Attenzione

Cobitidae

Informazioni e notizie sulla tassonomia e sulle specie comprese nella famiglia

Pangio malayana, in primo piano un Pangio myersi - Foto © Mark Macdonald (Loaches.com)

I membri della famiglia Cobitidae, spesso definiti "veri" loach, sono ampiamente distribuiti in gran parte dell'Eurasia, con il subcontinente indiano, l'Asia sudorientale e la Cina che rappresentano centri particolari di diversit√† di specie. Tutti i cobitidi possiedono acuminate spine suboculari mobili, normalmente nascoste all'interno di una piega della pelle, ma che vengono erette quando un individuo √® stressato, per es. se rimosso dall'acqua. E' necessario quindi fare attenzione in quanto possono impigliarsi nei retini d'acquario e le specie pi√Ļ grandi possono anche ferire la pelle umana.

Per le caratteristiche dei diversi generi vi rimando alle descrizioni particolareggiate dell'Atlante di Aquarium, Ed. Primaris, per quanto riguarda notizie generali sui cobitidi, mi limiter√≤ a dire che si nutrono prevalentemente di larve di insetti e piccoli vermi, hanno tutti i barbigli davanti alla bocca, per cercare cibo sul fondo, ed in genere la riproduzione in acquario √® rara e soprattutto casuale. Nonostante si parli di successi nella riproduzione dopo la somministrazione di ormoni, solo ultimamente questo sistema √® diventato un sistema di riproduzione a livello commerciale, fino a poco tempo fa la quasi totalit√† degli esemplari in vendita viene catturata in natura, ora dovrebbe essere pi√Ļ facile trovarli d'allevamento.

La forma del corpo, sia pur molto differente tra i vari generi è comunque adattata ad una vita condotta sul fondo.

Virtualmente tutte le specie possono essere allevate in acquario di comunit√†: anche gli esemplari pi√Ļ territoriali rivolgono le loro "attenzioni" ai conspecifici e difficilmente agli altri coinquilini, a meno che non vengano abbinati a specie non adatte; comunque bisogna tener conto che la loro turbolenza e vivacit√† pu√≤ comunque stressare compagni di vasca pi√Ļ tranquilli (e lo stress porta malattie), che alcune specie possono raggiungere dimensioni notevoli da adulte, e che altre prediligono acque pi√Ļ fresche della norma.

Classificazione

Le analisi filogenetiche di Tang et al. (2006), ҆lechtov√° et al. (2007) e ҆lechtov√° et al. (2008) hanno rivelato che il gruppo dei Cobitidae costituisce un lignaggio genetico separato dalla famiglia dei Botiidae, e nel 2012 Maurice Kottelat ha rivisto i cobitidi ed elevato l'ex sottofamiglia Botiinae alla propria famiglia, Botiidae, e ha stabilito la famiglia Serpenticobitidae per il genere Serpenticobitis. le due famiglie sono state divise e rese indipendenti (in passato erano raggruppate insieme nella famiglia Cobitidae come due sottofamiglie, Cobitinae e Botiinae).
Negli studi pi√Ļ recenti il genere Lepidocephalichthys non √® stato pi√Ļ considerato come strettamente correlato ai generi Pangio, Lepidocephalus o Kottelatlimia come si ipotizzava in precedenza, ma sfortunatamente gli autori non hanno proposto una teoria alternativa.

Generi compresi nella famiglia

Qui sotto l'elenco dei 18 generi attualmente compresi nella famiglia, con i link alle schede di Fishbase, da cui è tratto l'elenco:

  1. Acantopsis van Hasselt, 1823
  2. Aperioptus Richardson, 1848
  3. Bibarba Chen & Chen, 2007
  4. Canthophrys Swainson, 1838
  5. Cobitis Linnaeus, 1758
  6. Koreocobitis Kim, Park & Nalbant, 1997
  7. Kottelatlimia Nalbant, 1994
  8. Lepidocephalichthys Bleeker, 1863
  9. Lepidocephalus Bleeker, 1859
  10. Microcobitis Bohlen & Harant, 2011
  11. Misgurnus Lacepède, 1803
  12. Neoeucirrhichthys BńÉnńÉrescu & Nalbant, 1968
  13. Pangio Blyth, 1860
  14. Paralepidocephalus Tchang, 1935
  15. Paramisgurnus Dabry de Thiersant, 1872
  16. Protocobitis Yang & Chen, 1993
  17. Sabanejewia Vladykov, 1929
  18. Theriodes Kottelat, 2012

Qui sotto invece i generi e le specie di cui potete trovare qualcosa nel sito.

