Attenzione

Progetto di riproduzione di Dario hysginon

Resoconto della riproduzione di una specie di Dario molto difficile da trovare in commercio, con dovizia di particolari e splendide foto.

Tratto e tradotto dall'articolo:
"Dario hysginon breeding project"
di Sumer Tuvari
thread sul forum di Plantedtank.net

Due maschi di Dario hysginon in parata - Foto © Sumer Tiwari (Streamlined Sparkles)

Hey ragazzi,
Ho avuto questi bei pesci, i Dario hysginon, a maggio. Me li ha mandati Rachel. Erano in splendida forma. Perfettamente sani.
Sono andati nella mia vasca piantumata.
Li alimentavo somministrando chironomus, artemia e larve di zanzara. Un giorno, quando ho spento il filtro per dar loro da mangiare, ho notato un comportamento strano.
Ho visto il Dario maschio uscire dai cespugli... Usciva, si avvicinava ad una femmina, la toccava solo e tornava tra i cespugli (come se le desse un colpetto sulla spalla). E se questa femmina non gli andava dietro, ripeteva lo stesso gesto con un'altra femmina.
Infine una femmina è andata tra i cespugli con lui. Lì hanno fatto un abbraccio. Ma ben presto la femmina è venuta fuori, e di nuovo nessuna era pronta ad andare di là con lui. Era così dannatamente territoriale che una volta aveva letteralmente acchiappato un oto con la bocca e lo aveva buttato via da quei cespugli.

Questo significa che sono pronti a deporre le uova. Sono emozionato!

Sapevo che dovevo fare un po' di lavoro in più prima di provare qualsiasi cosa. Avevo un sacco di domande in testa. Ho fatto queste domande ad un amico che alleva alcune specie della famiglia Badidae. Mi ha risposto molto bene. Ecco le domande e le risposte.

1. Ho un acquario di riserva da 45 litri, con un sacco di muschio. Andrà bene?
Sì, 45 litri con un sacco di muschio va bene, in realtà è anche grande.
2. Quanti maschi e femmine devo mettere nella vasca da riproduzione?
Questi pesci formano legami temporanei, per cui vanno messi solo 1 maschio e 1 femmina, e dopo la deposizione la femmina va tolta, in quanto non ha alcun ruolo da svolgere nella cura delle uova.
3. Dò loro da mangiare chironomus, larve di zanzara e artemia. È abbastanza? O hanno bisogno di una dieta speciale per essere condizionati?
L'alimentazione mi sembra che vada bene, continua a dare lo stesso 2-3 volte al giorno.
4. Come succederà? Voglio dire, si abbracceranno, le uova cadranno e poi? Andranno a mettere le uova da qualche parte o si abbracceranno nel luogo dove vogliono deporre?
Il maschio abbraccerà la femmina e lei rilascerà le uova, il maschio le feconderà mentre cadono, e questo accadrà nel territorio designato dal maschio, sono depositori su substrato per cui le uova o verranno sparse sul muschio (per questo va messo in vasca un sacco di muschio) o anche sul substrato, preferibilmente sotto qualche riparo, come legni, foglie larghe di qualsiasi pianta, ecc. Il maschio sorveglia le uova fino alla schiusa.
5. Ho visto che tu metti alcuni vasi di terracotta nelle vasche. Ho delle grotte simili e un paio di tubi di bambù fossile, ma i tubi di bambù sono aperti da entrambe le estremità.
I vasi di terracotta che hai visto non sono significativi, per loro va bene qualsiasi riparo.
Il maschio che usciva dal cespuglio (il suo marcatore del territorio), toccava la femmina e tornava, era il suo modo di invitarla nel suo territorio per riprodursi. Il processo di deposizione delle uova può andare avanti anche per giorni, con il maschio che ripete lo stesso comportamento.
6. Solo un filtro a spugna va bene? Ho sentito che a loro non piace molta corrente!!
Sì un filtro a spugna va perfettamente bene.
7. In questo momento tutti i maschi hanno stabilito i loro territori e le femmine girovagano semplicemente nello spazio aperto. Che cosa significa questo comportamento?
Come ho già detto formano legami temporanei, per cui i maschi hanno stabilito i loro rispettivi territori, ma le femmine sono libere di scegliere qualunque maschio piace loro, quindi è normale che vaghino qua e là; quando saranno pronte per la riproduzione sceglieranno il loro compagno.
8. Quale temperatura dovrei mantenere?
23-24°C vanno bene secondo me.
9. Se depongono le uova, quanti giorni ci vorranno perché schiudano? E da quale giorno dovrò alimentare gli avannotti? e con cosa? Ho vermi di banana e microworm. Ho anche naupli d'artemia congelati. Vanno bene ?
Ci vogliono circa 2-3 giorni perché le uova schiudano e circa 6-7 giorni perché le larve consumino il loro sacco vitellino. I Dario adulti sono essi stessi così minuscoli, che basta questo per immaginare quanto piccoli possano essere i loro avannotti: i vermi di banana e i microworm non vanno bene, si ha bisogno di infusori per dar loro da mangiare (è abbastanza facile farne una coltura, basta google per trovare il modo in cui farla)
10. Posso alimentare gli adulti, una volta che li ho messi nella vasca da riproduzione? O è come per i betta, per cui alimentarli nella vasca da riproduzione potrebbe stimolare il maschio a mangiarsi uova e/o avannotti?
Dai pure da mangiare nella vasca da riproduzione, ma il maschio potrebbe considerare come cibo gli avannotti dopo che sono schiusi, quindi la cosa migliore è quella di rimuoverlo il secondo giorno, ma è possibile anche rimuoverlo subito dopo la deposizione delle uova.
11. Quando si inizia a fare cambi d'acqua nella vasca da riproduzione?
E' meglio cambiare il 25-30% dell'acqua a settimana, e il 10% a giorni alterni nell'acquario degli avannotti.

