Attenzione

I Pesci Rossi e la loro dieta

Il cibo con cui alimentiamo i nostri pesci rossi ha un impatto significativo sul loro benessere. E' importante capire le loro esigenze alimentari, per assicurarci di dare abbastanza cibo, della giusta varietà e agli intervalli appropriati.

Tratto e tradotto dall'articolo:
"Fancy goldfish and swimbladder/buoyancy problems"
di Suey
sul sito di INJAF - It's Not Just A Fish

Howie e Una, due pesci rossi Carassius auratus a coda singola che passano il substrato come 'aspirapolvere' alla ricerca di cibo - Foto © Suzanne Constance (Injaf)

Il cibo con cui alimentate i vostri pesci rossi ha un impatto significativo sul loro benessere. E' importante capire le loro esigenze alimentari, al fine di essere sicuri di dare abbastanza cibo, della giusta varietà e agli intervalli appropriati.

Ho allevato personalmente molti pesci rossi di molte varietà per oltre venti anni e la loro dieta è uno dei miei incubi! A mio parere, il mantra 'non sovralimentare' provoca un sacco di danni, e vedo sui forum molti post di persone che a malapena danno al loro pesce rosso abbastanza di che sopravvivere, da tanto sono preoccupati di non sovralimentarli. Naturalmente non si devono sovralimentare i pesci, ma non si deve nemmeno sottoalimentarli.

Il mantra 'non sovralimentare' è il più delle volte un mezzo di gestione della qualità dell'acqua in ambienti troppo piccoli. Ad un pesce allevato in un acquario delle giuste dimensioni, con regime di manutenzione e cambi d'acqua adeguati, può essere dato un sacco di cibo. Per favore, consultate la sezione Dieta dell'articolo di Injaf su I pesci crescono quanto la loro vasca? per maggiori dettagli.

Che cosa, e come, mangiano i pesci rossi?

I pesci rossi sono onnivori e mangiano qualsiasi cosa se gliene viene data la possibilità; questo però non significa che si può dar loro qualsiasi vecchio cibo!

I pesci rossi non hanno lo stomaco come gli esseri umani. Digeriscono il cibo mentre si muove attraverso il loro intestino e ne vengono estratte le sostanze nutrienti.
Non hanno denti in bocca, come gli esseri umani, ma hanno denti faringei. Si tratta di piastre dure poste nella parte posteriore della bocca che vengono usate per macinare il cibo prima di inghiottirlo. I pesci rossi sono dei "setacciatori" di cibo eccezionalmente capaci; possono prendere in un boccone ogni genere di cosa: ghiaia, pezzi di piante, cibo, e sapientemente riescono a separare il cibo dal resto prima di sputare fuori ciò che non vogliono mangiare. Potrete vedere i vostri pesci rossi scavare nel substrato raccogliendo bocconi di ghiaia mista a cibo, dopo di che la ghiaia viene sputata e il cibo mangiato.

I pesci rossi inoltre nuotano generalmente in giro per l'acquario in cerca di pezzetti di cibo rimasti nascosti tra le piante o gli arredi, eventuali piccole lumache o insetti che possono mangiare, le punte più tenere delle piante, ecc. A volte si aggirano anche intorno alla parte superiore della vasca, sempre alla ricerca di cibo, per cui non vi dovete preoccupare troppo se li vedete nuotare presso la superficie dell'acqua, è più che probabile che siano alla ricerca di avanzi.

Diverse esigenze dei pesci rossi comuni/a coda singola e dei pesci rossi fantasia

I pesci rossi a coda singola o comuni generalmente hanno sistemi digestivi più robusti rispetto ai loro cugini fantasia. I coda singola tendono ad avere corpi sagomati più "naturalmente"; sono più lunghi, più a forma di siluro e meno compattati da consanguineità e linee riproduttive. Ciò significa che i loro organi e sistemi interni sono solitamente nel posto giusto e si sono sviluppati correttamente. In linea generale, possono mangiare una più ampia varietà di prodotti alimentari e di solito sono molto felici di sgranocchiare cibo galleggiante, così come quello che affonda. Non tendono generalmente ad avere problemi con il cibo in fiocchi, anche se per mia esperienza i pesci più grandi preferiscono i pellet ai fiocchi, in quanto costituiscono un buon boccone di cibo.

