• No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette

Betta

Informazioni e notizie sulla tassonomia e sulle specie appartenenti al genere Betta

Betta che sta acchiappando le uova appena deposte - Foto © Sumer Tiwari (Streamlined Sparkles)

Le specie del genere Betta si sono adattate con successo ad abitare una notevole varietà di nicchie ecologiche, dai fossati stagnanti ai corsi d'acqua collinari, tra cui alcuni ambienti estremi come le torbiere fortemente acide delle foreste.

Come le altre specie del sottordine degli Anabantoidei, anche le specie del genere Betta possiedono un organo respiratorio accessorio noto come il labirinto. Chiamato così per la sua struttura labirintica, quest'organo permette ai pesci di respirare aria atmosferica in una certa misura. Composto da organi suprabranchiali appaiati formati attraverso l'espansione della sezione epibranchiale (superiore) del primo arco branchiale e alloggiato in una camera sopra le branchie, contiene molti risvolti di pelle altamente vascolarizzati, che funzionano come una grande superficie respiratoria. La sua struttura varia in complessità tra le specie, e tende a essere meglio sviluppato in quelle che abitano ambienti più duri e difficili.

La Tassonomia

Il genere Betta è quello con più specie all'interno della famiglia Osphronemidae, con quasi 70 membri riconosciuti e che sembra destinato a crescere ulteriormente, in quanto continuano ad essere descritte in maniera regolare nuove specie.
E' ormai generalmente accettato il riferimento ad una serie di gruppi che contengono specie strettamente correlate in base a caratteri morfologici e comportamentali; anche la filogenetica molecolare può essere utile per determinare più precisamente le relazioni tra questi pesci.

Gruppi di specie all'interno del genere Betta

Alla sottofamiglia Macropodusinae (della famiglia degli Osphronemidae) appartengono circa 70 specie, la maggior parte delle quali, attualmente ben 47, appartengono al genere Betta. I Generi compresi nella Sottofamiglia sono:

  1. Betta
  2. Macropodus
  3. Malpulutta
  4. Parosphromenus
  5. Trichopsis

Il pesce del paradiso, Macropodus opercularis, è stato il primo pesce tropicale d'acquario importato in Germania, nel 1876 (notizia trovata su Aquarium Atlas di Baensch e Fischer), mentre il Betta splendens, comunemente conosciuto come pesce combattente (Siamese fighting fish) è probabilmente il rappresentante più famoso e conosciuto di tutto il sottordine degli Anabantoidei. Sono state ottenute innumerevoli varietà di colorazione e di lunghezza del pinnaggio.
All'interno di questa sottofamiglia ci sono sia incubatori orali che costruttori di nidi di bolle. L'incubazione orale è sempre attuata dal maschio. Siccome i maschi sono spesso aggressivi e feroci con le femmine riluttanti a deporre, la vasca da riproduzione dovrà avere molti nascondigli e ripari, per permettere alla femmina di scappare e di nascondersi al maschio. E' necessario rimuovere la femmina immediatamente dopo che è avvenuta la deposizione.
Alcune specie hanno bisogno di acqua estremamente acida e tenera per riprodursi con successo.

- I costruttori di nidi di bolle di questa sottofamiglia, a seconda della specie, costruiscono un nido di bolle più o meno dense, fluttuante sulla superficie dell'acqua o ancorato lungo le piante (ad esempio Betta e Trichopsis). Altri costruiscono il nido all'interno di caverne o sotto la pagina inferiore delle foglie (ad es. Parosphromenus). Alcune specie sono molto prolifiche, deponendo più di 500 uova. Poichè quelle che costruiscono il loro nido sott'acqua sono generalmente specie più piccole, sono anche meno fecondi (depongono circa 50 uova).

- Gli incubatori orali si trovano nel genere Betta. Dopo che le uova vengono fecondate, la femmina le sputa verso il maschio, il quale prende in bocca circa 20 uova e le tiene in incubazione per un periodo che va da 10 a 14 giorni. Betta macrophthalma costituisce un'eccezione: il maschio incuba più di 70 uova per circa 28 giorni.

