Attenzione

Betta

Informazioni e notizie sulla tassonomia e sulle specie comprese nel genere

Betta che sta acchiappando le uova appena deposte - Foto © Sumer Tiwari (Streamlined Sparkles)

Le specie del genere Betta si sono adattate con successo ad abitare una notevole varietà di nicchie ecologiche, dai fossati stagnanti ai corsi d'acqua collinari, tra cui alcuni ambienti estremi come le torbiere fortemente acide delle foreste.

Come le altre specie del sottordine degli Anabantoidei, anche le specie del genere Betta possiedono un organo respiratorio accessorio noto come il labirinto. Chiamato così per la sua struttura labirintica, quest'organo permette ai pesci di respirare aria atmosferica in una certa misura. Composto da organi suprabranchiali appaiati formati attraverso l'espansione della sezione epibranchiale (superiore) del primo arco branchiale e alloggiato in una camera sopra le branchie, contiene molti risvolti di pelle altamente vascolarizzati, che funzionano come una grande superficie respiratoria. La sua struttura varia in complessità tra le specie, e tende a essere meglio sviluppato in quelle che abitano ambienti più duri e difficili.

Il genere Betta è quello con più specie all'interno della famiglia Osphronemidae, con quasi 70 membri riconosciuti e che sembra destinato a crescere ulteriormente, in quanto continuano ad essere descritte in maniera regolare nuove specie.
E' ormai generalmente accettato il riferimento ad una serie di gruppi che contengono specie strettamente correlate in base a caratteri morfologici e comportamentali; anche la filogenetica molecolare può essere utile per determinare più precisamente le relazioni tra questi pesci.

Gruppi di specie all'interno del genere Betta

Alla sottofamiglia Macropodusinae (della famiglia degli Osphronemidae) appartengono circa 70 specie, la maggior parte delle quali, attualmente ben 47, appartengono al genere Betta. I Generi compresi nella Sottofamiglia sono:

  1. Betta
  2. Macropodus
  3. Malpulutta
  4. Parosphromenus
  5. Trichopsis

Il pesce del paradiso, Macropodus opercularis, è stato il primo pesce tropicale d'acquario importato in Germania, nel 1876 (notizia trovata su Aquarium Atlas di Baensch e Fischer), mentre il Betta splendens, comunemente conosciuto come pesce combattente (Siamese fighting fish) è probabilmente il rappresentante più famoso e conosciuto di tutto il sottordine degli Anabantoidei. Sono state ottenute innumerevoli varietà di colorazione e di lunghezza delle pinne.
All'interno di questa sottofamiglia ci sono sia incubatori orali che costruttori di nidi di bolle. L'incubazione orale è sempre attuata dal maschio. Siccome i maschi sono spesso aggressivi e feroci con le femmine riluttanti a deporre, la vasca da riproduzione dovrà avere molti nascondigli e ripari, per permettere alla femmina di scappare e di nascondersi al maschio. E' necessario rimuovere la femmina immediatamente dopo che è avvenuta la deposizione.
Alcune specie hanno bisogno di acqua estremamente acida e tenera per riprodursi con successo.

- I costruttori di nidi di bolle di questa sottofamiglia, a seconda della specie, costruiscono un nido di bolle più o meno dense, fluttuante sulla superficie dell'acqua o ancorato lungo le piante (ad esempio Betta e Trichopsis). Altri costruiscono il nido all'interno di caverne o sotto la pagina inferiore delle foglie (ad es. Parosphromenus). Alcune specie sono molto prolifiche, deponendo più di 500 uova. Poichè quelle che costruiscono il loro nido sott'acqua sono generalmente specie più piccole, sono anche meno fecondi (depongono circa 50 uova).

- Gli incubatori orali si trovano nel genere Betta. Dopo che le uova vengono fecondate, la femmina le sputa verso il maschio, il quale prende in bocca circa 20 uova e le tiene in incubazione per un periodo che va da 10 a 14 giorni. Betta macrophthalma costituisce un'eccezione: il maschio incuba più di 70 uova per circa 28 giorni.

