• No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette

Colossoma macropomum

(Cuvier, 1816)

Conosciuto come Tambaqui nei suoi paesi di origine, il Pacu è la seconda specie più grande di pesci squamati del bacino amazzonico. Questo da solo dovrebbe dirvi molto di ciò che c'è da sapere sulla sua idoneità come pesce d'acquario. In realtà, è discutibile se le specie debba essere considerata davvero una specie d'acquario.

Colossoma macropomum, Black pacu: lo stesso pesce da giovane e da adulto

nome comune
Tambaqui, Black Pacu
sinonimi
Colossoma pacu, Pyaractus brachypomus
dimensioni massime in natura
108 cm TL; peso massimo pubblicato: 40 kg
aspettativa di vita
20 - 30 anni
aspettativa di vita in acquario
In questo articolo viene citato un esemplare di 43 anni; In questo articolo si fa riferimento ad un esemplare di 41 anni

Il profilo di questo pesce è stato inserito a titolo informativo, in quanto non è consigliabile allevare questa specie nei comuni acquari domestici, a meno che voi non siate tra i pochi eletti con le strutture disponibili per ospitarli per tutta la vita. Le dimensioni dell'acquario citate più in basso devono essere considerati un minimo assoluto e in realtà questo pesce richiede un volume straordinario di acqua se deve essere alloggiato a lungo termine.

Conosciuto come Tambaqui nei suoi paesi di origine, è la seconda specie più grande di pesci squamati che si trovano nel bacino amazzonico. Questo da solo dovrebbe dirvi molto di ciò che c'è da sapere sulla sua idoneità come pesce d'acquario. In realtà, è discutibile se le specie debba essere considerata davvero una specie d'acquario o no del tutto.

Anche se in cattività raramente raggiungono le loro dimensioni massime, potrebbero facilmente crescere fino al metro di lunghezza. Il mito che i pesci crescono solo in base alle dimensioni dell'acquario in cui sono allevati, è proprio questo, un mito. Purtroppo vengono regolarmente messi in vendita come simpatici pescetti di 5-7 cm, spesso etichettati con nomi allettanti come "piranha vegetariano" (i pacu sono inclusi nella stessa sottofamiglia dei piranha, e gli assomigliano superficialmente).

Di conseguenza molti acquari pubblici hanno grandi quantità di esemplari adulti "donati" da sventati acquariofili, spesso in misura tale che si rifiutano di accettarne qualsiasi altro. Uno scenario più deprimente, ma altrettanto comune, è che i pesci vengono scaricati in fiumi e stagni, quando diventano troppo grandi per la loro vasca. Nei climi più freddi ovviamente non possono sopravvivere, ma ne esistono popolazioni stabili in diversi stati degli USA e in diversi altri paesi a causa dei rilasci di acquariofili irresponsabili. Per questo motivo molte autorità della fauna selvatica negli Stati Uniti ne hanno vietato la vendita.

I Pacu hanno sviluppato una sorprendente dentatura che permettere loro di schiacciare frutta, noci e semi. I loro denti sono a cuspide e assomigliano ai molari umani, e hanno anche mascelle molto potenti. Anche se raramente sono aggressivi, possono infliggere un morso davvero brutto, per cui è meglio fare molta attenzione durante la manutenzione dell'acquario.

La specie è ampiamente usata nell'acquacoltura in Sud America. E' ideale a questo scopo, tollerando di una vasta gamma di chimica dell'acqua e possedendo la capacità di sopravvivere in condizioni di scarso ossigeno. Sono state intraprese molte ricerche per trovare il modo più ecologico di allevarli, in quanto è stato pescato eccessivamente in molte delle sue acque natali. Se gli stock selvatici si impoveriscono ulteriormente, potrebbero esserci gravi conseguenze non solo per la specie stessa, ma anche per interi ecosistemi.
I semi di molti dei frutti mangiati dai pacu sono indigesti, e sono escreti intatti. Alcuni esperti ritengono che i pesci hanno un ruolo significativo nella dispersione delle sementi delle piante nelle aree di foresta allagata. Quindi l'acquacoltura commerciale sostenibile dei pacu è considerata una priorità. Non solo questo impedisce l'ulteriore depauperamento degli stock selvatici, ma fornirà una fonte alternativa di reddito per gli agricoltori. La speranza è che si possa anche incoraggiarli a passare all'acquacoltura invece che all'agricoltura, che sta avendo un effetto devastante su molte parti della foresta pluviale amazzonica.

