Attenzione

Il vero Hypostomus

Descrizione e foto dei vari tipi di Hypostomus in commercio, con tentativo di identificazione e indicazioni per l'allevamento.

Tratto e tradotto dall'articolo:
"The real Hypostomus"
di Darren Stevens
sul sito della FNZAS, Federation of New Zealand Aquatic Societies.

Contrariamente a quanto si ritiene comunemente, i Red spots pleco, i Gold spots pleco, e i pleco comuni non sono tipi di Hypostomus come molti credono, ma sono tutti specie di Pterygoplichthys. Gli Hypostomus sono importati abbastanza raramente.

La confusione nasce dal fatto che gli originali Pleco "comuni" importati per l'acquariofilia nel 1960 erano specie di Hypostomus. Dal 1980 i Pleco comunemente importati erano invece tutte specie di Pterygoplichthys (Sailfin Pleco). Questi due gruppi sono facili da distinguere. Come suggerisce il loro nome comune di Sailfin Pleco (pleco pinna a vela) hanno una base della pinna dorsale notevolmente ampia con 10-14 raggi (+1 raggio duro nella parte anteriore), mentre le specie di Hypostomus hanno una base della pinna dorsale corta e 7-8 raggi della pinna (+1 raggio duro nella parte anteriore).

hypostomus-fin-comparison.jpg
Comparazione delle pinne di Pterygoplichthys e Hypostomus (FNZAS.org.nz)

Ci sono attualmente 138 specie di Hypostomus scientificamente descritte, il che lo rende il più grande gruppo di pleco. Il nome Hypostomus deriva dalle parole greche "hypo" che significa sotto e "stoma" che significa bocca, in riferimento alla bocca posta sotto la testa (come è per tutti i Pleco).

Le specie di Hypostomus sono diffuse in Sud America dal Venezuela all'Argentina, dove si trovano generalmente nei lenti corsi d'acqua di pianura e nei laghi, spesso associati con legno sommerso. Questi Pleco sono resistenti, adattabili, e generalmente pacifico. Tuttavia, la maggior parte delle specie crescerà dai 20 ai 40 cm, il che li rende troppo grandi per i comuni acquari. Gli esemplari più grandi possono essere territoriali e aggressivi nei confronti di altri Pleco, e hanno bisogno di una buona filtrazione in quanto producono una grande quantità di rifiuti. Siccome sono catturati in natura, sono relativamente costosi.

Con così tante specie Hypostomus non è sorprendente che la loro dieta sia significativamente varia, dagli specializzati mangiatori di legno, ai brucatori di aufwuchs (biofilm costituito essenzialmente da alghe), agli erbivori, agli onnivori. La maggior parte delle specie stanno bene con una dieta in gran parte vegetariana, costituita da wafer a base di alghe per pleco, verdure (zucchine, cetrioli, biete, piselli sgranati, ecc.), e piccole quantità di alimenti ricchi di proteine ​​(granuli a base di gamberetti, gamberetti, pesci, chironomus, ecc) . I pesci del gruppo di Hypostomus cochliodon (vedi sotto) sono mangiatori di legno specializzati e il legno è una parte essenziale della loro dieta.

La maggior parte delle specie Hypostomus non sono mai state riprodotte in acquario. Per molte specie questo sarebbe difficile da realizzare, perché i maschi selvatici scavano delle fosse negli argini fangosi dei fiumi per deporre e covare le uova. Le specie seguenti di Hypostomus sono quelle che si possono trovare con più probabilità.

Il gruppo di Hypostomus cochliodon

Questo gruppo contiene 16 specie molto simili descritte scientificamente, che in precedenza erano collocate nel genere Cochliodon. Alcune di queste specie sono presenti in Nuova Zelanda e vengono variamente commercializzate con vari nomi comuni. La maggior parte delle specie di questo gruppo hanno denti a forma di cucchiaio altamente specializzati che consentano loro di scalpellare il legno (e di raschiare le alghe). Come per i non correlati Panaque, il legno è da considerare come una parte essenziale della loro dieta. Questi pleco sono difficili da identificare e le indicazioni seguenti devono essere considerati come un semplice tentativo.

