• No ai pesci giganti in acquario
  • No ai pesci rossi nella boccia
  • I pesci pulitori non esistono!
  • No ai pesci colorati artificialmente
  • No ai pesci combattenti nei vasi
  • No alle tartarughe nelle mini vaschette
Tempo di lettura
11 minuti
Letto finora

Capire le guide sull’assortimento dei pesci (Injaf)

Mar, 21/Feb/2017 - 20:32
Posted in:
0 comments

Questo articolo si propone di aiutare ad applicare i vari metodi per assortire i pesci in un acquario, ricordando che comunque bisogna fare più ricerche possibili sui pesci che si desiderano allevare, per arrivare veramente a capire le loro abitudini, i loro bisogni e i loro comportamenti.

Traduzione dell'articolo:
"Understanding fish stocking guides" di INJAF
sul sito di INJAF - It's Not Just A Fish che potete leggere al link seguente nella versione originale in inglese.

Living on th edge - Marcus Wallinder

Si vede spesso parlare di ‘assortimento’ su siti internet e forum quando si tratta di pesci. Ma che cosa significa esattamente? Per assortimento si intendono il numero e le specie di pesci che possono essere felicemente alloggiate in un dato acquario. Ci sono diversi metodi per calcolare il numero e le dimensioni dei pesci che l’acquario sarà in grado di accogliere, tuttavia con l'enorme varietà di pesci disponibile in commercio, è impossibile impostare un metodo di calcolo che vada bene per tutti.

Questo articolo si propone di aiutarvi ad applicare i vari metodi a specie diverse. Capire le cose dal punto di vista dei pesci vi aiuterà a dare un senso alle varie guide e calcolatori per l’assortimento che potrete incontrare durante le vostre ricerche.

Prima di arrivare a questo prendiamoci un po' di tempo per pensare a un paio di cose fondamentali per quanto riguarda i pesci che si desiderano allevare. La nostra esperienza ci dice che ci sono due cose principali che influenzano spesso i tipi di pesce che si scelgono.

Ho davvero voglia di allevare un...

Alcune persone hanno messo il cuore sull’allevamento di una particolare specie e allestiscono il loro acquario soprattutto per essa. Se avete messo il cuore su un particolare pesce, la prima cosa da fare è ricercare tutto quello che gli è necessario, il più che è possibile. Se, una volta che avete fatto tutte le vostre ricerche, diventerà chiaro che non potete accogliere il pesce dei vostri sogni, avrete bisogno di trovare un pesce alternativo da allevare. Indipendentemente da quanto ne volete uno, se non è possibile accoglierlo come si deve allora non dovreste comprarlo. Purtroppo il 'va bene quasi abbastanza' non va bene abbastanza.

Ho spazio solo per un acquario di dimensioni...

Se decidete prima sull'acquario, allora avrete bisogno di trovare i pesci che potranno viverci felicemente. Le dimensioni dell’acquario detteranno le specie.

Allora, come faccio a sapere di che dimensioni dell’acquario ha bisogno il pesce dei miei sogni?
Se ho spazio solo per un acquario di dimensioni... come faccio a sapere che specie ci potranno vivere felicemente?

Ci sono diverse cose che dovete considerare quando scegliete i pesci in base all’acquario. Il numero di cose a cui dovete pensare potrebbe sembrare scoraggiante, ma una volta che si inizia a guardare le cose dal punto di vista di un pesce tutto inizia a venire spontaneo.

Quindi, cominciamo a pensare come un pesce...

Le potenziali dimensioni massime degli adulti

Assicuratevi di conoscere le dimensioni massime potenziali da adulti dei pesci, in quanto queste sono le dimensioni che è necessario prendere in considerazione quando si sceglie un acquario per loro. INJAF consiglia i seguenti siti web per controllare le potenziali dimensioni massime dei pesci adulti:

Se trovate un sito in cui si indicano dimensioni molto più piccole, per favore non siate tentati di usarle per i vostri calcoli.