Le varietà fantasia tendono ad avere una forma del corpo molto più compatta e questo può, in alcuni casi, avere un impatto negativo sul loro sistema digestivo. In un pesce rosso fantasia gli organi interni sono facilmente schiacciati verso l'alto, deformi o malfatti, in quanto non hanno abbastanza spazio per svilupparsi. E' anche probabile che la vescica natatoria sia più incline a essere schiacciata dagli intestini, per cui eventuali blocchi causati dal cibo possono avere un grave impatto sul loro galleggiamento. Non tutti i pesci fantasia fortunatamente hanno dei problemi, ma è meglio peccare di eccesso di cautela. Quantum, nella foto qui sotto, aveva un corpo molto compatto ma non ha mai sofferto di problemi di galleggiamento, ha solo modellato la forma del corpo per voi!

Quantum, un pesce rosso (Carassius auratus) fantasia: un Ranchu nero, notate la mancanza di pinna dorsale, la forma del corpo compatta, la doppia coda e la crescita sulla testa - Foto © Suzanne Constance (Injaf)

Con cosa dovreste alimentare i vostri pesci rossi?

La varietà è il sale della vita, e i vostri pesci rossi certamente vi ringrazieranno se date loro una dieta variata. Come accennato in precedenza, i pesci rossi a coda singola possono generalmente mangiare una varietà più ampia di cibi rispetto ai pesci rossi fantasia, per cui questa sezione si concentrerà sui fantasia. Per i coda singola valgono gli stessi suggerimenti alimentari, con l'aggiunta di pellet galleggianti di alta qualità e fiocchi, se lo si desidera.

Alimentazione dei pesci rossi fantasia

In generale, il cibo in scaglie deve essere evitato, e va offerto invece un pellet affondante di buona qualità. Il cibo che affonda è preferibile per i pesci rossi, in quanto li scoraggia dal mangiare dalla superficie dell'acqua e li aiuta così a non prendere aria insieme al cibo.

L'ideale è mettere a bagno il cibo secco per un minuto o due in acqua dell'acquario prima di darlo ai pesci (non troppo a lungo altrimenti i nutrienti possono percolare nell'acqua). Il cibo secco assorbe l'acqua e se i pesci rossi ne mangiano troppo in una volta sola (e lo faranno se gliene date la possibilità, sono pesci rossi!), c'è il rischio che assorba l'acqua e si gonfi all'interno dei pesci, per cui ci si potrebbe trovare con un brutto caso di indigestione e potenzialmente problemi di galleggiamento.

  • Per il pellet affondante date un'occhiata ai mangimi Tetra, Hikari e Dainichi, che sono comunque i più diffusi tra gli allevatori di pesci rossi fantasia. Mettetelo a bagno in una tazza di acqua della vasca per circa un minuto.
  • Alimenti surgelati scongelati, quali chironomus, artemia salina e dafnie - scongelarne un po' in una tazza di acqua e sciacquare attraverso un colino da tè (meglio tenerne uno appositamente per lo scopo, a nessuno piace il tè aromatizzato al chironomus!)
  • Verdure come broccoli, spinaci sbollentati (il modo più semplice per farlo è quello di metterli in microonde per pochi secondi fino a quando diventano un po' flosci), zucchine sbollentate, piselli sgusciati. Gli spinaci possono essere offerti con una clip attaccata alla parte interna del vetro; a broccoli e zucchine si può piantare un cucchiaino o un altro peso per tenerli a fondo, i piselli c'è solo bisogno di tagliarli e affonderanno da soli.
  • Wafer di alghe - spezzati e ben imbevuti sono a volte una buona alternativa ai pellet.
  • Cibo in gel - ci sono varie ricette on-line, ma se non avete voglia di farvelo, si possono acquistare delle polveri da miscelare con acqua calda per trasformarle in un gel.
  • Piante vive - i pesci rossi spesso godono a mordere le piante vere e fornire dell'elodea è una buona idea. E' a buon mercato, cresce rapidamente e integrerà la loro dieta con una buona quantità di fibra.