Hypostomus cochliodon L310, LDA7 (Cochliodon pleco)

Hypostomus cochliodon - Foto © Darren Stevens (FNZAS)

L'Hypostomus cochliodon è relativamente grande (fino a 23 cm di lunghezza standard, SL coda esclusa), marrone ruggine, spesso con un'ampia banda scura sulla metà superiore del corpo. Alcuni individui non hanno la banda e sono di colore marrone scuro uniforme. Si trovano in Paraguay e nel bacino fluviale centrale del Paraná. Sono adatti alle vasche più grandi, con pH di 6,3-7,2 e temperatura più fresca, di 21-24°C.

Hypostomus cf. cochliodon, L050 (Spotted Cochliodon)

Hypostomus cf. cochliodon 'Spotted cochliodon' - Foto © Darren Stevens (FNZAS)

L'Hypostomus cf. cochliodon, è un pleco relativamente grande (fino a 18 cm lunghezza standard, SL coda esclusa) marrone ruggine, simile a Hypostomus cochliodon, ma coperto da puntini neri ampiamente distanziati. Si trovano nel Rio Tocantins e Lageado. Sono adatti alle vaschei più grandi, con pH di 6,5-7,2 e temperatura più fresca di 22-25°C.

Hypostomus soniae, L137 (Blue eyed redfin pleco)

Hypostomus soniae, 'Bue eyed redfin pleco' - Foto © Darren Stevens (FNZAS)

L'Hypostomus soniae è relativamente grande (fino a 30 cm di lunghezza standard, SL, coda esclusa), color marrone ruggine con un ampie focature sulla metà superiore del corpo, e come suggerisce il nome comune, occhi blu.Si trovano in pozze temporanee sulle sponde del Rio Tapajós, Brasile. Sono adatti alle vasche più grandi, con pH di 6,0-7,5 e temperature di 24-28°C.

Hypostomus faveolus, L037 (Honeycomb pleco)

Hypostomus faveolus, Honeycomb pleco - Foto © Kevin Rowe (FNZAS)

Un'altra specie di Hypostomus che è stato a volte importato è Hypostomus faveolus, Honeycomb pleco. Non è un membro del gruppo Hypostomus cochliodon e non ha bisogno di legno nella sua dieta.

E' un pleco relativamente grande (fino a 21 cm di lunghezza standard, SL, coda escluda) di un bel marrone scuro coperto con macchie marrone chiaro, separate da un sottile margine che dà loro un aspetto a nido d'ape. Si trovano dalle rapide alle zone di corrente lenta dei fiumi che scorrono del Rio Araguaia superiore, Rio Tocantins e bacino superiore del Rio Xingu in Brasile. Sono adatti alle vasche più grandi, con pH di 5,0-7,0 e temperatura di 23-27°C.

Vorrei ringraziare Krazy Geoff per i suoi commenti e per i miglioramenti nelle versioni precedenti di questo articolo, e Chris Down per avermi permesso di fotografare i suoi Rustys.

Testo originale in inglese © Darren Stevens - FNZAS

Per approfondire:

Consigli e suggerimenti per allevarli nella maniera più adatta

Consigli e suggerimenti generali per allevarli nella maniera più adatta, rispettando le loro esigenze

Tutto Quello Che Avreste Sempre Voluto Sapere Ma Non Avete Mai Osato Chiedere sull'allevamento e la riproduzione degli Otocinclus, grazie ai messaggi più interessanti di it.hobby.acquari

Consigli e suggerimenti generali per allevare gli Otocinclus nella maniera più adatta, rispettando le loro esigenze

Consigli e suggerimenti generali per allevarli nella maniera più adatta, rispettando le loro esigenze

Tutto Quello Che Avreste Sempre Voluto Sapere Ma Non Avete Mai Osato Chiedere sull'allevamento e la riproduzione dei Loricaridi, grazie ai messaggi più interessanti di it.hobby.acquari

Allevamento in acquario dei piccoli Otocinclus, che hanno bisogno di acquari ben maturi, con acqua pulita e ben ossigenata - tratto e tradotto da un articolo di Lynn McMullen

Presentazione con belle foto delle specie di Panaque e Panaqolus diffuse in ambito acquariofilo, con indicazioni per il loro allevamento in acquario ed il riconoscimento - tratto e tradotto da un articolo di Darren Stevens

Descrizione con belle foto delle varie specie di Baryancistrus diffuse e conosciute in acquariofilia, con indicazioni per l'allevamento e il riconoscimento - tratto e tradotto da un articolo di Darren Stevens

