• No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette

Tanichthys albonubes

Lin, 1932

Conosciamo meglio i Tanichthys albonubes, piccoli pesci molto attivi, che amano nuotare in un folto branco nella parte medio-alta della vasca e non amano le temperature troppo alte

Tanichthys albonubes - Foto © Hristo Hristov

nome comune
White cloud mountain minnow, Pesciolino della montagna della nuvola bianca
dimensioni massime in natura
4 cm TL
aspettativa di vita
8 - 12 anni

E' una delle specie più diffusi in acquariofilia, e ne sono disponibili diverse forme di colore ornamentali, tra cui 'pinne a velo', 'gold', 'albino', e 'super-red', per le quali le cure sono identiche. Purtroppo però le continue riproduzioni e incroci tra consanguinei per selezionare queste forme azione ha portato ad una situazione in cui molti dei pesci disponibili oggi in commercio sono geneticamente deboli e vulnerabile alle malattie, o sviluppano malformazioni fisiche.
Sono pesci da branco che non deveono essere allevati in numero inferirore a 8-10 esemplari, e che tollerano in natura temperature abbastanza basse, per cui sono a volte allevati all'aperto, almeno nei mesi estivi, mentre d'inverno devono essere ritirati in casa.

Alcune delle forme più colorate erano state etichettate erroneamente come Aphyocypris pooni, nome attualmente considerato un sinonimo junior di Tanichthys albonubes, o Aphyocypris lini, scelto come sostituto di Aphyocypris pooni da Weitzman & Chan (1966) che si riferisce ad una specie non correlata.

Tanichthys albonubes è stato scoperto da un capo scout cinese di nome Tan Kam Fei nel 1932 che passò alcuni esemplari ad una stazione locale di pesca, e il direttore della stazione scelse di onorare il collettore nominando il nuovo genere in suo onore.

Il genere è rimasto monotipico fino al 2001, quando sono state descritte le specie vietnamite Tanichthys micagemmaeTanichthys thacbaensis. La prima è stata disponibile nel commercio acquariofilo per un certo numero di anni, mentre Tanichthys thacbaensis è più enigmatico sin dalla sua descrizione, scritta interamente in vietnamita e accompagnata solo da un disegno a mano, attualmente non è ancora disponibile nessuna foto di esemplari vivi.
Nel corso del 2010 è apparsa in commercio una quarta specie, attualmente conosciuta solo come Tanichthys sp. 'Vietnam', disponibile in numero limitato.

Tanichthys albonubes è notevolmente più grande di Tanichthys micagemmae e di Tanichthys sp. 'Vietnam', presenta inoltre una colorazione rosso-marrone complessiva nel corpo che manca nelle altre due e una banda scura laterale sul corpo meno ampia, sotto la striscia pallida. In Tanichthys micagemmae le pinne ventrali e anale sono rossastre, mentre sono di colore giallo brillante in Tanichthys sp. 'Vietnam'.

Caratteri diagnostici per il genere includono presenza di tubercoli cornificati sul muso posteriormente alla premascella nei maschi, che confluiscono nelle aperture delle narici. Meno chiara è la posizione filogenetica del genere Tanichthys all'interno della famiglia dei Cyprinidae. Si è ritenuto strettamente legato ai generi Danio o Rasbora ma studi recenti, in particolare quello di Fang et al. (2009) ritengono che sia più analogo con Tinca tinca, le tinche comuni, e la sottofamiglia putativa Acheilognathinae, meglio conosciuti come bitterling. I risultati hanno anche suggerito che Tanichthys micagemmae sia la specie principale del gruppo in termini evolutivi, con Tanichthys albonubes suo parente più giovane.