Come cibo, il pacu sembra molto gustoso. Si dice che la sua dieta naturale di frutta e noci esaltati il sapore della carne. Poiché il pesce è così grande, i tagli sono spesso venduti con l'osso in modo simile alle costolette di maiale. Un ulteriore uso commerciale della specie è per la pesca sportiva, sia nel suo ambiente naturale e che in laghi riforniti artificialmente. A tal fine è stato introdotto in diversi paesi dell'Estremo Oriente, tra cui Thailandia e Malesia.

bigfish campaign

E' tra i sei pesci segnalati dalla Campagna Big Fish come non adatti al commercio acquariofilo, a causa delle dimensioni che raggiungono da adulti, e delle dimensioni di una vasca che li dovrebbe contenere. Sono quasi sempre venduti da giovanissimi, piccoli e carini, senza alcuna informazione circa le dimensioni che possono raggiungere e la loro aspettativa di vita, e sono tra i pesci che inondano gli acquari pubblici, gli unici che possono accoglierli una volta cresciuti troppo.

 

 

distribuzione

Sud America: Bacino del Rio delle Amazzoni e dell'Orinoco come forma selvatica; è distribuito in quasi tutto il Sud America come pesce d'allevamento per il consumo umano.

habitat

Ambiente: E' una specie in genere solitaria; gli esemplari giovani vivono nelle acque nere dei campi inondati fino alla loro maturità sessuale; gli adulti si spostano nella foresta inondata durante i primi mesi dell'inondazione e si alimentano con frutta e grano.

temperatura in natura
22 - 28°C
valore pH in natura
5.0 - 7.8
allevamento

Dimensioni minime dell'acquario: 300x100x90cm è lo strettissimo indispensabile per alloggiare un adulto per tutta la sua vita.
Purtroppo, si vedono troppo spesso Pacu che vivono in spazi troppo angusti per loro. A causa delle dimensioni che raggiunge, un metro di lunghezza per 40 kg di peso, non è allevabile in acquari casalinghi; può essere allevato solo dai pochi eletti che ne hanno i mezzi o nelle enormi vasche degli acquari pubblici. Per gli esemplari più giovani può bastare una vasca più piccola, ma non bisognerebbe comprare dei pesci se non si è sicuri di poterli ospitare per tutta la loro vita.

Circostanze impreviste possono capitare a chiunque, ma un animale che raggiunge la sua lunghezza completa non è una circostanza imprevista.

Le dimensioni della vasca e la filtrazione sono molto più importante degli arredi. Strettamente parlando, gli arredi non sono neanche necessari per le vasche con esemplari adulti, in quanto è una specie molto attiva. In ogni caso, cercare di non ingombrare troppo lo spazio della vasca. Ha poco senso anche aggiungere piante, perchè saranno mangiate immediatamente.

Optare per un paio di massi erosi dall'acqua e/o alcuni grossi pezzi di legno. Assicurarsi che tali arredi siano troppo pesanti per essere spostati o fissateli alla vasca in qualche modo. E' necessario un filtro biologico grande ed efficace, per far fronte alle quantità di rifiuti prodotti da un pesce di queste dimensioni. Se possibile cercate di fare in modo che la maggior parte delle apparecchiature si trovino al di fuori della vasca, perchè i grandi esemplari possono facilmente distruggere riscaldatori di vetro, termometri, ecc.

