Attenzione

Dove finire

Cosa fare se non si vuole più tenere l'acquario?

Crypto Company - Una lumaca del genere Physa passeggia su una Cryptocoryne - Foto © Marcus Wallinder

Io non sono solo un pesce (Injaf)

Dove finire

Può succedere per qualsiasi motivo di non volere/potere più proseguire nell'allevamento dei pesci, e di dover trovare loro una sistemazione: in questo caso non è mai troppo ribadire che pesci, crostacei, anfibi ecc., qualsiasi creatura si allevi in acquario/terrario, NON VANNO MAI IN NESSUN CASO RILASCIATI, O MEGLIO ABBANDONATI, IN NATURA, nemmeno se si pensa di abbandonarli dove ci sono già esemplari della stessa specie, e nemmeno se avessimo l'occasione di riportare un pesce nel posto esatto dove l'avevamo catturato.

Le specie tropicali o comunque non autoctone non vanno abbandonate in natura perché o non possono sopravvivere, e quindi in questo modo ci si fa solo un alibi che vale quanto abbandonare i cani in autostrada, o, cosa ben più grave, se riescono a sopravvivere possono provocare danni incalcolabili alla flora/fauna locale. Le specie che riescono a sopravvivere occupano le nicchie ecologiche delle specie autoctone, e spesso riescono a proliferare a danno di queste, che diventano sempre più rare. Inoltre, sia le specie tropicali che quelle nostrane, in acquario possono venire a contatto con malattie/batteri/parassiti/ecc. che si portano dietro se reinseriti in un ambiente naturale, e anche questo ovviamente può provocare gravi danni, per cui come detto sopra anche i pesci non tropicali ma catturati in natura e messi in acquario (non si dovrebbe fare ma si sa che c'è chi lo fa) non vanno reimmessi in natura, nemmeno nello stesso posto della cattura, perché potrebbero portarsi dietro malattie micidiali.

Inoltre vale la pena ricordare che abbandonare i pesci in natura non è 'farli vivere felici in libertà' ma è abbandonare delle creature abituate ad un ambiente protetto e a mangiare regolarmente, in un posto estraneo in balia di freddo, fame e predatori.

Perché abbandonare un cane in autostrada è un reato e abbandonare un pesce con le stesse identiche modalità non solo non viene considerato disdicevole, ma addirittura c'è chi pensa che possa essere 'felice' di essere stato abbandonato???

Se volete liberarvi dei vostri pesci/anfibi/ecc. dovete trovar loro una sistemazione in un altro acquario o comunque in un ambiente "protetto" da contaminazioni con l'esterno: potete chiedere ad amici/parenti con acquario, portarli a qualche negoziante, cercare qualche associazione acquariofila presente nel territorio che possa prenderli, o anche contattare le più vicine associazioni animaliste/ambientali, che sapranno certamente consigliarvi per il meglio.

Riferimenti & Link
Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.

Testo semplice

  • Nessun tag HTML consentito.
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.
  • Indirizzi web ed indirizzi e-mail diventano automaticamente dei link.

Per approfondire:

Blue and green - Foto © Marcus Wallinder

Avere un acquario non significa avere un soprammobile pieno d'acqua e di pesci di cui non si sa neanche il nome, ma è vero e proprio allevamento di esseri viventi, che per rimanere in salute hanno bisogno che i loro bisogni vengano rispettati

Symphysodon aequifasciatus - Foto © Hristo Hristov

Avere un acquario non significa avere un soprammobile pieno d'acqua e di pesci di cui non si sa neanche il nome, ma è vero e proprio allevamento di esseri viventi, che per rimanere in salute hanno bisogno che i loro bisogni vengano rispettati

Un pesce rosso fantasia (quello più grande!) ha una coda doppia e la forma del corpo compatta e arrotondata. Rocket era 30 cm di lunghezza e 30 cm di altezza da punta della pinna a punta della pinna, e pesava circa mezzo chilo... Foto © Injaf

Analisi dettagliata e completa di un falso mito acquariofilo che purtroppo è molto diffuso e che come vedremo deriva da una mancata o superficiale conoscenza delle esigenze dei pesci che vogliamo allevare - tratto e tradotto da un articolo di INJAF

Hillside - Foto © Marcus Wallinder

Avere un acquario non significa avere un soprammobile pieno d'acqua e di pesci di cui non si sa neanche il nome, ma è vero e proprio allevamento di esseri viventi, che per rimanere in salute hanno bisogno che i loro bisogni vengano rispettati

Questi piccoli simpatici squali argentati giovanissimi (Balantiocheilos melanopterus) non rimarranno così per sempre, presto supereranno i 30 cm di lunghezza e devono essere tenuti in gruppi - Foto © fishtanksandponds.co.uk (Injaf)

Perché è così importante fare ricerche e quali informazioni bisogna cercare PRIMA di comprare qualsiasi pesce o creatura acquatica - tratto e tradotto da un articolo di Suey (Injaf)

Lost in space - Foto © Marcus Wallinder

Avere un acquario non significa avere un soprammobile pieno d'acqua e di pesci di cui non si sa neanche il nome, ma è vero e proprio allevamento di esseri viventi, che per rimanere in salute hanno bisogno che i loro bisogni vengano rispettati

Cardinali (Paracheirodon axelrodi) e tetra neri (Hyphessobrycon herbertaxelrodi) in acquario - Foto © Meethepet.com

Si, lo so che cuccioli non è il termine esatto, ma rende l'idea per chi compra pesci in negozio pensando che rimarranno per sempre così come li ha comprati

Hold on! © Marcus Wallinder

Avere un acquario non significa avere un soprammobile pieno d'acqua e di pesci di cui non si sa neanche il nome, ma è vero e proprio allevamento di esseri viventi, che per rimanere in salute hanno bisogno che i loro bisogni vengano rispettati

Broken house - Un guscio di lumaca vuoto e rotto - Foto © Marcus Wallinder

Avere un acquario non significa avere un soprammobile pieno d'acqua e di pesci di cui non si sa neanche il nome, ma è vero e proprio allevamento di esseri viventi, che per rimanere in salute hanno bisogno che i loro bisogni vengano rispettati

Lo riconoscete il vostro Pangasius da adulto?

Bisogna informarsi bene prima di comprare dei pesci per il proprio acquario, perché non tutti sono adatti al nostro acquario

Bolle sulla superficie dell'acqua - Foto © Marcus Wallinder

Quando si tratta di allestire un acquario, soprattutto i principianti hanno delle difficoltà su questioni che, a un iniziato, sembrano banali, ma che, evidentemente, tanto banali non sono. Per cui, ecco un elenco dei punti più ostici per chi inizia questa affascinante avventura - articolo di Walter Peris

Danio rerio - Foto tratta da Acquariofacile.wordpress.com

I pesci non sono il ramo stupido dell'albero genealogico degli animali. Più li studiamo, più scopriamo che essi sono in grado di apprendere procedure complesse e mostrano un discreto grado di successo nella risoluzione di problemi.