Livrea: Corpo verde, con zone verticali dorate sull'asse centrale del corpo e un certo numero di linee scure sopra le zone; pinne dorsali ed anali verdi con un bordo trasparente; base della pinna caudale con un grande spot rotondo rosso.
Anatomia: Muso smussato; mascella sottile e mandibola leggermente sporgente; barbigli assenti; pinna dorsale corta e opposte alle pinne anali, pinne pettorali e pelviche piccole; assente lo scudo pelvico.

distribuzione

Asia: Cina e Vietnam

habitat

Ambiente: demerso; acqua dolce; Clima: tropicale. Può trovarsi in acque dalla temperatura bassa, fino a 5°C.
Non ci sono molte informazioni negli studi pubblicati, ma una delle popolazioni ritrovata nei pressi della località tipo nel Guangdong abitava un pigro ruscello di montagna sorgivo con acqua chiara, poco profonda e fitta crescite di vegetazione acquatica (Yi et al. 2004).
Le uniche altre specie di pesci registrate erano Macropodus opercularis e Gambusia affinis (introdotte, non autoctone) erano  I pesci trovati nell'isola di Hainan occupavano un torrente costiero con acqua chiara e con lenta corrente e suoi affluenti con substrato di sabbia, ciottoli e lettiera, e con profondità massima di soli 60 cm, anche durante la stagione delle piogge.
Sono stati osservati nuotare in banchi delle zone più calme e stagnanti vicino a macchie di fitta vegetazione marginale. Il pH era 6.4 e i valori di durezza molto bassi. Le specie vegetali includevano Blyxa japonica, Rotala rotundifolia, Ludwigia prostrata, Ceratopteris thalictroides e Limnophila sp. Pesci simpatrici erano Puntius semifasciolatus, Misgurnus anguillicaudatus, Macropodus opercularis, e Channa gachua nonché i non nativi Gambusia e Oreochromis.

Vai alla pagina sul biotopo naturale dei Tanichthys

temperatura in natura
18 - 22°C - ritrovato anche fino a 5°C
valore pH in natura
6.0 - 8.0
valori acqua in natura
dH : 5.0 - 19.0
allevamento

Dimensioni minime dell'acquario: 60 cm di lunghezza per un gruppo di minimo 8-10 esemplari.
La scelta degli arredi non è particolarmente critica, anche se i pesci tendono a mostrare meglio la colorazione in un acquario fittamente piantumato con un substrato scuro. Apprezzano comunque alcune piante galleggianti, radici, legni o rami, e lettiera di foglie secche, che aggiungono una sensazione più naturale. La filtrazione non deve essere particolarmente forte, anche se sembrano apprezzare un certo grado di movimento dell'acqua.

Comportamento e compatibilità: Molto tranquillo e pacifico, e infatti è un residente ideale di un acquario di comunità ben curato, e considerando i suoi requisiti di temperatura. Altre specie che godono di condizioni comparabili possono essere Pethia conchonius, Pethia padamya, Puntius semifasciolatus, Macropodus opercularis (e in natura i Tanichthys vivono simpatricamente con gli ultimi due), ma non è invece un compagno ideale per i pesci rossi, nonostante spesso venga venduto come tale.
In una vasca tipo fiume-acquario può anche essere combinato con specie che amano al corrente dei generi quali Danio, Devario, Garra così come molti Botia.

E' un pesce di banco per natura e, idealmente deve esserne acquistato un gruppo di non meno di 10 esemplari. Allevarli in tali numeri non solo li renderà meno nervosi, ma mostrerano anche un aspetto e un comportamento più naturale, inoltre i maschi mostreranno i loro migliori colori perchè dovranno competere gli uni con gli altri per le attenzioni delle femmine.

alimentazione

Le analisi del contenuto dello stomaco di esemplari selvatici hanno rivelato che questi pesci sono micropredatori che si nutrono di piccoli insetti, vermi, crostacei e altro zooplancton. In acquario accetta di buon grado qualsiasi cibo,, ma si ottengono migliori condizioni e colorazione offrendo pasti regolari costituiti da piccolo cibo vivo e/o congelato, come chironomus, Daphnia, Artemia, insieme a mangime secco di buona qualità in fiocchi e granuli, di cui almeno qualcuno dovrebbe essere a base vegetale o di alghe.

