Attenzione

L'Allevamento dei Labirintidi

Consigli e suggerimenti generali per allevare i pesci del gruppo dei labirintidi nella maniera più adatta, rispettando le loro esigenze

Trichogaster lalius (era Colisa laia) - Foto © cangaroojack (Flickr)

Il sottordine Anabantoidei raggruppa principalmente pesci piccoli e molto colorati, ideali per l'allevamento in acquario; ci sono però anche gli appartenenti al genere Osphronemus, che con i loro 70 cm. di lunghezza costituiscono un cibo molto apprezzato dagli abitanti locali delle zone in cui vivono in natura.

Siccome i pesci raggruppati come 'labirintidi' sono tutti respiratori d'aria atmosferica, è importante, specialmente per avannotti e giovani, che l'aria sopra l'acqua sia umida e circa della stessa temperatura dell'acqua; per questo motivo molti raccomandano per queste specie acquari chiusi (anche se devo dir la verità molte persone li allevano in vasche aperte senza particolari problemi; l'importante è che la vasca sia in un ambiente caldo, come in casa, e non ci sia troppa differenza tra la temperatura dell'acquario e quella esterna)

Nella maggior parte delle specie il labirinto è così sviluppato che prendere delle boccate d'aria atmosferica non è più facoltativo ma diventa una vera e propria necessità; infatti quasi tutti i pesci di questo sottordine potrebbero "affogare" se venisse loro impedito di raggiungere la superficie dell'acqua, senza alcun collegamento con il livello d'ossigeno presente nell'acqua.

La maggior parte delle specie non tollera acque salmastre.


Entrando un po' più nello specifico delle specie che ho allevato, un acquario allestito per i labirintidi, in particolar modo per Trichogaster e Trichopodus, deve prevedere molte piante, meglio se a foglia fine e molto ramificate, che raggiungano il pelo dell'acqua, non solo per consentire l'ancoraggio del nido di bolle, ma soprattutto per offrire riparo e nascondigli per le femmine, che in genere sono tartassate dai maschi fino allo sfinimento.
Delle belle piante che formino cespugli ben fitti consentiranno alla femmina di sottrarsi facilmente allo sguardo del maschio, e le consentiranno una vita più tranquilla.

Non è detto comunque che i maschi siano così aggressivi, però è più facile che lo siano... specialmente i Trichopodus trichopterus (ex Trichogaster trichopterus) sono famosi per la loro aggressività, con una coppia di questa specie è facile che la femmina stia nascosta per la maggior parte del tempo, così la vedrete poco; i Trichopodus leerii sono più tranquilli, in ne avevo una coppia che conviveva molto pacificamente, senza mai una scaramuccia, ma anche tra di loro si nascondono i peperini :-)

La stessa cosa vale anche per i Trichogaster lalius (ex Colisa lalia): il maschio è in genere molto aggressivo non solo con le femmine (talvolta si consiglia di metterne anche 2 o 3 di femmine, per dar loro modo di "spartirsi" le sue poco cordiali attenzioni) ma anche con i maschi della sua stessa specie: ho letto da più parti di non mettere mai due o più maschi di Colisa nella stessa vasca: ne resterà uno solo! :-)

Un'altra caratteristica che deve avere un acquario dedicato ai labirintidi, è quella di non avere un filtraggio molto veloce, ossia l'acqua in uscita dal filtro non deve formare una corrente troppo forte, ma deve essere il più possibile tranquilla, magari diretta verso il basso e non verso la superficie, perché sono pesci che vivono i paludi e campi allagati, quindi in acque ferme, e sono quindi abituati ad acque tranquille e relativamente povere d'ossigeno (non per niente hanno il labirinto :-)). Inoltre la scarsa corrente superficiale consentirà loro di costruire il loro nido senza troppa fatica :-).

