• No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette
Tempo di lettura
9 minuti
Letto finora

I Labirintidi: Tutto Quello Che...

Ven, 26/Dic/2008 - 21:55
Posted in:
0 comments

Tutto Quello Che Avreste Sempre Voluto Sapere Ma Non Avete Mai Osato Chiedere... i messaggi più interessanti di it.hobby.acquari

Colisa fasciata - Foto © Aquarium Glaser GmbH

Ho raccolto qui come al solito le domande e le risposte più interessanti e più frequenti in cui mi sono imbattuta frequentando il Newsgroup it.hobby.acquari, riguardanti i labirintidi. Come sempre, per quanto mi riguarda le esperienze vissute in prima persona sono quelle che insegnano più di mille pagine di teoria e di schede precompilate; per cui qui troverete i messaggi "di vita vissuta", da cui ho tolto saluti e convenevoli vari per lasciare solo le cose essenziali, evidenziando le frasi a mio parere più importanti.

Ringrazio innanzitutto tutti i partecipanti ai gruppi di discussione, vecchi e nuovi, sia chi dà le risposte, sia chi fa le domande, ringrazio Google che con la ricerca avanzata nei gruppi mi ha permesso di ricercare nei vecchi messaggi quelli che avevano più attinenza a questo argomento, ringrazio coloro che citerò riportando il loro messaggio... non vorrei comunque che qualcuno pensasse ad uno "sfruttamento" dei newsgroup a fini personali, il mio intento è solo quello di dare una mano a chi cerca informazioni su internet; se qualcuno si sentisse disturbato da quanto scritto, o per essere stato citato, non esiti a scrivermi.