Comportamento e compatibilità: i pesci piccoli probabilmente verranno mangiati, ma in generale è abbastanza tranquillo con le specie più grandi. Può infastidire compagni sedentari o timidi con la sua costante attività.. Ovviamente, è necessario un acquariio davvero enorme per incorporarlo in una comunità. Se questo tipo di spazio è disponibile, i compagni di vasca adatti includono Arowana, altri caracidi di dimensioni simili, grandi ciclidi, e grandi pesci gatto dei gruppi Pimelodidi, Doradidi e Loricaridi. E' una specie di branco quando giovane, ma sempre più solitaria mano a mano che matura. Può essere allevato in gruppo in acquario, ma di nuovo, questo dipende esclusivamente dalla quantità di spazio disponibile. In poco spazio, gli adulti possono diventare un po' dei rompiscatole, inseguendo e mordendo le pinne dei compagni di vasca, sia della propria specie che delle altre.

alimentazione

L'analisi dello stomaco di esemplari selvatici ha mostrato che è principalmente una specie erbivora, nutrendosi di frutta, noci e semi. Si tratta di un opportunista, però, e cattura anche insetti, zooplancton e piccoli pesci. In acquario va offerta una dieta varia, composta da mangime secco in pellet o stick di buona qualità, con abbondanza di frutta e verdura. Spinaci, foglie di lattuga, mele, banane, pesche, uva, zucchine, piselli, cavoli e carote, vanno tutti bene.

  • Specie che diventa enorme: più di 100 cm di lunghezza, per quasi 40 kg di peso
  • Specie che in genere viene venduta spacciandola per Piranha, vista la relativa somiglianza
  • Specie riprodotta in cattività, tuttavia si possono trovare in commercio anche stock provenienti dalla cattura in natura. Chiedete al negoziante se i pesci che state per comprare sono d'allevamento o di cattura, ma per cortesia non comprateli in nessuno dei due casi.
riproduzione

La riproduzione non è mai stata registrata in acquario, anche se viene riprodotto commercialmente come alimento sia in Sud America che in vari paesi dell'Estremo Oriente. I pesci sono indotti a deporre le uova attraverso l'uso di ormoni.

SL (Standard Lenght)
Lunghezza standard, è la lunghezza del pesce calcolata dalla punta del muso al peduncolo caudale (esclusa quindi la coda)
TL (Total Lenght)
Lunghezza totale, è la lunghezza del pesce calcolata dalla punta del muso alla punta della coda (quindi coda compresa)
Demerso
specie che vive in prossimità del fondo del mare. I pesci demersi si dividono principalmente in due tipi: Bentonici e Bentopelagici
Bentonica
specie che vive e che è legata al fondo
Bentopelagica
specie che vive sia sul fondo o vicino ad esso, sia nel livello medio dell'acqua
Pelagica
specie che vive lontano dal fondo, in acque aperte
Diadroma
specie che migrano tra acque salate e acque dolci
Anadroma
specie che che vive per la maggior parte del tempo in acque salate e si riproduce in acque dolci
Catadroma
specie che vive in acque dolci e si riproduce in acque salate
Anfidroma
specie che si muove indifferentemente da acque dolci ad acque salate
Potamodroma
specie che migra all'interno di acque dolci
Oceanodroma
specie che migra all'interno di acque salate

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi i miei preferiti, acquariofiliafacile.it e acquarioacquadolce.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.

Tankbuster (INJAF)

Ampia spiegazione sui pesci da considerare 'tankbuster', nella convinzione che acquariofili più informati significa scelta più consapevole delle specie da allevare, in quanto una maggior informazione fa sì che la gente consideri e capisca pienamente ciò a cui si sta impegnando quando decide di acquistare uno di questi pesci, e che sappia scegliere qualcosa di più adatto se non può fornire loro una adeguata sede permanente. - traduzione in italiano di un articolo di Injaf

La Campagna Big Fish: No Ai pesci giganti in acquario!

E' stata rilanciata nell'estate del 2012 nel Regno Unito la Campagna "Big Fish", che informare sul fatto che nei negozi d'acquari sono in vendita pesci che possono potenzialmente diventare enormi, e se qualche specie può essere allevata in acquari dalle dimensioni adeguate, altre diventano così grandi che solo gli acquari pubblici e pochissimi privati possono avere vasche grandi abbastanza per farli sopravvivere...