I pesci grandi hanno bisogno di più spazio di manovra. Anche se un pesce grande può essere naturalmente sedentario, avrà comunque bisogno di un acquario bello grande, in modo che abbia spazio per nuotare quando vuole. È necessario considerare più della sola lunghezza, però. Alcuni pesci sono molto alti. Gli scalari per esempio crescono molto in altezza quindi hanno bisogno di un acquario profondo per dare loro abbastanza spazio 'dall’alto verso il basso'.

Alcune delle 'regole' per l’assortimento si riferiscono al numero di 'pollici / cm di pesce' che un acquario è in grado di supportare. Questo si riferisce solo alla lunghezza dei pesci. ‘30 cm di pesce’ possono variare notevolmente quindi è necessario prendere in considerazione anche le altre dimensioni del pesce. 30 cm di pesce potrebbero essere circa otto neon o un grande ciclide. Otto neon sono nel complesso significativamente più piccoli di un grande ciclide.

Si tratta di un pesce che vive solitario o in branco?

Assicuratevi di sapere se preferisce vivere da solo, o ha bisogno di un branco di altri della sua stessa specie. Alcune specie sono molto felici di vivere da sole, o con altre specie, e non hanno bisogno di compagni della loro stessa specie. Alcuni pesci sono aggressivi verso i propri simili e quindi non devono essere allevati insieme. Se il pesce è una specie da branco significa che ha bisogno di vivere con un gruppo di altri della sua stessa specie. Il numero minimo accettato per un branco è di almeno sei, ma più sono meglio è, per quanto riguarda le specie da branco. Molti pesci da branco sono piuttosto piccoli, ma sommando le dimensioni di un branco diventano improvvisamente molto più grandi e hanno bisogno di molto più spazio di quanto si poteva aver pensato.

È compatibile con le altre specie?

Controllate se può vivere con altre specie o se si preferisce un acquario ‘monospecifico’ (con un’unica specie). Un acquario monospecifico è una vasca dedicata ad una particolare specie e che ospita solo quella specie. Se volete che i vostri pesci vivano in una comunità, è necessario essere sicuri di avere spazio sufficiente per ospitarli tutti, con tutte le loro diverse esigenze.

E' territoriale?

Alcune specie possono essere molto territoriali. Se un pesce è territoriale, avrà bisogno di un acquario grande abbastanza per poter stabilire un territorio di dimensioni adeguate. Alcune specie sono felici di vivere con altri della loro specie, o anche di specie diverse, a patto che ognuno abbia spazio sufficiente per stabilire il proprio territorio. Se non c'è abbastanza spazio perché ogni pesce abbia il territorio di cui ha bisogno, ci possono essere scontri che possono causare lesioni e persino la morte. Certamente comunque i pesci troveranno molto stressante non poter avere il territorio di cui hanno bisogno.

E' un atleta o un gran pigrone?

Guardate il modo in cui nuota; è un nuotatore attivo e veloce o gironzola soltanto, o trascorre gran parte del suo tempo nascosto o seduto? Nuota in brevi, taglienti tragitti ad alta velocità? Le specie molto atletiche, come i danio, hanno bisogno di vasche molto lunghe per permettere loro di zippare in giro ad alta velocità. I danio sono piuttosto piccoli, quindi si potrebbe pensare che possano star bene in vasche più piccole. Ma il modo in cui nuotano significa che hanno bisogno di un acquario molto più grande di quello che le loro sole dimensioni potrebbero far credere.

Quale zona dell’acqua preferisce?

Alcuni pesci, i pesci rossi ad esempio, useranno tutta la profondità e la lunghezza d'acqua a loro disposizione; a loro piace rovistare nel substrato, scegliere i bocconi dalla superficie e nuotare in giro a mezz'acqua per giocare con piante e, in generale, interagiscono tra di loro e con gli arredi. Altri pesci, come ad esempio alcuni tipi di pesce gatto (tipo Corydoras o Loricaridi), preferiscono vivere sul fondo dell’acquario; si alimentano sul substrato e preferiscono trascorrere il loro tempo vicino al fondo, sotto alle piante e agli arredi. Altri preferiscono vivere vicino alla superficie, i pesci combattenti (Betta splendens), per esempio. Questi pesci si nutrono sulla / vicino alla superficie e a loro piace riposare sulla cima delle piante. Queste diverse preferenze avranno un impatto sulla forma, e quindi le dimensioni, dell’acquario dove i pesci potranno stare bene.

