Attenzione

Murene d'acqua dolce vere e false

L'etichetta "murene d'acqua dolce" viene appioppata a molte specie, ma è una tra le più erronee e che ingenera più confusione: i pesci anguilliformi d'acqua dolce non sono murene, e non esistono "vere" murene che vivano a lungo e in salute in acqua dolce...

Gymnothorax tile - Foto © Emiliano Spada

Capita spesso di trovare, nei negozi o su web, pesci etichettati come "murene d'acqua dolce", il che non è altro che espediente per rendere più interessanti le specie, per incentivarne la vendita. Come faccio ad esserne sicura? Semplicemente perché le murene d'acqua dolce non esistono! :)

Intorno alla dicitura "murene d'acqua dolce" c'è la confusione più assoluta, anche perché vengono etichettate così le specie più disparate, che siano d'acqua dolce, d'acqua salmastra o addirittura d'acqua marina, l'unico requisito è che abbiano un aspetto anguilliforme.

Cerchiamo di fare un po' di chiarezza:

Talvolta sono etichettati come "murene d'acqua dolce" pesci effettivamente d'acqua dolce, ma che con le murene hanno davvero poco a che fare.

Capita a volte di vedere etichettati così i Pangio, che siano Pangio kuhlii, Pangio semicincta o altro, di cui trovate qui tutte le informazioni per l'allevamento. Sono pesci gregari, che amano vivere in folti gruppi (da soli o in pochi sono timidi e stanno spesso nascosti), rimangono piccoli e sono tranquilli, l'unica accortezza è che possono essere predatori nei confronti di caridine e lumache.

Capita ancora più spesso che ad essere etichettati così siano i Macrognathus o i Mastacembelus, che avendo una forma del corpo serpentiforme ma più tozza dei Pangio, potrebbero assomigliare più di loro a delle murene. In questo caso, comprarli a cuor leggero accontentandosi dell'etichetta potrebbe essere un problema, perché i Macrognathus aculeatus, i più diffusi del genere Macrognathus, arrivano ai 40 cm di lunghezza, mentre i Mastacembelus armatus, la specie più comunemente in commercio tra il genere Mastacembelus, superano i 90 cm di lunghezza. Entrambi vivono in natura sia in acque dolci che in acque salmastre, ma soprattutto sono tutti predatori piscivori, mal si adattano a mangiare mangimi secchi, ma si insabbiano nel materiale di fondo in attesa delle prede, che possono essere larve, vermi, tutti i pesci che possono entrare nella loro bocca.

Appare chiaro che, nonostante la loro diffusione in commercio, non siano pesci da normali vasche di comunità, ma ci vogliono acquari molto, molto grandi (dai 500 litri in su per i Mastacembelus, poco meno per i Macrognathus) con specie dalle dimensioni tali da non essere inghiottite.

Quelle che sono le "vere" murene, cioè le specie che appartengono alla famiglia Muraenidae, in realtà non sono affatto specie d'acqua dolce: nonostante in natura alcune specie vengano trovate talvolta in acqua dolce, in realtà vivono prevalentemente in acque almeno salmastre, la maggior parte in acque marine, specialmente da adulte, e questo vale anche per la specie più diffusa in commercio, Gymnothorax tile. Possono sì sopravvivere anche in acqua dolce, ma per un periodo di tempo, non per tutta la vita, altrimenti iniziano ad ammalarsi sempre più spesso fino a morire.
Allevare le murene in acqua dolce aumenta considerevolmente la loro mortalità, e questo ha dato loro la fama di pesci delicati e difficili da allevare in acquario.

In realtà, se allevate in acqua salmastra e usando alcuni accorgimenti, come allevarle in acquari dalle dimensioni adatte (oltre i 500 litri) e con allestimento adatto, si rivelano molto longeve e appaganti.

Per informazioni sull'allevamento di queste murene, erroneamente chiamate d'acqua dolce, vi rimando all'articolo di William Berg, su cui troverete tutti i consigli che servono, compreso il grande "segreto" per farle vivere a lungo: allevarle rispettando le loro esigenze.


Qui sotto un elenco di pesci dal corpo serpentiforme, che talvolta vengono venduti etichettati come 'murene d'acqua dolce' e che non solo non sono murene, ma spesso nemmeno d'acqua dolce:

Taxa

Channa aurantimaculata - Foto © Steve Pschia

Bella specie di Channa, aggressiva e territoriale

Dimensioni max: 40-50 cm SL
Channa bleheri aka Rainbow Snakehead - Foto © Steve pschia (PBase.com)
Rainbow snakehead, Testa di serpente arcobaleno

E' una tra le più piccole specie di Channa, ed è un popolare pesce d'acquario, anche se non è chiaro se la raccolta per il commercio acquariofilo stia avendo un effetto dannoso sulle popolazioni selvatiche.