... L'ALLEVAMENTO

Silvio Gori
Ho approntato una vasca da 45 litri ca. per riprodurre questi magnifici pesci... e vorrei avere da voi alcuni consigli su come allestirla e quali pesci metterci che però possano convivere senza problemi (sia per i riproduttori sia per se stessi).
E poi quali Belontidi mi consigliate per iniziare?
e come fare per indurli alla riproduzione?
ditemi tutto ciò che possa essermi utile per questa nuova avventura...
Stefano C.A. Rossi
Bè, la vasca non è certo grande, quindi escluderei a priori tutti i Trichogaster che diventano grandicelli (alcuni buoni anche per la padella...). Come spazio direi un maschio e due femmine di Betta splendens o di Colisa, lalia è la specie più comune e, direi, meno esigente (l'unica che ho provato).
Importante tantissima vegetazione anche galleggiante (puoi far crescere la Limnophila fino a che gli steli si allunghino parallelamente alla superficie, un mesetto circa) che rallenta anche la turbolenza superficiale. Hai bisogno di svariati ripari (anche vasetti, gusci di cocco ecc) poiché le femmine litigano tra di loro e devono sottrarsi alle attenzioni del maschio.
Acqua variabile, dipende da quella in cui sono stati allevati (cerca un negozio serio che ti dia questi parametri). Escludi a priori i maschi di betta tenuti nei "bicchieri", sono molto provati ed indeboliti a guardarli. Può andar bene anche quella di rubinetto (non so per riprodurli però). Fai che ci sia un po' di aria tra le luci ed il pelo d'acqua, in modo che sia a temperatura abbastanza omogenea.
Cibo possibilmente fresco, sono dei gran cacciatori che mangiano verso la superficie: cibo ideale larve di zanzara, ma anche artemia viva, o carne cruda macinata molto fine in frammenti piccolissimi ecc. Occhio agli sbalzi di temperatura e alle correnti d'aria fredda: ricorda che inspirano in superficie.
Le larve sono molto difficili da allevare, poiché molto piccole: ma troverai molti articoli sulle colture adatte per alimentarle nelle prime settimane. Ci vuole pazienza e "presenza". Sono pesci molto belli ed interessanti. Un consiglio: garanzia che siano quarantenati ed una disinfettatina alle piante prima dell'immissione nell'acquario, mi pare sulle FAQ trovi qualcosa. Sono sensibili alle infezioni alla vescica natatoria. Io farei girare la vasca almeno un mesetto prima dei pesci, se ci riesci :--))
Fabio Sebastiani
Oltre a quelli che già ti ha consigliato Stefano, posso consigliarti i Colisa chuna che rimangono piu' piccoli dei lalia, in letteratura risultano piu' aggressivi ma non avendoli, purtroppo, mai tenuti non te lo posso confermare.
Un altro genere molto interessante della famiglia dei Belontidi e il Genere Trichopsis, io ho i T. vittata e sono molto tranquilli (anche troppo), hanno dei bei riflessi azzurri sulle pinne e non disturbano gli altri pesci.
emettono un caratteristico "suono", gli anglofoni infatti li chiamano "croaking gourami". In 45 l (netti?), puoi anche mettere un paio di maschi con una o due femmine, cosi ti gusti tutte le parate che fanno, sono altamente stereotipate e praticamente non si fanno mai male. In commercio trovi anche i T. pumila, forse meno vistosi dei T. vittata, rimangono piu' piccolini.
Ogni tanto si trovano anche gli Sphaerichthys osphromenoides, ma qui il discorso cambia perché dovresti dedicare la vasca solo a loro ed allestirla in modo molto particolare.
> e come fare per indurli alla riproduzione?
Di solito si agisce su T e cibo. Per la T basta alzarla di pochi gradi, io li tengo a T ambiente quindi con la bella stagione fanno tutto da soli. Per il cibo è indicato il vivo (artemie, dafnie e drosophile). Cmq non sono difficilissimi da riprodurre basta avere cura della vasca e molto spesso fanno tutto da soli (a perte gli Sphaerichthys che come detto prima vogliono un discorso a parte)
> ditemi tutto ciò che possa essermi utile per questa nuova avventura...
Se vuoi puntare alla riproduzione io non metterei altri pesci insieme a loro. Cosi sei facilitato in molti passaggi riproduttivi.
Tante piante che arrivano in superficie, piante galleggianti e, importantissimo, un acqua tenera e acida, cosi da goderti i veri colori che possono offrirti questi pesci.
Altri pesci stupendi sono quelli del genere Parosphromenus, ma io qui in Italia non li ho mai visti
Fabio Sebastiani
> Sto quindi pensando di allestire un acquario con alcuni rappresentanti di questa splendida specie.
Anabantidae è una Famiglia non una specie.
Cmq le specie appartenenti alla famiglia degli Anabantidi sono raramente commercializzate (Ctenopoma, Belontia).
E' piu' corretto utilizzare il nome del Sottordine che raggruppa le 4 famiglie dei "labirintidi": Anabantoidei.
> Mi sembra di aver capito, anche se non in modo chiaro, che alcuni tipi di Tricho ed i Colisa non vanno d'accordo. Qualcuno ha esperienze di questo tipo?
Misure della vasca???
Senza le dimensioni dell'acquario è difficile darti una risposta precisa.
> Sapete di qualche sito che descriva i problemi
Se vai si Yahoo e-groups c'è una Mailing List dedicata proprio a questi pesci.
> Trichogaster Leeri-Gourami
E' il piu' pacifico del Genere Trichogaster, rimane piu' piccolo delle altre specie.
> Trichogaster Microlepis
Non ho esperienze dirette con questa specie. Cresce un po'.
> Trichogaster Trichopterus-Gourami Di Sumatra O Gourami Blu-Anabantidi-
Il piu' "cazzuto" del Genere. Se hai una vasca sotto il metro di lunghezza lo eviterei.
> Colisa Fasciata-Gourami
Stupendi. Di taglia maggiore rispetto ai chuna e ai lalia. Il maschio ha un caratterino (non sempre pero').
La femmina è la piu' colorata del Genere Colisa. Se sei sotto i 60 litri pero' li eviterei.
> Colisa Lalia-Gourami
Un classico. Bello e relativamente pacifico.
> Betta Splendens-Pesce Combattente
In un comunità Con Tricho e Colisa pero' lo vedo male. Troppo lento nell'alimentarsi (parlo delle selezioni con pinne lunghe).
> Io vorrei mettere: 2-3 Tricho; 2-3 Colisa; 2-3 Betta
Uhmmm... a me non piace come abbinamento.
Cmq i Betta li eviterei.
Tra l'altro hai tutti bubble-nest builders. Mi ripeto, litri???
> Avrei problemi di coesistenza anche con altre specie? Che tipo di altri pesci poteri inserire, senza inasprire la situazione: neon? cardinali? Corydoras? Otocinclus?
Se miri ad una riproduzione in vasca eviterei Caracidi e Ciprinidi.
Anabas testudineus - Foto © Zhou Hang
Climbing Perch
Aspettativa di vita: 8-10 anni
Dimensioni massime: 25 cm TL anche se alcune forme non superano i 12 cm

Questa specie non è particolarmente popolare nel commercio acquariofilo, ma è senza dubbio interessante nonostante la sua scialba colorazione. Oltre alla sua capacità di sopravvivere in assenza di acqua è anche in grado di produrre suoni udibili, anche se il loro scopo non è stato completamente studiato.

Temperatura in natura: 22 - 30°C
Belontia hasselti - Photo © Nonn Panitvong

Aspettativa di vita: 7-8 anni
Dimensioni massime: 20 cm TL

Diventa abbastanza grande ed è una specie predatrice piscivora, per cui il suo allevamento non è adatto ai comuni acquari di comunità, ma solo a vasche molto grandi dove venga allevata in compagnia di specie delle pari dimensioni.

