Conosciuta per anni in ambito acquariofilo come Zosterella dubia, in realtà appartiene al genere Heteranthera.

Heteranthera dubia in acquario - Foto © aquaplantasmx.com

Water stargrass
Heteranthera graminea, Heteranthera liebmannii, Zosterella dubia, Zosterella longituba

La Heteranthera dubia √® una specie di pianta acquatica della famiglia Pontederiaceae, originaria del Nord e Centro America dove √® diffusa dal Canada al Guatemala. Vive immersa in acqua dolce, o forma popolazionni galleggianti sulla superficie dell'acqua, in fiumi e laghi, preferendo acque stagnati e tranquille. Pu√≤ essere trovata fino ad una profondit√† di 5,5 metri, ma anche in acque poco profonde o anche sugli argini dei corsi d'acqua. √ą pi√Ļ abbondante nelle acque alcaline. Heteranthera dubia √® molto variabile nell'aspetto. Le foglie possono variare in forma e dimensioni da pianta a pianta, in parte variazione genetica e in parte in risposta alle condizioni dell'acqua, per esempio alla velocit√† e alla turbolenza della corrente circostante. Le piante sommerse hanno anche una diversa morfologia di stelo e foglie rispetto a quelle che si trovano parzialmente o completamente fuori dall'acqua.

I germogli galleggianti possono fiorire, l'infiorescenza porta un unico fiore giallo di breve durata che sboccia al mattino e appassisce la sera. Ha sei parti di perianzio gialle ciascuna lunga meno di un centimetro che si estendono da una gola tubolare lunga da uno a sette centimetri. Ci sono tre stami gialli lunghi e spessi con antere arricciate e uno stilo giallo. Il frutto è una capsula contenente molti semi alati. La pianta a volte presenta delle galle nel suo tessuto, che sono causate dal fungo parassita Membranosorus heterantherae.

Heteranthera dubia (ex Zosterella dubia) in fiore. Questa pianta è nativa dello stato della Virginia, USA, ed è un membro della famiglia Pontederiaceae - Foto © Fritzflohrreynolds (Wikimedia)

Fiore di Heteranthera dubia, il confronto con la mano rende l'idea delle sue dimensioni :)

Questa bella specie vegetale è stata considerata per anni appartenente a un genere diverso (Zosterella) sulla base di caratteri morfologici convincenti. Tuttavia, un successivo lavoro filogenetico ha dimostrato che la specie è da nidificare all'interno del genere Heteranthera.

Coltivazione

Heteranthera dubia √® nota da tempo in acquariofilia, anche se non √® molto diffusa, pur essendo una pianta acquatica abbastanza poco esigente e che cresce velocemente. Cresce preferibilmente sommersa, ma √® possibile anche la coltivazione emersa, in paludari ad esempio, dove rimane pi√Ļ piccola e compatta. √ą abbastanza simile alla sua stretta parente, Heteranthera zosterifolia, ma ha internodi pi√Ļ lunghi e fiori gialli invece che blu. √ą molto meno impegnativa, il che la rende particolarmente interessante per i principianti e per chi ha acquari senza filtro. Le singole foglie crescono da 5 a 12 cm di lunghezza e circa 0,4 cm di larghezza. Il colore √® verde chiaro e la pianta ha un aspetto erbaceo poco appariscente.¬†

I fiori si sviluppano principalmente quando la pianta può galleggiare sulla superficie dell'acqua sotto una luce intensa. I boccioli gialli sono sollevati sopra la linea di galleggiamento su un gambo lungo da 3 a 4 cm. Quando il bocciolo si apre, diventano visibili le sei brattee, i tre petali e un pistillo con stilo. Heteranthera dubia dovrebbe essere piantata in gruppo. Se la pianta cresce troppo e inizia a galleggiare in superficie, il germoglio superiore può essere tagliato e ripiantato. Questo è un modo semplice per propagarla, ovviamente sono anche possibili talee di germogli laterali. 

Heteranthera dubia √® adatta anche per acquari d'acqua fredda ed √® abbastanza poco esigente per quanto riguarda la qualit√† dell'acqua. Va bene in acqua tenera, ma preferisce livelli di durezza pi√Ļ elevati. Il pH pu√≤ essere compreso tra 5 e 8. La fertilizzazione con CO2 non √® necessaria ma pu√≤ accelerare ulteriormente la sua rapida crescita. Durante la stagione calda, Heteranthera dubia cresce bene anche all'aperto, ad esempio in zone poco profonde di laghetti da giardino o in contenitori mobili, dove i suoi fiori gialli a forma di stella attirano l'attenzione.

Heteranthera dubia in acquario - Foto © web.forumacvarist.ro

L'areale nativo di questa specie va dal Nord America al Guatemala, Cuba occidentale. √ą una elofita e cresce principalmente nel bioma temperato.

Heteranthera dubia in natura - Foto © Elaine Haug (plants.usda.gov)

Il fiore di Heteranthera dubia - Foto © Gerry Carr (gobotany.newenglandwild.org)

Taxa principali

Water stargrass

Conosciuta per anni in ambito acquariofilo come Zosterella dubia, in realtà appartiene al genere Heteranthera.

Pianta molto bella e decorativa, ha una crescita molto veloce, a patto che ci sia tanta luce e magari anche un po' di CO2 aggiuntiva. Se gli steli vengono lasciati crescere fino alla superficie dell'acqua fiorisce facilmente.

Riferimenti & Link

Tutto Quello Che Avreste Sempre Voluto Sapere Ma Non Avete Mai Osato Chiedere...  
i messaggi pi√Ļ interessanti tratti da it.hobby.acquari

Collegamenti taxa

Aggiungi un commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Nessun tag HTML consentito.
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
  • Indirizzi web ed indirizzi e-mail diventano automaticamente dei link.

Smaltiamo responsabilmente le potature

Spesso sentiamo parlare di pesci e piante che sono sfuggiti in natura e che stanno soffocando le specie autoctone, cambiando le dinamiche e in alcuni casi distruggendo gli ecosistemi naturali. Sono molte purtroppo le piante acquatiche che si sono rivelate infestanti per sistemi che non contemplavano la loro presenza, e fanno danni tali da essere finite nelle liste nere di vari stati, che ne hanno vietato vendita e importazione.

Siamo sicuri come acquariofili di non essere responsabili dell'introduzione di piante in un ambiente che non è il loro? Che fine fanno le potature delle piante nei nostri acquari?

Smaltiamo responsabilmente le potature, cercando di evitare il pi√Ļ possibile che possano contaminare l'ambiente circostante, mettendole ad esempio in un contenitore e aspettare che siano completamente secche prima di buttarle nell'umido, dove dovrebbero poi essere correttamente smaltite. Si possono utilizzare vari altri metodi, l'importante √® pensarci, tenere sempre presente che stiamo allevando pesci e coltivando piante che potrebbero provocare gravi danni se riuscissero a propagarsi nel nostro ambiente.

Offerte di Amazon