Attenzione

Puntius mahecola

(Valenciennes, 1844)

Specie rara nel commercio d'acquario, ma molto popolare tra gli appassionati di specie autoctone in India.

Puntius mahecola - Foto © Beta Mahatvaraj (Meenkaran)

Dimensioni massime in natura

8.9 cm SL

La specie di Puntius mahecola è rara nel commercio internazionale d'acquario, ma molto popolare tra gli appassionati di specie autoctone in India. Va notato che l'intensità della macchia sul peduncolo caudale può variare a seconda dell'umore e delle condizioni del pesce, a volte appare quasi invisibile.
Ha una caotica storia tassonomica, e parecchie questioni sono ancora da risolvere. Mentre per oltre un secolo il nome Puntius mahecola veniva applicato erroneamente ai membri del genere Dawkinsia, il pesce stesso veniva ampiamente erroneamente identificato come il congenere Puntius amphibius (Valenciennes, 1842).
La sua identità fu parzialmente risolta da Pethiyagoda e Kottelat (2005b) che dimostrarono che Puntius mahecola era valido e non era una specie del genere Haludaria (nuovo nome di Dravidia) ma piuttosto una specie più piccola, dalla livrea relativamente uniforme, con una singola macchia scura sul peduncolo caudale, situata interamente prima del peduncolo stesso
Nonostante questo, diversi membri del genere Dawkinsia, in particolare Dawkinsia assimilis, continuano a figurare nelle liste commerciali degli acquari come "mahecola barb" o Puntius mahecola.

Seguendo Pethiyagoda e Kottelkat (2005b), Puntius mahecola sensu stricto si può distinguere da tutte le altre specie di Puntius che si trovano nell'India meridionale e nello Sri Lanka grazie alla seguente combinazione di caratteri: ultimo raggio dorsale semplice e liscio; profondità del corpo 27,2-32,0% SL; un singolo paio di barbigli mascellari, della lunghezza di circa ½ occhio; 22-23 + 1-3 squame nella linea laterale; ½4 + 1 + 3½ righe di squame trasversali; una macchia nera allungata orizzontalmente di circa 1½ volte la larghezza, che attraversa 3½ squame della linea laterale immediatamente dietro la base della pinna anale.

Sono state anche discusse le identità di Barbus melanostigma (Day, 1878) e Puntius amphibius.
Come Puntius mahecola, il primo è stato descritto dal Kerala (distretto di Wayanad) e condivide una livrea uniforme e la macchia scura dal peduncolo caudale, ma dovrebbe essere un pesce dal corpo più profondo.
Pethiyagoda e Kottelat (2005b) lo consideravano conspecifico con Puntius mahecola, ma ne esaminarono solo un singolo esemplare, e al momento è considerato un sinonimo junior di Puntius mahecola.

La località tipo di Puntius amphibius è Bombay, cioè la moderna Mumbai, a qualche distanza a nord del Kerala, ma la sua identità non è chiara da quando Day (1878) ne ha applicato il nome a Puntius mahecola sensu stricto, un errore seguito da molti autori successivi.
Il lectotipo designato da Pethiyagoda e Kottelat differisce da Puntius mahecola per il diametro dell'occhio più piccolo, che misura il 61,6% della lunghezza del muso (contro il 68,4-100%) e l'assenza di qualsiasi macchia sul peduncolo caudale, quindi è attualmente considerato un pesce dalla livrea del tutto uniforme. Il paralettotipo di Puntius amphibiuss mostra tuttavia un debole segno sul peduncolo caudale, anche se nessuna menzione di questo è stata fatta nella descrizione originale.
Inoltre, anche se Puntius amphibius è stato considerato ampiamente distribuito in tutta la penisola indiana e in Sri Lanka, gli autori non sono stati in grado di equipararlo a nessuna specie esistente di Puntius, per cui la sua identità rimane discutibile, in assenza di materiale appena raccolto.

Puntius arenatus (Day 1878) non è stato discusso, ma è stato descritto come un pesce uniforme da Madras, ora Chennai, e potrebbe essere collegato a questo gruppo. Puntius madhusoodani Kumar, Benno Pereira e Radhakrishnan 2012, ha un aspetto simile ma differisce da Puntius mahecola per il possesso di 3 raggi ramificati dorsali e 7 non ramificati (contro 3 ramificati e 8 ½ non ramificati), 9 (contro 8) squame predorsali, occhi più grandi, che misurano il 10,7% SL (vs 8,6% SL), lunghezza predosale più corta, che misura il 34,91% SL (rispetto al 53,3% SL) e "larghezza del corpo superiore" [sic] che misura il 18,95% SL (rispetto al 14,4% SL) .

Sulla base di quanto sopra, è quindi consigliabile fare riferimento a qualsiasi esemplare di Puntius proveniente dall'India sudoccidentale con un corpo uniforme e una macchia scura sul peduncolo caudale come Puntius mahecola, in attesa di ulteriori indagini su alcuni di questi pesci, in particolare Puntius amphibius e Puntius melanostigma.

Esemplare di Puntius mahecola raccolto vicino a Chikmagalur, nello stato di Karnataka, India - Foto © Hayath (Seriouslyfish.com)

Distribuzione

Asia: Kerala, India meridionale.

Puntius mahecola è stato descritto da "Mahé, Kerala, India", ma attualmente considerato presente nei fiumi che drenano gran parte delle montagne dei Ghati occidentali negli stati del Kerala, Karnataka e Tamil Nadu.
In Kerala esistono registrazioni del fiume Meenachil nel distretto di Kottayam, dei fiumi Achankovil e Periyar nel distretto di Pathanamthitta, del fiume Kallada nel distretto di Kollam e del fiume Chalakudy. In Karnataka è stato raccolto vicino a Chikmagalur e dal fiume Kali, mentre nel Tamil Nadu è conosciuto per il sistema del fiume Thamirabarani e le acque intorno alla città di Chennai.