Distribuzione

L'area di distribuzione comprende Europa, Asia e le regioni orientali e settentrionali dell'Africa.

Habitat

La maggior parte delle specie della famiglia Cobitidae vive sul fondale, alcuni sono solitari, mentre altri vivono in gruppo. Alcune specie sono notturne e territoriali. Alimentazione carnivora od onnivora. Alcune specie diventano irrequiete quando si abbassa la pressione atmosferica (weather loach)

Alimentazione

La loro dieta è generalmente onnivora, in qualche caso prettamente carnivora. In genere l'alimentazione è costutita da larve di insetti e piccoli vermi, come i tubifex. Sui barbigli sono presenti delle papille gustative, che li aiutano nella ricerca del cibo. In acquario alcune specie accettano i mangimi segghi ed integrazioni con mangimi vegetali.

Dimorfismo sessuale

Per quanto riguarda il dimorfismo sessuale, sono estremamente poche le specie di cui si può individuare il sesso.

Riproduzione

Il comportamento riproduttivo non è ancora stato studiato in molti dettagli, alcuni generi depongono in caverne (come gli Acantopsis), altri rilasciano le uova tra le piante (come i Cobitis), per altri, come i Botia, non ci sono notizie precise; quello che accomuna questi generi della famiglia Cobitidae è che la riproduzione in acquario avviene in modo incidentale, e che in natura sembrano avere un ruolo decisivo le variazioni stagionali (in particolar modo la stagione delle piogge).

Taxa principali

Acantopsis dialuzona in acquario, devono essere allevati con un fondo in sabbia, dove amano seppellirsi
Horseface loach

Una specie non molto diffusa in commercio, che ama le acque correnti e rimanere sepolta nella sabbia

Dimensioni max: 25.0 cm SL
Temperatura: 25 - 28¬įC
Misgurnus anguillicaudatus adulto - Foto © Zhou Hang
Weather Loach, Pesce barometro

E' una specie particolarmente resistente ed adattabile, diffusa in tutto il mondo, ma che diventa troppo grande per la maggior parte dei comuni acquari domestici.

Dimensioni max: 28.0 cm SL; lunghezza comune: 15 cm TL
Aspettativa di vita: 8 - 10 anni
Temperatura: 05 - 25¬įC
Pangio ammophila - Foto Beta Mahatvaraj (Meenkaran)

Una tra le pi√Ļ piccole specie di Pangio, i cui habitat naturali sono minacciati dall'espandersi delle attivit√† umane

Dimensioni max: 2.9 cm SL
Aspettativa di vita: 15 - 25 anni
Pangio anguillaris proveniente dalla Thailandia - Foto © Nonn Panitvong (Siamensis.org)

E' uno dei Pangio commercializzati sotto il nome generico di 'serpentelli', anche se generalmente sono disponibile mescolati con spedizioni di altri pesci.

Dimensioni max: 12 cm SL
Aspettativa di vita: 15 - 25 anni
Temperatura: 22 - 26¬įC
Pangio cuneovirgata proveniente dalla Thailandia - Foto © Nonn Panitvong (Siamensis.org)

E' uno tra i 'serpentelli d'acqua dolce' pi√Ļ piccoli, e si trova raramente in commercio, il pi√Ļ delle volte si trova mescolato casualmente tra le spedizioni di congeneri simili di aspetto.

Dimensioni max: 6.0 cm SL
Aspettativa di vita: 15 - 25 anni
Temperatura: 21 - 25¬įC
Esemplare di Pangio doriae dalla colorazione rosacea proveniente dal fiume Sungai, Sarawak superiore, stato di Sarawak, Malaysia (Borneo) - Foto © Michael Lo (Seriouslyfish.com)

Questo serpentello d'acqua dolce è generalmente è disponibile come cattura accessoria tra spedizioni di altri pesci. Alcuni autori hanno ipotizzato che possa essere sinonimo di Pangio anguillaris.