Dimensioni max: 13.5 cm SL
Aspettativa di vita: 8 - 12 anni
Channa micropeltes - Foto © Chatuphon Tronwanrach
Giant snakehead, Testa di serpente gigante

Si trovano spesso in vendita a piccole dimensioni, nella loro attraente livrea giovanile, ma la bella colorazione sbiadisce quando i pesci crescono, e crescono molto in fretta! Da lasciare agli allevatori esperti in pesci predatori.

Dimensioni max: 130 cm SL
Temperatura: 25 - 28°C
Erpetoichthys calabaricus, una specie insolita che può raggiungere i 90 cm di lunghezza
Reedfish, Pesce corda

E' l'unica specie del genere Erpetoichthys, ed è un predatore piscivoro notturno incredibilmente resistente. Raggiungendo i 90 cm di lunghezza non è decisamente adatto a tutti gli acquari.

Dimensioni max: 37-90 cm TL in base alle fonti
Aspettativa di vita: 20 - 30 anni
Temperatura: 22 - 28°C
Gymnothorax tile - Foto © Emiliano Spada
Freshwater moray, Murena d'acqua dolce

Niente porta più fuoristrada del loro nome comune, murene d'acqua dolce: possono tollerare di essere allevate in acqua dolce solo se giovani e per brevi periodi, ma esigono condizioni d'acqua almeno salmastra per vivere in salute, per arrivare da adulte ad acqua marina

Dimensioni max: 60.0 cm TL
Aspettativa di vita: 35-40 anni
outh American lungfish, Lepidosiren paradoxa è una specie insolita e intrigante, un pesce polmonato che supera i 120cm di lunghezza da adulto. Foto scattata nell'Aquarium tropical du Palais de la Porte Dorée, a Parigi - Foto © Vassil (Wikimedia)
South American lungfish

E' discutibile se questa specie debba essere considerata davvero un pesce da acquario, date le sue dimensioni finali. Troppo spesso i piccoli vengono venduti senza le necessarie informazioni riguardanti la loro assistenza a lungo termine.

Dimensioni max: 125 cm TL
Aspettativa di vita: 20 - 30 anni
Temperatura: 24 - 28°C
Macrognathus aculeatus - Foto © Frank Schafer (Aquarium Glaser GmbH)
Lesser spiny eel

Grande pesce predatore, che viene comprato il più delle volte senza alcuna informazione sulle dimensioni che raggiunge da adulto, sulle sue abitudini e sul suo carattere

Dimensioni max: 38 cm TL
Aspettativa di vita: 15 - 18 anni
Temperatura: 23 - 28°C
Macrognathus circumcinctus - Foto © Fazfaziann

Con i suoi 20 cm di lunghezza è uno dei Macrognathus più piccoli in commercio, ma rimane un grande predatore piscivoro

Dimensioni max: 20.0 cm SL
Aspettativa di vita: 12 - 15 anni
Temperatura: 24 - 27°C
Macrognathus siamensis (sopra) and Pangio kuhlii (sotto) - Foto © Bonhilda (Wikimedia)
Peacock eel

Una tra le specie di Macrognathus più diffusa in acquario, ma non adatta più delle altre all'allevamento in acquario

Dimensioni max: 30.0 cm SL
Aspettativa di vita: 15 - 18 anni
Macrognathus zebrinus,un pesce predatore piscivoro che arriva quasi a 50 cm di lunghezza da adulto - Foto © Robert Beke (Beke.co.nz)
Zebra spiny eel

E' una delle specie di 'spiny eel', anguille spinose, che sono apparse più recentemente in commercio, e una delle più belle, ma come gli altri membri del genere è un predatore piscivoro che raggiunge dimensioni notevoli.

Dimensioni max: 46 cm TL
Aspettativa di vita: 10 - 15 anni
Temperatura: 23 - 26°C
Mastacembelus armatus, Tyre-Track Eel: lo stesso pesce da giovane e da adulto
Zig-zag eel

Conosciamo meglio il 'Tyre track eel', anguilla pneumatico: è una delle specie più comuni disponibili in acquariofilia, nonostante le dimensioni che raggiunge...

