• No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette

I pesci pulitori NON ESISTONO!

I pesci non vanno comprati per la loro presunta funzione di pulitori, ma perché piacciono e perché sono interessanti da osservare. Dobbiamo essere noi a rispettare le loro esigenze, non loro a dover svolgere un lavoro in vece nostra: i pesci non sono attrezzi, e non possono sopravvivere solo con gli scarti degli altri...

Tempo di lettura
5 minuti
Letto finora

Gli 8 punti per far riprodurre i Corydoras (R. Dwyer)

Mer, 30/Gen/2013 - 20:38
Posted in:
0 comments

Riassunto in 8 punti di quello che è necessario fare per indurre i Corydoras a deporre e per far schiudere e far crescere gli avannotti. Sintetico ma chiaro :)

Traduzione dell'articolo:
"The 8 Steps of Spawning Corys" di Robert Dwyer
su Aquarticles che potete leggere al link seguente nella versione originale in inglese.
Pubblicato su The Informer, Verde Acqua Aquarist Society of Chicago, marzo 2004

Corydoras sterbai - Foto di Bjarne Saetrang (aquadigital.net)

1) Per prima cosa, parliamo delle dimensioni dell'acquario:

Per i più piccoli (Corydoras panda, aneus e julii), ho sempre usare una vasca da 50 litri senza ghiaia, perché mi piace avere il controllo delle aree in cui i pesci possono deporre le uova. Con questo voglio dire che non è necessario rimuovere le uova dalla vasca - solo i Cory dopo che le hanno deposte. Allora posso trattare le uova con fungicidi chimici senza il rischio di ucciderle muovendole... (a proposito, è così che muoiono il 50% di tutte le uova deposte dai Cory).

Per i più grandi (Corys sterbai, adolfoi e rabauti), uso sempre una vasca dai 90 litri in su. Da questi acquari dovete prelevare le uova, perché si corre il rischio che i cory adulti si mangino le proprie uova.

Ora arriviamo alla parte più divertente, come togliere le uova dalla vasca senza danneggiarle! Qualcuno raschia le uova dai vetri della vasca con una lama di rasoio. Io no, no-no! Ho visto un sacco di uova danneggiate senza che la gente se ne accorgesse. Il modo migliore che ho trovato, è quello di utilizzare una pipetta dosatrice o direttamente le dita.

2) Ora, parliamo un po' della pulizia e della filtrazione dell'acqua:

Non è necessario nessun filtro. I pesci stanno bene solo con un aeratore e una pietra porosa. A loro piace un po' di sporcizia. Inoltre, se si mette un filtro nella vasca, sarà solo un posto più dove si dovranno andare a cercare le uova.

3) Condizionare i riproduttori:

Ci sono due modi per farlo. Il modo lento e il modo veloce.

Il modo lento è il modo migliore per ottenere una covata più grande. Il modo lento coinvolge l'alimentazione dei pesci in acque più fresche il che li porterà ad accumulare più uova prima di deporre (appena spento il riscaldatore, si possono prendere).

Il modo più veloce comporta l'uso di un sacco di sostanze chimiche per modificare gli ormoni dei pesci. Non entrerò in questo discorso, dal momento che in realtà non è un bene per i pesci. Quello che faccio è un trucco per far pensare ai pesci che è arrivato un momento diverso dell'anno (la stagione riproduttiva). Nota: i pesci possono deporre le uova da cinque a sei volte l'anno.

4) Che cibo devono offrire gli allevatori per condizionare i pesci?

Cibo vivo, e tanto (vermi, dafnie, moscerini della frutta, e se si compra o se si alleva, Artemia salina).

5) Qual'è lo stratagemma per indurli a deporre le uova?

Prima di tutto bisogna svuotare il serbatoio di almeno il 50% dell'acqua. Quindi, continuare ad alimentare i riproduttori con cibo vivo, come ho detto in precedenza. Lasciare l'acquario così per almeno tre giorni. Dopo che sono passati i tre giorni, riempire di nuovo la vasca con un getto a pioggia sopra l'acqua (meglio di notte, con acqua del rubinetto a 18°C). Questo imita un forte temporale, che dovrebbe far scattare l'inizio della stagione riproduttiva. In caso di successo, si dovrebbero vedere le uova di corydoras la mattina poco dopo l'alba, o le prime due ore dopo l'alba.

6) Substrato riproduttivo:

Ho scoperto che i Corydoras selvatici, catturati in natura, (sterbai, adolfoi e rabauti) hanno bisogno di qualche pianta galleggiante per deporci sopra le uova. Per i Corydoras nati in cattività non ha importanza dove deporre le uova (su mop, pietre o sui vetri dell'acquario).

7) Ora che ci sono le uova, come si fanno schiudere?

È possibile:

  1. Rimuovere le uova e metterle in a vasca a parte con aeratore.
  2. Rimuovere gli adulti e trattare tutta la vasca.
  3. Non fare nulla e sperare che gli adulti non scovino gli avannotti.

La risposta è: 1 o 2, ma mai 3.

8) L'ultima, ma non ultima, cosa importante è come si alimentano gli avannotti di Corydoras?

  1. Acqua verde
  2. Microworms
  3. Naupli di Artemia salina
  4. Daphnia

La risposta è: da 1 a 4 in tale ordine.

Buona fortuna!