Temperatura in natura: 25 - 30°C.
Valori pH in natura: 5.5 - 8.0
Belontia signata - Photo © Zhou Hang
Malay combtail, Java Combtail
Aspettativa di vita: 7-8 anni
Dimensioni massime: 18 cm TL

Bel pesce dalla colorazione rossastra, diventa abbastanza grande ed è un predatore, per cui il suo allevamento non è raccomandato per i comuni acquari di comunità, anche se può essere allevato insieme ad altri pesci dalle pari dimensioni in vasche molto grandi.

Temperatura in natura: 24 - 28°C.
Coppia di Betta albimarginata che sta iniziando il corteggiamento - Foto © Zhou Hang

Aspettativa di vita: 6 - 8 anni
Dimensioni massime: 2.8 cm SL

Dalla livrea inconfondibile, non è facile da trovare in commercio, ed è una specie in cui il padre incuba le uova in bocca e lì custodisce anche gli avannotti fino a che non sono indipendenti.

Betta hendra, maschio - Foto © Sumer Tiwari (reef2rainforest.com)

Aspettativa di vita: 5 anni
Dimensioni massime: 4.2 cm SL

Raramente disponibile nel commercio acquariofilo indicata come Betta sp. 'Sengalang/Palangkayara' o Betta sp. 'Sebangua', è una splendida specie di Betta che costruisce nidi di bolle.

Temperatura in natura: 22 - 28°C
Valori pH in natura: 5.5 - 7.5
Giovane esemplare di Betta midas catturato in una palude di torbavicino ad Anjugan, provincia del Kalimantan occidentale, Borneo - Foto © Michael Lo (Ibanorum.netfirms.com)

Aspettativa di vita:
Dimensioni massime: 6.6 cm SL

Questa specie è stata in passato commercializzata come Betta anabatoides e la maggior parte delle sue foto etichettate allo stesso modo; sembra quindi che in realtà foto e immagini dei veri Betta anabatoides siano abbastanza rare.

Temperatura in natura: 22 - 28°C
Valori pH in natura: 3.5 - 6.5
Betta pardalotos - Foto © Stefan Van der Voort

Aspettativa di vita:
Dimensioni massime: 7.2 cm SL

Un'altra specie di Betta molto poco conosciuta e quasi introvabile in commercio.

Temperatura in natura: 22 - 27°C
Valori pH in natura: 4.0 - 6.5
Betta prima - Foto © Nonn Panitvong

Aspettativa di vita:
Dimensioni massime: 5.0 cm SL

Specie molto rara da trovare in commercio, è stata molto spesso identificata erroneamente come Betta pugnax o Betta taeniata.

Temperatura in natura: 23 - 27°C
Valori pH in natura: 4.0 - 7.0
Betta pugnax dal fiume Lenggor, Malesia - Foto © Zhou Hang
Penang betta
Aspettativa di vita: 3 - 5 anni
Dimensioni massime: 6.7 cm SL

E' una specie che si può allevare in piccoli gruppi, e anzi è proprio così che mostra i comportamenti più interessanti; inoltre essendo anche in natura trovata in un'ampia varietà di habitat, è molto adattabile anche in acquario.

Temperatura in natura: 24 - 28°C
Valori pH in natura: 7.1 - 7.6
Betta siamorientalis - Foto © Frank Schafer (Seriouslyfish.com)

Aspettativa di vita:
Dimensioni massime: 3.6 cm SL

Considerata in passato una forma di colore di Betta imbellis, solo grazie all'analisi del DNA è stata riconosciuta come specie a se stante.

Temperatura in natura: 22 - 28°C
Valori pH in natura: 5.5 - 7.5
Maschio adulto di Betta simplex, tipo 2 con livrea aggressiva - Foto © Zhou Hang

Aspettativa di vita:
Dimensioni massime: 8.0 cm TL

Una tra le più belle specie di Betta incubatori orali, in cui il maschio custodisce le uova in bocca fino alla schiusa.

Temperatura in natura: 22 - 26°C
Valori pH in natura: 7.0 - 8.0
Betta splendens Halfmoon orange - Foto © Jerome Picard
Siamese fighting fish
Aspettativa di vita: 6 - 8 anni
Dimensioni massime: 6.5 cm TL (coda inclusa)

La forma selvatica dei Betta splendens si vede molto raramente nel commercio acquariofilo, mentre ne esistono innumerevoli ceppi ornamentali che variano enormemente in colorazione, pinne, qualità e prezzo. Come tutti gli altri pesci vanno allevati in un acquario degno di questo nome, non in bettiere o loculi inferiori ai 30 litri.