E adesso parliamo anche di dimensioni: i Trichogaster lalius (ex Colisa lalia) rimangono relativamente piccoli, ma non sono adatti ad acquari piccoli proprio per l'aggressività del maschio: in un acquario da 20 litri la femmina dove va a nascondersi?
Io cercherei di non andare sotto i 60 litri; agli acquari da 40 litri riserverei solo i (Trichogaster chuna (ex Colisa chuna) che sono più piccoli e più tranquilli dei lalia.

Per i Trichogaster più grandi e per i Trichopodus, più aggressivi nei confronti non solo della femmina ma talvolta anche verso i coinquilini, occorre considerare anche che da adulti possono raggiungere una lunghezza di 12 - 15 cm., per cui la vasca dovrebbe essere non meno di 100 litri.

Altra cosa da considerare è l'area della superficie dell'acqua, nel caso si vogliano allevare più coppie, perché hanno bisogno di un po' di spazio per il nido di bolle, in più intorno al nido difendono il loro territorio senza far avvicinare nessuno, per cui se la superficie non è ampia è meglio tenere una coppia sola, per evitare che i due maschi si picchino fino alla morte (a volte non è che si ammazzino direttamente di botte, ma chi tra i due perde gli scontri rimane poi talmente sottomesso che in genere muore di stress).

Per quanto riguarda i valori dell'acqua, preferiscono acqua tenera e leggermente acida, la temperatura deve essere abbastanza alta, dai 24° ai 28°: non deve essere inferiore ai 22°, altrimenti crescono male. Non dimentichiamo che in natura le acque basse e stagnanti che abitano sono anche molto calde!
E' importante cambiare spesso l'acqua e mantenerla pulita, perché i Colisa sono pesci che si ammalano facilmente in condizioni di cattiva qualità dell'acqua.

L'Atlante di Aquarium - Mergus - riferisce che i Trichogaster e i Trichopodus sono molto longevi, e raggiungono un'età di 8-10 anni.

Per approfondire:

Trichogaster chuna - Foto © JP Jacquet

Racconto di un'esperienza personale nell'allevamento e riproduzione dei piccoli Colisa chuna, ora Trichogaster chuna. Consigli e suggerimenti su come far crescere con successo i piccoli avannotti - tratto e tradotto da un articolo di Twyla Lindstrom-Peters

Maschio di Microctenopoma ansorgii - Foto © Anabantidaeaquariumfish.blogspot.com

Racconto di un'esperienza di riproduzione della specie che oggi è stata rinominata come Microctenopoma ansorgii, con indicazioni utili per l'allevamento e la deposizione - tratto e tradotto da un articolo di Barry Lynch

Betta splendens var. Crowntail - Foto © Hristo Hristov

Consigli e suggerimenti generali per allevare i Betta splendens, i pesci combattenti, nella maniera più adatta, rispettando le loro esigenze

Trichogaster lalius (ex Colisa lalia) var. Cobalt

Tutto Quello Che Avreste Sempre Voluto Sapere Ma Non Avete Mai Osato Chiedere sulla riproduzione dei Colisa lalia, oggi Trichogaster lalius, grazie ai messaggi più interessanti di it.hobby.acquari

Trichogaster lalius - Foto © Hristo Hristov

Consigli e suggerimenti per l'allevamento e la riproduzione degli ex Colisa lalia

Trichopodus trichopterus 'Gold' - Foto © defenderregina (Wikipedia)

Tutto Quello Che Avreste Sempre Voluto Sapere Ma Non Avete Mai Osato Chiedere sui Labirintidi, grazie ai messaggi più interessanti di it.hobby.acquari

Riferimenti & Link
it.hobby.acquari

Tutto Quello Che Avreste Sempre Voluto Sapere Ma Non Avete Mai Osato Chiedere...
i messaggi più interessanti tratti da it.hobby.acquari

AMAZON
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.

