• No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette

Cobitidae

Informazioni e notizie sulla tassonomia e sulle specie appartenenti alla famiglia dei cobitidi; alcune specie sono molto diffuse in acquariofilia, anche se non sono in genere adatte a tutti i comuni acquari di comunità.

In accordo con quanto letto su Seriouslyfish.com e con Nalbant (2002), considero più corrispondente alla realtà dei fatti la suddivisione tra la famiglia Cobitidae e la famiglia dei Botiidae, a causa del comportamento peculiare dei rappresentanti di quest'ultima. Su Fishbase.org, l'altro sito che considero una specie di "Bibbia" sulle specie ittiche, è riportata ancora la vecchia tassonomia, che considera l'unica famiglia dei Cobitidae suddivisa in due sottofamiglie, Botiinae e Cobitinae, ma non è detto che a rilento come al solito non venga aggiornata anche lì.

La Tassonomia

All'interno della famiglia dei Cobitidi si distinguono principalmente i generi Acanthopsis, Pangio, Cobitis, Lepidocephalus, Misgurnus, Noemacheilus, che sono quelli con maggiore diffusione in acquariofilia..

Per le caratteristiche dei diversi generi vi rimando alle descrizioni particolareggiate dell'Atlante di Aquarium, Ed. Primaris, per quanto riguarda notizie generali sui cobitidi, mi limiterò a dire che si nutrono prevalentemente di larve d'insetti e piccoli vermi, hanno tutti i barbigli davanti alla bocca, per cercare cibo sul fondo, ed in genere la riproduzione in acquario è rara e soprattutto casuale. Nonostante si parli di successi nella riproduzione dopo la somministrazione di ormoni, solo ultimamente questo sistema è diventato un sistema di riproduzione a livello commerciale, fino a poco tempo fa la quasi totalità degli esemplari in vendita viene catturata in natura, ora dovrebbe essere più facile trovarli d'allevamento.

La forma del corpo, sia pur molto differente tra i vari generi è comunque adattata ad una vita condotta sul fondo.

Virtualmente tutte le specie possono essere allevate in acquario di comunità: anche gli esemplari più territoriali rivolgono le loro "attenzioni" ai conspecifici e difficilmente agli altri coinquilini, a meno che non vengao abbinati a specie non adatte; comuque bisogna tener conto che la loro turbolenza e vivacità può comunque stressare compagni di vasca più tranquilli (e lo stress porta malattie), che alcune specie possono raggiungere dimensioni notevoli da adulte, e che altre prediligono acque più fresche della norma.

La famiglia Cobitidae, spesso definita come quella dei "veri" loaches, è ampiamente diffusa in tutta la maggior parte dell'Eurasia, nel subcontinente indiano, nel sud-est asiatico e nella Cina, rappresentano un centro particolare di diversità delle specie. Le analisi filogenetiche di Tang et al. (2006), Šlechtová et al. (2007) e Šlechtová et al. (2008) hanno rivelato che il gruppo costituisce un lignaggio genetico separato dalla famiglia Botiidae (le due famiglie erano in precedenza raggruppate sotto Cobitidae come sottofamiglie Cobitinae e Botiinae).

Elenco dei Generi compresi nella Famiglia

distribuzione

L'area di distribuzione comprende Europa, Asia e le regioni orientali e settentrionali dell'Africa.

habitat
La maggior parte vive sul fondale, alcuni sono solitari, mentre altri vivono in gruppo. Alcune specie sono notturne e territoriali. Alimentazione carnivora od onnivora. Alcune specie diventano irrequiete quando si abbassa la pressione atmosferica (weather loach)
alimentazione

La loro dieta è generalmente onnivora, in qualche caso prettamente carnivora. In genere l'alimentazione è costutita da larve di insetti e piccoli vermi, come i tubifex. Sui barbigli sono presenti delle papille gustative, che li aiutano nella ricerca del cibo. In acquario alcune specie accettano i mangimi segghi ed integrazioni con mangimi vegetali.

riproduzione

Per quanto riguarda il dimorfismo sessuale, sono estremamente poche le specie di cui si può individuare il sesso.
Il comportamento riproduttivo non è ancora stato studiato in molti dettagli, alcuni generi depongono in caverne (come gli Acantopsis), altri rilasciano le uova tra le piante (come i Cobitis), per altri, come i Botia, non ci sono notizie precise; quello che accomuna questi generi della famiglia Cobitidae è che la riproduzione in acquario avviene in modo incidentale, e che in natura sembrano avere un ruolo decisivo le variazioni stagionali (in particolar modo la stagione delle piogge).

Elenco delle Specie presenti nel sito e appartenenti alla Famiglia

Misgurnus anguillicaudatus adulto - Foto © Zhou Hang
Weather Loach, Cobite di stagno orientale
Aspettativa di vita: 8 - 10 anni
Dimensioni massime: 28.0 cm SL; lunghezza comune: 15 cm TL
E' una specie particolarmente resistente ed adattabile, diffusa in tutto il mondo, ma che diventa troppo grande per la maggior parte dei comuni acquari domestici.
Temperatura in natura: 05 - 25°C
Pangio anguillaris - Foto © Thomas Frank (Seriouslyfish.com)

Aspettativa di vita: 15 - 25 anni
Dimensioni massime: 12 cm SL

E' uno dei Pangio commercializzati sotto il nome generico di 'cobitidi anguilla' o 'pesci anguilla', anche se generalmente sono disponibile mescolati con spedizioni di altri pesci. Le popolazioni selvatiche tendono a mostrare delle variazioni nel disegno della livrea.