I Betta sono famosi per l'aggressività intraspecifica dei maschi; in Thailandia viene sfruttata la predisposizione dei maschi di Betta splendens e di Betta smaragdina ad ingaggiare combattimenti: i combattimenti tra Betta, molto più che i combattimenti tra galli in Messico, sono spettacoli pubblici che solitamente culminano con la morte dell'esausto perdente. Se comparati con i congeneri invece i Betta imbellis sono insolitamente pacifici; anche se diventano più guardinghi nel periodo riproduttivo, diverse coppie possono essere riprodotte contemporaneamente, in un acquario abbastanza spazioso.

betta_banner_copy_ita.png

Taxa principali

Esemplare selvatico di Betta akarensis, proveniente da Sarawak, Malesia, Borneo © Michael Lo
Akar betta

Non molto facile da trovare in commercio, non costruisce un nido di bolle ma è un incubatore orale paterno, cioè il papà custodisce in bocca uova e avannotti

Dimensioni max: 14.0 cm TL
Temperatura: 21 - 27°C
Maschio di Betta albimarginata con la livrea riproduttiva - Foto © Jan Sevcik

Dalla livrea inconfondibile, non è facile da trovare in commercio.Il padre custodisce uova e avannotti in bocca, fino a che non sono indipendenti.

Dimensioni max: 2.8 cm SL
Aspettativa di vita: 6 - 8 anni
Betta anabatoides - Foto © Team Borneo
Giant betta

Grande specie di Betta incubatrice orale, difficile da trovare in commercio

Dimensioni max: 8.2 cm SL
Temperatura: 27 - 30°C
Betta antoni - Foto © Michael Lo

Incubatore orale che prima della sua formale descrizione era indicato come Betta sp. ‘Sanggau’ 

Dimensioni max: 5.0 cm SL
Temperatura: 22 - 27°C
Betta apollon - Foto © Horst Linke (Fishbase.org)

Una specie incubatrice orale ancora poco conosciuta

Dimensioni max: 5.1 cm SL
Maschio adulto di Betta bellica, proveniente da Johor, Malesia - Foto © Zhou Hang
Slim betta

Specie che costruisce un nido di bolle, è abbastanza battagliera e molte volte non tollera altri conspecifici nella sua vasca.

Dimensioni max: 10.0 cm TL
Temperatura: 24 - 30°C
Esemplare selvatico di Betta brownorum, da località sconosciuta - Foto © Daron Tan

Splendida specie costruttrice di nido di bolle, non facile da trovare, con una caratteristica livrea rosso-magenta e una grande macchia verde sui fianchi

Dimensioni max: 2.6 cm SL
Temperatura: 22 - 26°C
Maschio adulto di Betta burdigala. Notare la forma arrotondata della testa - Foto © Haji Badaruddin (Seriouslyfish.com)

Splendidi ma rari Betta costruttori d nido di bolle, molti dei pesci che vengono venduti o raffigurati come tali sono invece Betta uberis o altri congeneri.

Dimensioni max: 2.5 cm SL
Temperatura: 22 - 30°C
Betta channoides - Foto © Haji Badaruddin

Molto difficile da trovare in commercio, ha un aspetto simile a Betta albimarginata ed è un incubatore orale

Dimensioni max: 2.0 cm SL
Betta chloropharynx - Foto © Hippocampus-bildarchiv.com
Green Throat Mouthbrooder

Uno dei grandi Betta incubatori orali

Dimensioni max: 5.9 cm TL
Temperatura: 24 - 28°C
Due maschi di Betta coccina in atteggiamento aggressivo - Foto © Zhou Hang
Scarlet Betta

Splendida specie dalla livrea scarlatta, che costruisce un nido di bolle

Dimensioni max: 5.6 cm TL
Temperatura: 24 - 27°C
Betta dennisyongi, maschio che incuba le uova in bocca - Foto © Hervé Gonin (Seriouslyfish.com)

