• No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette

Enneacanthus chaetodon

(Baird, 1855)

E' una specie rara da trovare in commercio, e non è adatta né ai comuni acquari domestici né ai principianti, perché è una specie d'acqua temperata, che teme le nostre temperature estive, e non accetta il mangime secco, ma appena inserita in vasca solo cibo vivo.

Enneacanthus chaetodon - Foto © Tino Strauss (Wikimedia)

nome comune
Blackbanded sunfish
dimensioni massime in natura
10.0 cm TL
aspettativa di vita
5 - 8 anni

E' una specie rara da trovare in commercio, molto bella ed interessante, ma non molto facile da allevare in acquario. La prima cosa di cui tenere conto è il fatto che non è un pesce tropicale ma un vero pesce d'acqua fredda/temperata, per cui non è adatto ai comuni acquari domestici con specie tropicali. Un acquario per questi pesci non deve superare i 21-22°C, se non per brevissimi periodi, perché possono tollerare temperature più alte solo per brevissimi periodi, per cui alle nostre latitudini va previsto un qualche sistema per mantenere fresca la temperatura d'estate. Inoltre non sono adatti all'allevamento all'aperto, sia perché la temperatura non deve mai scendere sotto i 10°C., sia perché sopportano molto male gli sbalzi, sia nella temperatura che nella chimica dell'acqua.

Oltre alle esigenze di temperatura, sono pesci predatori carnivori, catturati in natura, per cui per il loro allevamento in acquario è indispensabile attrezzarsi con cibo vivo, soprattutto appena inseriti in vasca, per poi passare gradatamente al congelato e al secco.

Esistono tre specie di Enneacanthus, Enneacanthus chaetodon, il persico sole a bande nere 'Black-banded sunfish', Enneacanthus gloriosus, il persico sole a punti blu 'Blue- spotted sunfish' e Enneacanthus obesus, il persico sole rigato 'Banded sunfish'. Dei tre, Enneacanthus chaetodon mostra le barre verticali nere più evidenti e marcate, mentre gli altri possono mostrarsi anche completamente senza barre, a seconda dell'umore. Enneacanthus gloriosus ed Enneacanthus obesus hanno le pinne dorsale e caudale più arrotondate.

distribuzione
Nord America: drenaggi atlantici e del Golfo del Messico dal New Jersey alla Florida centrale, a ovest fino al Flint River in Georgia, negli Stati Uniti.
habitat

Ambiente: demerso, acqua dolce; clima temperato.
Abita laghi ricchi di vegetazione, stagni, specchi d'acqua tranquilli con substrato di fondo costituito da sabbia o fango, torrenti d'acqua nera e fiumi da medi a piccoli. Le popolazioni sono limitate alle zone poco profonde e con poca o nulla corrente. Sono fortemente associati con le piante acquatiche, in quanto forniscono loro un habitat per alimentarsi e rifugiarsi. Il loro numero è calato nel corso degli ultimi anni a causa dell'inquinamento delle acque native.

temperatura in natura
04 - 22°C
valore pH in natura
6.5 - 7.5
valori acqua in natura
dH range: 10 - 20
allevamento

Dimensioni minime dell'acquario: 90 cm di lunghezza per un gruppo di almeno 5-6 esemplari.
L'acquario va posto in un luogo fresco, in quanto è una specie non tropicale ma d'acqua temperata, o bisogna avere dei piani perché la temperatura dell'acqua non superi i 20-22°C.
Come già detto mostrano una spiccata predilezione per le piante, per cui dovrebbero essere allevati in acquari ben piantumati, visto che comunque non le mangiano, con Ceratophillum, Vallisneria, Ninfee, ed eventuali altre piante da acqua fredda; con sabbia o ghiaia fine scura come fondo, e alcuni rami o legni che creino zone riparate e delimitino i territori. In questo modo potranno mostrare i loro migliori colori e la loro livrea mimetica.

Comportamento e compatibilità: E' una specie pacifica, che ama vivere in gruppo con altri esemplari della sua specie. Tende però a diventare aggressiva e territoriale quando entra nel periodo riproduttivo.

alimentazione

E' una specie carnivora, che in gran parte del suo habitat naturale si nutre prevalentemente di larve di moscerino; comunque consuma anche una grande varietà di zooplancton, insetti acquatici e crostacei.
Come tutti i pesci predatori catturati in natura, questi pesci possono avere molta difficoltà in acquario ad accettare il mangime secco, e non lo faranno certamente appena messi in vasca, per cui è d'obbligo per chi li vuole allevare attrezzarsi con cibo vivo, specialmente all'inizio, e poi congelato, come chironomus, dafnie, artemie, che saranno gli unici accettati dai pesci. Con pazienza e quando si saranno ambientati si potrà abituarli al secco, ma quest'ultimo non dovrebbe mai costituire la loro dieta esclusiva.

  • Specie d'acqua temperata
  • Specie che non accetta il mangime secco, specialmente appena inserita in vasca
  • Specie non riprodotta in cattività, gli esemplari in commercio provengono dalla cattura in natura. Chiedete sempre al negoziante se i pesci che state per prendere sono d'allevamento o di cattura.
dimorfismo sessuale

In generale i maschi sono più grandi e più colorati delle femmine. I maschi inoltre hanno le pinne più lunghe, mentre le femmine diventano più grassottelle quando sono piene di uova

riproduzione

Le modalità riproduttive sono simili a quelle degli altri persici sole: il maschio sceglie e sorveglia un sito adatto alla deposizione, normalmente tra le piante. Le femmine depongono le uova nel nido, dopo di che vengono scacciate dal maschio, che curerà e sorveglierà le uova fino alla schiusa e, a volte, anche per una settimana dopo, fino a quando gli avannotti non raggiungono il nuoto libero.

Enneacanthus Gloriosus
thread sul forum di Acquaportal.it con informazioni interessanti su questa specie
SL (Standard Lenght)
Lunghezza standard, è la lunghezza del pesce calcolata dalla punta del muso al peduncolo caudale (esclusa quindi la coda)
TL (Total Lenght)
Lunghezza totale, è la lunghezza del pesce calcolata dalla punta del muso alla punta della coda (quindi coda compresa)
Demerso
specie che vive in prossimità del fondo del mare. I pesci demersi si dividono principalmente in due tipi: Bentonici e Bentopelagici
Bentonica
specie che vive e che è legata al fondo
Bentopelagica
specie che vive sia sul fondo o vicino ad esso, sia nel livello medio dell'acqua
Pelagica
specie che vive lontano dal fondo, in acque aperte
Diadroma
specie che migrano tra acque salate e acque dolci
Anadroma
specie che che vive per la maggior parte del tempo in acque salate e si riproduce in acque dolci
Catadroma
specie che vive in acque dolci e si riproduce in acque salate
Anfidroma
specie che si muove indifferentemente da acque dolci ad acque salate
Potamodroma
specie che migra all'interno di acque dolci
Oceanodroma
specie che migra all'interno di acque salate

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi i miei preferiti, acquariofiliafacile.it e acquarioacquadolce.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.