Dimensioni max: 90 cm SL - Peso massimo registrato: 500 gr.
Aspettativa di vita: 15 - 18 anni
Temperatura: 22 - 28°C
Mastacembelus ellipsifer, una specie predatrice che arriva ai 45 cm di lunghezza - Foto © JJPhoto (Seriouslyfish.com)
Tanganyikan Spiny Eel

Conosciamo meglio questa 'anguilla' mozzafiato che costituisce una bella alternativa per l'acquario di comunità Tanganica, se allevata con pesci abbastanza grandi da non entrare nella sua bocca...

Dimensioni max: 45.0 TL
Aspettativa di vita: 15 - 18 anni
Mastacembelus erythrotaenia: lo stesso pesce da giovane e da adulto
Fire eel

Conosciuto come 'Fire eel', anguilla di fuoco, è una delle specie più comuni disponibili in acquariofilia, nonostante le dimensioni che può raggiungere... questo la dice lunga su come molti 'acquariofili' scelgano i pesci che comprano.

Dimensioni max: 100 cm TL
Aspettativa di vita: 15 - 18 anni
Temperatura: 24 - 28°C
Monopterus albus, un pesce serpente che può raggiungere il metro di lunghezza, qui in Corea del Sud - Foto © Hyun-tae Kim (iNaturalist.org)
Swamp eel

L'anguilla di palude diventa troppo grande per i comuni acquari domestici

Dimensioni max: 100.0 SL
Temperatura: 25 - 28°C
Neoceratodus forsteri: questa insolita specie, che si trova in commercio come pesce d'acquario, arriva ai 170 cm di lunghezza e ai 20 kg di peso - Foto © Opencage.info
Australian lungfish

E' molto resistente, di facile allevamento e può diventare piuttosto domestico, anche se è improbabile vederlo in vendita per sua fortuna: è discutibile se debba essere considerato davvero un pesce da acquario, date le sue dimensioni finali.

Dimensioni max: 170 cm TL - Può arrivare ai 20 kg d peso
Aspettativa di vita: 100 anni
Temperatura: 22 - 28°C
Pangio ammophila - Foto Beta Mahatvaraj (Meenkaran)

Una tra le più piccole specie di Pangio, i cui habitat naturali sono minacciati dall'espandersi delle attività umane

Dimensioni max: 2.9 cm SL
Aspettativa di vita: 15 - 25 anni
Pangio anguillaris proveniente dalla Thailandia - Foto © Nonn Panitvong (Siamensis.org)

E' uno dei Pangio commercializzati sotto il nome generico di 'serpentelli', anche se generalmente sono disponibile mescolati con spedizioni di altri pesci.

Dimensioni max: 12 cm SL
Aspettativa di vita: 15 - 25 anni
Temperatura: 22 - 26°C
Pangio cuneovirgata proveniente dalla Thailandia - Foto © Nonn Panitvong (Siamensis.org)

E' uno tra i 'serpentelli d'acqua dolce' più piccoli, e si trova raramente in commercio, il più delle volte si trova mescolato casualmente tra le spedizioni di congeneri simili di aspetto.

Dimensioni max: 6.0 cm SL
Aspettativa di vita: 15 - 25 anni
Temperatura: 21 - 25°C
Esemplare di Pangio doriae dalla colorazione rosacea proveniente dal fiume Sungai, Sarawak superiore, stato di Sarawak, Malaysia (Borneo) - Foto © Michael Lo (Seriouslyfish.com)

Questo serpentello d'acqua dolce è generalmente è disponibile come cattura accessoria tra spedizioni di altri pesci. Alcuni autori hanno ipotizzato che possa essere sinonimo di Pangio anguillaris.

Dimensioni max: 9.0 cm TL
Aspettativa di vita: 15 - 25 anni
Temperatura: 21 - 25°C
Esemplare di Pangio filinaris proveniente dallo stato del Johor, Penisola Malese meridionale - Foto © Lim Teow Yeong (Seriouslyfish.com)

Una specie di Pangio rara da trovare in commercio, arriva in genere senza indicazioni sul nome, mescolata agli stock di altri Pangio.

Dimensioni max: 3.8 cm SL
Aspettativa di vita: 15 - 25 anni
Temperatura: 21 - 26 °C
Pangio kuhlii - Foto © George J. Reclos (Fishbase.org)
Coolie loach

Sembra ormai quasi assodato che tutte le biscette o serpentelli d'acqua dolce commercializzati come Pangio kuhlii, siano in realtà un'altra specie, probabilmente Pangio semicincta

Dimensioni max: 12 cm TL
Aspettativa di vita: 15 - 25 anni
Temperatura: 22 - 28°C
Riferimenti & Link
AMAZON
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.

Testo semplice

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
  • Indirizzi web ed indirizzi e-mail diventano automaticamente dei link.

