Attenzione

Biotoecus dicentrarchus

Kullander, 1989

Una specie rara da trovare in commercio, dai comportamenti interessanti ma con specifiche esigenze d'allevamento

Dimensioni massime in natura

3.8 cm SL

La specie Biotoecus dicentrarchus, come la congenere Biotoecus opercularis, è compresa generalmente nel gruppo dei ciclidi nani, per le ridotte dimensioni ed il comportamento abbastanza pacifico (diventa aggressivo nel periodo riproduttivo, caratteristica che appartiene un po' a tutti i ciclidi nani, chi più, chi meno)

I pesci del genere Biotoecus devono essere allevati in acqua tenera e acida, cosa quasi indispensabile se si vuole ottenerne la riproduzione; tollerano poco anche l'inquinamento, per cui vanno inseriti in acquari già ben maturi ed esigono cambi d'acqua regolari e frequenti.

Biotoecus dicentrarchus è originario dei bacini del Rio Negro superiore e del Rio Orinoco in Colombia e Venezuela. Può essere distinto da Biotoecus opercularis dai seguenti caratteri: possesso di 2 spine nella pinna anale (contro 3 in Biotoecus opercularis); 6 (contro 5) macchie scure laterali sul corpo; poche spine anteriori della pinna dorsale leggermente allungate rispetto al resto della pinna (vs. parità di lunghezza); assenza di canale laterale attraverso l'osso angoloarticolare (vs. presenza); dentario laterale comprendente 3-4 (vs 5) aperture della pelle e 2-3 (contro 4) frammenti del canale.

Biotoecus dicentrarchus che cura gli avannotti - Foto © Aqua-specials.nl

Kullander (1998) ha condotto uno studio filogenetico basato sulla morfologia in cui la famiglia neotropicale Cichlidae è stata suddivisa in sei sottofamiglie di cui la presunta sottofamiglia Geophaginae conteneva 16 generi divisi tra tre "tribù":

Studi molecolari successivi di Farias et al. (1999, 2000, 2001) ha portato all'aggiunta ai Geophaginae di Crenicichla e Teleocichla, un risultato supportato da López-Fernández et al. (2005) che hanno condotto l'analisi molecolare più dettagliata del raggruppamento fino ad oggi, includendo 16 dei 18 generi e 30 specie. Tuttavia, le loro conclusioni sulle interrelazioni tra i generi differivano leggermente dalle ipotesi precedenti e possono essere riassunte dai seguenti gruppi vagamente definiti:

Nello studio non sono stati inclusi rappresentanti di Teleocichla o Mazarunia, ma il primo genere è ben consolidato come sister di Crenicichla mentre il secondo è stato raggruppato strettamente con Dicrossus e Crenicara in opere precedenti.
Le altre principali conclusioni dell'articolo confermano che Geophaginae è un gruppo monofiletico che mostra forti segni di aver subito una rapida radiazione adattativa (diversificazione di una specie o di un singolo tipo ancestrale in diverse forme ciascuna adattivamente specializzata ad una specifica nicchia ambientale).

Distribuzione

Sud America: bacino dei Rio Orinoco, dal fiume Inírida (Colombia) al Maripa (Venezuela)

NOT EVALUATED
Habitat

Ambiente: Acqua dolce; bentopelagico; clima tropicale.

La località tipo di Biotoecus dicentrarchus è una laguna larga 25 m, con acqua trasparente, vegetazione abbondante, temperatura dell'acqua 34°C. La specie è associata ad un'altra specie di ciclide, predominante nella località, Dicrossus filamentosus.

Comportamento riproduttivo
Specie che depone su substrato, con cure biparentali.
Dimorfismo sessuale

Taxa principali

Una specie rara da trovare in commercio, dai comportamenti interessanti ma con specifiche esigenze d'allevamento

Dimensioni max: 3.8 cm SL

Compreso generalmente nel gruppo dei ciclidi nani, per le ridotte dimensioni ed il comportamento abbastanza pacifico, diventa aggressivo nel periodo riproduttivo, e preferisce acqua tenera e acida.

Dimensioni max: 4.0 cm TL
Aspettativa di vita: 3 - 5 anni
Temperatura: 25 - 30°C
Riferimenti & Link
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.

Testo semplice

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
  • Indirizzi web ed indirizzi e-mail diventano automaticamente dei link.

Una tra le specie più interessanti di ciclidi nani amazzonici: Biotoecus dicentrarchus - Foto © Frank Schafer (Aquarium Glaser GmbH)