Specie incubatrice orale non facile da trovare in commercio

Dimensioni max: 3.5 cm SL
Temperatura: 22 - 27°C
Betta dimidiata, maschio adulto che sta incubando le uova - Foto © Zhou Hang

Specie incubatrice orale, difficile da trovare in commercio

Dimensioni max: 4.6 cm TL
Temperatura: 22 - 27°C
Esemplare di Betta edithae catturato in natura, proveniente dall'Isola di Bintan, Indonesia - Foto © Choy Heng Wah

Una specie di Betta incubatrice orale, abbastanza distinguibile da tutte le altre

Dimensioni max: 8.2 cm TL
Temperatura: 24 - 28°C
Betta enisae - Foto © Team Borneo

Specie di Betta poco conosciuta, incubatrice orale

Dimensioni max: 5.9 cm SL
Temperatura: 21 - 24°C
Betta foerschi, maschio - Foto © Gustav Eek

Betta incubatore orale, molo simile a Betta mandor

Dimensioni max: 7.0 cm TL
Temperatura: 24 - 26°C
Betta hendra, maschio - Foto © Sumer Tiwari

Raramente disponibile nel commercio acquariofilo, è una splendida specie di Betta che costruisce nidi di bolle.

Dimensioni max: 4.2 cm SL
Aspettativa di vita: 5 anni
Temperatura: 22 - 28°C
Betta hipposideros - Foto © Zhou Hang

Betta incubatore orale paterno

Dimensioni max: 7.8 cm SL
Temperatura: 22 - 28°C
Maschio di Betta ibanorum proveniente da Lundu, stato di Sarawak, Borneo - Foto © Haji Badaruddin

Grande Betta incubatore orale raro da trovare in commercio, sembra che venga addirittura pescato più frequentemente come cibo

Dimensioni max: 8.1 cm SL
Temperatura: 24 - 28°C
Maschio di Betta imbellis - Foto © Sumer Tiwari (Streamlined Sparkles)
Crescent betta

Usato nei combattimenti a scommessa nei suoi paesi d'origine, si può trovare abbastanza facilmente in commercio, costruisce un nido di bolle

Dimensioni max: 6.0 cm SL
Temperatura: 24 - 28°C
Maschio di Betta lehi che sta incubando le uova in bocca (in basso la femmina) - Foto © Haji Badaruddin (Seriouslyfish.com)

Rara specie di Betta incubatore orale

Dimensioni max: 6.1 cm SL
Temperatura: 22 - 27°C
Riferimenti & Link
it.hobby.acquari

Tutto Quello Che Avreste Sempre Voluto Sapere Ma Non Avete Mai Osato Chiedere...
i messaggi più interessanti tratti da it.hobby.acquari

Web-magazine:

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.

Testo semplice

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
  • Indirizzi web ed indirizzi e-mail diventano automaticamente dei link.
Logo - NO ai pesci combattenti nei vasi

Il Betta splendens, più conosciuto come Pesce Combattente, è uno dei tanti pesci penalizzati dalla sua capacità di sopravvivere in condizioni estreme...

Trichopodus trichopterus, avannotto © Wiljo Jonsson

Consigli e suggerimenti su come alimentare e far crescere con successo i piccoli avannotti di Betta e Gourami - tratto e tradotto da un articolo di Kevin Thurston

Betta splendens - Foto © Chris Lukhaup

Piccolo compendio di quello che c'è da sapere prima di comprare i pesci del gruppo dei Labirintidi, per poterli allevare al meglio, o per non comprarli affatto :-)

Betta albimarginata - Foto © Bs Thurner Hof

Coppia di Betta albimarginata con livrea neutra - Foto © Bs Thurner Hof (Wikimedia)

Bettiere: Self-Cleaning Fish Tank that Grows Food

Mi hanno segnalato un nuovo modo trovato da una casa acquariofila per fare soffrire i pesci combattenti, i Betta splendens: la "Self-Cleaning Fish Tank that Grows Food" la vasca che si pulisce da sola e fa crescere cibo! Che idea geniale!