Non potrò mai ringraziare abbastanza Vijendra per il tempo che ha perso a rispondere alle mie domande con tale dovizia di particolari.
Così ho iniziato a nutrirli tre volte al giorno con cibi diversi. Ho pianificato di ordinare alcuni blackworm vivi al più presto. Un'altra sfida è quella di catturarli. Ho visto dei Badis sp. nel loro habitat naturale, e, credetemi, sono tra i pesci più intelligenti. Catturarli in una vasca piantumata come la mia sarebbe come combattere una guerra.
Questo fine settimana metterò a punto la loro vasca di riproduzione e ne introdurrò un paio. Vedremo cosa succede. Vi terrò informati e aggiornati su questo fronte.
Auguratemi buona fortuna :)

Ecco alcune immagini che ho fatto loro. Non sono forse stupendi?

AGGIORNAMENTO

Ho introdotto questa coppia di Dario hysginon in vasca il 2 agosto.
Il 5 agosto, ho potuto vedere Il maschio fare la stessa cosa (toccare sulla spalla la femmina e chiederle di andare tra i cespugli) di nuovo.
Ma non ero in grado di vedere cosa succedeva lì perché c'era semplicemente troppo muschio.
Avevo di nuovo un paio di domande in testa.

Quindi, una volta che saranno deposte le uova, la femmina viene scacciata in un angolo dal maschio? Voglio dire, sarà molto protettivo? O ci sono altri segnali che potrebbero indicare che le uova sono state rilasciate? Oppure dovrò controllare manualmente se ci sono?
La femmina sarà scacciata dal sito dal maschio, che diventerà ultra protettivo, e starà sopra alle uova... potrai sicuramente capire dal suo atteggiamento che sta proteggendo qualcosa... rimuovi la femmina e ti consiglierei di rimuovere anche il maschio dopo un giorno o due.
Potrò vedere le uova? O sono troppo piccole e nascoste nel muschio per poterle vedere?
Io preferisco lasciare stare le uova, in quanto sono molto molto piccole, anzi minuscole, visibili solo con uno stretto controllo.

Ho tolto la femmina al 5° giorno. Oggi (8° giorno), stavo quasi pensando di aggiungere un'altra femmina (pensando che non fosse successo niente con la prima), ma ho provato a cercare ancora un qualsiasi segno di nuova vita, e ho visto finalmente i piccoli nuovi arrivati attaccati alla parete.

Toglierò il maschio domani mattina.
Qui ci sono alcune foto.

testo originale in inglese © Sumer Tiwari

Taxa principali

Dario dario - Foto © Beta Mahatvaraj
Scarlet dario, Dario scarlatto

E' una scelta sempre più popolare per i piccoli acquari, anche se la sua territorialità e il temperamento aggressivo non lo rendono adatto a vasche troppo piccole.