Considerate anche il mangime per pesci tropicali, date una letta alla composizione, guardate la ripartizione delle proteine ​​ecc. sui barattoli dei mangimi per pesci rossi e cercate qualcosa che gli si avvicini. I miei pesci rossi si alimentano parzialmente sul fondo, per cui occasionalmente offro loro pellet a base di lombrichi e altro.

Quanto e quanto spesso dovreste alimentare i vostri pesci rossi?

I pesci rossi hanno bisogno di mangiare un bel po', sono pesci grossi, dopo tutto, ma è meglio per loro dare un po' di cibo al mattino e alla sera, piuttosto che una sola grande abbuffata al giorno. In genere do ai miei cibo secco al mattino e verdura e/o cibo congelato scongelato alla sera. Spargere il cibo in giro per la vasca li incoraggia a muoversi e impedisce loro di inghiottire tutto in una volta! Per i pesci più giovani è meglio date porzioni più piccole ma più frequenti, mentre i pesci adulti si accontentano di mangiare due volte al giorno. Coltivare qualche pianta viva nell'acquario garantirà che possano fare uno spuntino quando vogliono.

Quanto dar loro da mangiare è un po' un atto di bilanciamento. La sottoalimentazione può causare tanti problemi quanto la sovralimentazione. Ho letto che qualcuno consiglia di dare una quantità di cibo grande come la dimensione dell'occhio dei pesci. Questo è spazzatura. Un pesce rosso ha bisogno di più di quella razione! E' spesso consigliato di offrire quanto riescono a mangiare in un paio di minuti, e non è irragionevole, ma non sottovalutate quanto possono spazzolare in due minuti! Provate con porzioni diverse e non abbiate paura di dare loro un quantitativo ragionevole di cibo, un paio di pellet in realtà non bastano, hanno bisogno di un buon pizzico di mangime per pesce.

Come guida approssimativa, ai miei pesci adulti (e sono adulti di dimensioni complete, circa 30 cm di lunghezza) do circa un cucchiaino di pellet, o due o tre pastiglie di alghe, o un cubetto di cibo congelato, o circa quattro piselli per pesce. Ho un mix di pesci per dimensioni ed età, ma trovo che dare una porzione media per ogni pesce permette a quelli più grandi di ottenerne un po' di più e a quelli più piccoli di ottenerne un po' meno, con una sorta di bilanciamento tra di loro. Hanno anche una fornitura permanente di piante vive, e spesso danno loro qualche morso supplementare qua e là.

Il grafico seguente dà una vaga idea delle dimensioni che dovrebbe raggiungere un pesce rosso sano a varie età, anche se pensiamo che l'autore possa effettivamente essersi tenuto un po' stretto sulle taglie degli adulti, per cui consigliamo di aggiungere almeno altri 5 cm alle due taglie più grandi. Potete scaricarlo da fishkeeping.co.uk.

Grafico tradotto in italiano della crescita dei pesci rossi (Carassius auratus), per gentile concessione di Fishkeeping.co.uk - Injaf

Sappiate che i pesci rossi sono terribili mendicanti, in grado di dare dei punti anche ai Labrador. Sono anche intelligenti, e capiscono presto che scodinzolare eccitati davanti al vetro frontale dell'acquario può provocare l'arrivo del cibo. I miei sono anche riusciti a convincere la mia dolce metà a nutrirli di nuovo, dopo che ero uscito la mattina per andare a lavorare!
A volte si ha bisogno di indurire il proprio cuore e non cedere a quegli occhi da cuccioli, che presto capiranno il messaggio e andranno a fare qualcosa di diverso, come mangiarsi le piante!

