• No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette

Dermogenys pusilla

Kuhl & van Hasselt, 1823

Specie molto interessante, è un ovoviviparo che vive presso la superficie dell'acqua, dall'aspetto inconfondibile, ma i cui maschi in poco spazio hanno decisamente un caratteraccio.

Dermogenys pusillus - Foto © Hristo Hristov

nome comune
Wrestling halfbeak, Mezzobecco wrestling
sinonimi
Dermogenys pusillus
dimensioni massime in natura
Maschio 5.5cm, femmina 7cm
aspettativa di vita
4 - 5 anni

Gli halfbeak, mezzobecco, derivano il loro nome comune dalla mascella inferiore allungata, presente in tutte le specie. L'appellativo 'wrestling' dato a questa particolare specie è dovuta alla tendenza dei maschi a combattere l'uno con l'altro, spesso bloccandosi le mascelle tra loro. In alcuni dei loro paesi di origine vengono addirittura usati come pesci da combattimento, sui quali vengono accettate le scommesse: due maschi vengono posti in un piccolo contenitore e in queste condizioni di spazio ristretto combatteranno incessantemente tra loro. In un acquario delle giuste dimensioni questi attacchi di solito finiscono abbastanza rapidamente, in quanto avendo spazio a disposizione il maschio più debole può sfuggire facilmente.

Questa specie è probabilmente quella che di trova più comunemente in commercio. Può essere un po' delicata, soprattutto perché spesso gli esemplari provengono dalla cattura in natura, ma una volta sistemati sarà un abitante di superficie interessante per un acquario pacifico. Altri membri del genere meno comunemente disponibili, come ad esempio Dermogenys siamensis e Dermogenys sumatrana sono solitamente venduti con lo stesso nome comune.

distribuzione
Asia: dalla Thailandia all'Indonesia, inclusi India, Myanmar e Bangladesh
habitat

Ambiente: pelagico-neritico; acqua dolce, acqua salmastra, acqua marina; clima tropicale.
Trovato in fiumi, torrenti, canali, laghi e laghetti, più raramente in mare. Abita corsi d'acqua da medi a grandi, i campi inondati durante la stagione delle piogge, preferendo le zone con acqua ferma o stagnante, inclusi i canali con lenta corrente del Mekong inferiore. Le larve e i giovani possono essere trovati spesso nelle acque salmastre delle zone di mangrovie, dove talvolta sono raggiunte dagli adulti nella stagione delle piogge.
Preferisce le zone con abbondante vegetazione galleggiante o dove le piante acquatiche raggiungono la superficie dell'acqua.

temperatura in natura
24 - 28°C
valore pH in natura
7.0 - 8.0
valori acqua in natura
dH range: 9 - 19
allevamento

Dimensioni minime dell'acquario: 60 cm per un piccolo gruppo di esemplari.
Per questa specie l'area della superficie dell'acquario è più importante della profondità, in quanto i pesci trascorreranno quasi tutto il tempo appena sotto la superficie dell'acqua. Si tratta di una specie particolarmente mutevole, in particolare quando introdotta in un nuovo acquario. L'aggiunta di piante molto fitte intorno a tutti i bordi della vasca ridurrà la possibilità che si danneggiano i delicati rostri sbattendo contro i vetri dorante i probabili scatti nervosi. E' anche un'ottima saltatrice, quindi è una buona idea prevedere uno strato di vegetazione galleggiante, oltre ad un coperchio ben aderente. Gli arredi sotto la superficie non sono essenziali, possono essere scelti in base ai gusti personali.

Sarebbe ottimale rendere l'acqua leggermente salmastra, aggiungendo sale marino per acquari fino a raggiungere una densità di circa 1.005, ma se l'acqua è abbastanza dura e alcalina dovrebbero star bene anche in acqua dolce. I cambi d'acqua devono essere piccoli e frequenti, in quanto sono molto sensibili non solo al deterioramento della qualità dell'acqua, ma anche a sbalzi improvvisi di temperatura o valori chimici.

Comportamento e compatibilità: Può essere allevato con specie pacifiche di dimensioni simili, che stiano bene nelle stesse condizioni d'acqua. In un acquario d'acqua dolce (dura e alcalina) possono essere buone scelte altri livebearer, i Rainbowfish più piccoli e gobidi d'acqua dolce.
In un acquario d'acqua salmastra può essere allevato con i pesci di vetro più piccoli (Parambassis sp.), Brachygobius e Molly. Non vanno allevati con nessuna specie più grande e più aggressiva, in quanto possono diventare molto timidi e saranno facilmente battuti nella competizione per il cibo.