Non è meglio così? - Foto tratta da Fishplore.com

Segnalo un bell'articolo del CIR, l'associazione acquariofila romana, che pone l'accento sulla purtroppo nota insensiblità di tutti verso le esigenze di esseri viventi come i pesci, considerati dall'opinione comune niente più che semplici oggetti d'arredamento.

Perchè per essere creativi bisogna torturare dei pesci?

Anche alle persone più sensibili risulta molto difficile non credere alle pubblicità accattivanti di aziende acquariofile che spacciano per acquari con tutti i comfort dei micro-contenitori che altro non si possono definire che loculi per pesci...

Accoppiamento dei Betta splendens - Foto © Zoofari

Come avviene la riproduzione in acquario dei Betta splendens, i pesci combattenti, e come riuscire a far crescere gli avannotti

Betta splendens - Foto © Chris Lukhaup

Introduzione all'allevamento dei Betta splendens. Come farli riprodurre e come far crescere gli avannotti - tratto e tradotto da un articolo di Bob Berdoulay

Betta splendens var. Crowntail - Foto © Hristo Hristov

Consigli e suggerimenti generali per allevare i Betta splendens, i pesci combattenti, nella maniera più adatta, rispettando le loro esigenze

Betta macrostoma e un gamberetto Macrobrachium rosso nel loro habitat naturale a Sarawak & Brunei - Foto © Michael Lo

Betta macrostoma & un gamberetto Macrobrachium rosso a Sarawak & Brunei - Foto © Michael Lo

Torrente d'acqua nera nel Pahang meridionale, Malesia, con abbondante lettiera di foglie - Foto © Zhou Hang

Zhou Hang ritorna nella penisola malese, alla ricerca di specie selvatiche di Betta e del Gourami liquirizia, Sphaerichthys nagyi. Descrizione e foto dei biotopi naturali di molte altre specie di pesci - tratto e tradotto da un articolo di Zhou Hang

Betta splendens var. Crowntail - Foto © Hristo Hristov

Splendidi esemplari maschi di Betta splendens 'Crowntail' - Foto © Hristo Hristov

Betta splendens var. Halfmoon - Foto © Hristo Hristov

Splendidi esemplari maschi di Betta splendens 'Halfmoon' - Foto © Hristo Hristov

Betta albimarginata - Foto © Zhou Hang

Una coppia di Betta albimarginata in corteggiamento - Foto © Zhou Hang

Betta macrostoma - Foto © Speedie Aquatics
Splendidi esemplari di Betta macrostoma in acquario e nel loro habitat naturale
Corso superiore del Batang Sadong, habitat di Cryptocoryne ferruginea - Foto © Michael Lo

Alcuni video © DiscoveryPlanetuk che mostrano gli ambienti sottacquei asiatici e indiani, dove vivono varie specie di Cryptocoryne, Betta, Rasbora, Trigonostigma, Boraras

Betta channoides - Foto © Zhou Hang

Bellissime foto della deposizione delle uova da parte di una coppia di Betta channoides - Foto © Zhou Hang

Stagno le cui acque sono ricche di minerali che conferiscono la colorazione azzurro cielo a Mahachai, India - Foto © Zhou Hang

Foto e descrizione di alcuni biotopi thailandesi, della zona di Mahachai, famosa anche per una specie di Betta particolare, il bellissimo Betta sp. Mahachai - tratto e tradotto da un articolo di Zhou Hang

Betta cf. pugnax, una specie di betta non ancora descritta scientificamente, nell'habitat naturale in Borneo - Foto © Michael Lo

Michael e suo cugino esplorano alcuni torrenti d'acqua nera e trovano alcune insolite piante, inclusa la loro prima Cryptocoryne. Catturano inoltre Barbus, Betta e tre diverse specie di Cobitide. Michael trova i Pangio particolamente affascinanti e decide di continuare l'eplorazione dei torrenti della giungla del Borneo - tratto e tradotto da un articolo di Michael Lo