Dimensioni max: 9.0 cm TL
Aspettativa di vita: 15 - 25 anni
Temperatura: 21 - 25¬įC
Esemplare di Pangio filinaris proveniente dallo stato del Johor, Penisola Malese meridionale - Foto © Lim Teow Yeong (Seriouslyfish.com)

Una specie di Pangio rara da trovare in commercio, arriva in genere senza indicazioni sul nome, mescolata agli stock di altri Pangio.

Dimensioni max: 3.8 cm SL
Aspettativa di vita: 15 - 25 anni
Temperatura: 21 - 26 ¬įC
Pangio kuhlii - Foto © George J. Reclos (Fishbase.org)
Coolie loach

Sembra ormai quasi assodato che tutte le biscette o serpentelli d'acqua dolce commercializzati come Pangio kuhlii, siano in realtà un'altra specie, probabilmente Pangio semicincta

Dimensioni max: 12 cm TL
Aspettativa di vita: 15 - 25 anni
Temperatura: 22 - 28¬įC
Esemplare di Pangio malayana proveniente dallo stato di Johor, Penisola Malese meridionale - Foto © Lim Teow Yeong (Seriouslyfish.com)

Questa specie si trova spesso in commercio ma infilata senza volerlo nelle spedizioni di congeneri simili di aspetto, da quali si può distinguere solo con un'attenta osservazione.

Dimensioni max: 6.0 cm SL
Aspettativa di vita: 15 - 25 anni
Temperatura: 21 - 26¬įC
Pangio myersi - Foto © Emma Turner
Giant kuhlii loach

E' regolarmente in commercio e si trovano anche forme albine e leucistiche, che non è chiaro se esistano anche in natura o meno.

Dimensioni max: 10 cm SL
Aspettativa di vita: 15 - 25 anni
Temperatura: 21 - 26¬įC
Pangio oblonga proveniente dalla Thailandia - Foto © Nonn Panitvong (Siamensis.org)
Java loach

E' tra i Pangio pi√Ļ disponibili nel commercio acquariofilo, e commercializzato come 'kuhlii nero' o 'kuhlii cioccolato'

Dimensioni max: 8.0 cm TL
Aspettativa di vita: 15 - 25 anni
Temperatura: 21 - 25¬įC
Pangio piperata - Foto © Nonn Panitvong

E' una tra le tante specie di Pangio che viene esportata solo occasionalmente, spesso involontariamente tra le spedizioni di specie congeneri e simili.

Dimensioni max: 5.2 cm SL
Aspettativa di vita: 15 - 25 anni
Temperatura: 21 - 26¬įC
Un esemplare di Pangio semicincta dalla livrea particolarmente variegata - Foto © Robert Beke (Beke.co.nz)

E' una tra le specie erroneamente identificate pi√Ļ frequentemente, essendo quasi sempre commercializzata come Pangio kuhlii. Il rapporto tra le due specie comunque √® stato ed √® tutt'ora molto confuso.

Dimensioni max: 10 cm TL
Aspettativa di vita: 15 - 25 anni
Temperatura: 21 - 26¬įC
Esemplare di Pangio shelfordii proveniente dallo stato del Perak, Penisola Malese nordoccidentale- Foto © Lim Teow Yeong (Seriouslyfish.com)
Borneo loach

Questa specie è esportata solo occasionalmente, spesso involontariamente tra le spedizioni di specie congeneri.

Dimensioni max: 8.0 cm TL
Aspettativa di vita: 15 - 25 anni
Temperatura: 22 - 28¬įC
Una specie di Pangio sp. che sembra non corrispondere a quelle descritte scientificamente, e confusa in passato con Pangio alternans. Proviene dal sistema del fiume Barito, Provincia di Kalimantan Selatan, Borneo Indonesiano - Foto © Thomas Frank (Seriouslyfish.com)

Ci sono esemplari di Pangio che non sono classificabili tra le specie conosciute, ma non hanno nemmeno una descrizione scientifica, spesso sono chiamati genericamente 'kuhlii' 

Dimensioni max: 9-10 cm
Aspettativa di vita: 15 - 25 anni
Temperatura: 21 - 26¬įC
Collegamenti
Riferimenti & Link
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.