Dimensioni max: 2 cm TL il maschio, 1.3 cm TL la femmina
Aspettativa di vita: 3-5 anni
Temperatura: 18 - 26°C
Dario dayingensis, maschio - Foto © Zhou Hang

Questa specie ad oggi non è ancora presente nel commercio acquariofilo, anche se è allevato da qualche appassionato privato.

Dimensioni max: 2.5 cm SL (femmina 2.1 cm SL)
Aspettativa di vita: 3-5 anni
Temperatura: 15 - 25°C.
Dario huli - Foto © Beta Mahatvaraj

Una nuova specie di Dario, descritta scientificamente solo nel 2015, molto difficile da trovare in commercio.

Dimensioni max: 2.4 cm SL
Aspettativa di vita: 3 - 5 anni
Dario hysginon, maschio - Foto © Choy Heng Wah
Red melon Dario, Flame red Dario

Questa piccola specie si trova sporadicamente in commercio con svariati nomi comuni, e dopo Dario dario è la seconda più piccola specie del genere.

Dimensioni max: 2.1 cm SL
Aspettativa di vita: 3 - 6 anni
Temperatura: 15 - 25°C.
Un maschio adulto di Dario kajal - Foto © Andreas Werth (Seriouslyfish.com)

Prima della sua descrizione scientifica, era chiamato Dario sp. "Jaintia Hills" o Dario sp. "Bangladesh", ed è abbastanza raro da trovare in commercio.

Dimensioni max: 2.0 cm SL
Aspettativa di vita: 3 - 5 anni
Temperatura: 16 - 24°C
Dario sp. Myanmar o Dario sp. pyjamas - Foto © Choy Heng Wah
Black tiger dario

Chiamato anche Dario sp. "pyjamas", è stato ufficialmente riconosciuto come una forma di colore di Dario hysginon, ma molte fonti continuano a considerarlo a sé stante.

Dimensioni max: 3,5 cm SL
Aspettativa di vita: 3 - 5 anni
Temperatura: 15 - 25°C.
Dario urops - Foto © Beta Mahatvaraj

Questa specie non è ancora entrata nel commercio acquariofilo, ma ne sono stati allevati diversi esemplari da un gruppo di acquariofili privati.

Dimensioni max: 2.4 cm SL
Aspettativa di vita: 3 - 5 anni
Riferimenti & Link
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.

Testo semplice

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
  • Indirizzi web ed indirizzi e-mail diventano automaticamente dei link.

Per approfondire:

Badis badis - Foto © Robert Beke (Beke.co.nz)

Piccolo compendio di quello che c'è da sapere prima di comprare pesci della famiglia Badidae, i Badis o i Dario, per poterli allevare al meglio, o per non comprarli affatto :-)

Dario dario - Foto © Beta Mahatvaraj

Consigli e suggerimenti generali per allevare i Dario dario nella maniera più adatta, rispettando le loro esigenze, e preoccupandosi soprattutto della loro alimentazione, che può presentare qualche problema.

Coppia di Dario dario, la femmina è a destra, dalla colorazione molto più scialba - Foto © Nonn Panitvong (Siamensis.org)

Come avviene la riproduzione in acquario dei Dario dario e come riuscire a far crescere gli avannotti

Badis badis - Foto © Robert Beke (Beke.co.nz)

Indicazioni su quali sono le principali somiglianze e differenze tra le due specie Badis badis e Dario dario, che hanno esigenze d'allevamento simili ma diverse.

Un habitat di Dario dario e di Danionella dracula nel fiume Jorai a Laskapara, distretto Cooch Behar, Bengala occidentale, India - Foto © Peter Cottle (SeriouslyFish.com)

Il biotopo d'origine dei Dario dario, con informazioni, notizie, foto e video degli habitat naturali da cui provengono

Maschio di Badis scarlet (Dario dario) - Foto © Arthit Prasartkul

Articolo esauriente, con belle foto, sull'allevamento e la riproduzione dei Dario dario, ex Badis bengalensis, in un acquario a loro dedicato - tratto e tradotto da un articolo di Arthit Prasartkul

L'acquario dei Dario dario - Foto di Matteo Montalto

Racconto di un'esperienza di allevamento dei Dario dario, con descrizione e foto di come è stata allestita una vasca dedicata a loro - articolo di Matteo Montalto

Badis badis - Foto © Maurizio Grannonio

Tutto Quello Che Avreste Sempre Voluto Sapere Ma Non Avete Mai Osato Chiedere sui Badis e sui Dario, grazie ai i messaggi più interessanti di it.hobby.acquari