Attenzione

Pesci palla d'acqua dolce

Elenco delle specie di pesce palla della famiglia dei Tetraodontidae d'acqua dolce, e indicazioni per il loro corretto allevamento.

Pao palembangensis (ex Tetraodon palembangensis) - Foto © Rocker (Thepufferforum.com)

Con la revisione sistematica della famiglia Tetraodontidae ad opera di Kottelat nel 2013, le specie molto diverse tra loro raccolte sotto il genere di Tetraodon sono state separate ed assegnate a nuovi generi, sia già esistenti che creati ad hoc: Dichotomyctere, Leiodon, Pao.

Questo può senz'altro aiutare ad allevare meglio i pesci palla in acquario, in quanto l'appartenenza all'uno a all'altro genere può già dare un'indicazione fondamentale: se sono da allevare in acqua dolce o salmastra: infatti le specie da allevare in acqua salmastra (tra quelle prima nel genere Tetraodon) sono quelle raggruppate nel genere Dichotomyctere, le altre vanno allevate esclusivamente in acqua dolce.


Le specie più pacifiche tra quelle dei tetraodontidi d'acqua dolce possono essere allevate in compagnia di altri pesci (se e solo se la vasca è molto grande), ad esempio le specie di Carinotetraodon, Colomesus asellus, Tetraodon schoutedeni, possono essere allevati in un acquario di comunità ben piantumato, dove ci siano tantissimi nascondigli e posti riparati, basta che la vasca sia molto grande; in acquari piccoli è meglio allevare un gruppo da soli.

Altre specie di pesci palla di dimensioni piccole e medie invece hanno un carattere più spiccatamente territoriale, ma non hanno un'indole molto attiva, come Leiodon cutcutia (ex Tetraodon cutcutia), Pao cochinchinensis (ex Tetraodon cochinchinensis), Pao palembangensis (ex Tetraodon palembangensis), Pao suvattii (ex Tetraodon suvattii), per cui possono essere allevati solo in un acquario dedicato a loro, senza altre specie, ma che non ha bisogno di essere molto grande, in quanto specie tranquille e sedentarie, che non hanno bisogno di nuotare tanto. Naturalmente è sempre importante garantire la presenza di molti nascondigli e posti riparati, utilizzando legni, rocce, e soprattutto tantissime piante. Bisogna curare molto la disposizione degli arredi, in particolare delle rocce, perché non ci siano rischi di crolli, che potrebbero ferire i pesci.
Quando questi pesci vengono inseriti nell'acquario, ognuno si sceglierà un nascondiglio, che nella maggior parte dei casi verrà eletto come propria dimora, e da essa il pesce si allontanerà soltanto per mangiare e per i rituali amorosi. Se i nascondigli adatti non sono sufficienti per tutti i pesci inseriti, vi saranno lotte cruente, in seguito alle quali i pesci in soprannumero più deboli verranno costretti, a furia di morsi feroci, in uno degli angoli superiori dell'acquario, presso la superficie dell'acqua. Tali pesci non avranno più la possibilità di avvicinarsi al fondo, per cui, per evitare loro la morte per stress o per i morsi degli altri, è necessario toglierli dalla vasca.
Inoltre, una volta inserito un gruppo di pesci, e che questi si sono spartiti il territorio, non è più possibile inserire nuovi pesci: ogni nuovo arrivato, sia della stessa specie che diversa, verrà visto come un pericoloso intruso e scacciato a morsi fino alla sua morte, o fino a quando l'acquariofilo, resosi conto del suo errore, lo toglierà provvidenzialmente dall'inospitale vasca.

Molte specie amano "arare" il fondo, e scavare, per cui è meglio utilizzare soffice sabbia: ad esempio Tetraodon duboisi, Tetraodon miurus, Pao suvattii (ex Tetraodon suvattii).
Essenziale per la loro salute a lungo termine è fornire un substrato di fondo alto, un letto di sabbia fine e non tagliente alto almeno 6-7 cm (lo spessore va aumentato gradatamente mano a mano che i pesci crescono, in modo che riescano sempre a starci completamente sepolti), in cui i pesci possano mostrare il loro comportamento naturale di scavare fino a seppellirsi, e passare insabbiati la maggior parte del tempo. E' una caratteristica comportamentale, quella di nascondersi seppellendosi nella sabbia per sorprendere la preda, legata all'alimentazione e quindi alla sopravvivenza stessa; se costretti per lungo tempo in un ambiente in cui non possono farlo, i pesci si stressano fortemente, con conseguente propensione ad ammalarsi e morire prima del tempo.

Le specie più grandi, come Tetraodon lineatus e Tetraodon mbu, richiedono acquari molto grandi non solo per le loro dimensioni, ma anche perché sono forti nuotatori e hanno bisogno di molto spazio per nuotare, per cui vanno allevati in grandi acquari con molto spazio libero per nuotare.
Tetraodon lineatus in particolar modo è un pesce molto aggressivo e territoriale, e ne va allevato un singolo esemplare per vasca, da solo.

