Attenzione

Gnathonemus

Informazioni e notizie sulla tassonomia e sulle specie comprese nel genere

Gnathonemus petersi - Foto tratta da Fishtankforum.com

I pesci del genere Gnathonemus sono specie d’acqua dolce, distribuite nell’Africa tropicale e nel Nilo. Hanno pinne pari e verticali, stretto peduncolo caudale e pinna caudale profondamente biforcata. La bocca ha forma molto variabile, spesso sembra troncata; lingua con denti. Raggi della pinna dorsale 12-91, raggi pinna anale 20-70. La pinna dorsale ed anale sono solitamente opposte l’una con l’altra nella parte posteriore del corpo; le vertebre sono 37-64. Hanno una lunghezza massima di 150 cm, la media va dai 9 ai 50 cm.
Gli Gnathonemus appartengono all'ordine Osteoglossiformes (lo stesso dei Notopterus e dei Pantodon) e alla famiglia Mormyridae, i cosiddetti Pesci Elefante, che comprende 18 generi e 198 specie diverse.

Sono noti, come tutti i pesci della famiglia Mormyridae, per il loro organo elettrico. A differenza dell'anguilla elettrica Electrophorus e del pesce gatto elettrico Malapterurus, i mormiridi non possono produrre forti scariche elettriche per difendersi o immobilizzare la preda. Invece, per mezzo di un organo specializzato vicino alla coda, questi pesci generano un campo elettrico relativamente debole attorno al corpo che monitorano utilizzando cellule incorporate nella pelle chiamate elettrorecettori. Utilizzando l'elettroricezione attiva sono in grado di calcolare le dimensioni, la posizione e le proprietà elettriche degli oggetti vicini nell'acqua e possono essere attivi di notte quando la vista è di scarsa utilità. I recettori sensoriali utilizzati per l'elettroricezione sono chiamati mormiromasti. Sono numerosi e distribuiti sotto una spessa epidermide che si trova sulla testa, sulla parte superiore della schiena e sul ventre del pesce. Accanto ai mormiromasti, è presente una varietà separata di elettrorecettori chiamati organi di knollen che funzionano esclusivamente per codificare le caratteristiche degli EOD di altri individui, cioè per la comunicazione.
I mormiridi possiedono un terzo tipo di elettrorecettori sensibile solo ai campi biolettrici a bassissima frequenza degli organismi preda. Questi sono chiamati recettori ampollari e sono simili a quelli che si trovano su alcuni pesci coltello africani (Notopteridae) e pesci gatto.

In relazione alle richieste di elaborazione neurale dell'elettroricezione, i mormiridi hanno sviluppato cervelletti massicciamente ipertrofizzati che avvolgono il resto del cervello, dando loro uno dei più grandi rapporti tra massa cerebrale e massa corporea tra i vertebrati, più o meno uguale a quello dell'Homo sapiens. Le scariche elettriche degli organi, o EOD, vengono anche utilizzate per la comunicazione. Gli EOD dei mormiridi sono impulsi di durata compresa tra un decimo di millesecondo e 20 millesecondi. Mentre l'intervallo di tempo tra gli impulsi è variabile, le caratteristiche della forma d'onda dell'impulso sono fisse e specifiche della specie. Le forme d'onda EOD possono differire radicalmente tra le specie di mormiridi co-occorrenti e i maschi riproduttivi sviluppano spesso forme d'onda distintive che funzionano nel corteggiamento di femmine conspecifiche. In questo modo, gli EOD svolgono una funzione analoga ai segnali visivi o acustici in molti altri gruppi di organismi.

Qui sotto l'elenco delle 4 specie attualmente comprese nel genere, con i link alle schede di Fishbase, da cui è tratta la tabella:

Year Nome Scientifico Nome Inglese Distribuzione Lunghezza Ma (cm)
1967 Gnathonemus barbatus   Africa 15.8 SL
1924 Gnathonemus echidnorhynchus   Africa 11 SL
1888 Gnathonemus longibarbis Longnose stonebasher Africa 36 TL
1862 Gnathonemus petersii Elephantnose fish Africa 35 SL

Taxa principali

Elephantnose fish, Pesce elefante

Questa affascinante specie è quella più comunemente venduta come 'pesce elefante', e purtroppo, come spesso accade, la sua popolarità non significa affatto che adatto all'allevamento in acquario

Dimensioni max: 35 cm SL
Aspettativa di vita: 10 anni
Temperatura: 22 - 28°C.
Riferimenti & Link
it.hobby.acquari

Tutto Quello Che Avreste Sempre Voluto Sapere Ma Non Avete Mai Osato Chiedere...
i messaggi più interessanti tratti da it.hobby.acquari

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.

Testo semplice

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
  • Indirizzi web ed indirizzi e-mail diventano automaticamente dei link.

Elenco di pesci che non dovrebbero essere vendute e/o comprate per l'allevamento in acquario, visto che è impossibile che nei comuni acquari domestici riescano a vivere per tutta la loro normale aspettativa di vita...

Gli straordinari pesci appartenenti alla famiglia dei Mormyridae, e le loro caratteristiche uniche: tantissimi consigli per il loro allevamento in acquario, e tantissimi motivi per cui sarebbe meglio non comprarli - tratto e tradotto da un articolo di Bob Fenner

Conosciamo meglio le specie di Pesce Elefante della famiglia Mormyridae

Descrizione, informazioni e immagini degli habitat in cui vivono in natura i pesci elefante del genere Gnathonemus

Consigli e suggerimenti generali per capire che per rispettare le loro esigenze non è possibile allevarli in acquario, o per lo meno nei comuni acquari domestici

In questo video potete sentire i suoni prodotti dal campo elettrico dei pesci elefante, Gnathonemus petersii - Video © Rolf R Bakke

Video che mostra un comportamento di branco anomalo dei pesci elefante, Gnathonemus petersii - Video © olliemc88

Piccolo compendio di quello che bisogna sapere prima di comprare pesci elefante del genere Gnathonemus, per allevarli al meglio, o per non comprarli affatto :-)

Tutto Quello Che Avreste Sempre Voluto Sapere Ma Non Avete Mai Osato Chiedere sui pesci elefante del genere Gnathonemus, grazie ai messaggi più interessanti di it.hobby.acquari