Attenzione

Pro e contro dell'allevamento degli squaletti Balantiocheilos

Piccolo compendio di quello che bisogna sapere prima di comprare gli squaletti del genere Balanthiocheilos, per allevarli al meglio, o per non comprarli affatto :-)

Balantiocheilos melanopterus, Bala shark, lo 'squaletto d'acqua dolce': lo stesso pesce da giovane e da adulto

Pro:

  • Assomigliano a piccoli squali e per questo, a qualcuno, piacciono molto; sono sempre in movimento e vivacizzano l'acquario
  • hanno un'aspettativa di vita di 10 anni e più, se allevati senza sottoporli a troppo stress.

Stai pensando di comprare degli Squaletti?
Vai alle pagine sul loro allevamento

Contro:

  • Arrivano ai 35 cm di lunghezza in qualche anno e devono essere allevati in gruppi di almeno 5-6 esemplari, quindi necessitano di vasche molto grandi, dai 150 cm di lunghezza, già da quando sono piccoli (hanno bisogno di nuotare molto) e via via più grandi quando crescono. Le dimensioni minime di un acquario per un gruppo di 5-6 esemplari adulti sono di 240 cm di lunghezza.
  • La loro vivacità ed il loro incessante movimento possono infastidire pesci più tranquilli
  • Non vanno tenuti da soli, altrimenti o il loro carattere diventa ancora più nervoso e turbolento, arrivando a spaventare e terrorizzare gli altri pesci, o al contrario diventano timidi e stanno sempre nascosti, non avendo la sicurezza del branco. In ogni caso, stare da soli o in coppia per loro è stressante, e lo stress indebolisce il loro sistema immunitario, rendendoli più soggetti alle malattie
  • Sono predatori di uova e avannotti degli altri pesci
  • Fino a pochi anni fa gli esemplari erano tutti di cattura e questo ha fatto sì che nelle zone d'origine rischiassero l'estinzione; ora sono in commercio esemplari riprodotti in allevamento, accertatevene prima di comprarli. Va ricordato tuttavia che anche i pesci riprodotti nei grandi allevamenti asiatici (che detengono praticamente il monopolio di quelli all'estero) soffrono degli altissimi tassi di mortalità durante il trasporto, e che quando li compriamo incentiviamo questa strage.
  • Hanno un carattere molto "nervoso" e basta un movimento un po' brusco per farli schizzare via, andando anche a sbattere contro vetri o arredi; bisogna fare attenzione perché possono saltar via dalla vasca per lo spavento quando si cambia l'acqua; va da sé che non sono adatti a vasche aperte.
  • Quello del "li tengo da piccoli e quando crescono li riporto al negoziante" è una scusa che serve solo a mettersi a posto la coscienza, sulla pelle dei pesci: quanti negozianti hanno una vasca grande da dedicare ai pesci troppo cresciuti? E quanti acquariofili hanno vasche tanto grandi da potersi permettere di prendere pesci già così grandi? Che fine fanno tutti gli squaletti comprati e messi in vasche troppo piccole?

Circostanze impreviste possono capitare a chiunque, ma un animale che raggiunge la sua lunghezza completa non è una circostanza imprevista (It's not just a fish)

Balantiocheilos melanopterus adulto, pienamente sviluppato: viene venduto comunemente come pesce d'acquario - Foto © Jean Francois Helias (FishBase.org)

  • Specie che deve vivere in gruppo
  • Specie che diventa grande: fino a 35 cm di lunghezza
  • Nonostante sia una specie riprodotta in cattività, spesso sono in vendita stock prelevati in natura: chiedete al vostro negoziante se i pesci che state per comprare sono di cattura o di allevamento.
  • Specie che rischia l'estinzione nei luoghi d'origine a causa del prelievo per il commercio acquariofilo

Taxa principali

Balantiocheilos melanopterus, Bala shark: lo 'squaletto d'acqua dolce' da giovane e da adulto
Silver Shark, Squaletto

Molto diffuso negli acquari di tutto il mondo, in realtà gli acquari che possono garantirgli di vivere a lungo in salute sono pochissimi, perché è un pesce che raggiunge dimensioni notevoli, deve vivere in gruppo e nuotare a lungo.

Dimensioni max: 35 cm SL.
Aspettativa di vita: 10 anni
Temperatura: 22 - 28°C.
Riferimenti & Link
it.hobby.acquari

Tutto Quello Che Avreste Sempre Voluto Sapere Ma Non Avete Mai Osato Chiedere...
i messaggi più interessanti tratti da it.hobby.acquari

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.

Testo semplice

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
  • Indirizzi web ed indirizzi e-mail diventano automaticamente dei link.
anonimo

Alfaking

13 anni 6 mesi fa

Salve a tutti...io ho 2 squaletti da circa un anno in una vasca di 1m di lunghezza... sono meravigliosi... pero' effettivamente sono proprio grossi... in piu' io non vedo avannotti di platy guppy e molly che finiscono puntualmente tutti mangiati!!! e anche i guppy appena comprati fanno brutta fine... ora sono in vasca praticamente da soli,ci son solo 2 ancistrus e caridine con loro... e ogni volta che cambio l'acqua devo chiudere la vasca con il cellophan che senno' saltano.... complimenti per questo articolo, molto preciso e dettagliato! saluti

Per approfondire:

Fiume d'acqua bianca nella foresta pluviale di Sabah, Borneo © Mongabay.com

Articolo che descrive l'allestimento di un acquario riproducente un fiume del sud-est asiatico - tratto e tradotto da un articolo di Rhett A. Butler

Giovanissimi Balantiocheilos melanopterus: da adulti raggiongono i 35 cm di lunghezza e vanno allevati in gruppo - Foto © Corrado Bozzano

Tutto Quello Che Avreste Sempre Voluto Sapere Ma Non Avete Mai Osato Chiedere sull'allevamento dei Balantiocheilos, grazie ai messaggi più interessanti di it.hobby.acquari

Fiume del Kerala, in India - Foto © Vinny Kutty

Racconto di un viaggio in India, alla ricerca di Etroplus canarensis, il ciclide indiano più raro e difficile da trovare. La ricerca del canarensis rimane infruttuosa, ma vengono descritti gli ambienti e le abitudini delle altre due specie del genere Etroplus e dei pesci che ne condividono l'habitat indiano - tratto e tradotto da un articolo di Vinny Kutty

Fiume indo/birmano, in India, Asia - Foto © Rhett Butler

Descrizione di come avviene il prelievo in natura dei pesci dell'Asia Sudorientale, in particolar modo di Balantiocheilos (squaletti), Botia, Arowana e Rasbore, e di quanto sia grande il giro d'affari che c'è dietro, con considerazioni sul commercio acquariofilo importanti per una raccolta sostenibile dei pesci selvatici - traduzione in italiano di un articolo tratto dal sito del Raffles Museum of Biodiversity Research

Pangasionodon hypophthalmus (ex Pangasius), Iridescens shark: venduto comunemente come pesce d'acquario - Foto © Plantedtank.net

La maggior parte dei pesci comunemente chiamati squali o squaletti d'acqua dolce hanno caratteristiche per cui non sarebbero da allevare nella maggior parte dei comuni acquari di comunità domestici...