temperatura in acquario
Nelle zone dove la temperatura non si avvicina mai allo 0 (rimane superiore ai 5-6°C.) può essere tenuto all'aperto tutto l'anno.
Temono i picchi di calore in estate, possono soffrire sopra i 25-26°C
  • Specie che deve vivere in gruppo
  • La maggior parte dei Tanychthys in commercio è di allevamento, ciò nonostante a volte sono in vendita stock prelevati in natura: chiedete al vostro negoziante se i pesci che state per comprare sono di cattura o di allevamento.
comportamento riproduttivo
Specie che rilascia le uova in acque aperte. Non si cura della prole.
dimorfismo sessuale
Le femmine mature sono di solito presentano un ventre più rotondo e spesso sono un po' più grandi rispetto ai maschi, più snelli e colorati.
riproduzione

Come molti piccoli ciprinidi questa specie depone le uova di continuo, in acque aperte e non presenta alcuna cura parentale. Vale a dire che in acquario, quando i pesci sono in buone condizioni si riproducono spesso, e quando un gruppo veien allevato senza altre specie in un acquario maturo fittamente piantumato, di solito inizia a comparire senza ulteriori interventi un certo numero di avannotti.
Per aumentare il numero degli avannotti è necessario però un approccio più controllato, allestendo un acquario separato più piccolo. Dovrebbe essere scarsamente illuminato e avere la base rivestita con una sorta di rete con le maglie grande abbastanza grandi da consentire alle uova di cadervi attraverso, ma abbastanza piccole da fare in modo che gli adulti non possano raggiungerle. Va bene anche la plastica tipo stuoia d'erba, o anche uno strato di biglie di vetro. In alternativa si può riempire buona parte della vasca con piante a foglia fine come Taxiphyllum sp. o mop per la deposizione delle uova. L'acqua dovrebbe essere con un pH da leggermente acido a neutro, con una temperatura intorno ai 22°C e con un filtro a spugna o a pietra porosa per fornire ossigenazione e movimento dell'acqua.

Quando gli adulti sono in buone condizioni, e le femmine appaiono gravide, dovrebbero quindi essere introdotte nell'acquario una o due coppie, e la deposizione delle uova dovrebbe avvenire la mattina seguente. Un'alternativa è quella di lasciare riprodurre i pesci in gruppo, con una mezza dozzina di esemplari di ciascun sesso, anche se in questo caso è necessario un acquario più grande. In entrambi i casi gli adulti probabilmente mangeranno le uova se gliene viene data la possibilità, per cui è meglio rimuoverli dopo 2-3 giorni al massimo. Le uova dovrebbero schiudersi in 48-60 ore e una volta raggiunto i nuoto libero, gli avannotti possono richiedere alimenti piccoli, tipo infusori, fino a che non sono grandi abbastanza per accettare microworm, nauplii d'artemia e simili.

SL (Standard Lenght)
Lunghezza standard, è la lunghezza del pesce calcolata dalla punta del muso al peduncolo caudale (esclusa quindi la coda)
TL (Total Lenght)
Lunghezza totale, è la lunghezza del pesce calcolata dalla punta del muso alla punta della coda (quindi coda compresa)
Demerso
Organismo che vive in prossimità del fondo del mare. I pesci demersi si dividono principalmente in due tipi: Bentonici e Bentopelagici
Bentonico
specie che vive e che è legata al fondo
Bentopelagico
specie che vive sia sul fondo o vicino ad esso, sia nel livello medio dell'acqua
Pelagico
specie che vive lontano dal fondo, in acque aperte
Potamodromo
specie che compie migrazioni in acque dolci

Tutto Quello Che Avreste Sempre Voluto Sapere Ma Non Avete Mai Osato Chiedere...
i messaggi più interessanti tratti da it.hobby.acquari

Commenti

in realtà è perché i carassius vanno allevati da soli... sono pesci che diventano grandi, che hanno bisogno di tanto spazio, ma nello stesso tempo sono lenti, a volte goffi, hanno bisogno di tranquillità e di poter mangiare con calma, senza avere concorrenti alimentari che soffino loro tutto il cibo... I tanichthys vivono in genere alle stesse temperature dei carassius, ma dovendo essere allevati in folti gruppi ed essendo molto vivaci ed attivi, specie al momento dei pasti, sarebbero una continua fonte di stress per i pesci rossi...

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi i miei preferiti, acquariofiliafacile.it e acquarioacquadolce.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.