• No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette

Barbus

Informazioni e notizie sulla tassonomia e sulle specie appartenenti al genere Barbus

Barbus fasciolatus - Foto © Peter Maguire

Qui sotto la lunghissima tabella con tutte le specie comprese per ora nel genere Barbus, secondo FishBase; il genere si è sfoltito abbastanza dopo le recenti revisioni tassonomiche che hanno portato ad esempio l'ex Barbus tetrazona a diventare Systomus tetrazona, ma rimane comunque bello massiccio... al link seguente, la tabella con tutte le specie ascritte al genere da Fishbase, aggiornate in tempo reale (cioè molto lentamente :)

La Tassonomia

Elenco delle Specie comprese nel Genere

Barbus

Dimensioni massime in natura: 9.6 cm SL
Dimensioni massime in natura: 7 cm SL
Dimensioni massime in natura: 40.3 cm TL
Hamilton's barb
Dimensioni massime in natura: 17.5 cm SL
Spottail barb
Dimensioni massime in natura: 5.7 cm TL
Dimensioni massime in natura: 60 cm TL
Dimensioni massime in natura: 8.5 cm TL
Dimensioni massime in natura: 19.8 cm SL
Dimensioni massime in natura: 3.8 cm SL
Ripon barbel
Dimensioni massime in natura: 90 cm TL
Dimensioni massime in natura: 36 cm TL
Dimensioni massime in natura: 9.2 cm SL
Dimensioni massime in natura: 4 cm TL
Amatola barb
Dimensioni massime in natura: 7 cm SL
Dimensioni massime in natura: 4.5 cm SL
Cape whitefish
Dimensioni massime in natura: 60 cm SL
Dimensioni massime in natura: 3 cm SL
Broadstriped barb
Dimensioni massime in natura: 7.5 cm SL
Dimensioni massime in natura: 8.3 cm SL
Chubbyhead barb
Dimensioni massime in natura: 10 cm SL
SL (Standard Lenght)
Lunghezza standard, è la lunghezza del pesce calcolata dalla punta del muso al peduncolo caudale (esclusa quindi la coda)
TL (Total Lenght)
Lunghezza totale, è la lunghezza del pesce calcolata dalla punta del muso alla punta della coda (quindi coda compresa)
Demerso
specie che vive in prossimità del fondo del mare. I pesci demersi si dividono principalmente in due tipi: Bentonici e Bentopelagici
Bentonica
specie che vive e che è legata al fondo
Bentopelagica
specie che vive sia sul fondo o vicino ad esso, sia nel livello medio dell'acqua
Pelagica
specie che vive lontano dal fondo, in acque aperte
Diadroma
specie che migrano tra acque salate e acque dolci
Anadroma
specie che che vive per la maggior parte del tempo in acque salate e si riproduce in acque dolci
Catadroma
specie che vive in acque dolci e si riproduce in acque salate
Anfidroma
specie che si muove indifferentemente da acque dolci ad acque salate
Potamodroma
specie che migra all'interno di acque dolci
Oceanodroma
specie che migra all'interno di acque salate

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi i miei preferiti, acquariofiliafacile.it e acquarioacquadolce.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.

Raccolta dei pesci tropicali in India (V. Kutty)

Racconto di un viaggio in India, alla ricerca dell'Etroplus canarensis, il ciclide indiano più raro e difficile da trovare. La ricerca del canarensis rimane infruttuosa, ma vengono descritti gli ambienti e le abitudini delle altre due specie del genere Etroplus e dei pesci che ne condividono l'habitat indiano - traduzione in italiano di un articolo di Vinny Kutty