perché producono un sacco di ammoniaca rispetto alla massa corporea. Sono paragonabili ai Carassius nella quantità di materia fecale e ammoniaca che producono. Anche in questo caso, nessuna delle catene di negozi cita la durezza o il pH, due elementi essenziali per mantenere i pesci sani.

Fortunatamente, se vi piace il suo aspetto, ha alcuni parenti che possono facilmente stare in acquario. L'Ancistrus sp. (pleco bristlenose) è simile nell'aspetto e nel comportamento, ma cresce solo circa fino a 10 cm di lunghezza. Un singolo individuo può essere alloggiato in un acquario da 40 litri o una coppia in 75 litri. Un gruppo ha bisogno di mnimo 200 litri o più grande, in quanto maschi possono essere territoriali.

Apteronotus albifrons (Black Ghost Knifefish)

Apteronotus albifrons - Foto di Hristo Hristov

Anche se è un pesce interessante e insolito, sarebbe meglio lasciarlo ad ammirare nei grandi acquari pubblici. Grazie alle sue grandi dimensioni, alla natura timida, e alla biologia unica, non è un buon pesce per gli acquari domestici, ma è ancora venduto come tale. Confrontiamo le cure suggerite da Petsmart contro quelle di un attendibile sito d'acquariofilia.

 

Tropical Fish Keeping

Petsmart

Dimensioni minime dell'acquario

700 litri

300 litri

Dimensioni da  adulto

51 cm

51 cm

Durezza

5- 15 dGH

NON INDICATO

pH

6-8

NON INDICATO

A causa del modo in cui utilizzano l'energia elettrica, la loro colonna vertebrale non è flessibile. Devono avere un acquario lungo almeno tre volte la loro lunghezza e largo almeno due volte la loro lunghezza. Un pesce normale lungo 50 cm non può stare bene in un acquario da 300 litri, per non parlare di un pesce con una spina dorsale inflessibile. Come per tante altre specie, Petsmart fa errori molto grossolani sulla sua cura. Almeno Petco non commercializza questa specie.

Per chi cerca un pesce che abbia lo strano aspetto di un pesce coltello, il pesce coltello africano, Xenomystus nigri, è una buona alternativa che può essere ospitata in un acquario di circa 200 litri. Come tutti i pesci coltello sono piuttosto delicati, non sono adatti agli acquariofili principianti e dovrebbero essere ospitati in un allestimento a loro dedicato. Non sono per il vostro tipico acquario di comunità. Si consiglia un'approfondita ricerca prima di acquistare questi pesci.

Pangasius sanitwongsei (Pangasius catfish)

Pangasius sanitwongsei adulto catturato in Thailandia (Matt Leete @ Fishbase.org)

Talvolta venduti come squali iridescenti o squali paroon, possono sembrare carini quando sono piccoli nei negozi, ma in realtà è una specie che è del tutto inadatta agli acquari, anche pubblici. E' un parente stretto del pesce gatto gigante del Mekong, Pangasianodon gigas, uno dei più grandi pesci d'acqua dolce del mondo, e tutti i negozi che lo vendono e affermano che può vivere comodamente in un acquario a casa, dovrebbero vergognarsi. Si tratta di una grande specie migratrice e ombrosa, nota per sbattere contro le pareti dell'acquario quando è spaventata. Con esemplari che pesano anche 300 kg, un solo pesce potrebbe facilmente rompere o distruggere una parete della vasca.

 

Seriously Fish

Petsmart

Dimensioni minime dell'acquario

2000 litri

300 litri

Dimensioni da adulto

1,2 m

61 cm

Durezza

2-30 dGH

NON INDICATO

pH

6,5-7,5

NON INDICATO

Come si può vedere, in questo caso Petsmart scende molto al di sotto delle esigenze di cura di questa specie. Practical Fishkeeping è parte di un movimento chiamato The Big Fish Campaign per diffondere la consapevolezza su questa ed altre specie, come Pseudoplatystoma sp., il pesce gatto coda rossa, Phractocephalus hemioliopterus, e il gourami gigante, Osphronemus goramy.
Se acquistate questo pesce e pensate di comprareun acquario più grande solo quando crescerà, ripensateci. Questa specie vive per 20 o più anni e avrà bisogno di un acquario grande come un furgone. E la maggior parte degli acquari pubblici non li vorranno, quando saranno divantati troppo grandi per il vostro acquario. Questa specie va oltre la loro capacità di alloggiarli a lungo termine.


Come avete visto, i due principali rivenditori fanno errori grossolani sulle loro indicazioni di cura per queste specie.
Molte etichette citano anche la regola "cm di pesce per litro", regola che gli acquariofili ormai sanno essere uno strumento inefficente nel lungo periodo. Pensandola in questo modo, 25 cm di neon tetra non sono la stessa cosa di 25 cm di Oscar. I 25 cm di neon tetra potrebbero essere facilmente allevati in un acquario da 40 litri, ma 25 cm di Oscar ben difficilmente sarebbero in grado di girarcisi. Questa regola non regge quando si applica a pesci più grandi di un cm o due, perché non tiene conto della profondità, in quanto i pesci crescono in tre dimensioni, non solo in una. Per essere al sicuro, non allestirei nessun acquario sulla base di questa "regola".

L'unica regola che è possibile utilizzare per popolare un acquario è ricerca, ricerca, ricerca. Spero che questi confronti abbiano aperto gli occhi sulla sua necessità. So che ci sono molte persone che credono istintivamente nei rivenditori, ma come avete visto che non sono sempre affidabili sulle informazioni corrette sui pesci e, in molti casi, cercano solo di vendere.
In realtà, dirvi che un pesce ha bisogno di un acquario più piccolo di quello in cui dovrebbe essere alloggiato, causerà forte stress al pesce stesso; lo stress porta alle malattie; e le malattie sono curate con farmaci acquistati dal negozio. Vedete un circolo vizioso? Ricercate sempre prima di acquistare!

Fish Profiles referenced on 14 May 2012:

Clown Loach

Plecostomus

Black Ghost Knifefish

Pangasius Catfish

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi i miei preferiti, acquariofiliafacile.it e acquarioacquadolce.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.