Testo semplice

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
  • Indirizzi web ed indirizzi e-mail diventano automaticamente dei link.
Foresta pluviale amazzonica durante la stagione secca

Descrizione dettagliata di quello che accade in natura quando inizia e progredisce la stagione delle piogge nelle foreste pluviali tropicali. Viene quindi spiegato come si può simulare questo avvicendarsi di stagione secca e stagione delle piogge in acquario, per stimolare la deposizione delle uova nei pesci che sono difficili da riprodurre - tratto e tradotto da un articolo di Kristian Adolfsson

Pangio sp. - Foto © Massimo Macciò

Una guida indispensabile dedicata ai pangio e ai cobitidi 'anguilla' in generale, che non solo sono diversi, attraenti e sociali, ma anche facili da allevare.

Pangio sp. - Foto © Benny Ng

Piccolo compendio di quello che c'è da sapere prima di comprare i Pangio, chiamati anche serpentelli spinosi, per poterli allevare al meglio, o per non comprarli affatto :-)

Fiume d'acqua bianca nella foresta pluviale di Sabah, Borneo © Mongabay.com

Articolo che descrive l'allestimento di un acquario riproducente un fiume del sud-est asiatico - tratto e tradotto da un articolo di Rhett A. Butler

Pangio kuhlii, avannotti - Foto © laTamarind

Modalità e problematiche della riproduzione dei Pangio, della deposizione e della crescita degli avannotti

Un Pangio anguillaris che emerge dal substrato (per l'incolumità dei loro barbigli, la sabbia è senz'altro meglio) - Foto © Mark Macdonald (Loaches.com)

Consigli ed informazioni per allevare i Pangio, serpentelli d'acqua dolce, nella maniera pi√Ļ adatta, rispettando le loro esigenze

Canale d'irrigazione in Myanmar, Asia - Foto © Rhett Butler (Mongabay.com)

Indicazioni per cercare di ricostruire idealmente in acquario un biotopo simile a quello che si ritrova in un fiume indo/birmano, con l'indicazione di tutte le specie di piante e pesci nativi di quelle zone, e belle foto degli habitat acquatici naturali dell'India e del Myanmar - tratto e tradotto da un articolo di Rhett A. Butler

Misgurnus anguillicaudatus - Foto © Odyssey

I divertenti scatti dei pesci barometro, i Misgurnus anguillicaudatus, sia nella forma albina che in quella naturale, in acquario - Foto © Odyssey (Loaches.com)

Misgurnus anguillicaudatus - Foto © Frank Schafer

Misgurnus anguillicaudatus, detto anche Dojo loach, Weather loach o pesce barometro - Foto © Frank Schäfer

Pangio semicincta - Foto © Mark Duffill

Esemplari di Pangio semicincta dalla livrea pi√Ļ o meno variegata - Foto¬†¬© Mark Duffill (Seriouslyfish.com)

Pangio myersi, forma ipo-melanica - Foto © Kamphol Udomritthiruj

Pangio myersi, forma ipo-melanica a confronto con la forma albina - Foto © Kamphol Udomritthiruj (Loaches.com)

Pangio myersi, femmina - Foto © Graeme Robson

Femmina di Pangio myersi con il ventre pieno di uova - Foto © Graeme Robson (Loaches.com)

Pangio myersi - Foto © Mark Macdonald

Pangio myersi - Foto © Mark Macdonald (Loaches.com)

Pangio cuneovirgata - Foto © Martin Thoene

Pangio cuneovirgata - Foto © Martin Thoene (Loaches.com)

Pangio cf. anguillaris - Foto © Emma Turner

Pangio cf. anguillaris - Foto © Emma Turner (Loaches.com)

Pangio anguillaris - Foto © Martin Thoene

Pangio anguillaris - Foto © Martin Thoene (Loaches.com)

Acantopsis dialuzona - Foto © Graeme Robson

Gli Acantopsis dialuzona amano seppellirsi nella sabbia - Foto © Graeme Robson (Loaches.com)

Pangio sp. Barak - Foto © Mark Duffill

Una coppia di Pangio sp. 'Barak', una specie che sembra non corrispondere a quelle descritte scientificamente, e confusa in passato con Pangio alternans - Foto © Mark Duffill

Torrente d’acqua nera in Borneo, habitat di Acantopsis choirorhynchus - Foto © Michael Lo