Testo semplice

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
  • Indirizzi web ed indirizzi e-mail diventano automaticamente dei link.
anonimo

mc

12 anni 8 mesi fa

Ho comprato da 10 ore una coppia di Colisa lalia , una di Barbus conchonius e 2 Pangio kuhli. Assieme a 6 piantine di Sinnema e ad un' altra decina di piante filiformi (di cui non mi ricordo il nome). La femmina di colisa è (ma lo era già da prima) gonfia , io ritenevo fosse una malattia ma leggendo svariati articoli ho supposto sia incinta (sarà vero?); il maschio invece ha da poco iniziato a formare raggruppamenti di bollicine in giro per l' acquario ma il filtro (ahimè a potenza assai elevata) stà spingendo tutto il suo "lavoro" lungo i bordi dell' acquario e sono disperato perchè probabilmente si stanno per accoppiare! come posso fare?

Acquariofilia Consapevole

Ciao, se vuoi che il maschio possa costruire il nido, la superficie dell'acqua deve essere tranquilla. O abbassi la potenza del filtro, o dirigi il getto verso una parete vicina in modo che si smorzi, o allunghi il tubo d'uscita sempre per smorzare il flusso, o vedi tu che sai com'è il tuo acquario come fare... i labirintidi sono pesci "da risaia", da acqua tranquilla e stagnante, non vivono bene in tanta corrente, non soltanto se stanno pensando di riprodursi.
anonimo

Grazie! Ora ci sono solo le uova ma domani mattina spero di trovare una sorpresa ... In questo tempo, ho trasferito il nido con i genitori in un ' altra vasca (di più di 10 litri) seguendo i consigli appresi online. Anche per questa mia azione se vuoi commentarla , riceverò i consigli con piacere!

Acquariofilia Consapevole

Ciao, secondo me se sei sicuro che le uova ci sono già, nella vaschetta da 10 litri va messo solo il papà, non tutti e due i genitori, perchè è solo il maschio che cura la prole, la femmina dopo la deposizione viene scacciata dal maschio, e in una vasca così piccola potrebbe vedersela brutta!!

Taxa

Anabas testudineus - Foto © Hippocampus-Bildarchiv.com
Climbing Perch

Non è particolarmente popolare in acquariofilia, ma è senza dubbio interessante nonostante la sua scialba colorazione; oltre alla sua capacità di sopravvivere in assenza di acqua è anche in grado di produrre suoni udibili

Dimensioni max: 25 cm TL anche se alcune forme non superano i 12 cm
Aspettativa di vita: 8-10 anni
Temperatura: 22 - 30°C
Belontia hasselti - Foto © Panta-rhei-aquatics.com
Java Combtail

Diventa abbastanza grande ed è una specie predatrice piscivora, per cui il suo allevamento non è adatto ai comuni acquari di comunità

Dimensioni max: 20 cm TL
Aspettativa di vita: 7-8 anni
Temperatura: 25 - 30°C.
Belontia signata - Foto © Zhou Hang
Malay combtail, Java Combtail

Bel pesce dalla colorazione rossastra, diventa abbastanza grande ed è un predatore, per cui il suo allevamento non è raccomandato per i comuni acquari di comunità

Dimensioni max: 18 cm TL
Aspettativa di vita: 7-8 anni
Temperatura: 24 - 28°C.
Esemplare selvatico di Betta akarensis, proveniente da Sarawak, Malesia, Borneo © Michael Lo
Akar betta

Non molto facile da trovare in commercio, non costruisce un nido di bolle ma è un incubatore orale paterno, cioè il papà custodisce in bocca uova e avannotti

Dimensioni max: 14.0 cm TL
Temperatura: 21 - 27°C
Maschio di Betta albimarginata con la livrea riproduttiva - Foto © Jan Sevcik

Dalla livrea inconfondibile, non è facile da trovare in commercio.Il padre custodisce uova e avannotti in bocca, fino a che non sono indipendenti.