Stai pensando di comprare dei pesci palla?
Vai alle pagine sui pro e contro del loro allevamento

Qui sotto le specie di pesci palla d'acqua dolce di cui potete trovare qualcosa in questo sito.

Taxa

Auriglobus modestus - Foto © Nonn Panitvong (Siamensis.org)
Bronze Puffer

Sono pesci palla dall'aspetto molto attraente, ma dal carattere estremamente aggressivo

Dimensioni max: 10.6 cm SL
Temperatura: 23 - 28°C
Maschio adulto di Carinotetraodon borneensis, dal bacino superiore del Batang Sadong, Sarawak, Malaysia (Borneo) - Foto © Michael Lo
Bornean red eye puffer

Relativamente raro nel commercio acquariofilo, è disponibile occasionalmente, e le sue esigenze d'allevamento sono simili a quelle degli altri congeneri.

Dimensioni max: 4.4 cm SL
Aspettativa di vita: 5 - 8 anni
Temperatura: 23 - 26°C
Carinotetraodon imitator - Foto © Fishplore.com
Imitating dwarf puffer

Viene importato dall'India insieme a Carinotetraodon travancoricus, con il quale spesso viene confuso. L'allevamento in acquario è abbastanza semplice, l'aggressività intraspecifica è relativamente bassa.

Dimensioni max: 2,2 cm
Aspettativa di vita: 5 - 8 anni
Carinotetraodon irrubesco, maschio - Foto © Zhou Hang
Red-tailed Red-eye puffer

Questa specie non è molto comune nel commercio acquariofilo, presumibilmente perché nei suoi fiumi nativi non viene praticata la pesca ai fini del commercio per gli acquari.

Dimensioni max: 4.5 cm SL
Aspettativa di vita: 5 - 8 anni
Temperatura: 23 - 26°C
Carinotetraodon lorteti - Foto © Enrico Richter
Redeye puffer

Nonostante siano abbastanza popolari nel commercio acquariofilo, sono probabilmente la specie più aggressiva e territoriale tra i Carinotetraodon, e possono cambiare colore a seconda dell'ambiente e dello stato d'animo.

Dimensioni max: 6.0 cm SL
Aspettativa di vita: 5 - 8 anni
Temperatura: 24 - 28°C
Carinotetraodon salivator - Foto © Zhou Hang
Striped Redeye Puffer

Questo pesce palla nano d'acqua dolce è molto difficile da trovare in commercio, in genere viene confuso con Carinotetraodon irrubesco e Carinotetraodon lorteti con i quali è strettamente correlato.

Dimensioni max: 4.0 cm SL
Aspettativa di vita: 8 - 10 anni
Temperatura: 23 - 26°C
Carinotetraodon travancoricus - Foto © Hristo Hristov
Malabar puffer, Pesce palla nano

E' probabilmente la più piccola specie di pesce palla, ed è sicuramente uno dei pesci più piccoli in commercio, anche se è fin troppo spesso venduto senza le informazioni corrette necessarie per la sua salute e cura a lungo termine.

Dimensioni max: 3.5 cm TL; è tuttavia difficile che superino i 2,5 cm di lunghezza
Aspettativa di vita: 5 - 8 anni
Temperatura: 22 - 28°C
Colomesus asellus - Foto © Damien Wagaman (The Puffer Forum)
Amazon puffer, SAP

Il pesce palla d'acqua dolce sudamericano è abbastanza semplice da allevare rispetto agli altri Tetraodontidae, ma come tutti i pesci palla è vivace, aggressivo, mangiatore di pinne e squame altrui.

Dimensioni max: 12.8 cm SL
Aspettativa di vita: 10-15 anni
Temperatura: 22 - 28°C.
Leiodon cutcutia (ex Tetraodon cutcutia) - Foto © Hippocampus-Bildarchiv.de
Ocellated puffer

L'ex Tetraodon cutcutia è un pesce palla d'acqua dolce che, nonostante le relativamente piccole dimensioni, non è affatto adatto ad acquari piccoli, nè tantomeno ad acquari di comunità, in quanto è una specie molto aggressiva

Dimensioni max: 9 cm TL (secondo Fishbase sono stati però registrati T. cutcutia di 15 cm TL)
Aspettativa di vita: 10 - 20 anni
Temperatura: 24 - 28°C
Pao abei (ex Tetraodon abei) - Foto © JJPhoto (FishBase.org)
Abei Puffer

Pesce palla d'acqua dolce, non è comune da trovare in commercio, e spesso è confuso con altre specie.