Tenete d'occhio quanta pupù fanno i vostri pesci (sì, l'acquariofilia è tutta una questione di cacca!). Pupù dall'aspetto traslucido, come sacchetti di salsiccia vuoti, possono indicare che i pesci non mangiano sempre a sufficienza. Se invece si trascinano dietro un chilometro di cacca, allora è probabile che avete bisogno di tagliare un po' le razioni. Se i pesci sono molto lenti e date troppo da mangiare provate anche qui a tagliare un po' le razioni, se non volete dei porcelli, anche i pesci possono diventare grassi! Se i pesci hanno un aspetto magro, soprattutto nella zona della pancia e posteriore, probabilmente dovrebbero invece mangiare di più.
I pesci rossi devono essere ben arrotondati, pasciuti, un pesce rosso magro è un pesce rosso denutrito.

Jerry, un pesce rosso (Carassius auratus) cometa di quattro anni stentato, che mostra i problemi di salute causati da cure e condizioni di vita inadeguate: notate la forma magra del corpo e la pancia quasi concava - Foto © Suzanne Constance (Injaf)

Howie: mostra come dovrebbe essere un pesce rosso a coda singola, o pesce rosso comune, ben nutrito: notate il ventre arrotondato - Foto © Suzanne Constance (Injaf)

Io non sono solo un pesce - sono Rocket (e lui è Aura!)
Un pesce rosso fantasia (quello più grande!) ha una coda doppia e la forma del corpo compatta e arrotondata. Rocket era 30 cm di lunghezza e 30 cm di altezza da punta della pinna a punta della pinna, e pesava circa mezzo chilo... Foto © Injaf

Speriamo che questo vi aiuti soprattutto a capire un po' di più sui vostri pesci rossi, e come, cosa e quanto amino mangiare. Non abbiate paura di sperimentare diversi tipi di verdure, e ricordatevi di cambiare e mescolare i vari cibi con varietà: dopo tutto se noi mangiassimo solo panini al formaggio, giorno dopo giorno ci stuferemmo presto!

Ulteriori letture

Testo originale in inglese e foto © Suey

Per approfondire:

Fatima è un pesce rosso (Carassius auratus) fantasia che era incline a galleggiare, ed ha imparato ad usare un nido per avannotti posto su un lato come luogo di riposo - Foto © Injaf

I pesci rossi fantasia sono inclini a problemi di galleggiamento, ma a volte la cura è molto più semplice di quanto ci si possa aspettare - tratto e tradotto da un articolo di Injaf

Grande Carassius auratus - Foto tratta da Star Fisheries

Come riconoscere e curare le principali malattie dei carassius, è perchè è importante quarantenare tutti i pesci nuovi prima di inserirli con gli altri - tratto e tradotto da un articolo di Jennifer Wilkinson

Logo - NO ai pesci rossi nella BOCCIA

Se ci fosse una maggiore conoscenza e una maggiore voglia di informarsi in tutti coloro che li comprano, molte più persone saprebbero che i pesci rossi, il cui nome scientifico è Carassius auratus, sono pesci che arrivano in pochi anni a superare i 30 cm di lunghezza, per 2-3 kg di peso; sono creature sociali, che amano vivere in compagnia dei propri simili, e sono tra i pesci più longevi: possono vivere tranquillamente 20-30 anni.

Carassius auratus, Goldfish, il pesce rosso: lo stesso pesce da giovane e da adulto.

