Attenzione

Mangia-lumache? Anche no

Conosciamo meglio i pesci etichettati come "mangialumache", che hanno caratteristiche fisiche e comportamentali o esigenze d'allevamento spesso non adatte ai comuni acquari di comunità, e che si rivelano in genere un rimedio peggiore del male.

Marge, un esemplare adulto di Chromobotia macracanthus di 30 cm di lunghezza - Foto di Emma Turner (Loaches Online)

Capita talvolta che in acquario si presentino delle infestazioni di lumache, di cui ho abbondantemente parlato nelle pagine dedicate alle lumache acquatiche.
Questo spesso invece di far interrogare l'acquariofilo sulla gestione della propria vasca, lo fa correre in negozio a comprare un "pesce mangia-lumache", inserendo quindi in vasca un pesce di cui sa poco o nulla, solo per fargli fare un lavoro che dovrebbe invece fare lui. 
E purtroppo, come spesso scoprono quando è troppo tardi, i pesci venduti come mangia-lumache hanno tutti caratteristiche poco compatibili con i comuni acquari di comunità, come potete vedere leggendo le schede dei pesci più sotto, vuoi per le dimensioni che raggiungono, vuoi per il loro forte istinto predatorio, vuoi ancora per le loro esigenze particolari, per cui il più delle volte l'inserimento del pesce si rivela un rimedio peggiore del male.

In realtà non occorre né inserire pesci "mangia-lumache", né tanto meno ricorrere a prodotti chimici che possono essere devastanti per tutto l'equilibrio della vasca: le infestazioni di lumache sono un provvidenziale "campanello d'allarme" per gli acquariofili, sono un segnale ben visibile che qualcosa non va nella gestione della vasca, per cui basta molto più semplicemente rivedere il proprio modo di gestire l’acquario, perché il loro proliferare a dismisura è indice proprio di una poco attenta, se non addirittura cattiva, gestione della vasca.

Infatti se il numero delle lumache aumenta, vuol dire semplicemente che tutte trovano cibo da mangiare.

Quindi la prima cosa da fare è di ridurre le razioni di mangime ai vostri pesci, perché se ne avanzano troppo vuol dire che ne mangiano troppo, altrimenti sarebbero loro i primi ad andare a ricercarsi gli avanzi. Farà loro solo del bene, una tra le principali cause di morte dei pesci d'acquario è proprio la sovralimentazione. Quindi cercate di eliminare qualsiasi fonte di cibo e inquinamento, come le foglie delle piante che iniziano a marcire, e intensificate i cambi d'acqua sifonando nel contempo benissimo il fondo, in modo da ridurre il carico organico presente in vasca.

Vedrete che in questo modo ci vorrà un po' di tempo, ma piano piano il numero delle lumache scenderà drasticamente,

fino ad arrivare ad un numero accettabile, e voi non vi ritroverete in vasca pesci mangia-lumache ingestibili di cui non sapete più che fare o pericolose scorie di prodotti chimici.

Inserire dei pesci solo per farsi mangiare le lumache è la soluzione più sbagliata che ci possa essere al problema delle infestazioni di lumache

I pesci che mangiano le lumache vanno allevati se e solo se la specie è compatibile con il vostro acquario e gli altri abitanti, e per un vero interesse per quella specie, i pesci non vanno mai inseriti come attrezzi, perché non lo sono, sono esseri viventi con le loro necessità ed esigenze, e se non vengono soddisfatte i pesci possono dare più problemi che benefici.

Tutti i pesci "mangia-lumache" le mangiano per il loro spiccato senso predatorio, che li porterà inevitabilmente a cacciare, oltre le lumache, anche qualsiasi altra piccola preda che troveranno in acquario: uova, avannotti, piccoli di caridina, le caridina stesse specie quando fanno la muta... quindi se avete qualche pesce che speravate di poter portare alla riproduzione, nella loro vasca potete anche scordarvelo. Inoltre hanno esigenze in genere poco compatibili con le comuni vasche di comunità, da quelli che diventano troppo grandi, a quelli che rimangono troppo piccoli, da quelli che non accettano il mangime secco a quelli che si mangiano anche gli altri pesci... ricordate che il web è pieno di gente che chiede aiuto perché ha problemi non con le lumache, ma con i pesci che ha inserito per farsele mangiare.

E tenete conto anche del fatto che possono capitare pesci etichettati come "mangia-lumache", botia compresi, che mangiano di tutto tranne le lumache!!!

Qui sotto, in aggiornamento, le schede dei più diffusi pesci etichettati come "mangia-lumache". Troverete le caratteristiche principali (dimensioni che raggiungono da adulti, carattere, ecc.) di cui tenere conto prima di comprarli.

Taxa

Una specie rara da trovare in commercio e poco conosciuta

Dimensioni max: 8.0 cm SL
Redtail loach, Botia codarossa

Ha un carattere aggressivo e turbolento, che unito alle ragguardevoli dimensioni e al fatto che deve vivere in gruppo, lo rende adatto solo a vasche molto grandi

Dimensioni max: 25 cm SL
Aspettativa di vita: 15 - 25 anni
Temperatura: 26 - 30°C
Skunk loach, Botia puzzola

Nonostante le ridotte dimensioni ha un carattere irascibile e rissoso, per cui non è adatto ai comuni acquari di comunità.

Dimensioni max: 10 cm TL
Aspettativa di vita: 15 - 25 anni
Temperatura: 26 - 30°C
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.

Testo semplice

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
  • Indirizzi web ed indirizzi e-mail diventano automaticamente dei link.
anonimo

Graziano

1 anno fa

Anche la carpa Koi mangia le lumache... ne avevo l'acquario pieno, man mano che cresceva (22cm) le ha sterminate in poco tempo, ne ha lasciate solo due che non poteva ancora mangiare perché troppo grandi.

Per approfondire:

I pesci non vanno comprati per la loro presunta funzione di pulitori, ma perché piacciono e perché sono interessanti da osservare. Dobbiamo essere noi a rispettare le loro esigenze, non loro a dover svolgere un lavoro in vece nostra...

Piccolo compendio di quello che c'è da sapere prima di comprare pesci della famiglia Badidae, i Badis o i Dario, per poterli allevare al meglio, o per non comprarli affatto :-)

L'oggetto del mio disappunto è un articolo sui Chromobotia macracanthus, che di nuovo vengono descritti come piccoli (15 cm) e mansueti pesci adatti a qualsiasi acquario di comunità...

Piccolo compendio di quello che c'è da sapere prima di comprare i botia, per poterli allevare al meglio, o per non comprarli affatto :-)

Qual'è la risposta più odiosa da dare a chi si lamenta di avere troppe lumachine in vasca? "Inserisci uno o due Botia"