Possono essere allevati in gruppi, e anzi normalmente saranno meno timidi e timorosi se allevati in questo modo. I maschi spesso litigano l'uno con l'altro, ma raramente si procurano danni fisici, a meno che lo spazio sia molto limitato. Per disperdere l'aggressività è meglio allevare un gruppo di femmine con un solo o pochi maschi.

alimentazione

Si tratta di un micropredatore, che in natura si nutre di vermi, crostacei, piccoli insetti. Si alimenta esclusivamente dalla superficie. 'alimento ideale sono i moscerini della frutta del genere Drosophila, ma vengono accettati anche artemie, chironomus, ecc.

Bisogna prestare attenzione, per chi li vuole inserire nel proprio acquario, che spesso rifiutano il mangime secco, specialmente all'inizio, e anche se di solito con grande pazienza e dopo tempo possono essere convinti ad accettarlo, non è detto che succeda. Quindi non sono da comprare da parte di chi non può (o non vuole) attrezzarsi con colture di cibo vivo.

  • Specie che può avere difficoltà, specialmente all'inizio, ad accettare il mangime secco
  • Specie i cui maschi sono molto litigiosi tra loro, specie in poco spazio
  • Specie riprodotta in cattività, ma i cui esemplari in commercio provengono in genere dalla cattura in natura. Chiedete sempre al negoziante se i pesci che state per prendere sono d'allevamento o di cattura.
comportamento riproduttivo
Specie ovovivipara
dimorfismo sessuale

La caratteristica distintiva più evidente tra i due sessi è che la pinna anale dei maschi è modificata in modo da formare un andropodio. E' un organo genitale simile al gonopodio di altri ovovivipari e che viene utilizzato nell'accoppiamento. Inoltre i maschi adulti hanno una macchia rossa sulla pinna dorsale che è assente nelle femmine, e sono di gran lunga più piccoli.

riproduzione

Non è facile da riprodurre come molti livebearer, anche se è certamente possibile. La difficoltà non sta nell'indurre i pesci di riprodursi, cosa che invece fanno facilmente, ma nel fatto che molte femmine partoriscono avannotti non ancora nati. Apparentemente, questo è direttamente correlato alla nutrizione dei pesci (alcuni autori specificano che la causa sia una mancanza di vitamina D), per cui è necessario garantire loro una dieta ricca e di qualità.

Ai fini della riproduzione, è meglio allevarli in un acquario di specie, dedicato solo a loro, in modo da poterli alimentare correttamente, senza che debbano competere con altri pesci per il cibo (cosa che non riesce loro molto bene). Allestire l'acquario con abbondanza di vegetazione galleggiante, condizionare i pesci con ottimo cibo vivo, e l'accoppiamento non dovrebbe rappresentare un problema. La gestazione è fortemente dipendente dalla temperatura, e varia dalle 3 alle 6 settimane. Se come si spera i piccoli nascono vivi e in salute, è meglio spostarli in un acquario d'accrescimento separato, perché gli adulti possono predarli. Sono abbastanza facili da nutrire e far crescere, perché in genere già da appena nati accettano i naupli d'artemia salina e il mangime secco fine per avannotti. Non sono molto prolifici, in genere una covata è composta da 10 a 20 piccoli.

SL (Standard Lenght)
Lunghezza standard, è la lunghezza del pesce calcolata dalla punta del muso al peduncolo caudale (esclusa quindi la coda)
TL (Total Lenght)
Lunghezza totale, è la lunghezza del pesce calcolata dalla punta del muso alla punta della coda (quindi coda compresa)
Demerso
specie che vive in prossimità del fondo del mare. I pesci demersi si dividono principalmente in due tipi: Bentonici e Bentopelagici
Bentonica
specie che vive e che è legata al fondo
Bentopelagica
specie che vive sia sul fondo o vicino ad esso, sia nel livello medio dell'acqua
Pelagica
specie che vive lontano dal fondo, in acque aperte
Diadroma
specie che migrano tra acque salate e acque dolci
Anadroma
specie che che vive per la maggior parte del tempo in acque salate e si riproduce in acque dolci
Catadroma
specie che vive in acque dolci e si riproduce in acque salate
Anfidroma
specie che si muove indifferentemente da acque dolci ad acque salate
Potamodroma
specie che migra all'interno di acque dolci
Oceanodroma
specie che migra all'interno di acque salate

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi i miei preferiti, acquariofiliafacile.it e acquarioacquadolce.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.