Fiume a Pantu, a Sarawak (Malesia) habitat di Rasbora kalochroma ed altri pesci comuni - Foto © Michael Lo

Terza tappa del viaggio in Borneo dell'autore, alla ricerca di due specie di betta: Betta brownorum e Betta taeniata. Alla fine saranno trovate entrambe, ed anche Betta ibanorum e molte altre specie interessanti - tratto e tradotto da un articolo di Michael Lo

Corso superiore del Batang Sadong, habitat di Cryptocoryne ferruginea - Foto © Michael Lo

Continua la descrizione dei biotopi naturali del Borneo, in questo articolo le foto e la descrizione degli habitat naturali di pesci e piante, in particolare delle Cryptocoryne, in una remota zona di Sarawak - tratto e tradotto da un articolo di Michael Lo

Folta vegetazione nella foresta del Pahang meridionale, in Malesia, tra la quale si nascondono i Gourami cioccolato (Sphaerichthys osphromenoides) - Foto © Zhou Hang

Resoconto di un viaggio di studio nella penisola malese, alla ricerca di specie selvatiche di Betta e del Chocolate Gourami, Sphaerichthys osphromenoides. Descrizione e foto dei biotopi naturali di molte altre specie di pesci - tratto e tradotto da un articolo di Zhou Hang

Habitat di Betta a Tanjung Malim, in Malesia - Foto © Wildbetta

Zhou Hang prende un autobus per lo stato del Perak alla ricerca di Betta e Gourami liquirizia. Molte foto della fruttuosa ricerca - tratto e tradotto da un articolo di Zhou Hang

Il biotopo a Sungai Mahua, ruscello nella contea Tambunan, Sabah, Borneo, Malesia era un habitat dei Protomyzon. Erano praticamente ovunque - Foto © Marco Endruweit - Foto © Marco Endruweit

Seconda parte della descrizione e foto degli habitat degli Hillstream loach (balitoridi, gastromizontidi, nemacheilidi) nel Borneo settentrionale - tratto e tradotto da un articolo di Marco Endruweit

Sungai Tikolod, fiume in Borneo, Malesia, dove l'acqua estremamente chiara scorre sopra un substrato di rocce e ghiaia - Foto di Marco Endruweit

Descrizione e foto degli habitat degli Hillstream loach (balitoridi, gastromizontidi, nemacheilidi) nel Borneo settentrionale - tratto e tradotto da un articolo di Marco Endruweit

Habitat di Betta stigmosa nello stato di Terengganu, in Malesia - Foto © Wildbetta

Viaggio in Thailandia alla ricerca di Betta sp. "Mahachai" (ora descritto come Betta mahachaiensis) nel suo ambiente naturale, per cercare di capire se si tratta di una nuova specie, di un ibrido, o di una variante di colorazione del più famoso Betta splendens - tratto e tradotto da un articolo di Nonn Panitvong

Betta pi - Foto © Colin Dunlop

Nonn Panitvong descrive e fotografa le cinque specie finora conosciute di Betta incubatori orali della Thailandia, meno conosciuti ma dai comportamenti non meno interessanti dei loro cugini Betta costruttori di nidi di bolle. Nonn dà preziose indicazioni per il loro allevamento e riproduzione, ed esortando a provare a riprodurli in cattività: per alcune specie potreste essere i primi al mondo a riuscirci - tratto e tradotto da un articolo di Nonn Panitvong

Betta waseri - Foto © Darulnaimanglers.com

Note sul gruppo di Betta waseri, che comprende sette specie di Betta solo recentemente descritte scientificamente. Come allevarli e riprodurli. - tratto e tradotto da un articolo di Stefan Van Der Voort

Habitat di Betta persephone nello stato di Johor, in Malesia - Foto © Wildbetta

Gli habitat naturali del misterioso Betta sp. Mahachai sono stati visitati di nuovo nove mesi dopo la prima esplorazione nell'ottobre del 2001, e purtroppo i visitatori hanno avuto delle brutte sorprese - tratto e tradotto da un articolo di Nonn Panitvong