Che tipo di 'carico organico' dà?

In generale più grande è il pesce e più rifiuti produce. Questo è spesso definito come 'bioload', o carico biologico/carico organico. Un pesce con un alto carico organico avrà bisogno di una grande massa d'acqua e grandi filtri per diluire i rifiuti e dare abbastanza spazio ai batteri filtranti perché possano svolgere il loro lavoro in modo sicuro. Quando si considera il carico organico è necessario guardare alla forma complessiva del pesce, non solo la lunghezza. Ad esempio, un pesce rosso fantasia potrebbe non essere particolarmente lungo, ma avere un corpo alto e rotondo, per cui la sua massa è abbastanza grande. Provate a pensare quanta acqua la forma dei pesci adulti sposterà nella vasca, questo vi aiuterà a immaginare il carico organico.

Quando si considera il carico organico è necessario considerare la dieta dei pesci. Che cosa mangiano, e quanto? Alcuni pesci producono grandi quantità di rifiuti per la loro dimensione del corpo, mentre altri hanno sistemi digestivi più efficienti. Gli erbivori, per esempio, tendono a produrre un bel po' di rifiuti in più, in quanto hanno bisogno di mangiare tantissimo, in modo da ottenere abbastanza nutrienti. Considerate l'effetto che i rifiuti avranno sulla qualità dell'acqua. Gli erbivori producono 'rifiuti vegetali' mentre i carnivori producono 'rifiuti da animale morto'; considerate se questo avrà effetti diversi sulla quantità di inquinamento prodotto e se i rifiuti saranno abbattuti dai batteri del filtro.

I pesci espellono ammoniaca attraverso le branchie mentre respirano, anche questo fa parte del carico organico. Un pesce molto attivo con un elevato metabolismo probabilmente respirerà di più rispetto ad un pesce sedentario delle stesse dimensioni, così da quel punto di vista può dare un maggiore carico organico.

L'arricchimento ambientale, gli arredi e le attrezzature

Tutti i pesci hanno bisogno di una qualche forma di arredamento e arricchimento ambientale. Tutti gli arredi, come legni, piante e rocce, occupano spazio nella vasca, quindi sarà necessario tenere conto di questo quando si valutano quali dimensioni di vasca soddisferanno le specie scelte. Alcuni pesci amano gli acquari fittamente piantumati, le vasche molto piantumate possono lasciare poco spazio per nuotare, quindi sarà necessario tenere conto di un po’ di spazio aggiuntivo per le zone di acque libere. Altri hanno bisogno di grotte, tronchi cavi e in generale nascondigli per aiutarli a sentirsi sicuri. Per pesci più grandi questi nascondigli dovranno essere abbastanza grandi da ospitarli comodamente, per cui, naturalmente, prevedete un po’ di spazio per questo nella vasca.

Anche i filtri interni occupano spazio, così come i raccordi, le bocchette, ecc. dei filtri esterni. Ci deve essere uno spazio adeguato per permettere all'acqua di circolare. Anche le pietre porose hanno bisogno di spazio, altrimenti i pesci possono finire nella ‘lavatrice’ di una corrente! Le dimensioni dell’acquario devono accogliere ‘mobili, infissi e arredi’ dei pesci, nonché i pesci stessi.

Allora, come faccio ad applicare il mio 'pensare come un pesce' alle guide e ai calcolatori per l'assortimento?

Qui di seguito ci sono alcuni dei metodi comunemente citati e usati. Avrete notato che queste 'regole' generalmente utilizzano misure imperiali invece di metriche. Abbiamo aggiunto anche le versioni metriche, perché attualmente sono le più frequentemente utilizzate, e questo evita anche qualsiasi confusione tra galloni UK e US. Tenete a mente che i galloni US sono più piccoli di quelli UK, per cui qualsiasi regola per l’assortimento dei pesci che si riferisce a galloni dovrebbe essere presa come se si riferisse a galloni UK. Tenete presente, inoltre, che la conversione dal sistema metrico a quello imperiale non è esatta e comporta un po' di arrotondamento in eccesso o in difetto.