© Robert Dwyer - Aquarticles

Elenco delle Specie presenti nel sito e appartenenti al Genere

Corydoras aeneus nella forma normale - Foto tratta da Wikipedia Commons
Bronze cory, Cory bronzeo
Aspettativa di vita: 5 - 10 anni
Dimensioni massime: 7.5 cm SL

Nella variante albina sono tra i pesci d'acquario più diffusi, ma anche spesso identificati erroneamente, maltrattati da chi li compra solo come "spazzini", e purtroppo spesso colorati artificilamente, con l'altissimo tasso di malattie e mortalità che questo comporta.

Temperatura in natura: 21 - 27°C
Valori pH in natura: 6.5 - 7.5
Maschio di Corydoras eques, il corydoras del cavaliere - Foto © Graham Ramsay

Aspettativa di vita: 5 - 10 anni
Dimensioni massime: 4.8 cm SL

Specie di Corydoras piuttosto rara da trovare in commercio, e la cui riproduzione può essere una sfida difficile da vincere.

Temperatura in natura: 24 - 26°C
Valori pH in natura: 6.0 - 8.0
Corydoras habrosus - Foto © Peter Macguire (SeriouslyFish.com)
Salt and Pepper catfish, Cory nano
Aspettativa di vita: 5 - 10 anni
Dimensioni massime: 2 - 3 cm SL

Una tra le specie più piccole di Cory, in realtà Corydoras habrosus è adatto ad acquari piccoli ma non ai nano-acquari, anche perchè va allevato in folti branchi. Più sono e meglio stanno :)

Temperatura in natura: 25 - 27°C.
Valori pH in natura: 6.0 - 8.0
Corydoras hastatus - Foto © Benny Ng
Dwarf cory, Cory nano
Aspettativa di vita: 5 - 10 anni
Dimensioni massime: 2.5 - 3 cm SL

Non facilissima da trovare in commercio, questa specie a differenza della maggior parte dei Cory tende a nuotare a mezz'acqua e trascorre gran parte del suo tempo lontano dal substrato, facendo spesso un branco unico con caracidi dalle dimensioni e aspetto simile.

Temperatura in natura: 25 - 28°C
Valori pH in natura: 6.0 - 8.0
 Brochis multiradiatus di 9-10 cm - Foto © Enrico Richter (SeriouslyFish.com)
Hognosed brochis
Aspettativa di vita: 8 - 12 anni
Dimensioni massime: 8-10 cm SL

Conosciuto precedentemente come Brochis multiradiatus, Corydoras multiradiatus è oggi considerato membro del genere Corydoras, è onnivoro e in nessun caso deve essere tenuto a sopravvivere solo grazie agli 'avanzi' degli altri abitanti dell'acquario o inserito solo per 'pulire' l'acquario.

Temperatura in natura: 21 - 24°C
Valori pH in natura: 6.0 - 7.2
Corydoras paleatus - Foto © Daniel Konn Vetterlein (PlanetCatfish.com)
Peppered cory
Aspettativa di vita: 5 - 10 anni
Dimensioni massime: 6 cm SL

Tra le specie di Corydoras più diffuse in ambito acquariofilo, è un pesce tranquillo e pacifico, che vive in natura a temperature non superiori a 23°C, di questo va tenuto conto quando si inseriscono in acquario.

Temperatura in natura: 18 - 23°C, ma sopporta bene anche temperature più basse; nei luoghi d'origine sopravvive anche a brevi periodi in cui l'acqua superficiale ghiaccia
Valori pH in natura: 6.0 - 8.0
Corydoras panda - Foto © Hristo Hristov
Panda cory
Aspettativa di vita: 5 - 10 anni
Dimensioni massime: 4 cm SL

Una tra le specie più diffuse in commercio grazie alla graziosa livrea, è un cory robusto, resistente e facile da riprodurre in acquario.

Temperatura in natura: 22 - 25°C
Valori pH in natura: 6.0 - 7.4
Corydoras pygmaeus - Foto © Bjarne Sætrang (aquadigital.net)
Pygmy cory, Cory nano
Aspettativa di vita: 5 - 10 anni
Dimensioni massime: 3 cm TL

Corydoras pygmaeus è una tra le specie più piccole di Corydoras, ed è frequentemente confuso con Corydoras hastatus. A differenza della maggior parte dei suoi congeneri, ha l'abitudine di nuotare a mezz'acqua invece che sul fondo dell'acquario.

Temperatura in natura: 22 - 26°C
Valori pH in natura: 6.4 - 7.4
Corydoras splendens (ex Brochis splendens) - Foto © Hristo Hristov
Emerald Brochis
Aspettativa di vita: 8 - 10 anni
Dimensioni massime: 6 cm SL

Conosciuto precedentemente come Brochis splendens, Corydoras splendens è una delle specie degli ex Brochis più comunemente disponibile in commercio, è onnivoro e in nessun caso deve essere tenuto a sopravvivere solo grazie agli 'avanzi' degli altri abitanti dell'acquario o inserito solo per 'pulire' l'acquario.

Temperatura in natura: 22 - 28°C
Valori pH in natura: 5.8 - 8.0
Corydoras sterbai - Foto © Hristo Hristov
Sterba's Cory
Aspettativa di vita: 5 - 10 anni
Dimensioni massime: 6.8 cm SL

E' tra i corydoras più facili da trovare in commercio, ed è anche uno tra i più facili da riprodurre.

Temperatura in natura: 22 - 25°C
Valori pH in natura: 6.0 - 8.0

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi i miei preferiti, acquariofiliafacile.it e acquarioacquadolce.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.