DATA DEFICIENT

STATO NELLA LISTA ROSSA IUCN:
DATA DEFICIENT (dati carenti)

  • Mahecola Barb: la distribuzione e lo stato della specie in natura, sul sito della IUCN Red List, il più ampio database di informazioni sullo stato di conservazione delle specie animali e vegetali di tutto il mondo.
Habitat

Ambiente: bentopelagico, acqua dolce. Clima tropicale.

Secondo Pethiyagoda e Kottelat, Puntius mahecola abita le sezioni poco profonde dei fiumi (meno di 2 metri di profondità) con corrente lenta, su substrati di sabbia o fango, ma la portata e il volume dell'acqua possono variare a seconda del periodo dell'anno e aumentare significativamente durante i monsoni annuali.
Può anche essere trovato in alcune lagune e in laghi artificiali formati dalle dighe dei fiumi.
Altre specie trovate nella stessa area generale includono Pethia conchonius, Puntius denisonii, Dravidia fasciata, Dawkinsia arulius, Dawkinsia filamentosa, Dawkinsia rubrotinctus, Barilius bakeri, Barilius bendelisis, Barilius canarensis, Devario malabaricus, Esomus danricus, Garra mcclellandi, Garra hughi, Bhavania australis, Travancoria jonesi, Mesonoemacheilus guentheri, Mesonoemacheilus triangularis, Schistura denisonii, Lepidocephalichthys thermalis, Batasio travancoria, Mystus armatus, Mystus canarensis, Glyptothorax annandalei, Aplocheilus lineatus, Parambassis thomassi, Etroplus canarensis, Etroplus maculatus, Sicyopterus griseus, Pseudosphromenus dayi, Channa striata. Carinotetraodon travancoricus.

Puntius mahecola - Foto © Beta Mahatvaraj (Meenkaran)

Puntius mahecola - Foto © Beta Mahatvaraj (Meenkaran)

Allevamento

Dimensioni minime dell'acquario: 90x40x45h cm per un gruppo di almeno 8-10 esemplari.
I Puntius mahecola sono abbastanza facili da allevare, a condizione che venga rispettata una routine di manutenzione dedicata.
Un allestimento in stile naturale potrebbe includere un substrato di sabbia o ghiaia con abbondanza di rocce e ciottoli più grandi e levigati, oltre a legni, radici e rami contorti.
L'illuminazione dovrebbe essere relativamente attenuata, e le piante coltivabili in queste condizioni sono le specie robuste dei generi Microsorum, Taxiphyllum o Anubias.
Sebbene non abbiano bisogno di un vero e proprio fiume-acquario, stanno meglio quando l'acqua è ben ossigenata con un certo grado di corrente, per cui si raccomanda di usare un filtro sovradimensionato e pompe di movimento aggiuntive, se necessarie. In termini di manutenzione dovrebbero essere considerati di routine cambi d'acqua settimanali del 30-50% del volume della vasca.

Comportamento e compatibilità: Puntius mahecola è una specie generalmente pacifica, e un abitante ideale dell'acquario di comunità ben studiato.
Poiché non ha particolari richieste in termini di chimica dell'acqua, può essere combinato con molti dei pesci più popolari in commercio, compresi altri piccoli ciprinidi, tetra, ovovivipari, pesci arcobaleno, anabantoidi, pesci gatto, botia e cobitidi.
È una specie di branco per natura, e idealmente dovrebbe essere di allevarli in gruppi di almeno 8-10 esemplari. Allevarli in numeri decenti non solo renderà i pesci meno nervosi, ma darà loro un aspetto più efficace e naturale, inoltre i maschi mostreranno i loro colori migliori mentre gareggiano l'uno con l'altro per l'attenzione delle femmine.

Alimentazione

È probabile che Puntius mahecola sia un onnivoro che si nutre di vermi, insetti e altri piccoli invertebrati, oltre a materiale vegetale e detriti organici.
In acquario si alimenta facilmente, ma le migliori condizioni e colori si ottengono offrendo pasti regolari di piccolo cibo vivo e congelato come Chironomus, Daphnia e Artemia, insieme a mangime secco in fiocchi e granuli di buona qualità, almeno alcuni dei quali dovrebbero essere a base vegetale o d alghe.

Taxa principali

Redside barb

Bella specie vivace, con i maschi particolarmente colorati, che ama avere spazio per nuotare e una certa corrente in vasca, ma soprattutto vivere in branco

Dimensioni max: 7.0 cm TL
Temperatura: 22 - 24°C

Specie rara nel commercio d'acquario, ma molto popolare tra gli appassionati di specie autoctone in India.

Dimensioni max: 8.9 cm SL
Barbo ciliegia, Cherry barb

Specie molto robusta, è un'ottima scelta per i principianti ed è tra i più diffusi piccoli ciprinidi in acquariofilia, anche per la bella livrea dei maschi in riproduzione.

Dimensioni max: 5.0 cm TL
Aspettativa di vita: 5 - 7 anni
Temperatura: 23 - 27°C
Riferimenti & Link
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.

Testo semplice

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
  • Indirizzi web ed indirizzi e-mail diventano automaticamente dei link.

Un gruppo di acquariofili da Chennai risalgono un torrente collinare d'acqua chiara ed incontrano una grande varietà di pesci e piante, e scattano con moltissime foto - tratto e tradotto da un articolo di R.R. Sriram

Laguna di Poovar, nel Kerala, in India - Foto © Beta Mahatvaraj (Meenkaran)

Puntius mahecola nel loro ambiente naturale - Foto © Beta Mahatvaraj (Meenkaran)