La regola 'pollice per gallone' / 1 cm per 2 litri

Questa è una regola citata spesso per l’assortimento di una vasca. Il volume d’acqua di un acquario va comparato alla lunghezza dei pesci adulti e completamente sviluppati che ospiterà. La lunghezza dei pesci è talvolta indicata come ‘centimetri di pesce’.

Un acquario di 100 litri è uguale a 22 galloni, quindi secondo questa regola è in grado di ospitare 22 pollici di pesci adulti. La versione metrica di questo sarebbe che 100 litri possono contenere 50 cm di pesci adulti.

Pensando come un pesce, possiamo vedere che ci possono essere alcuni difetti in questa regola. La lunghezza media di un acquario da 100 litri è circa 90cm o 36 pollici. 22 pollici / 50 cm di neon possono andare bene in una vasca di queste dimensioni (circa quattordici neon). Ma due ciclidi di 11 pollici / 25cm difficilmente sarebbero in grado di muoversi.

Questa regola non tiene comunque in considerazione la forma della vasca. Si guarda solo al volume. Un acquario da 100 litri potrebbe essere alto e corto, o lungo e poco profondo. La forma quanto il volume detterà quali specie potranno esservi alloggiate.

La regola dell’area della superficie - 12 pollici quadrati per ogni pollice di pesce / 30 cm quadrati per ogni cm di pesce

La superficie è molto importante in quanto è l’area superficiale che permette lo scambio di gas con l'aria, e aiuta l'ossigeno ad entrare nell'acqua. I pesci respirano ossigeno attraverso le branchie, ed espirano anidride carbonica. La superficie è dove avviene lo scambio di gas. Una grande superficie significa che più ossigeno può entrare in acqua, e più anidride carbonica può uscire. Una superficie più ampia è quindi in grado di supportare più pesci di una più piccola.

Prendendo di nuovo un acquario di 100 litri come esempio, ammesso che sia circa 36 pollici / 90 cm di lunghezza e 12 pollici / 30 cm di larghezza, questo significa che l’acquario potrà contenere 36 pollici / 90 cm di pesci adulti.

Ma ricordate di pensare come un pesce... un banco o una comunità di piccoli pesci andrebbero bene, ma tre ciclidi da 12 pollici / 30 cm no.

La regola non considera il volume; un acquario con una grande superficie può essere estremamente basso e quindi inadatto ad alcune specie più grandi.

La regola sei volte la lunghezza

Questa regola è stata creata dalla rivista Practical FishKeeping. Utilizza le dimensioni massime potenziali dei pesci adulti per calcolare le dimensioni minime della vasca necessaria. La regola raccomanda che l’acquario sia almeno sei volte la lunghezza massima potenziale del pesce adulto per quanto riguarda la lunghezza della vasca, e almeno due volte la lunghezza massima potenziale del pesce adulto per larghezza e profondità. Quindi, un pesce che può potenzialmente crescere fino a 12 pollici / 30cm avrà bisogno di un acquario di almeno 72 x 24 x 24 pollici / 180 x 60 x 60 cm.

Quindi questo vuol dire che un neon non starebbe male in una vasca lunga 10 pollici / 25 cm? No, ai neon piace vivere in branchi, per cui hanno bisogno di acquari abbastanza grandi da ospitarne un banco.

Questa regola è più utile se applicata a pesci più grandi, in quanto considera le dimensioni minime della vasca di cui hanno bisogno i pesci grandi. Un oscar completamente cresciuto potrebbe raggiungere 16-17 pollici / 40-43 cm di lunghezza, il che significa che avrebbe bisogno di un acquario lungo 8 piedi e 6 pollici / 2 metri e 60 cm.

Filtrazione

Le regole del volume e dell’area della superficie sono state concepite qualche tempo fa, quando i metodi di filtraggio non erano così efficaci come lo sono ora. Sistemi di filtrazione più efficienti rendono più facile mantenere l'acqua pulita. I grandi filtri moderni comportano che gli acquari possano supportare un numero maggiore di pesci senza far soffrire la qualità dell'acqua, quindi non è irragionevole aumentare leggermente l’assortimento dai numeri suggeriti da queste due regole.