Temperatura in natura: 24 - 26°C
Valori pH in natura: 5.0 - 6.0
Pangio cuneovirgata proveniente dalla Penisola Malese - Foto © Nonn Panitvong (Siamensis.org)

Aspettativa di vita: 15 - 25 anni
Dimensioni massime: 4 cm SL

Questa specie è uno tra i 'serpentelli d'acqua dolce' più piccoli, raggiunge appena i 4 cm di lunghezza, e si trova raramente in commercio, il più delle volte si trova mescolato casualmente tra le spedizioni di congeneri simili di aspetto.

Pangio doriae dalla Thailandia © Nonn Panitvong (Siamensis.org)

Aspettativa di vita: 15 - 25 anni
Dimensioni massime: 9.0 cm TL

Pangio doriae è uno dei Pangio commercializzato sotto il nome generico di 'cobitide anguilla' o 'pesce anguilla', anche se generalmente è disponibile come cattura accessoria tra spedizioni di altri pesci. Alcuni autori hanno ipotizzato che possa essere sinonimo di Pangio anguillaris.

Pangio kuhlii - Foto © George J. Reclos (Fishbase.org)
Coolie loach
Aspettativa di vita: 15 - 25 anni
Dimensioni massime: 12 cm TL

Sembra ormai quasi assodato che tutte le biscette o serpentelli d'acqua dolce commercializzati come Pangio kuhlii, siano invece un'altra specie, probabilmente Pangio semicincta, in quanto la specie Pangio kuhlii in natura vive praticamente solo nell'isola di Giava, dove non ci sono punti di raccolta commerciali che li esportino ai fini acquariofili.

Temperatura in natura: 24 - 30°C
Valori pH in natura: 5.5 - 6.5
Pangio malayana - Foto © Thomas Frank

Aspettativa di vita: 15 - 25 anni
Dimensioni massime: 6.0 cm SL

Questa specie si trova spesso in commercio ma infilata senza volerlo nelle spedizioni di congeneri simili di aspetto, da quali si può distinguere solo con un'attenta osservazione.

Pangio myersi - Foto © Nonn Panitvong (Siamensis.org)
Giant kuhlii loach
Aspettativa di vita: 15 - 25 anni
Dimensioni massime: 10 cm SL

Questa specie è regolarmente in commercio ed è conosciuta anche come 'Myer’s loach'. Negli ultimi anni si sono rese disponibili forme albine e leucistiche, anche se non è chiaro se esistono anche in natura o meno. E' incluso nel gruppo di Pangio kuhlii di specie strettamente correlate all'interno del genere.

Pangio oblonga proveniente dalla Thailandia - Foto © Nonn Panitvong (Siamensis.org)
Java loach
Aspettativa di vita: 15 - 25 anni
Dimensioni massime: 8.0 cm TL

Tra i Pangio più disponibili in commercio nell'hobby acquariofilo, e commercializzato come 'Java loach', 'cinnamon loach' e 'chocolate kuhli loach'. E' incluso nel complesso Pangio kuhlii-oblonga, gruppo di specie strettamente correlate nel genere.

Temperatura in natura: 23 - 25°C
Pangio semicincta proveniente dalla Thailandia - Foto © Nonn Panitvong (Siamensis.org)

Aspettativa di vita: 15 - 25 anni
Dimensioni massime: 9-10 cm

Quella di Pangio semicincta è una tra le specie erroneamente identificate più frequentemente in acquariofilia, essendo quasi sempre commercializzata come Pangio kuhlii. Quest'ultima specie però è considerata endemica solo a Giava, dove in pratica non esistono catture ai fini commerciali, e secondo molte fonti probabilmente non è mai stata vista in acquario. Il rapporto tra le due specie comunque è stato ed è tutt'ora molto confuso.

Pangio shelfordii - Foto © Lim Teow Yeong
Borneo loach
Aspettativa di vita: 15 - 25 anni
Dimensioni massime: 8.0 cm TL

Questa specie è esportata solo occasionalmente, spesso involontariamente tra le spedizioni di specie congeneri. E' inclusa nel complesso di Pangio shelfordii, gruppo di specie strettamente correlate nel genere.

Temperatura in natura: 24 - 30°C
Valori pH in natura: 5.5 - 6.5
SL (Standard Lenght)
Lunghezza standard, è la lunghezza del pesce calcolata dalla punta del muso al peduncolo caudale (esclusa quindi la coda)
TL (Total Lenght)
Lunghezza totale, è la lunghezza del pesce calcolata dalla punta del muso alla punta della coda (quindi coda compresa)
Demerso
specie che vive in prossimità del fondo del mare. I pesci demersi si dividono principalmente in due tipi: Bentonici e Bentopelagici
Bentonica
specie che vive e che è legata al fondo
Bentopelagica
specie che vive sia sul fondo o vicino ad esso, sia nel livello medio dell'acqua
Pelagica
specie che vive lontano dal fondo, in acque aperte
Diadroma
specie che migrano tra acque salate e acque dolci
Anadroma
specie che che vive per la maggior parte del tempo in acque salate e si riproduce in acque dolci
Catadroma
specie che vive in acque dolci e si riproduce in acque salate
Anfidroma
specie che si muove indifferentemente da acque dolci ad acque salate
Potamodroma
specie che migra all'interno di acque dolci
Oceanodroma
specie che migra all'interno di acque salate

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi i miei preferiti, acquariofiliafacile.it e acquarioacquadolce.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.