Per approfondire:

Mangrovie in acquario - Foto © TopTropicals.com

Tutto quello che c'è da sapere sulla coltivazione delle mangrovie in acquario, con molte foto illustrative e tabelle dei risultati ottenuti in termini di assorbimento dall'acqua delle sostanze azotate - tratto e tradotto da un articolo di Mike e Pauk

Acquario salmastro con piante e molly marmor - Foto © Emiliano Spada

Gli ambienti salmastri dove le acque dolci dei fiumi sfociando nel mare incontrano quelle salate, e si fondono insieme in un'ampia gradazione di valori di salinità, possono essere riprodotti in acquario, creando habitat insoliti e adatti ai pesci d'acqua salmastra, ancora per la maggior parte da studiare e da conoscere.

Acquario salmastro con piante e poecilidi (molly marmor e black molly) - Foto © Emiliano Spada

Allestire e mantenere un acquario salmastro non è difficile, ma, così come gli ecosistemi a cui si ispira, ha caratteristiche del tutto proprie e peculiari, che lo distinguono da qualsiasi altro acquario.

Aqualog Special Brackish Water Fishes (Frank Schafer)

L'Aqualog Special "Brackish-Water Fishes" All about species, care and breeding di Frank Schafer è in libro che offre una panoramica di tutte le specie di pesci che vivono in acque salmastre.

Anableps anableps, i pesci quattr'occhi - Foto © Ruben Undheim (Wikimedia)

L'articolo definitivo per gli allevatori dei meravigliosi quattr'occhi, gli Anableps. La quarta parte spiega quali sono le cose importanti per allevare gli Anableps - tratto e tradotto da un articolo di Tom e Pat Bridges

Anableps dowei - Foto © Visualphotos.com

L'articolo definitivo per gli allevatori dei meravigliosi quattr'occhi, gli Anableps. La terza parte descrive in modo dettagliato il processo della nascita e della crescita dei piccoli - tratto e tradotto da un articolo di Tom e Pat Bridges

Coppia di Anableps anableps vista da sotto, spesso chiamata posizione a "s" - questo giovane maschio esibisce un'estensione stupefacente - Foto © Tom & Pat Bridges

L'articolo definitivo per gli allevatori dei meravigliosi quattr'occhi, gli Anableps. La seconda parte descrive il loro unico dimorfismo sessuale e dà informazioni chiave per chi li vuole riprodurre - tratto e tradotto da un articolo di Tom e Pat Bridges

Anableps anableps - Foto © Tom & Pat Bridges

L'articolo definitivo per gli allevatori dei meravigliosi quattrocchi, gli Anableps. con tante foto che mettono in evidenza le loro caratteristiche fondamentali. Diviso in quattro parti, descrive con dovizia di particolari e offre preziosi consigli su questa specie poco diffusa - tratto e tradotto da un articolo di Tom e Pat Bridges

Coppia di Brachyrhaphis roseni - Foto © Houseaqua.ru

Esperienza di allevamento e riproduzione di questi insoliti pesci ovovivipari d'acqua salmastra - tratto e tradotto da un articolo di Birgit McKinnon

Acquario salmastro © Jeff & Mike Senske of Aquarium Design Group in Houston, Texas

Consigli ed avvertenze per allestire un acquario salmastro, consigliato dal team di esperti del ThePufferForum come fondamentale compendio di ciò che occorre sapere per la sua gestione - tratto e tradotto da un articolo di Cody Soup

Acquario salmastro - Foto © Jeffrey Senske

Le basi fondamentali da cui partire per allestire un acquario salmastro - tratto e tradotto da un articolo di Les Pearce

Marosatherina ladigesi, maschio adulto

Esperienza d'allevamento di questi bellissimi pesciolini d'acqua salmastra, con utili consigli ed indicazioni per farli vivere in piena salute e riprodurli con successo - tratto e tradotto da un articolo di GrrlScientist

Gymnothorax tile - Foto © Thomas Florkemeier (Fishbase)

Esperienza e consigli per l'allevamento in acquario delle murene d'acqua salmastra, Gymnothorax tile - tratto e tradotto da un articolo di William Berg

Nomorhamphus liemi - Foto © Neale Monks (Wetwebmedia.com)

Descrizione delle specie di 'mezzobecco' più facili da trovare in commercio, e consigli per il loro allevamento e riproduzione in acquario - tratto e tradotto da un articolo di Neale Monks

Achirus lineatus - Foto © Gerald R. Allen (Fishbase.org)

Piccolo compendio di quello che c'è da sapere prima di comprare questi pesci, per poterli allevare al meglio, o per non comprarli affatto :)