I Betta sono famosi per l'aggressività intraspecifica dei maschi; in Thailandia viene sfruttata la predisposizione dei maschi di Betta splendens e di Betta smaragdina ad ingaggiare combattimenti: i combattimenti tra Betta, molto più che i combattimenti tra galli in Messico, sono spettacoli pubblici che solitamente culminano con la morte dell'esausto perdente. Se comparati con i congeneri invece i Betta imbellis sono insolitamente pacifici; anche se diventano più guardinghi nel periodo riproduttivo, diverse coppie possono essere riprodotte contemporaneamente, in un acquario abbastanza spazioso.

betta_banner_copy_ita.png
Specie nel sito
Coppia di Betta albimarginata che sta iniziando il corteggiamento - Foto © Zhou Hang

Aspettativa di vita: 6 - 8 anni
Dimensioni massime: 2.8 cm SL

Dalla livrea inconfondibile, non è facile da trovare in commercio, ed è una specie in cui il padre incuba le uova in bocca e lì custodisce anche gli avannotti fino a che non sono indipendenti.

Betta hendra, maschio - Foto © Sumer Tiwari (reef2rainforest.com)

Aspettativa di vita: 5 anni
Dimensioni massime: 4.2 cm SL

Raramente disponibile nel commercio acquariofilo indicata come Betta sp. 'Sengalang/Palangkayara' o Betta sp. 'Sebangua', è una splendida specie di Betta che costruisce nidi di bolle.

Betta pugnax dal fiume Lenggor, Malesia - Foto © Zhou Hang
Penang betta
Aspettativa di vita: 3 - 5 anni
Dimensioni massime: 6.7 cm SL

E' una specie che si può allevare in piccoli gruppi, e anzi è proprio così che mostra i comportamenti più interessanti; inoltre essendo anche in natura trovata in un'ampia varietà di habitat, è molto adattabile anche in acquario.

Maschio adulto di Betta simplex, tipo 2 con livrea aggressiva - Foto © Zhou Hang

Aspettativa di vita:
Dimensioni massime: 8.0 cm TL

Una tra le più belle specie di Betta incubatori orali, in cui il maschio custodisce le uova in bocca fino alla schiusa.

Betta splendens Halfmoon orange - Foto © Jerome Picard
Siamese fighting fish
Aspettativa di vita: 6 - 8 anni
Dimensioni massime: 6.5 cm TL (coda inclusa)

La forma selvatica dei Betta splendens si vede molto raramente nel commercio acquariofilo, mentre ne esistono innumerevoli ceppi ornamentali che variano enormemente in colorazione, pinne, qualità e prezzo. Come tutti gli altri pesci vanno allevati in un acquario degno di questo nome, non in bettiere o loculi inferiori ai 30 litri.

SL (Standard Lenght)
Lunghezza standard, è la lunghezza del pesce calcolata dalla punta del muso al peduncolo caudale (esclusa quindi la coda)
TL (Total Lenght)
Lunghezza totale, è la lunghezza del pesce calcolata dalla punta del muso alla punta della coda (quindi coda compresa)
Demerso
Organismo che vive in prossimità del fondo del mare. I pesci demersi si dividono principalmente in due tipi: Bentonici e Bentopelagici
Bentonico
specie che vive e che è legata al fondo
Bentopelagico
specie che vive sia sul fondo o vicino ad esso, sia nel livello medio dell'acqua
Pelagico
specie che vive lontano dal fondo, in acque aperte
Potamodromo
specie che compie migrazioni in acque dolci

Web-magazine:

Tutto Quello Che Avreste Sempre Voluto Sapere Ma Non Avete Mai Osato Chiedere...
i messaggi più interessanti tratti da it.hobby.acquari

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi i miei preferiti, acquariofiliafacile.it e acquarioacquadolce.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.