Seconda parte del resoconto del viaggio esplorativo in Borneo di Michael, questa volta nei pressi di Lundu, alla ricerca del Gourami liquirizia, Parosphromenus deissneri. Il desiderato esemplare non viene trovato, ma in compenso vengono catturate e fotografate (e naturalmente rimesse dov'erano) molte altre specie interessanti - tratto e tradotto da un articolo di Michael Lo

Il soleggiato torrente Khao Sok, in Thailandia meridionale, Asia - Foto © Rhett A. Butler (Mongabay.com)

Descrizione dell'allestimento di un acquario riproducente un biotopo di un torrente delle foreste della Thailandia meridionale, prospettandone tre ambienti tipici (zone soleggiate, ombreggiate e rapide) con abbondanza di foto - tratto e tradotto da un articolo di Rhett A. Butler

Betta cf. pugnax, una specie di betta non ancora descritta scientificamente, nell'habitat naturale in Borneo - Foto © Michael Lo

Michael e suo cugino esplorano alcuni torrenti d'acqua nera e trovano alcune insolite piante, inclusa la loro prima Cryptocoryne. Catturano inoltre Barbus, Betta e tre diverse specie di Cobitide. Michael trova i Pangio particolamente affascinanti e decide di continuare l'eplorazione dei torrenti della giungla del Borneo - tratto e tradotto da un articolo di Michael Lo

Giovanissimi Pangio oblonga nati in acquario - Foto © Richard Bias (Loaches.com)

Racconto con molte foto di un'esperienza di riproduzione dei Pangio oblonga, avvenuta nell'acquario di Richard Bias, New Jersey, USA, e scritta da Martin Thoene - tratto e tradotto da un articolo di Martin Thoene

Pangio sp. - Foto © insolvable_self (Flickr)

Esperienze di allevamento e riproduzione di questo simpatico serpentello, con descrizione delle altre specie di Pangio, per meglio distinguerli quando si comprano: anche se molto simili e difficilmente distinguibili, non tutti hanno le stesse esigenze, in primis per la temperatura - tratto e tradotto da un articolo di Alfred D. Castro

Conspectus cobitidum: an inventory of the loaches of the world

Conspectus cobitidum: an inventory of the loaches of the world (Teleostei: Cypriniformes: Cobitoidei) - Maurice Kottelat 2012 sul The Raffles Bulletin of Zoology

L'agitazione sulla superficie dell'acquario ossigena l'acqua - Foto © Martin Thoene (Loaches.com)

Spiegazione dettagliata e precisa del perche l'ossigeno in acquario è così importante, e soprattutto perché è così importante per alcuni pesci, come botia, cobitidi, balitoridi, gastromizontidi - tratto e tradotto da un articolo di Martin Thoene

Pangio myersi, femmina - Foto © Graeme Robson

Descrizione della riproduzione di questo Pangio, con consigli per stimolarne la riproduzione e foto delle uova e della femmina gravida - tratto e tradotto da un articolo di Graeme Robson

Habitat di Betta a Tanjung Malim, in Malesia - Foto © Wildbetta

Zhou Hang prende un autobus per lo stato del Perak alla ricerca di Betta e Gourami liquirizia. Molte foto della fruttuosa ricerca - tratto e tradotto da un articolo di Zhou Hang

Conspectus cobitidum: an inventory of the loaches of the world

Riassunto di Seriouslyfish.com del documento 'Conspectus cobitidum: an inventory of the loaches of the world - M. Kottelat (2012)' con tutte le novità per quello che riguarda i pesci diffusi in ambito acquariofilo - tratto e tradotto da un articolo su Seriouslyfish.com

Fiume presso le cascate di Kanthanapara, in India, abitato da numerosi Barbus, Danio, Cobitidi, Botidi - Foto © Madan Subramanian (IndianAquariumHobbyist.com)

Madan e i suoi amici in un'estenuante viaggio nel weekend alla ricerca dell'inafferrabile Puntius denisonii, una splendida specie del cui habitat si conosce pochissimo. La descrizione particolareggiata del loro ambiente e le belle foto sono tra le pochissime, forse uniche, che si trovano in rete su questa specie - tratto e tradotto da un articolo di Madan Subramanian

Pangio semicincta nel mio acquario

Le foto dei Pangio semicincta nel mio acquario