Dimensioni max: 2.8 cm SL
Aspettativa di vita: 6 - 8 anni
Betta anabatoides - Foto © Team Borneo
Giant betta

Grande specie di Betta incubatrice orale, difficile da trovare in commercio

Dimensioni max: 8.2 cm SL
Temperatura: 27 - 30°C
Betta antoni - Foto © Michael Lo

Incubatore orale che prima della sua formale descrizione era indicato come Betta sp. ‘Sanggau’ 

Dimensioni max: 5.0 cm SL
Temperatura: 22 - 27°C
Betta apollon - Foto © Horst Linke (Fishbase.org)

Una specie incubatrice orale ancora poco conosciuta

Dimensioni max: 5.1 cm SL
Maschio adulto di Betta bellica, proveniente da Johor, Malesia - Foto © Zhou Hang
Slim betta

Specie che costruisce un nido di bolle, è abbastanza battagliera e molte volte non tollera altri conspecifici nella sua vasca.

Dimensioni max: 10.0 cm TL
Temperatura: 24 - 30°C
Esemplare selvatico di Betta brownorum, da località sconosciuta - Foto © Daron Tan

Splendida specie costruttrice di nido di bolle, non facile da trovare, con una caratteristica livrea rosso-magenta e una grande macchia verde sui fianchi

Dimensioni max: 2.6 cm SL
Temperatura: 22 - 26°C
Maschio adulto di Betta burdigala. Notare la forma arrotondata della testa - Foto © Haji Badaruddin (Seriouslyfish.com)

Splendidi ma rari Betta costruttori d nido di bolle, molti dei pesci che vengono venduti o raffigurati come tali sono invece Betta uberis o altri congeneri.

Dimensioni max: 2.5 cm SL
Temperatura: 22 - 30°C
Betta channoides - Foto © Haji Badaruddin

Molto difficile da trovare in commercio, ha un aspetto simile a Betta albimarginata ed è un incubatore orale

Dimensioni max: 2.0 cm SL
Betta chloropharynx - Foto © Hippocampus-bildarchiv.com
Green Throat Mouthbrooder

Uno dei grandi Betta incubatori orali

Dimensioni max: 5.9 cm TL
Temperatura: 24 - 28°C
Due maschi di Betta coccina in atteggiamento aggressivo - Foto © Zhou Hang
Scarlet Betta

Splendida specie dalla livrea scarlatta, che costruisce un nido di bolle

Dimensioni max: 5.6 cm TL
Temperatura: 24 - 27°C
Betta dennisyongi, maschio che incuba le uova in bocca - Foto © Hervé Gonin (Seriouslyfish.com)

Specie incubatrice orale non facile da trovare in commercio

Dimensioni max: 3.5 cm SL
Temperatura: 22 - 27°C
Betta dimidiata, maschio adulto che sta incubando le uova - Foto © Zhou Hang

Specie incubatrice orale, difficile da trovare in commercio

Dimensioni max: 4.6 cm TL
Temperatura: 22 - 27°C
Esemplare di Betta edithae catturato in natura, proveniente dall'Isola di Bintan, Indonesia - Foto © Choy Heng Wah

Una specie di Betta incubatrice orale, abbastanza distinguibile da tutte le altre

Dimensioni max: 8.2 cm TL
Temperatura: 24 - 28°C
Betta enisae - Foto © Team Borneo

Specie di Betta poco conosciuta, incubatrice orale

Dimensioni max: 5.9 cm SL
Temperatura: 21 - 24°C
Betta foerschi, maschio - Foto © Gustav Eek

Betta incubatore orale, molo simile a Betta mandor

Dimensioni max: 7.0 cm TL
Temperatura: 24 - 26°C
Betta hendra, maschio - Foto © Sumer Tiwari

Raramente disponibile nel commercio acquariofilo, è una splendida specie di Betta che costruisce nidi di bolle.

Dimensioni max: 4.2 cm SL
Aspettativa di vita: 5 anni
Temperatura: 22 - 28°C
Betta hipposideros - Foto © Zhou Hang

Betta incubatore orale paterno

Dimensioni max: 7.8 cm SL
Temperatura: 22 - 28°C