Elenco con foto delle specie di Ancistrus più diffuse in ambito acquariofilo, con un tentativo di identificazione di queste specie, molto simili le une alle altre - tratto e tradotto da un articolo di Darren Stevens

Descrizione e bellissime foto delle specie di Hypancistrus più diffuse e conosciute in acquariofila, con indicazioni per distinguerle dalle altre specie - tratto e tradotto da un articolo di Darren Stevens e Firenzenz

Descrizione e foto delle specie di Hemiancistrus e di Peckoltia più comunemente in commercio, con indicazioni per allevamento e riconoscimento - tratto e tradotto da un articolo di Darren Stevens

Per chi è convinto che i "pesci-ventosa" siano sempre e solo dei mangia-alghe, in questo articolo vengono presentati e descritti due splendidi loricaridi che sono prettamente carnivori, contrariamente a quanto si pensa comunemente - tratto e tradotto da un articolo di Darren Stevens

Descrizione e foto delle specie di Pterygoplichthys più comunemente in commercio, con indicazioni per allevamento e riconoscimento - tratto e tradotto da un articolo di Darren Stevens

Articolo sull'alimentazione dei pesci della famiglia Loricariidae, suddivisi in base ai diversi cibi che devono mangiare, non sono infatti tutti vegetariani o mangia-alghe come molti pensano - tratto e tradotto da un articolo di Mats Petersson

Consigli e suggerimenti generali per allevare i Loricaridi nella maniera più adatta, rispettando le loro esigenze

Riferimenti & Link
  • Planet Catfish
  • ScotCat
  • Jonathan Armbrusters Loricariidae website (http://www.auburn.edu/academic/science_math/res_area/loricariid/fish_key/lorhome/ index.html)
  • Seidel, I. (2008). Back to nature guide to L-Catfishes. Fohrman Aquaristik AB, Sweden. 208 p.
  • Armbruster, J. W. (2003). The species of the Hypostomus cochliodon group (Siluriformes: Loricariidae). Zootaxa 249: 1–60.
  • Armbruster, J. W. (2005). Hypostomus macushi, a new species of the Hypostomus cochliodon group (Siluriformes: Loricariidae) from Guyana. Zootaxa 920: 1–12.
  • Hollanda Carvalho, P.; Weber, C. (2004). Five new species of the Hypostomus cochliodon group (Siluriformes: Loricariidae) from the middle and lower Amazon System. Revue Suisse de Zoologie 111: 953–978.
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.

Testo semplice

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
  • Indirizzi web ed indirizzi e-mail diventano automaticamente dei link.
anonimo

Gioele

3 anni 9 mesi fa

Possiedo un esemplare di cochliodon del primo tipo descritto, nonostante sia ben nutrito e abbia spazio in questi 4/5 anni non è cresciuto fino a 23 cm, credo sia poco più di 15, nonostante ciò mi sento di sconsigliare questo pesce a chiunque abbia acquari piantumati, questa bestiola, che adoro sia come livrea che come comportamento, mi ha distrutto le foglie di echinodorus e mi ha sradicato più volte la ludwigia, nonostante io gli fornisca verdura fresca lei preferisce le piante, infatti credo che la sposterò in una vasca che ha solo vegetazione galleggiante

Taxa principali

Un loricaride non territoriale, che si nutre di legno.

Dimensioni max: 23 cm SL
Aspettativa di vita: 10 anni
Temperatura: 21 - 24°C
Dimensioni max: 20.6 cm SL
Aspettativa di vita: 10 anni
Dimensioni max: 40.5 cm TL
Aspettativa di vita: 10 anni
Suckermouth catfish

Una tra le specie più spesso male identificate, diffusa in commercio con il nome di "common pleco", pleco comune, termine che viene usato anche per tantissime altre specie. Date le sue dimensioni da adulto, non è adatto a tutti gli acquari.

Dimensioni max: 50 cm SL
Aspettativa di vita: 10 - 20 anni
Temperatura: 20 - 30°C
Common pleco, Pleco comune

Pesce che diventa abbastanza grande per essere adatto ai comuni acquari domestici, anche se pacifico e tranquillo

Dimensioni max: 30 cm TL
Aspettativa di vita: 10 - 20 anni (18 anni il dato registrato da AnAge)
Temperatura: 22 - 28°C

Una tra le specie di Hypostomus che rimane leggermente più piccola delle altre

Dimensioni max: 16.4 cm SL