Dimensioni max: 10.3 cm SL
Aspettativa di vita: 15 - 20 anni
Temperatura: 23 - 26°C
Pao baileyi (ex Tetraodon baileyi) - Foto © Nonn Panitvong (Siamensis.org)
Hairy Puffer

Abbastanza raro da trovare il commercio, l'Hairy puffer, pesce palla peloso, deve il suo nome comune ai "cirri", escrescenze simili a peli che ne ricoprono il corpo. Come molti altri pesci palla, è una specie aggressiva e intollerante, che va allevata da sola.

Dimensioni max: 12.0 cm SL
Aspettativa di vita: 15 - 20 anni
Pao cambodgiensis (ex Tetraodon cambodgiensis) - Foto © Nonn Panitvong (Siamensis.org)

L'ex Tetraodon cambodgiensis è una specie di pesce palla d'acqua dolce, è molto aggressivo, e cacciatore attivo di notte.

Dimensioni max: 15.3 cm SL
Aspettativa di vita: 10 - 20 anni
Pao cochinchinensis (ex Tetraodon conchinchinensis) - Foto © Nonn Panitvong (Siamensis.org)
Fang's Puffer, Brown puffer

Si trova in commercio abbastanza frequentemente, offerto come pesce palla che si riproduce facilmente, anche se in realtà il suo allevamento andrebbe riservato ad acquariofili esperti

Dimensioni max: 11.3 cm SL
Aspettativa di vita: 10 - 20 anni
Temperatura: 24 - 28°C.
Pao leiurus (ex Tetraodon leiurus) - Foto © Tropical-fish-keeping.com
Target puffer

Specie aggressiva e mordi-pinne, da allevare da sola

Dimensioni max: 16.0 cm
Aspettativa di vita: 10 - 20 anni
Temperatura: 24 - 28°C
Pao palembangensis (ex Tetraodon palembangensis) - Foto © Ingo Seidel

E' un pesce palla d'acqua dolce predatore d'agguato, che passa tutto il tempo fermo e immobile, nascosto da qualche parte nella vasca, muovendosi solo quando viene offerto del cibo. Adatto solo ad ammiratori entusiasti del suo stile.

Dimensioni max: 19.4 cm SL
Aspettativa di vita: 10 - 20 anni
Temperatura: 24 - 28°C
Pao palustris (ex Tetraodon palustris) - Foto © Nonn Panitvong (Siamensis.org)

Una nuova specie di pesce palla d'acqua dolce

Pao suvattii (ex Tetraodon suvattii) - Foto © Enrico Richter
Pignose puffer, Mekong puffer

E' una specie molto aggressiva e predatrice piscivora d'agguato, per cui non è raccomandabile per le vasche di comunità, ma dovrebbe essere allevata solo chi ha un vero interesse per questa specie ed i suoi comportamenti interessanti.

Dimensioni max: 15 cm SL
Aspettativa di vita: 10 - 20 anni
Pao turgidus (ex Tetraodon turgidus) - Foto © Enrico Richter
Brown Puffer

Specie aggressiva e predatrice d'agguato, da allevare da sola

Dimensioni max: 18.5 cm SL
Aspettativa di vita: 10 - 20 anni
Tetraodon duboisi - Foto © Shimonoseki Marine (The Puffer Forum)
Reticulated puffer

Specie che viene importata raramente, spesso confusa con Tetraodon miurus, al quale è molto simile anche come comportamento: sono entrambi predatori piscivori molto aggressivi.

Dimensioni max: 8.7 cm TL
Aspettativa di vita: 10 - 20 anni
Tetraodon lineatus, Fahaka puffer, di 33 cm di lunghezza - Foto © Earedien (Wikimedia)
Fahaka puffer, Globe fish

Conosciuto in passato come Tetraodon fahaka, è uno dei pesci palla più aggressivi in commercio, ma se allevato in una vasca adatta e da solo assume comportamenti che ricordano un animale domestico, con una sua vera personalità.

Dimensioni max: 43 cm TL Peso massimo pubblicato: 1kg.
Aspettativa di vita: 15 - 20 anni
Temperatura: 24 - 26°C
Tetraodon mbu, Mbu puffer: lo stesso pesce da giovane e da adulto
Congo puffer, Giant puffer

E' una specie dal comportamento straordinario, paragonabile a quello di un animale domestico, ma a causa delle sue dimensioni finali e della sua aggressività, è veramente adatto solo ad acquari davvero enormi

Dimensioni max: 67 cm TL
Aspettativa di vita: 10 - 20 anni
Temperatura: 24 - 26°C
Riferimenti & Link
it.hobby.acquari

Tutto Quello Che Avreste Sempre Voluto Sapere Ma Non Avete Mai Osato Chiedere...
i messaggi più interessanti tratti da it.hobby.acquari

AMAZON
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.

Testo semplice

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
  • Indirizzi web ed indirizzi e-mail diventano automaticamente dei link.