Piccolo compendio delle cose da sapere prima di comprare i pesci rossi del genere Carassius, per poterli allevare al meglio, o per non comprarli affatto :-)

Carassius auratus, varietà Oranda Red Cap, o Cappuccetto rosso :)

Spiegazione della terminologia usata e delle caratteristiche che vengono valutate dagli estimatori dei Carassius per scegliere un pesce di pregio

Prima e dopo - I pesci rossi da piccoli e 18 mesi più tardi - Foto © Toto691 (Injaf)

Esame approfondito di tutte le credenze errate o semplicemente antiquate che riguardano i pesci rossi e il loro bisogno di spazio, con l'indicazione non solo delle dimensioni minime della vasca di cui hanno bisogno, ma anche dei motivi per cui ciò è indispensabile per la loro salute a breve e lungo termine - tratto e tradotto da un articolo di Suey, INJAF

Carassius auratus - Foto © Goldy fk (Flickr)

Descrizione delle principali varietà di pesce rosso. I Carassius sono descritti con dovizia di particolari e con indicazioni sul loro allevamento, che saranno approfondite negli articoli successivi - tratto e tradotto da un articolo di Jennifer Wilkinson

Stephen Beatty con un grande Carassius auratus! (Rise of the mutant goldfish)

Indicazioni per l'alloggiamento e l'allevamento dei pesci rossi, con indicazioni di tutte le loro necessità solo soddisfacendole si avranno pesci sani e belli, pesci che non hanno nulla da invidiare a quelli tropicali - tratto e tradotto da un articolo di Jennifer Wilkinson

Acquario di Carassius auratus - Foto © Goldy fk (Flickr)

Come far riprodurre i pesci rossi e come far crescere gli avannotti: un'operazione resa complessa dal numero considerevole di uova deposte dai carassius e dallo spazio che bisogna avere a disposizione - tratto e tradotto da un articolo di Jennifer Wilkinson

L'Elodea va molto bene negli acquari piantumati per i pesci rossi - Foto © Suzanne Constance (Injaf)

Indicazioni e consigli su come poter allestire un acquario piantumato che renda felici i nostri pesci rossi e anche noi - tratto e tradotto da un articolo di Injaf

Carassius auratus maschio - Foto © Hristo Hristov

Tutto Quello Che Avreste Sempre Voluto Sapere Ma Non Avete Mai Osato Chiedere sull'allevamento dei pesci rossi del genere Carassius, grazie ai messaggi più interessanti di it.hobby.acquari

Pesci rossi (Carassius auratus) in laghetto/tinozza (Laghettiecarpekoi.forumfree.it)

Consigli ed informazioni per allevare i carassius, i mitici pesci rossi, nella maniera più adatta a loro, tenendo conto che possono raggiungere i 30 cm di lunghezza coda esclusa e 2 Kg di peso...

Riferimenti & Link
it.hobby.acquari

Tutto Quello Che Avreste Sempre Voluto Sapere Ma Non Avete Mai Osato Chiedere...
i messaggi più interessanti tratti da it.hobby.acquari

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.

Testo semplice

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
  • Indirizzi web ed indirizzi e-mail diventano automaticamente dei link.
anonimo

Simone

4 anni 1 mese fa

Ottimo articolo, complimenti! Ai miei persci rossi, che vivono in una vasca all’aperto, ho dato sempre del buon cibo in scaglie, alternando una volta con una marca poco profetica e nutriente e una volta con una più protetica è più nutriente. Uno dei miei pesci rossi l’ho acquistato 20 anni fà, un pochino è cresciuto, non so quanti anni ha di preciso, forse 21 - 22 e anche se nuota più piano degli altri ancora sta benone!

Taxa

Il pesce rosso (Carassius auratus) nella foto, a confronto con un pesce rosso appena acquistato, è "Goldie", ha 15 anni e misura circa 40 cm
Goldfish, Pesce Rosso

Conosciamo meglio i Carassius auratus, i mitici pesci rossi, così diffusi ma così poco conosciuti e bistrattati... sono tra i pesci più venduti, ma nessuno sa quali siano le dimensioni che dovrebbero raggiungere se allevati bene, e quale sia la durata della loro vita...

Dimensioni max: 48 cm TL (misura dell'esemplare più grande ritrovato in natura, nella forma comune, riportata da Fishbase)
Aspettativa di vita: da 15 a 40 anni
Temperatura: 0 - 41°C