Temperatura in natura: 24 - 30°C
Valori pH in natura: 6.0 - 8.0
Ctenopoma acutirostre
Leopard Bushfish
Aspettativa di vita: 15 - 20 anni
Dimensioni massime: 15 cm TL

Specie molto robusta, che diventa abbastanza grande per i comuni acquari domestici ed è anche un abile predatore... ha un'aspettativa di vita molto lunga (può sopravvivere per oltre 15 anni, se curato adeguatamente) e mostra comportamenti molto interessanti.

Temperatura in natura: 20 - 25°C
Valori pH in natura: 6.0 - 8.0
Ctenopoma weeksii - Foto © Hippocampus-bildarchiv.com
Mottled Bushfish
Aspettativa di vita: 15 - 20 anni
Dimensioni massime: 12 cm TL

Specie tranquillama predatrice, per cui non va allevata con pesci più piccoli. Ha la capacità di cambiare colore molto rapidamente se è spaventato, quando assume un aspetto screziato.

Temperatura in natura: 24 - 28°C
Valori pH in natura: 6.2 - 7.2
Ctenops nobilis, maschio - Foto © Frank Schafer (Aquarium Glaser GmbH)
Frail gourami
Aspettativa di vita: 4 - 5 anni
Dimensioni massime: 10 cm TL

Unica specie del genere Ctenops, di solito è considerata molto difficile da allevare, mentre in realtà è abbastanza adattabile una volta acclimatata, il problema è che quelli in vendita sono spesso in cattive condizioni perché reagiscono molto male allo stress del trasporto e spedizione.

Temperatura in natura: 20 - 24°C
Esemplare adulto di Helostoma temminckii che ha raggiunto i 30 anni di età - Foto © Kjell Nilsson (Fishbase.org)
Kissing gourami
Aspettativa di vita: 25 - 30 anni
Dimensioni massime: 30 cm TL

Anche se i cosiddetti 'sbaciucchioni' sono tra i pesci più diffusi in commercio, non sono in realtà adatti alla maggior parte degli acquari domestici, a causa del loro carattere e delle dimensioni da adulti. Il fatto che si vedano così tanti giovani nei negozi e nelle vasche degli acquariofili ma nessun adulto, la dice lunga su quale sia la loro aspettativa di vita in acquario.

Temperatura in natura: 22 - 28°C
Valori pH in natura: 6.0 - 8.0
Luciocephalus pulcher (Pikehead) - Foto © Hristo Hristov
Pikehead
Aspettativa di vita: 7-8 anni
Dimensioni massime: 20 cm TL

Ha giustamente la fama di essere una specie difficile da allevare in cattività, ed è consigliato solo per gli appassionati in grado di fornirgli la dieta specializzata e le cure di cui ha bisogno per rimanere in salute a lungo termine. In realtà se ben acclimatato e ben nutrito (il cibo vivo è un pre-requisito essenziale per allevarlo con successo in acquario) si rivela molto resistente e insolito.

Temperatura in natura: 22 - 26°C
Valori pH in natura: 3.0 - 5.0
Macropodus ocellatus - Foto © Chen Hung-Jou
Roundtail paradisefish
Aspettativa di vita: 6 - 8 anni
Dimensioni massime: 6.2 cm SL

Macropodus ocellatus, così come Macropodus spechti, è abbastanza conosciuto dagli appassionati di labirintidi ma deve ancora raggiungere una più ampia popolarità, e non è facile da trovare in commercio.

Temperatura in natura: 04 - 25°C
Valori pH in natura: 6.0 - 7.5
Macropodus opercularis - Foto © Hippocampus-bildarchiv.com
Paradise fish, Pesce del Paradiso
Aspettativa di vita: 6 - 8 anni
Dimensioni massime: 7 cm SL (coda esclusa)

Chiamato "pesce del paradiso" per la bella colorazione e le lunghe pinne, è uno dei pesci che hanno fatto la storia dell'acquariofilia, secondo solo al Carassius auratus, il pesce rosso, e come lui non è adatto a molti dei comuni acquari di comunità.

Temperatura in natura: 16 - 26°C
Valori pH in natura: 6.0 - 8.0
Macropodus spechti, Black Paradise Fish, maschio

Aspettativa di vita: 6 - 8 anni
Dimensioni massime: 10 cm SL

Bella specie che si sta diffondendo in commercio soltanto ultimamente, nella letteratura acquariofila più vecchia era nota come Macropodus concolor

Temperatura in natura: 20 - 26°C
Valori pH in natura: 6.5 - 7.8

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi i miei preferiti, acquariofiliafacile.it e acquarioacquadolce.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.