Attenzione

Ladigesia

Informazioni e notizie sulla tassonomia e sulle specie del genere Ladigesia

Quello di Ladigesia è un genere monospecifico, che contiene cioè una sola specie, almeno attualmente, che è Ladigesia roloffi. Qui sotto la tabella con i link alle schede di Fishbase:

Anno Nome Scientifico Nome Inglese Distribuzione Lunghezza Max (cm)
1968 Ladigesia roloffi Sierra leone dwarf characin Africa 3.1 SL

La famiglia Alestidae è la più speciosa tra le famiglie africane dell'ordine dei Characiformes, con oltre 100 membri riconosciuti. La maggior parte si trovano in acque sub-sahariane, e la più grande diversità si trova nel sistema del fiume Congo, nella Guinea inferiore e nei fiumi costieri dell'Africa occidentale.

Gli Alestidae precedentemente erano inclusi nella famiglia Characidae, prima di essere spostati nel proprio raggruppamento da Géry (1977) e variano dalle enormi dimensioni del predatore piscivoro Hydrocynus goliath (130 cm di lunghezza), alle piccole dimensioni dei micropredatori come Lepidarchus adonis (2 cm di lunghezza).
La famiglia degli Alestidae era originariamente divisa nelle sottofamiglie Hydrocyninae (contenente il genere Hydrocynus) e Alestinae (contenente tutti gli altri alestidi), ma la loro monofilia è stata fortemente respinta da studi successivi.
Più di recente, per convenienza pratica è stato preferito un sistema in cui la famiglia viene suddivisa in tre tribù putative basate sulla morfologia dentale. Questi gruppi sono diagnosticati come segue (Schaefer, 2007):

  • Genere Hydrocynus caratterizzato da denti per lo più una forti, caniniformi, conici.
  • Generi Alestes, Brycinus e Bryconaethiops (gli Alestiini in senso stretto), caratterizzata da denti più modesti, pluricuspidi, con la fila interna dei denti premascellare molariformi.
  • Tutti i restanti generi alestid (il Petersiini), caratterizzata da dimensioni più piccole degli adulti e denti ridotti e pluricuspidi, con la fila interna dei denti intermascellari in genere non molariformi.

Seguendo questo sistema il genere Ladigesia sarebbe incluso in quest'ultimo gruppo, ed è stato recuperato come formante un clade a sé stante, a fianco dei generi Lepidarchus e Tricuspidalestes nelle analisi filogenetiche di Zanata e Vari (2005) che ha anche considerato il genere neotropicale Chalceus come un membro degli Alestidae e riconvalidato il genere Bryconalestes (Hoedeman, 1951) per le specie precedentemente assegnate al 'gruppo longipinnis' all'interno del genere Brycinus.
Nello studio molecolare più recente di Arroyave e Stiassny (2011), invece, sono stati raggruppati con Micralestes mentre Lepidarchus e Tricuspidalestes non sono stati nemmeno considerati parenti stretti. Questi ultimi autori hanno anche rimosso Chalceus e Arnoldichthys dagli Alestidae al fine di mantenere la monofilia del gruppo.

Taxa principali

Jelly Bean Tetra

E' l'unica specie del suo genere, e data la sua predilezione per le acque tenere e acide, è spesso usata come pesce rassicurante per i ciclidi nani che vivono nelle stesse condizioni dell'acqua.

Dimensioni max: 3.1 cm SL
Aspettativa di vita: 3 - 5 anni
Temperatura: 22 - 26°C
Riferimenti & Link
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.

Testo semplice

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
  • Indirizzi web ed indirizzi e-mail diventano automaticamente dei link.
anonimo

Luca

2 anni 11 mesi fa

Monofiletico non vuol dire che il genere contiene una sola specie. Per monofiletici si intendono quei raggruppamenti sistematici che costituiscono "gruppi naturali", ovvero gruppi composti dall'antenato comune e tutti i suoi discendenti.

Un bellissimo tetra dall'Africa occidentale, Ladigesia roloffi - Foto © Frank Schäfer (Aquarium Glaser GmbH)