Attenzione

Rajiformes

Informazioni e notizie sulla tassonomia e sulle specie appartenenti all'ordine di squali e razze

Little skate, Leucoraja erinacea (ordine Rajiformes), posata sulla sabbia del fondale - Foto © Andy Martinez/NOAA (Wikimedia)

Quello dei Rajiformes è uno dei quattro ordini del superordine Batoidea, pesci cartilaginei appiattiti legati agli squali. I rajiformi si distinguono per la presenza di pinne pettorali molto ingrossate, che si estendono in avanti fino ai lati della testa, con un corpo generalmente appiattito. Il movimento ondulatorio delle pinne pettorali di questo taxon per spostarsi è noto come locomozione rajiforme. Gli occhi e gli spiracoli si trovano sulla superficie superiore della testa e le fessure branchiali si trovano nella parte inferiore del corpo. La maggior parte delle specie dà alla luce piccoli vivi, anche se alcune depongono uova racchiuse in una capsula cornea.

In passato, appartenevano a quest'ordine le razze d'acqua dolce della famiglia Potamotrygonidae, che sono state però attualmente spostate nell'ordine Myliobatiformes, nato dalla suddivisione dell'ordine Rajiformes in quattro ordini separati, in base a nuove ricerche filogenetiche:

Classificazione

Attualmente all'ordine Rajiformes appartengono 4 famiglie esistenti, elencate qui sotto, più due famiglie estinte †Sclerorhynchidae e †Ptychotrygonidae, e un clade, un gruppo, di altri sottordini estinti contenente †Ischyrhiza, †Schizorhiza e †Onchopristis

La famiglia Anacanthobatidae contiene un unico genere, Anacanthobatis, con circa 10 specie. Sono piccoli pesci che vivono sulle pendici continentali delle acque tropicali e subtropicali e sono originari del Natal, del Sudafrica, dell'Africa occidentale tropicale e di Taiwan. Hanno un filamento che si estende da una protuberanza arrotondata sul muso. Sia la superficie dorsale che quella ventrale sono lisce e non hanno denticoli dermici. La coda è sottile e un po' più corta del corpo. Non sono presenti pinne dorsali e la pinna caudale è piccola e membranosa.
La famiglia Rajidae contiene 14 generi e circa 200 specie. Si trovano in tutto il mondo, ma sono relativamente rari vicino alle barriere coralline e nei mari tropicali poco profondi. Alcune specie si trovano in acque salmastre. La forma del disco è romboidale e la coda lunga. Hanno due pinne dorsali mentre la pinna caudale è molto ridotta. Le pinne pelviche hanno due lobi. La maggior parte delle specie ha pelli ruvide con denticoli dermici che sono particolarmente evidenti lungo la colonna vertebrale. Le uova vengono deposte in una custodia rigida protettiva con allungamenti simili a fili ai quattro angoli.
Le famiglie estinte Sclerorhynchidae e Ptychotrygonidae avevano rostri lunghi e seghettati molto simili a quelli degli squali sega e dei pesci sega esistenti, e la loro relazione con essi è ancora dibattuta. Uno studio del 2004 ha rilevato che gli squali sega sono in realtà i batoidei più basali piuttosto che i veri squali, e l'ordine Sclerorhynchiformes contiene Sclerorhynchidae e Ischyrhizidae e forma un gruppo gemello dei pesci sega e di tutti le altri razze; il clade contenente squali sega e raggi è stato coniato come Pristiorajea. Tuttavia, ulteriori studi hanno affermato che gli squali sega sono veri squali e membri dei Selachimorpha. Uno studio del 2019 ha invece rilevato che Sclerorhynchiformes è un assemblaggio parafiletico di razze all'interno dell'ordine Rajiformes e che porta fino a Rajidae, e quindi ha declassato Sclerorhynchidae e Ptychotrygonidae a famiglie all'interno del sottordine Sclerorhynchoidei dell'ordine Rajiformes, con Ischyrhiza e Schizorhynchidae non all'interno di Sclerorhynchidae nonostante il loro aspetto simile.

Famiglie comprese nell'ordine

Attualmente secondo Fishbase appartengono all'ordine Rajiformes 4 famiglie:

  1. Anacanthobatidae
  2. Arhynchobatidae
  3. Gurgesiellidae
  4. Rajidae
Riferimenti & Link
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.

Testo semplice

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
  • Indirizzi web ed indirizzi e-mail diventano automaticamente dei link.