Ottimizzare le regole per più pesci

Facendo le vostre ricerche, potreste scoprire che per alcune specie sono spesso date delle 'dimensioni di partenza' raccomandate, con volume / dimensione aggiuntivi per ogni pesce in più. Queste raccomandazioni sono spesso per i pesci più grandi, o per quelli che vivono in banco, che richiedono certe dimensioni per un pesce, o un banco, ma non richiedono l’aggiunta delle stesse dimensioni per un pesce in più, o per qualche aggiunta al banco.

Per esempio, un oscar può richiedere un acquario di 8 piedi e 6 pollici / 2 metri e 60 cm di lunghezza, ma una coppia riproduttiva di oscar non richiede un acquario lungo 5 piedi / 5,2 metri. Un singolo botia pagliaccio richiederà un acquario di oltre 6 piedi / 180 cm di lunghezza, ma ai botia pagliaccio piace vivere in banchi. Sei botia pagliaccio non avranno bisogno di un acquario lungo oltre 36 piedi / 10 metri (anche se sarebbero molto felici in un acquario di quelle dimensioni!). In questa situazione è necessario tornare a pensare come un pesce e guardare altri fattori, come le richieste di volume dell’acqua, spazio per il nuoto e filtrazione.

Informazioni aneddotiche

Siate molto cauti sulle informazioni aneddotiche. Ci sarà sempre qualcuno che ha tenuto una specie in un acquario non adatto sostenendo che 'era felice' o 'stava bene'. Allo stesso modo ci saranno sempre quelli che sosterranno che 'il mio pesce non è mai diventato così grande per cui le dimensioni massime indicate su tutti quei siti e in tutti quei libri devono essere sbagliate'. Ci sono sempre quelli che distorcono le informazioni per ottenere la risposta che vogliono. Noi di INJAF siamo concentrati sulle migliori pratiche in quanto questo è ciò che renderà l'esperienza di allevamento dei pesci un sano successo per voi e i vostri pesci. Vogliamo che i vostri pesci stiano bene, e questo è molto diverso dalla semplice sopravvivenza.

Così dove vi lasciamo con il tentativo di capire quello di cui i vostri pesci hanno bisogno?

La prima cosa che possiamo vedere è che nessuna delle regole accettate va bene per tutti i pesci, non c'è una regola 'taglia unica'. Tutte hanno i loro pro e contro.

In sintesi…

  • La regola pollice per gallone / 1 cm per 2 litri non funziona per i pesci grandi

  • La regola dell’area della superficie non funziona bene per i pesci grandi

  • La regola 6 x non funziona per i pesci piccoli, o quelli da branco

La risposta è fare più ricerche possibili sui pesci che si desiderano allevare, e arrivare veramente a capire le loro abitudini, i loro bisogni e i loro comportamenti. Se capirete bene i vostri pesci e avrete studiato le loro necessità sarete in grado di combinare gli elementi appropriati di tutte le regole date, e giungerete ad una conclusione adeguata che dimostrerà che avete compreso l'ambiente di cui i pesci hanno bisogno per stare bene.

INJAF ha ulteriori informazioni su:

Do fish grow to the size of their tank?

Autore: INJAF

Aggiungi un commento

Avviso per chi vuole lasciare un commento: Questo è un sito amatoriale, che vuole diffondere una maggiore conoscenza e consapevolezza sulle specie allevate in acquario, ed è gestito da una sola persona. Se avete qualche commento da fare riguardo al sito o a questa pagina siete i benvenuti, ma per richieste d'aiuto e/o consigli per il vostro acquario è meglio rivolgervi dove ci sono più persone in grado di rispondervi, come i forum dedicati, posso consigliarvi i miei preferiti, acquariofiliafacile.it e acquarioacquadolce.it, per serietà ed attendibilità, ma ce ne sono molti altri :)

By submitting this form, you accept the Mollom privacy policy.